Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ciao, benvenuto a questo corso NPTEL MOOC su Manutenzione e riparazione di Strutture Concrete. Oggi è la quarta lezione e ci concentreremo sulla corrosione dei metalli incorporati.
 
E questo è lo schema di questo modulo sulla corrosione del metallo incorporato. Nelle precedenti lezioni abbiamo già coperto il significato della corrosione, dei fondamentali della corrosione, dei meccanismi di corrosione indotti dalla carbonazione, dei meccanismi di corrosione indotti dal cloro e nell'ultima lezione, abbiamo parlato di come gli sconti in acciaio nudo, quali sono le sfide legate alla qualità degli sconti in acciaio nudo e cosa da garantire.
 
E poi oggi parleremo degli sconti in acciaio rivestito, principalmente del rivestimento metallico e del rivestimento non metallico e anche degli sconti non metallici, che anche oggi avremo una brevissima seduta.
 
Quindi questo è un recap e avete già visto questa slide. Quindi essenzialmente, quello che copriremo oggi è questo tipo 7, 8, 9 e 10, su rebar in acciaio galvanizzato, rebar rivestito in resina epossidica, cemento polimero rivestito in resina e sconti di polimeri rinforzati in fibra.
 
Così prima, parliamo di sconti in acciaio galvanizzato o di rinforzo in acciaio galvanizzato. Queste sono le due specifiche disponibili per la selezione o qualificazione del tipo di questo tipo di sconto. ASTM A767 e IS standard 12594. Come si fa questa galvanizzazione? Quindi il primo processo è quello di pulire gli sconti, perché dal mulino in acciaio quando raggiunge questa unità di galvanizzazione potrebbero avere qualche sporco terreno o olio o altro. Qualunque cosa sia sul rebar in acciaio, deve essere pulito.
 
Per quel qualsiasi rivestimento, che quando facciamo prima cosa fare è assicurarsi che la superficie delle superfici metalliche molto ben preparate o pulite. Quindi questo viene fatto in questo processo qui fino a qui e poi viene essiccato e dopo di che la barra di acciaio è immersa in un bagno di zinco, che è a 450 gradi celsius circa e poi che lo zinco viene aggiunto alla superficie dell'acciaio e poi lo si permette per il raffreddamento e un'ulteriore ispezione prima che l'acciaio venga inviato fuori dalla fabbrica.
 
Ora cosa c'è in questo rivestimento di zinco? Tipicamente ci saranno quattro strati dello zinco, che si formano potete vedere qui, questo è l'acciaio nudo e poi avete questo strato molto sottile di fase gamma qui e poi un altro strato qui e poi potete vedere un altro confine da qualche parte qui e poi questa è la pura regione di zinco.
Così essenzialmente ci sono circa quattro regioni, che potete vedere in questo. A causa di questo e l'acciaio viene protetto e la cosa principale da notare qui è, anche lo strato esterno hai circa 70 DPN durezza, che è molto meglio dei tipici rivestimenti non metallici e a causa di questa elevata durezza, bisogna non essere gestiti in modo molto delicato. Si può gestire come facciamo in un normale cantiere. La movimentazione grezza non crea davvero molto problema per questo tipo di acciaio.
 
E questo è un esempio, solo per mostrarti come lo zinco corrode e potrai avere davvero una perdita di spessore significativa. Questa particolare corrosione dello zinco aiuta l'acciaio da un'ulteriore corrosione o in altre parole la protezione galvanica è abilitata a causa di questo rivestimento di zinco. E qui potete vedere qui la superficie in acciaio, questo non è affatto corroso, ma la perdita di spessore avviene solo per il rivestimento di zinco.
 
