Loading

Module 1: Design e Modelling the Global Supply Chain

Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Benvenuti in “ Modeling and Analytics for Supply Chain Management ”! Siamo nella settimana 12 che è la settimana finale per questo corso. E come tutti sapete che se avete seguito le settimane precedenti "lezioni, siamo in „ progettare la supply chain globale" e dovete aver notato che abbiamo diviso questo „ progettando la supply chain globale "perché „ progettare la supply chain globale" deve incorporare molti - molti aspetti. Così, abbiamo deciso e abbiamo diviso la filiera globale nel primo aspetto è quello di prendersi cura del rischio catena di approvvigionamento. Secondo aspetto che devi fare attenzione è, scusa, il primo aspetto a cui fare attenzione è la tassazione della supply chain „ che è di nuovo questo tipo di supply chain; il secondo aspetto che devi fare attenzione è „ trasbordo ". Terzo aspetto che devi fare attenzione è la flessibilità „ ". Quindi, la supply chain globale prima di progettare bisognerà occuparsi di questi aspetti per arrivare in definitiva ad un design globale della supply chain. Così, hai finito con quelle cose. Questa è la tassazione, poi la tua trasposizione e la terza è la tua flessibilità. Ma tutto questo deve essere fatto tenendo a mente il costo totale; il costo totale deve essere molto minimo. (1.48) Così, oggi ci occuperemo del costo totale della filiera. Ora, mi dirà che, perché costo totale, qual è la rilevanza del costo totale, perché la supply chain è composta dal fornitore che lo invia tramite un trasportatore alla fabbrica. Dalla fabbrica, va al magazzino. Dal magazzino va al grossista. Dal grossista si arriva in definitiva al rivenditore. Quindi, se state guardando al costo della supply chain, il vostro costo che è quello sarà il vostro argomento, che il vostro costo sia di costo del fornitore, costo del trasportatore, costo di fabbrica, costo del magazzino, grossista " s costo, costo del rivenditore. Quindi, il costo è una sommatoria di tutte queste attività 1, 2, 3, 4, 5, 6 e così via. Quindi, plus, plus, plus, plus, quindi, sì, comunque hai dato una sommatoria. Quindi, quindi questo sarà il tuo argomento. Che i tuoi costi, non c'è bisogno di calcolare il costo totale della supply chain, il tuo costo per la sommatoria di tutti questi, concordati, il tuo costo è una sommatoria di tutti questi, concordati, assolutamente fine. Ma sai cosa accadrà se non calcolerai il costo della supply chain, se non modellerai la supply chain ti costerà sapere cosa accadrà? Qual è l'obiettivo del fornitore? (3.28) L'obiettivo dei fornitori è quello di fornire e rendere l'offerta a un prezzo, l'obiettivo dei fornitori è quello di fornire a un prezzo e farne un massimo profitto, concordato? Questo è l'obiettivo del fornitore. Chi sei? Tu sei l'organizzazione che è il produttore. Qual è l'obiettivo del produttore? Per ottenerlo al minor costo; ora, vedi questi due obiettivi sono molto conflittuali, se il fornitore vuole massimizzare il suo profitto, allora il tuo costo non sarà il minimo. Ora, guarda il trasportatore, qual è l'obiettivo del trasportatore? Di nuovo massimizzare il profitto, qual è il tuo obiettivo? Minimizzare i costi. Guarda il grossista, massimizza il profitto, minimizza i costi; rivenditore, massimizza il profitto, minimizza i costi; guarda i magazzini, qual è il loro obiettivo? Minimizzare i costi. Quindi, si vede ovunque ci sia un obiettivo conflittuale, qualcuno vuole massimizzare e qualche altro giocatore della filiera vuole, si vuole minimizzare. Ora, a volte c'è un altro grande problema. Questo trasportatore vuole minimizzare i costi, questo trasportatore vuole minimizzare i costi e questi sono ingrandisci questo allora sarà meglio; il trasportatore vuole minimizzare i costi e nel suo camion, cosa fa? Mette le partite di feste diverse. Così, per costo di trasporto unitario si scende. Quindi, minimizza i costi ma il tuo obiettivo è la sicurezza dei tuoi prodotti, il tuo obiettivo è la sicurezza dei tuoi prodotti. Allora, cosa dici al trasportatore? No, se è il mio veicolo, allora non si possono caricare altre aziende nel mio veicolo. Quindi, che cosa accadrà? Il tuo costo di trasporto unitario salirà perché il trasportatore ora avrà una tonnellata metrica da 20 o un camion vuoto da 40 e poi state trasportando solo 3 unità di un prodotto in quel camion. Quindi, il tuo costo unitario è in aumento. Più il trasportatore che