Loading

Module 1: Coordinamento modellistico in catena di approvvigionamento

Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

Informazioni Distorsioni in Supply Chain

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ciao e benvenuto a “ Modeling and Analytics for Supply Chain Management ”! Oggi ci occuperemo di modellare il coordinamento nella supply chain. Ora, vedi, qualunque cosa vediamo intorno a noi, ti guardi intorno, tutto è centrato intorno al coordinamento. Per esempio, devi lasciare la tua casa, e andare al tuo istituto per prendere lezioni. Ora, questo è anche tu che devi sincronizzare e coordinare determinate attività. Per frequentare una classe della facoltà a 9 am, dovrai alzarti a un certo punto nel tempo, finire la colazione a un certo punto nel tempo; poi lasciare la tua casa. Aspetta, tempo di attesa per un bus, e poi di nuovo se devi prendere più bus nella rotta che devi scendere a un certo punto. Di nuovo, bisognerà aspettare un po' di tempo, di nuovo salire a bordo del secondo bus e poi dovrà raggiungere l'ente di destinazione. E poi di nuovo dovrai raggiungere la classe nel tempo. Quindi, a meno che non si sincronizzi tutte queste attività, alzando, facendo colazione, preparando, imbarcare il numero di bus 1 o il numero di trasporto 1; poi scendere a prendere il trasporto numero 2, raggiungendo la destinazione; quindi, a meno che tutte queste attività non siano adeguatamente coordinate, non è possibile raggiungere la propria destinazione in orario. Ora, cosa succede se una di queste attività si sta improvvisamente esaurendo? Ad esempio, si ottiene il primo bus, si abbassa ad una fermata particolare e si sta aspettando il secondo bus, ma il secondo bus non arriva in orario. E potrebbe essere tu ad avere un esame quel giorno così tutto va fuori strada. Ora, quindi cosa farete, se avete un esame in quel giorno? Per prendersi cura di questo, si sta avendo un tempo tampone, questo significa che si sta lasciando la propria residenza, può essere mezz' ora di anticipo. Per avere abbastanza cubatura se l'autobus non arriva in orario. Anche se l'autobus è in ritardo allora anche tu puoi raggiungere la sala d'esame in orario. Quindi, si sta avendo una sorta di tempo tampone o una sorta di tempo di cucitura. Ma, ciò che accade nella vita reale è, nella supply chain non si può fare uno sforzo di questo tipo. Ora, se la pensa molto - molto oggettivamente, cosa sta cullando nella supply chain? Cuscinetto o tampone nella catena di approvvigionamento è praticamente il tuo magazzino. Il tuo magazzino è fondamentalmente un cuscinetto tra produzione e consumo o agisce un cuscino tra produzione e consumo. Ma quello che sto cercando di dire è che non si può fare uno sforzo tanto cucitura perché il magazzino nella filiera della supply chain è uguale a magazzino, cuscino o tampone è uguale al magazzino ma quel magazzino è pari a molti soldi spesi. Questo è uguale ad esso è un centro di costo. Quindi, più vuoi avere il cuscino, più vuoi avere il buffer, quello che sta accadendo, più il tuo costo aumenta. Quindi, se si possono coordinare le attività della supply chain in modo tale che un'attività, poi la successiva, poi la successiva, poi la prossima, tutte sono molto meravigliosamente sincronizzate; poi ci sarà pochissimo, molto trascurabile la memorizzazione del costo nel magazzino e così il tuo costo di magazzino diventerà, quasi 0. Ecco, ecco perché la vostra sincronizzazione o coordinamento diventa molto importante nella supply chain. Ecco perché arriva il coordinamento dei ruoli. Se vedi, nella tua vita reale anche quello che sta accadendo in esame hai 8, 9, 10 documenti da coprire ma che è limitato? Il tuo tempo è limitato. Allora, che cosa stai facendo, stai coordinando tra tutti questi documenti che uno per studiare per primo, che uno per studiare secondo, che un ultimo, che uno per rivedere, due volte, tre volte. Quindi, a meno che questi non siano sincronizzati in modo corretto non si può fare bene in tutti i soggetti. Dunque, il coordinamento è il nella nostra vita reale ovunque. E ti ho appena dato l'esempio del trasporto in autobus e poi ho dato l'esempio della supply chain. Quindi, il coordinamento è molto richiesto nella catena di approvvigionamento per il buon funzionamento, per il fluido flusso dei materiali. Ora, il flusso liscio di materiali se c'è, poi quello che accadrà, il mio costo di magazzino, il mio costo di memorizzazione diventerà molto - molto minimale. Quindi, quel tampone o quel cuscino non può essere richiesto in tal senso. Ecco allora che il vostro coordinamento diventa molto - molto importante. E oggi studiamo il coordinamento. Ora, detto questo, introdurremo qualcosa di più anche, che si vede, se si torna indietro si va all'istituto come studente in un giorno particolare se si torna