E un grande vantaggio di questo tipo di acciaio o rebar rivestiti è che il rivestimento stesso è molto uniforme su tutte le superfici in acciaio; perché gli sconti in acciaio di solito avranno un sacco di creste, avrà le costole, come potete vedere qui su questo bar, ci sono molte superfici ineguagliate sulla superficie dell'acciaio e questo rivestimento zincato sta effettivamente fornendo un rivestimento uniformemente spesso. Come vedete qui, è molto uniforme qui anche e su questo anche si può vedere che è molto uniforme in tutta questa regione. Quindi si ottiene un rivestimento uniformemente molto bello in superficie in acciaio, che è un ottimo
vantaggio.
 
E lasciateci dire durante la movimentazione grezza o addirittura piegando gli sconti in acciaio, il rivestimento viene danneggiato o viene sbucciato in alcune località come questa, qui l'acciaio viene esposto. Qui si ha un piccolo danno e l'acciaio viene esposto in quella regione. Tuttavia, poiché questo rivestimento è direttamente a contatto con l'acciaio, aiuta a proteggerlo nell'uso dell'azione galvanica. In altre parole, si ha una protezione galvanica molto ben fornita anche se ci sono un po' di danno sulla superficie dell'acciaio, che è un vantaggio enorme, soprattutto quando si parla di movimentazione grezza nei nostri cantieri edili, e anche per piegarsi, è molto bello.
 
Ora è stato riportato che quando l'acciaio rivestito galvanizzato è immerso in cemento o è incorporato in cemento, a causa dell'altissimmo pH del cemento fresco, questo idrossiczinato di calcio si forma all'inizio. In altre parole, quando il pH del cemento è maggiore di 13, alcune persone dicono 13,1, 13,3, comunque, prendiamoci per questa classe, diremo quando il pH è maggiore di 13, c'è una possibilità di questo idrossitinato di calcio, che si forma sulla superficie di zinco e seguendo la quale ci sarà una reazione di evoluzione dell'idrogeno. E in questa evoluzione dell'idrogeno, l'idrogeno che viene rilasciato dove dalla reazione si farà un po' di piombo a una debonatura di questo cemento dalla superficie di zinco. Quindi la perdita obbligazionaria è possibile e tuttavia, questo è stato come una preoccupazione in passato e le persone hanno effettivamente provato una tecnologia diversa e oggi abbiamo la tecnologia disponibile, che impedirà questa perdita obbligazionaria.
Prima di andare a quella cosa di perdita di legame, un'altra cosa che volevo citare e c'è un ampio range di passaggi a pH che potete vedere qui il tasso di corrosione è molto basso quando il pH è in questo rang.
 
Quando il cemento si indurisce nel lungo periodo, anche se il pH è di circa 8, si ha ancora una velocità di corrosione molto bassa. Questo è un ottimo vantaggio, quando si parla di corrosione indotta da carbonation e cose del genere.
 
Così stiamo tornando a come le persone superano questo numero associato all'evoluzione dell'idrogeno e alla perdita obbligazionaria. L'aggiunta di cromati è stata provata e poi si è scoperto che quando si aggiungono cromati a questo rivestimento di zinco, la perdita di legame in realtà non c'è davvero. Potete vedere qui, quando non c'è il cromato si vede la forza obbligazionaria è di circa 4 - 5 e quando si aggiunge cromato a diverse concentrazioni, si ottiene la forza di legame è di circa 7. Possiamo quindi dire che se hai il rivestimento di zinco con cromato, non hai proprio bisogno di preoccuparti della perdita di forza obbligazionaria.
 
Anche un altro vantaggio è che questa corrosione di zinco non provoca screpolature del cemento. Ad esempio, se si parla di un rebar in acciaio non rivestito, quando c'è una leggera corrosione che può portare a screpolature della copertura concreta. Su quella slide ho accennato, può essere addirittura inferiore a 1 mil e che può addirittura portare a screpolare la copertura concreta. Ovviamente dipende dalla resistenza alla trazione della copertura in cemento, ma ancora nella maggior parte dei casi può portare a screpolature significative. Questo non avviene in caso di prodotti di corrosione dello zinco, perché i prodotti di corrosione zincati sono allentati e polverosi in natura e poi meno voluminosi. Non accetta le sollecitazioni espansive sul concreto. E se a seconda della porosità del calcestruzzo può effettivamente oscolare nei pori del calcestruzzo vicino alla superficie dell'acciaio o vicino alla superficie di zinco.
 