non ascolterà, a metà strada metterà altri prodotti nel suo camion. Quindi, si vede che è sempre un obiettivo conflittuale di cui stiamo parlando. Ecco, ecco perché, ecco perché la tua modellazione del costo totale nella supply chain è molto - molto essenziale e poi se. (6.23) E poi se si sta modellando il costo totale della supply chain si è sostanzialmente il vostro obiettivo è quello di minimizzare il costo totale della catena di fornitura questo è quello che stiamo cercando di fare oggi. Modellare il costo totale della supply chain, obiettivo è quello di minimizzare il costo totale della supply chain, concordato? Quindi, ora lasciateci muovere, allora qual è il costo totale; vediamo. Vediamo, qual è il costo totale? (6.55) Questo è quello che stavamo discutendo quando la supply chain è una composizione dei singoli giocatori, qual è la necessità di comprendere il costo totale della supply chain. (7.04) Quindi, vediamo qual è il costo della supply chain? Queste sono cose molto semplici, non preoccupate queste sono cose molto semplici qual è il costo della supply chain? Costo unitario di materia prima più costo di trasporto di unità grezza, costo di trasporto unitario di materia prima. Quindi, costo unitario di materia prima, costo unitario di materia prima più, quindi costo materia prima costo di trasporto, costo unitario di trasporto moltiplicato per quantità delle materie prime. Quindi, sostanzialmente materia prima più costo di trasporto, perché? Vediamo, andiamo un po' lentamente e capiamo questo perché questo è molto importante, abbiamo visto che quando cerchiamo di modellarlo, molte persone dimenticano molte cose qui. Ecco perché andremo un po' lenti. Molte persone dimenticano molte cose perché questa è una formula molto - molto grande che arriverà, molto grande; molto grande. Quindi, vedi come funziona. (8.08) Ora, quindi vedere cosa sta succedendo? Io sono un fornitore, elimineremo tutto questo, rimuoveremo tutto questo; sì, sono un fornitore, sono un fornitore. Quindi, quante unità sono, quindi sto rifornendo; questo è il mio, sono un fornitore, sto rifornendo alla fabbrica qui. Allora, quanto mi sto rifornendo? Quanta quantità? Diciamo 100 unità che sto fornendo. Qual è il prezzo a cui sto rifornendo? Sono fornitore, sto scrivendo sopra. Qual è il prezzo a cui sto rifornendo? Sto rifornendo a 50 rupie, 50 rupie che sto fornendo, per unità, per pezzo. Qual è il costo di trasporto dal fornitore alla fabbrica? Qual è il costo del trasporto? Diciamo che il costo del trasporto è di 400 rupie per un camion, 400 rupie per un camion. Quante unità sto inviando? Quante unità sto inviando? Sto inviando 100 unità. Quindi, qual è il costo di trasporto per unità? 400 rupie per un camion, quante unità sto inviando 100 unità. Quindi, qual è il costo di trasporto per unità? Quindi, il costo di trasporto per unità è quanto 4 rupie. Quindi, qual è il mio costo totale per spostare il prodotto dal fornitore alla fabbrica? Qual è il costo totale di spostare il prodotto? La materia prima è costata 50 rupie, il costo del trasporto costa 4 rupie; la materia prima costa 50 rupie, il trasporto costa 4 rupie; quindi, totale 54 rupie in quante unità, in quante unità? 100 unità o 100 pezzi; così, 54 su 100 è rupie; 5400. Così, rupie 5400 è il costo totale del movimento dal fornitore alla fabbrica. (10.28) Ecco quello che abbiamo citato qui, costo unitario di materia prima proveniente dal trasporto di unità più unità costo questo abbiamo preso come 50; ricordati solo per spiegare, solo per rendere le cose semplici. Costo unitario della materia prima che abbiamo preso 50 rupie. Il costo del trasporto unitario era di 4 rupie perché 400 rupie camion, accuse di camion, tariffe del veicolo e 100 unità giravano così 4 rupie per pezzo. Quindi, materie prime unitarie, costo di trasporto unitario, 4 rupie, quindi 54 rupie. Quindi, 50 più 4, 54 moltiplicato per quantità di materie prime. Allora, noi, quante unità abbiamo preso? Abbiamo preso 100 così 100, quindi 5400, 5400. Quindi, questo va bene, questo è il primo. (11.35) Andiamo al prossimo un costo fisso e a costo variabile di funzionamento delle piante più il costo del trasporto da piano a centro di distribuzione. Così, abbiamo finito con la prima fase dal fornitore che è andato in fabbrica, quindi questa parte è fatta, questa, questa parte è fatta. Qual è la parte successiva? Dalla fabbrica al centro di distribuzione o dalla DC; dalla fabbrica al centro di