a quell' esempio, cosa sta accadendo? Si sta alzando dal letto alle 7.30 e si dovrebbe frequentare le classi a 9 a orologio, quindi si ha una e mezz' ora di tempo per prepararti. Scheda bus numero 1, scendere, imbarca il bus numero due 2 e poi raggiungere la destinazione. Ora, cosa sta succedendo, se avete informazioni che il bus numero 1 sarà in ritardo facendoci dire 10 minutes allora cosa accadrà? Se si tratta di un detto dell'esame, allora dovrete pianificare il vostro viaggio potreste essere voi a cercare alcune modalità di trasporto alternate. Perché non si sa se quel 10 minutes tardo sarà ritardato, sarà qualsiasi ulteriore ritardo. Ora, supponi di sapere che il tuo bus sarà 2 minutes presto, quindi di conseguenza dovrai preporre le tue altre attività per prendere l'autobus. Quindi, ciò che è importante qui se si accorge, che se si ha accesso alle informazioni, se si ha accesso a informazioni corrette informazioni accurate, informazioni tempestive, informazioni sui costi. Se si ha accesso alle informazioni, allora è possibile sincronizzare molto efficacemente le proprie attività. È possibile sincronizzare molto efficacemente le proprie attività; così, la condivisione delle informazioni diventa parte integrante di ora in arrivo a supply chain. La condivisione delle informazioni diventa la tua parte integrante della supply chain perché se puoi condividere informazioni, allora il tuo coordinamento diventa molto - molto facile. Ad esempio, guarda da una prospettiva di supply chain; quale camion sta entrando nel magazzino a che ora, quando è la prossima spedizione dal magazzino richiesto dai grossisti? Se la domanda dei grossisti è a 3 pm che si trova nel pomeriggio. E il camion arriva alle 12 di mezzogiorno in modo che sia il gap? Un divario di 3 ore, tra la ricevuta e la spedizione, situazione 1, si prende la situazione 2, la domanda, che è richiesta dai grossisti per la merce è ancora alle 3 pm. Quindi, la spedizione sarà a 3 pm ma la vostra merce arriverà alle 7 del mattino che stessa mattina. Quindi, i prodotti soggiornano nel magazzino da 7 am a 3 pm. E non si può chiedere al trasportatore di tenere il suo camion lì, deve scaricare; poi guadagnare ricarica, tanto tempo e costo si comporta. Se avessi potuto sincronizzarsi, se lo sapevi, se sapevi dai distributori bene in anticipo, quando saranno pronti con un rientro che è quando requisiranno alcuni prodotti, quando chiederanno alcuni prodotti e se di conseguenza avresti potuto informare il trasportatore per arrivare esattamente alle 2.30, i prodotti saranno prelevati a 3 pm, la spedizione, quindi la ricezione dovrebbe essere alle 2.30 e di conseguenza il trasportatore si sincronizzerà anche dove programmare un veicolo in modo tale che si picchi dalla fabbrica esattamente in un punto corrispondente nel tempo. Così, si picchia dalla fabbrica in un determinato momento, viaggia la distanza, poi entra nella fabbrica alle 2.30, a 3 minuti di orologio, di nuovo c'è una spedizione. Allora, cosa sta succedendo? C'è un deposito? La risposta è no. Quindi, semplicemente condividendo informazioni tra tutti, tra il magazzino, rivenditore, trasportatore e fabbrica; quindi condividere informazioni tra tutti; che cosa hai fatto? Sei stato in grado di coordinare molto facilmente il sistema di trasporto, e nel processo cosa hai fatto? Hai rimosso un, o hai potenzialmente, rimosso un costo o un'attività di memorizzazione del prodotto. Quindi, quello che si vuole dire è il coordinamento; una sincronizzazione del coordinamento con la potenza di o con l'aiuto di o con lo strumento dell'informazione. Quindi, le informazioni ti aiuteranno a coordinare le tue attività di supply chain molto - molto efficacemente. Quindi, la condivisione delle informazioni è parte integrante del coordinamento della supply chain. Quindi, ma stiamo valutando la coordinazione della supply chain anche noi siamo immancabilmente in cerca di condivisione delle informazioni sulla supply chain. Procediamo, quindi questo è quello che vogliamo fare oggi, il nostro lavoro è studiare come possiamo modellare il coordinamento della supply chain. (10.03) Ora, vedi, la prima domanda che dovremmo domandare è cos' è la distorsione dell'informazione? Come influisce negativamente la catena di approvvigionamento? E come possiamo eliminare la distorsione dell'informazione? (10.16) Ora, vedi distorsione delle informazioni, cos' è la distorsione dell'informazione? La distorsione dell'informazione, è semplicemente, guardiamo al primo punto di proiettile, la domanda dei consumatori è X e il produttore riceve un rientro o un ordine di X più altri articoli. Quindi, la domanda dei consumatori è X, il produttore sta ricevendo una domanda da fabbricare che è uguale a X più altri articoli. Perché sta accadendo? Quindi, in sostanza, questo accade