Così si tratta di una caratteristica molto buona o di vantaggio di questo rebar in acciaio zincato o galvanizzato, perché la screpolatura della copertura in cemento può essere anche ritardata o minimizzata.
Altre cose molto importanti su questo tipo di sconti sono i parametri di corrosione o parametri molto cruciali per determinare la vita di servizio dei sistemi con rebar in acciaio HDG. Quindi per primo parametro parleremo di soglia di cloruro che è di circa 2 - 4 volte superiore a quella dell'acciaio non rivestito. La soglia di cloruro è la quantità di cloruro che è necessaria per avviare la corrosione e tale importo è di circa 2 - 4 volte superiore a quello richiesto per l'acciaio non rivestito che significa che è necessario più tempo per avviare la corrosione o la vita di servizio può essere potenziata.
 
 
 
E anche lo zinco ha una gamma di passivazione molto più ampia quando si parla di corrosione indotta da carbonazione, questo gioca un ruolo importante. Diciamo che avete un ambiente di carbonazione molto severo o le condizioni ambientali sono molto severe o in altre parole la gamma di umidità è molto ideale per la carbonazione da verificare e poi in tal caso vedrete che il pH del cemento riduce. Il pH del cemento riduce da circa 12,5 o qualcosa, se è inferiore a 9, poi si avrà una emissione di carbonizia, ma in caso di rivestimento di zinco può addirittura andare più giù o anche a un pH inferiore a 9, la velocità non è quella significativamente elevata, diversamente da quanto accade con l'acciaio non rivestito.
 
E d'altronde un'altra cosa è il tasso di corrosione, nella nostra discussione di service slab abbiamo discusso che c'è una fase di iniziazione e poi c'è una fase di propagazione. Anche per la fase di propagazione, questo significa anche se lo zinco ha iniziato la corrosione, il tasso di corrosione va molto meno rispetto all'acciaio non rivestito. Quindi, tutti questi porteranno ad una vita di servizio più lunga. Quindi c'è sicuramente un vantaggio di andare per gli sconti in acciaio zincato o galvanizzato.
 
E la gente l'ha usato in molte strutture. Questo è un tempio a Sud Chennai e questo è un ponte all'estero dove, ma solo la cosa è il costo. Il costo è molto di più, 2 - 3 volte più di quello dell'acciaio non rivestito. Ma penso che a seconda del tipo di struttura che state costruendo, dell'importanza di quella struttura e se volete davvero cercare il costo del ciclo di vita non l'investimento immediato o capitale, se state davvero guardando al costo del ciclo di vita, potreste trovare che l'uso di questo tipo di acciaio rivestito sia davvero benefico.
 
Ora guardiamo agli sconti in acciaio rivestito in fusione. Anche questo è ampiamente utilizzato. Visto come una tecnologia, qual è un meccanismo di protezione? Questa fusione coatta o questo rivestimento epossidico, elimina il contatto fisico diretto tra l'acciaio e il cemento e a causa di quella barriera, vi è una riduzione del potenziale o dell'azionamento per la corrosione. Si tratta essenzialmente di una barriera fisica, presente tra l'acciaio e il cemento e che riduce anche la disponibilità di ossigeno, necessaria per la reazione di corrosione. Potete vedere qui questo schema
e la foto. Questa è la parte grigia è l'acciaio, grigio scuro e poi si ha questo rivestimento verde e poi si ha del cemento come la superficie esterna.
 