distribuzione (DC); quindi, quali sono i costi? Costo fisso di funzionamento dell'impianto se l'impianto è aperto così costo fabbrica lo avevamo fatto in modelli di location di magazzino simili più il costo di produzione, costo di produzione unitario. Quindi, costo impianto che sia il costo fisso, lo stipendio, l'affitto, i tassi, le tasse, il costo di produzione unitario etc, il costo variabile moltiplicato per la quantità di prodotti prodotti che mi dà i costi totali di produzione. Per costo di produzione unitario moltiplicato per quantità di prodotti prodotti; quindi, per unità moltiplicata per quantità che mi dà il costo di produzione totale; più il costo di trasporto dalla fabbrica al distributore. Più il costo del trasporto dalla fabbrica al distributore; quindi, cosa sta succedendo in fabbrica? (13.12) Così, chiariamolo, cosa sta accadendo in fabbrica, dentro la fabbrica? All'interno della fabbrica 3 cose stanno accadendo. Uno è il mio costo fisso per la posizione in fabbrica, lo stipendio, le macchine, l'etc, ecc. Secondo è la mia produzione, il costo di produzione e il terzo è dalla fabbrica ai centri di distribuzione il costo del trasporto, questo è quanto abbiamo accennato, costo di trasporto unitario. Così, in fabbrica queste tre cose stanno accadendo. Questa è la seconda parte della storia; quindi, costo fisso e variabile di funzionamento dell'impianto. (13.59) Qual è il terzo costo al centro di distribuzione? Così, dalla fabbrica, ora è arrivato al centro di distribuzione, dalla fabbrica è arrivato in un centro di distribuzione. Così da, quindi, abbiamo avuto il fornitore, dal fornitore è arrivato in fabbrica. Così, fornitore in fabbrica era A, dalla fabbrica, dalla fabbrica al centro di distribuzione questa era B parte della mia formula. Ora, stiamo dicendo dal centro di distribuzione alla dock cross. Questa è la parte C del. Ora, penso che questo sia chiaro da questo fornitore alla fabbrica è stato A, dal fornitore alla fabbrica era A. Dalla fabbrica al distributore a costo fisso più costo di trasporto, costo fisso più costo di trasporto B. Al centro di distribuzione cosa sarà di nuovo? Il costo fisso del centro di distribuzione più il costo di trasporto. Vediamo cosa abbiamo fatto qui. Vediamo, costo fisso al centro di distribuzione, costo di trasporto unitario per attraversare dock J, se cross dock J viene assegnato al centro di distribuzione K. Quindi, sostanzialmente gli stessi problemi di localizzazione del magazzino. Quindi, costo fisso più costo variabile, costo variabile qui significa costo di trasporto. Costo fisso del centro di distribuzione che è il tuo affitto, le tasse commerciali, la bolletta dell'energia elettrica, lo stipendio, l'etc e il costo di trasporto unitario moltiplicato per il numero di unità trasportate. Ecco, questo è il tuo costo al centro di distribuzione. Ora, nella stessa slide, anche prima di passare alla slide successiva, potete facilmente raccontarmi ora, qual è il costo al centro di dock. Il costo al centro di cross dock sarà cosa? Il costo fisso al centro di cross dock, dalla dock cross dove sta andando? Si sta andando verso, supplisce che stia andando al rivenditore. Allora, qual è il costo della traversa qui? Quindi, da cross dock, quindi dalla traversa incrociata; quindi, costo fisso qui, questo era il mio C e questo era il mio D. Quindi, cross dock; cosa sta succedendo? Il costo fisso al dock di cross più il costo di trasporto unitario moltiplicato per il costo del, moltiplica il costo di trasporto al prodotto, numero totale di prodotti prodotti, scusa, lasciatemi riformulare. Il costo qui da cross dock al rivenditore è il costo fisso al dock di cross, costo fisso al dock di cross più il costo di trasporto unitario moltiplicato per il numero totale di prodotti trasportati, quindi costo di trasporto unitario moltiplicato per il numero totale di prodotti trasportati. Quindi, costo fisso più il costo di trasporto, costo fisso più i costi di trasporto; quindi, qual è il mio, quindi con questi scomparti blu, si sa molto chiaramente quale è il costo fino a quale posto? Quindi se andiamo alla formula, PPT slide; A, vedi A inizia dal fornitore e termina con il trasporto fino alla fabbrica. B, la fabbrica inizia dal costo fisso della fabbrica per il trasporto fino al centro di distribuzione. C, stelle da costo fisso al centro di distribuzione per raggiungere la traversa. D, la dock incrociata inizia dal costo fisso della dock di cross fino