Loading

The Alison August SALE! 🎉 25% Off PDF Certs & Diplomas!📜 Ends in : : :

Claim Your Discount!
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

I punti chiave di questo modulo sono: I settori energetici in transizione sono cambiati, dobbiamo essere in grado di avere la capacità di non essere disturbati da queste transizioni e di poter far fronte a queste transizioni e quindi alla sicurezza energetica. Le implicazioni in termini di sicurezza dove vogliamo disporre di forniture energetiche affidabili, quindi l'obiettivo della nostra politica energetica sarà cercare di aumentare la sicurezza. Nella maggior parte dei settori energetici, soprattutto quando guardiamo ai combustibili fossili, ci sono impatti ambientali negativi, ci sono impatti negativi per la salute umana e uno degli obiettivi delle politiche energetiche è quello di ridurre gli impatti ambientali e di salute umana. Vogliamo guardare alle nuove tecnologie e accelerare il loro cambiamento tecnologico legato all'energia. La tazza in polistirolo è circa una quarta questa massa della tazza di carta. Tuttavia, l'energia specifica per kg è molto più alta per la tazza di polistirolo e per quella così, ma comunque l'energia totale e bosa inferiore a quella della tazza di carta. La tazza massa l'energia specifica materiale e poi basata su questo quando si moltiplica questo, questo ti dà energia incarna o l'energia per tazza. C'è un input di energia lorda che viene dall'olio e poi c'è un output energetico netto. Questo va alla tua economia. Ci sono piante più efficienti, forse ci sono quelle supercritiche, e ce ne sono alcune che stanno operando con un record di emissioni decisamente più scadente.Negli anni '1970s e' 1980s i periodi di payback dell'energia fotovoltaica erano alti, il che significava che ci vorrebbero un gran numero di anni per quell' energia da ripagare e per qualsiasi nuova fonte che consideriamo rinnovabili, possiamo calcolarlo e vedere se è fattibile o meno. L'energia cumulata sul lato vita è l'input energetico diviso per il numero di anni nella produzione annuale.Poiché gli edifici complessivi sono importanti, il 30 al 40% dell'energia totale utilizzata è abbinato agli edifici e, se possiamo progettare gli edifici in modo che l'energia del ciclo di vita utilizzato sia drasticamente inferiore poi possiamo utilizzare le rinnovabili per fornirci e, possiamo avere una soluzione sostenibile che sia distribuita. Su base CO2 se si confronta un processo termochimico con la biomassa, allora è possibile andare avanti e rendere il processo termochimico con il PV per l'ausiliare e, il processo termochimico si scopre meglio dell'opzione PV idrometallurgica. Ci sono una molteplicità di possibilità diverse in termini di percorsi e quando facciamo i piloti iniziali e gli esperimenti, si può utilizzare l'analisi del ciclo energetico e della vita e l'impronta di carbonio come base per effettuare questo confronto. Analizziamo le transizioni nel settore elettrico, possiamo osservare le transizioni nel settore dei trasporti. Quindi soprattutto veicoli elettrici, veicoli a idrogeno, veicoli per biocarburanti, trasporto pubblico, biking e camminatori e che cercano di ridisegnare gli edifici, le città, gli spazi di lavoro e poi le transizioni in cucina, passiamo da combustibili solidi che vengono utilizzati tradizionalmente alle rinnovabili moderne.