Ora come è fabbricato? Prima prendi il rebar in acciaio e poi puliscilo, come hai visto nella foto in alto a sinistra. Prima si prende l'acciaio e poi è sandblast o griglia sgrossato e poi pulito e poi viene riscaldato a circa 200 più grado Celsius e poi viene passato attraverso una camera che sta avendo una foschia di questa resina epossidica ed è attratto dalla superficie dell'acciaio da forze elettrostatiche e poi si è trapelato. Perché la quenching è obbligatoria? Perché non si vuole che questa epossidica sia sulla superficie in acciaio per un lungo periodo, che probabilmente porterà a scorrere questa epoxy verso il basso, che potrebbe portare anche a un rivestimento non uniformemente spesso. Quindi per garantire che sia uniformemente spessa, la querela dell'acqua è il modo migliore di fare.
 
E poi ovviamente prima di inviarlo bisogna ispezionare per le vacanze o qualsiasi danno è presente. Ma quello che stiamo vedendo la maggior parte del tempo è, quando esce dalla fabbrica, è probabilmente molto buono, ma come per la scarsa movimentazione in cantiere, a volte non è davvero saggio usare questo.
 
Si tratta di un micrografo raccolto da uno dei rebar in acciaio, raccolti dal sito. Si vede che tutte queste macchie nere; sono tutte vacanze o pinzini. Quindi questi forfori tutti porteranno alla corrosione precoce e ci sono modi per verificare se quanti di questi pinfori sono presenti sulla superficie dell'acciaio. Intendo i tanti pinbuli che potete vedere su questo acciaio. Questa è una superficie di rebar che si sta guardando. Quindi ci sono due tipi principali di attrezzature, uno sta usando una spugna bagnata e l'altra sta usando una spazzola di filo. In sostanza tieni questa spugna bagnata o la spazzola di filo sulla superficie dell'acciaio e fai un circuito elettrico e se c'è una vacanza, poi gli elettroni passeranno attraverso quello e poi il circuito viene completato. E se il rivestimento è un ottimo isolante allora non avrete il circuito elettrico chiuso e poi con questo modo possiamo effettivamente stabilire se la qualità del rivestimento sia buona o cattiva.
 
Questo è l'ASTM A775 molto più recente e questa tabella mostra come questo codice sia stato modificato in un periodo di tempo, quali sono le principali modifiche apportate in questa specifica di rivestimento. Si vede che ci sono un sacco di cambiamenti, col passare del tempo le persone hanno imparato che qualcosa che è già nella specifica non è buono, così lo hanno modificato. Ecco quindi un bel riepilogo di queste modifiche apportate in questo codice.
 
Ora confrontiamo questa ASTM A775, ultima versione pubblicata nel 2017 e le altre specifiche IS 13620 2004. Così potete vedere qui il tempo di rivestimento dell'applicazione dopo la pulizia, in ASTM, consente solo 3 ore mentre nell'Is consente 8 ore. Quindi questo potrebbe anche essere un problema, perché se si hanno 5 ore aggiuntive tra questo rivestimento e il processo di pulizia, allora la possibilità di altri materiali che si depositano sulla superficie dell'acciaio è elevata. Quindi questo è qualcosa che dobbiamo pensare a noi potremmo dover davvero ridurre anche questo.
 
Poi lo spessore del rivestimento, l'uniformità è una cosa e lo spessore, quanto è la media di spessore consentita, in caso di ASTM si veda da 177 a circa 300 micron mentre nel caso di IS si vede circa 100-300. Anche il rivestimento pensante è consentito in IS 13620, che probabilmente non è di nuovo una buona idea. Perché abbiamo prove sperimentali che quando il rivestimento è minore, la tendenza al rivestimento da screpolare è elevata, che porterà alla corrosione precoce. Quindi potremmo dover renderla sempre più stringente.
Anche la continuità, il numero di vacanze consentito in ASTM è inferiore a 3 in IS ci permettiamo fino a 6. E aderenza, nessuna fessura visibile o debonatura dopo 180 gradi in ASTM mentre l'Is dice solo fino al 120.
 