a raggiungerla al rivenditore o al cliente, qualunque cosa tu voglia dire. (18.15) Così, il tuo costo di trasporto è praticamente. Quindi, il tuo costo di trasporto è fondamentalmente A più B plus C plus D. Transportation cost è A plus B plus C plus D e qual è il tuo obiettivo? Il tuo obiettivo è minimizzare questo. Ora, abbiamo citato nella classe precedente che in questo intero processo, modellando questo, avevamo già fatto, bisogna tenere a mente la flessibilità. Cosa accadrà se la flessibilità aumenta? Cosa accadrà al tuo costo totale? Anche il tuo costo totale aumenterà, se aumenta la flessibilità, anche il costo totale aumenta, la flessibilità in meno, perché devi costruire i tuoi sistemi per incorporare determinate modifiche, flessibilità meno il mio costo totale anche meno. Quindi, bisogna tenere a mente l'aspetto della flessibilità. Un'altra cosa che abbiamo citato, bisogna tenere a mente l'aspetto del rischio. Ora, rischio che tu abbia già imparato in una settimana precedente. Non porterete la vostra catena di approvvigionamento attraverso un luogo dove è molto, molto rischioso e per questo avete fatto analisi di rischio, analisi del rischio paese, l'analisi del rischio regione può essere fatta anche analisi del rischio di prodotto. A volte certi prodotti variano come deperibili. Quindi, se si sta andando per un itinerario e c'è la possibilità che questo percorso possa essere ostruito, allora non si desidera inviare i propri prodotti con quella via. Quindi, questo è di nuovo, quindi bisogna stare molto attenti. Quindi, analisi dei rischi e questo intero sistema. Vedi, il costo totale, diverso dalla modellazione matematica, la modellazione matematica finirà qui, minimizzando questo costo totale, bene, fatto. Eseguire una programmazione lineare, eseguire una programmazione lineare e poi fare programmazione lineare, eseguire un LP, eseguire una programmazione lineare e poi sapere che ho meno modello di costo, questo va bene. Ma sai cosa colpisce questo meno, questo meno costo, qual è, la domanda, cosa colpisce questo meno costo? (20.38) Così questo, cosa colpisce il minor costo di A? Cosa colpisce il minor costo di B? Cosa colpisce il minor costo di C? E cosa colpisce il minor costo di D? Se lo so, cosa colpisce il meno costo di queste cose? Poi so anche cosa influenza il minor costo della supply chain. Cosa sta accadendo; il minor costo della filiera che capiremo. Ora, vedete, quindi, ricordate nella classe precedente, abbiamo accennato che porteremo in qualche modo il rischio e le prestazioni, rischio che non ci sia stato solo detto che saremo molto attenti con il design della supply chain con la parte di rischio. Non abbiamo portato nella parte di rischio nella supply chain design in questa settimana, questo modulo perché il rischio come modulo separato abbiamo discusso, basta incorporarlo, nient'altro. Quindi, se vedete, come sarà, come sarà il mio costo totale minimo? Se la performance di questa è la performance di questo, le performance di queste singole unità sono all'altezza del segno. E cosa abbiamo fatto per la misurazione delle prestazioni per ognuna di queste singole unità? Abbiamo studiato analisi dell'involuzione dei dati. Allora, questo è così, da qualche parte, quindi, che cosa abbiamo imparato? Da qualche parte in basso la linea per la supply chain progettare, da qualche parte in basso la linea per la supply chain progettare, dovrai stare molto attenta con minimizzando i costi, il rischio etc, ecc. (22.20) Ora, siamo pienamente pronti con la progettazione dell'intera filiera che è solo una questione di una seduta, perché abbiamo fatto tutte queste cose prima. Sappiamo come ottenere il costo totale, etc, ecc. Quindi, nel, questo totale, quindi nel fino ad ora, fino ad ora che cosa abbiamo fatto per progettare la filiera? Abbiamo imparato, dobbiamo stare molto attenti con la tassa, il rischio, sì, lo abbiamo fatto in un precedente modulo quindi non ne abbiamo discusso qui. Dobbiamo essere molto attenti con le opzioni di trasbordo. Dobbiamo essere molto attenti con la flessibilità e dobbiamo essere molto attenti con il vostro costo totale della supply chain. Quindi, bisognerà fare molta attenzione se conosciamo queste cinque cose. Se si conosce queste cinque cose, progettare supply chain non è un problema; progettare la supply chain non è un problema. Così nella prossima lezione raccoglieremo una situazione, un problema matematico e progettiamo la filiera. Grazie!