Nel caso delle nostre strutture resistenti al terremoto, dove se stiamo utilizzando questi tipi di sconti, le staffe sono piegate a circa 135 gradi, questo è l'angolo con cui piegamo le staffe, quindi a 135 decisamente questo angolo dovrebbe essere più di 135 da poter considerare come un test per gli sconti in acciaio che vanno utilizzati per i disegni resistenti al terremoto. E il livello di danneggiamento consentito sul rivestimento in ASTM dice meno di 1%. Diciamo che fino a 2% è ok o 40 millimetro quadrato va bene.
 
Credo che queste specifiche dovrebbero essere molto più stringenti e che probabilmente ci aiuteranno a garantire che le strutture siano durevoli. Quindi queste devono essere riesaminate. È molto importante.
(Riferimento Slide Time: 20.34)
 
E vediamo cosa succede davvero nella pratica, quindi questo è anche se si vede un rivestimento danneggiato sul sito, soprattutto alle estremità che generalmente applichiamo un rivestimento aggiuntivo. Quindi questo quando si fa questo processo nella scatola rossa, quando si applica un rivestimento aggiuntivo, in realtà è fatto sul sito, non è fatto proprio da bonding di fusione, perché al sito non c'è temperatura elevata, temperatura ambiente lo si sta facendo, quindi sicuramente la fusione di fusione non accadrà.
 
E quando si piegano questi sconti dopo il rivestimento epossidico, il tipo di strumento utilizzato è così. Il braccio di leva che si usa è fatto di acciaio, si va sicuramente a pinzare il rivestimento epossidico più morbido che porterà a danneggiare soprattutto nei pressi della regione di piega.
 
Così è così che è possibile vedere qui e questi sono i danni che sono causati a causa della pinza del braccio di leva e anche se l'epossidica non ha una buona proprietà elastica al momento di questo piegamento, porterà a fessure come questa nella regione di piega. E si tratta di bar che sono appena 90 gradi di piega e immaginate se sono effettivamente utilizzati per stiratura per i disegni resistenti al terremoto che dovranno essere piegati a 135 gradi. Quindi questo è un altro problema. Non dovremmo piegare queste sbarre dopo il rivestimento epossidico. La best practice per piegarla prima di epoxy e poi portarla sul sito.
 
Ora cosa accadrà se ci saranno danni come questo sul rebar? Quello che accadrà è che alcuni graffi tenderanno a corrodere o diventeranno anodi come questo qui. I graffi al centro sono un anodo e poi i graffi rimanenti aiutano o funzionano come un catodo e non corrodono. Così si può vedere molto chiaramente qui, alcuni possono diventare anodi e l'altro aiuto nella corrosione diventando catodo e questo è pericoloso, perché poi si avrà una corrosione localizzata, che non sarà il caso se si tratta di un rebar non rivestito.
La corrosione avverrà più uniformemente. Qui le possibilità di corrosione localizzata sono molto alte e questo è qualcosa di cui dobbiamo preoccuparci.
 
Si tratta di alcune immagini raccolte dai cantieri edili in una grande città dell'India e si vede che queste sbarre sono esposte alla luce solare. Questo significa che ci potrebbero essere ritardi di costruzione o ci potrebbero essere diverse fasi di costruzione. Così durante tutto questo processo, questi bar vengono esposti alla luce solare per settimane o mesi o anche a volte anni, a seconda dei vari ritardi di costruzione.
 
Quindi c'è la possibilità che gli sconti siano esposti alla luce solare e ciò che è l'esposizione ai mezzi di luce solare è esposto ai raggi UV. Ecco un altro esempio che potete vedere di nuovo, un sacco di graffi ci sono su questo bar, danni ed è esposto alla luce del sole. Ho visto questa struttura che è lì così per diversi mesi, ci sono stati dei ritardi significativi. Quindi esposizione significativa a
La radiazione UV sta accadendo, che porta a screpolare.
 
Così abbiamo guardato un po' di questo, abbiamo fatto come esperimento e poi abbiamo scoperto che quando questi sono esposti alla radiazione UV, le fessure tendono a formarsi. In circa 15 giorni si può effettivamente vedere che le fessure si stanno formando in questo. Quindi si tratta di circa 0,3 micrometro in dimensioni di larghezza di crack e con il passare del tempo si può vedere che la larghezza di crack sta lentamente, aumentando lentamente. Da qui si può vedere la larghezza di crack in aumento e poi giorno 34 e poi 40, 47, 54 tutto questo. Mentre si va verso destra la larghezza di crack è in aumento significa che si perdono materiali sempre più volatili dal rivestimento epossidico e una volta che ci sono fessure, è molto facile per l'umidità, l'ossigeno, i cloruri, ecc., per penetrare e portare alla corrosione sotto - film o alla corrosione crevice. Questo è un problema maggiore.
 
Quindi questa è un'altra foto, solo per mostrarti dopo l'esposizione per circa due mesi, come sarà il crack, ci sono delle crepe molto severe. Così la prima foto mostra senza screpolature, seconda foto che mostra le fessure e se non è davvero visibile, guarda la terza foto, che mostra davvero tutte le fessure che sono sul secondo micrografo. Quindi questa è una seria preoccupazione, perché la maggior parte dei nostri cantieri, ci saranno ritardi e si vuole davvero avere un sistema in acciaio
che non avrà fessure sul rivestimento fino a quando l'acciaio è coperto con il cemento.
 
Altrimenti, è molto vulnerabile alla corrosione anche senza la presenza di cloruri. Questo è il punto più importante da portare qui è che le fessure possono portare alla corrosione anche quando non ci sono cloruri alla superficie dell'acciaio. Il che significa brevissimo arco di vita di servizio o la vita di servizio gratuito alla corrosione sarà molto, molto piccola.
Questa foto in basso a destra praticamente per mostrare il meccanismo, potete vedere qui un crack proprio qui, un crack c'è e poi ossigeno, cloruri, umidità tutto ciò che può penetrare attraverso questo crack nel rivestimento epossidico.
 
Questa è la regione concreta. Questa è la parte verde, è il rivestimento epossidico e questa è la regione in acciaio ok. Ora una volta che si raggiunge, una volta che l'umidità e l'ossigeno passano attraverso il crack e raggiunge la superficie dell'acciaio, si sposterà poi a destra e a sinistra e poi si avrà una formazione di anodo e una formazione catodica proprio in quella regione. Ovunque ci sia una regione esaurita di ossigeno che la regione diventerà un anodo e se è relativamente ricca di ossigeno, quella regione diventerà un catodo. Quindi questo porterà sicuramente a una significativa corrosione sotto - film in breve tempo.
 
E un altro studio di laboratorio dice che se il rivestimento è molto buono, la corrosione è stata osservata solo dopo circa 100 giorni. Quando il rivestimento è stato esposto ai raggi UV, la corrosione è stata osservata in circa 50 giorni più giorni. C'è quindi una riduzione significativa del tempo impiegato per corrodere il rebar in acciaio.
 
Quindi più evidenze dicono che l'esposizione UV o l'esposizione alla luce solare può davvero portare a una corrosione significativa o alla corrosione precoce della rebar rivestita in resina epossidica, anche quando non vi è presenza di cloruri.
 
E così ho detto anche quando non c'è il cloruro presente, può effettivamente avviare e potete vedere qui, questo particolare rebar corroso, quando c'è solo 0,2% di cloruro. Questo SD sta per rebar graffi. Quindi si tratta di risultati sperimentali dai test su come ricevuti e senza danni, se ci sono danni allora si tratta di una storia diversa. Così poi come ricevuto, ma con UV, caso 2 o caso B e finalmente abbiamo come ricevuto SD che è un danno da zero, molto prevalente in questo tipo di sconti a causa della trascinante etcetera sul sito.
 
Ora quello che abbiamo osservato è, c'è una differenza significativa nella concentrazione di cloruro o la quantità di cloruro necessaria per avviare la corrosione. Possiamo dire che è soglia di cloruro per questo sistema di acciaio tipo, rivestito in acciaio rivestito. Se non c'è un rivestimento, è di circa 0,4 e se il rivestimento è molto buono e nessun danno, allora sicuramente c'è un aumento della soglia di cloruro.
 
Così questo rivestimento come tecnologia è molto buono, ma a causa della scarsa movimentazione in cantiere, si riduce e con i due mesi di esposizione siamo stati in grado di vedere una riduzione significativa della soglia di cloruro e se gli sconti sono stati danneggiati, è stata osservata un'ulteriore riduzione. Quindi sicuramente c'è una riduzione del quando gli sconti sono danneggiati. Quindi non possiamo davvero usare i bar con graffi o danni su questi rivestimenti, non dovremmo.
 
Quindi qual è l'effetto di tutti questi sulla vita di servizio o che possiamo dire qui come un tempo di iniziazione di corrosione o di tempo impiegato per i cloruri per raggiungere la superficie dell'acciaio e avviare la corrosione. E qui questo AR non significa alcun danno o nessuna degradazione, come hanno ricevuto buoni sconto di buona qualità. Quindi molto chiaramente qui, la barra non rivestita che sono i marcatori circolari pieni di solidi, possiamo dire un tempo medio impiegato per l'iniziazione.
 
E se il rivestimento è molto buono, si può dire che si possono facilmente ottenere 100 più anni di vita, ma di nuovo quando si guarda questo, sono semplicemente molto vicini l'uno all'altro. Non si può davvero dire molte differenze. Quindi il messaggio da lanciare qui è che il rebar rivestito in resina epossidica o per essere proprio gli sconti epossidiche di fusione sono ottimi da utilizzare purché sviluppiamo la quest per la qualità nei nostri cantieri. E gestiamo questi sconti con la qualità in mente, la movimentazione delicata è necessaria, non dovremmo permettere alcun graffio del rebar, qualsiasi sbucciolamento dovrebbe
non è consentito e inoltre non deve essere esposto alla luce solare.
 
Sono le condizioni, che dobbiamo seguire se stiamo andando per gli sconti con rivestimento epossidico, altrimenti è meglio non usare gli sconti con rivestimento in epossidico piuttosto andare per gli sconti non rivestiti, che vi daranno prestazioni quasi simili con una vita di servizio molto simile. Quindi questo è solo un riassunto di questi due. Se c'è il graffio, questo è il meccanismo proposto. Se c'è un'esposizione UV, questo è il meccanismo. Scratch danneggiare questo è quello che succederà e i danni UV questo è quello che accadrà.
 
L'abbiamo già guardata la formazione di cellule anodiche e catodici, siti anodici e catodici e sotto la corrosione cinematografica o la corrosione creativa, questo sta per portare davvero alla corrosione localizzata che è difficile da identificare o rilevare e allo stesso tempo può portare a una perdita di sezione significativa localmente.
 
Si tratta di alcune immagini che mostrano su un ponte di cinque anni, anche senza alcun cloruro, questi sconti erano corrosivi. Quindi sto reintegrando che è più pericoloso utilizzare sconti in acciaio rivestito in resina epossidica rispetto ai convenzionali sconti in acciaio non rivestito.
 
E questa è una foto che mostra come idealmente questo dovrebbe essere fatto. Questi rebar non devono essere piegati al sito affatto e anche le estremità dovrebbero essere rivestite di epoxy. Questo è ciò che la pratica è all'estero, anche se vanno per il rivestimento epossidico, il piegamento e tutti quei processi meccanici sono fatti prima che il rivestimento epossidico sia fatto. Piegare e tagliare tutto è fatto prima del rivestimento epossidico. È così che dovremmo praticare anche se in realtà lo stiamo andando.
 
 
 
E per i fili tie anche noi non dovremmo usare non rivestito di fili di cravatta metallica. Dovremmo andare per i fili di legatura rivestiti in plastica, o in altre parole un materiale che sia di analoga durezza o morbidezza come dovrebbe essere utilizzato il rivestimento epossidico.
 
E se stiamo usando i vibratori dell'ago, dovremmo usare non i vibratori dell'ago metallico, ma il vibratore dovrebbe avere una manica, che è fatta di un materiale morbido come la gomma come si vede nella foto qui. Si tratta di vibratori di ago rivestiti in gomma. In modo che questi tipi di graffi non siano indotti sugli sconti, a causa del processo di vibrazione. Nella costruzione normale non lo vediamo, perché questo processo sta accadendo dopo che il cemento è collocato. E anche i corrieri che usiamo coppie metallic, come si stringe questi corrieri o li si agganciano agli sconti ciò che in realtà si sta facendo è agganciare al rivestimento epossidico o danneggiare davvero il rivestimento epossidico.
 
Un altro tipo di rebar non metallicamente rivestito che è ampiamente utilizzato nella costruzione è questo tipo di sconti in composito polimero composito o CPC. Vediamo cosa è questo rebar. Hai tre grandi processi. Prima bisogna pulire la superficie rebar. La raccomandazione è pulita da una sandblasting che a volte è molto difficile da praticare alla maggior parte dei cantieri edili. Quindi bisogna davvero ottenere una superficie in acciaio molto pulita e poi applicare un cappotto di primer su quella superficie in acciaio che è al numero 2 qui e poi in alto si applica un cappotto di sigillo che è l'articolo number3 qui.
 
Così è così che si fa e cosa è il cappotto primer? Si tratta essenzialmente di cemento con polimeri acrilici come additivo. Mi dispiace, è il contrario. È polimero acrilico con cemento come additivo.
Così si deve leggere questo polimero acrilico con cemento come additivo e cappotto di foca acrilico anche con cemento come additivo. Il cemento è l'additivo qui, non i polimeri. Quindi basta correggete e sono disponibili in diversi colori.
 
Il meccanismo di protezione è questo tipo di rivestimento fornisce un ambiente alcalino. A causa della presenza dell'acciaio in questo rivestimento fornisce un ambiente alcalino all'acciaio, che aiuta a fornire o formare un buon film passivo. Che non è il caso nella resina rivestita epossidica bonificata, in cui non vi è alcalinità fornita sulla superficie in acciaio. Si tratta solo di una barriera fisica a cui dipende, ma in questo caso di rebar rivestiti CPC, la barriera fisica più questo ambiente alcalino aiuta nella protezione della corrosione. E anche questo rivestimento elimina il contatto fisico diretto tra il metallo e il cemento o l'acciaio e il cemento e si ottiene anche la riduzione dell'apporto di ossigeno. Questi sono meccanismi simili ma una caratteristica aggiunta è che questo ambiente alcalino è disponibile in caso di regioni rivestite CPC.
 
Ora che è quello che ho appena discusso è la best practice e se hai un buon rivestimento, avrà una lunga vita, ma se hai considerato il modo in cui viene fatto ai tanti cantieri di costruzione, stiamo vedendo tantissime sfide o problemi o preoccupazioni con l'uso di questo tipo di rivestimento. Questa foto è stata scattata da una costruzione di ponte costiero. Si possono vedere i pieri e la gabbia per il pier di questo particolare ponte e quello che vedete qui è la parte superiore di questo non è affatto rivestito. E solo la parte inferiore è rivestita qui e anche quella è stata rivestita dopo che la gabbia è fatta. Quando si sta facendo qualcosa