perché, gli intermediari della catena non condividono informazioni sull'effettiva richiesta da loro affrontata. Perché? Perché le questioni di fiducia entrano; di nuovo, facciamo un breve recap, quello che abbiamo detto che, la mia richiesta dei consumatori è X; l'esempio più comune ci sarà spiegato in modo diverso. L'esempio più comune sarà, avete visto nei libri bancarelle alla piattaforma ferroviaria o in luoghi di rilievo nelle bancarelle del libro, le riviste. Ora, normalmente sono pubblicati all'inizio di un mese, quello che vedrete, quando ci si va a partire dal 20 o 25 del mese, ci possono essere due cose, che è accaduto, ci possono essere due cose, che succederà, una è andare alla ricerca di una rivista, la rivista non c'è, venduta finita, la seconda cosa che potrebbe succedere è, la rivista ancora lì in quantità tale. Enorme; perché, cosa è successo? Da qualche parte in basso la linea, il rivenditore che sta vendendo le riviste ha inviato informazioni sulla richiesta sbagliata alla tipografia o all'editore delle riviste. Allora, che cosa è successo? Se la domanda del consumatore finale è stata, se la domanda di fine consumatore è stata X, quanto ha inviato il rivenditore i dati? Retailer ha inviato i dati per, diciamo X plus 100 o X plus 200. Ecco, questo è quello che è successo. Quindi, la distorsione delle informazioni sta accadendo. La distorsione dell'informazione porta a stoccaggi o stock. Se il produttore ha avuto le informazioni reali su quella che sarà la mia richiesta cliente. Poi si va a fabbricare esattamente quella quantità, ok, quindi consumatore, la tua domanda di consumo, i dati della domanda dei consumatori se hai un accesso accurato ai consumatori e ai dati, che in realtà ti dà un'informazione esatta o la corretta informazione sulla domanda. (13.25) Ora, informazioni, questo è il mio prossimo punto, la distorsione dell'informazione porta a ingrandire la domanda. Ora, questo è il risultato, la distorsione dell'informazione porta a ingrandire la domanda e il risultato è l'acquisto di 1 minuti di sconto del 1. Perché? Perché la mia richiesta era questa e quanto il rivenditore ha raccontato la domanda? La domanda è questa tanto. Allora, che cosa è successo? Questo tanto è lo stock non venduto. Questo è lo stock non venduto; quindi questo è quello che è il risultato di una distorsione dell'informazione. Quindi, come si fa a liberarsi dello stock, si ottiene il piombo dello stock da questo; acquistare 1, ottenere 1 gratis. Concordato? Ecco, questo è ciò che in una distorsione dell'informazione è. (14.22) Ora, un altro motivo, perché c'è molto male tra la domanda e l'offerta, è perché questo è tutto ciò che sappiamo ma raramente apprezziamo quello che è, cioè la domanda avviene nelle singole unità. La domanda avviene nelle singole unità, ma l'offerta avviene in lotti, significa che io e te andremo in negozio e compreremo 1 kg zucchero, 1 kg di zucchero, acquistando 1 kg di zucchero. Quindi, la domanda sta accadendo nelle singole unità; 1 kg, la prossima persona va e compra mezza kg; la prossima persona va e acquista 2 kgs. Ma la produzione sta accadendo in lotti. Sta accadendo in sacchetti di dimensioni, si sta acquistando 1 penna, qualcuno sta acquistando un'altra penna, so1 penna, 1 penna, 1 penna, la penna che abbiamo usato scrivete si sta comprando 1 penna, qualcuno sta comprando un'altra multa, ma poi la produzione di penne sta avvenendo in lotti di 1000, un lotto di 500 o lotti di 100. Quindi, la domanda sta accadendo nei singolari, e la vostra offerta sta avvenendo in massa, la fornitura avviene in molti. Quindi, questo è qualcosa anche perché, c'è una quantità tremenda di stoccaggi che accade nella filiera. (16.00) Quindi, la mancanza di condivisione delle informazioni è il risultato per la distorsione della domanda, il risultato è una perdita di coordinamento della supply chain. (16.14) Quali sono gli effetti? Tutti noi sappiamo che questa è solo una discussione generica. Il mio costo di produzione aumenta, il mio costo di inventario aumenta, il mio tempo di guida al rifornimento aumenta, il mio costo di trasporto aumenta e il costo del lavoro per la spedizione e la ricezione aumenta anche. Perché? Perché sto ricevendo molto di più di quello di cui avevo bisogno. (16.35) Il livello di disponibilità del prodotto diminuisce. Il rapporto attraverso la supply chain peggiora, la redditività diminuisce, tutte queste cose l'effetto bullwhip riduce la redditività della supply chain rendendo più costoso fornire un determinato livello di disponibilità del prodotto. Cosa sono questi che ci scoleremo. (16.52) Ora, distorsione dell'informazione nella supply chain questo è ciò che vogliamo mostrarvi, distorsione dell'informazione. Vedi, quello che sta accadendo è lasciare che tu vada, diciamo che come cliente vai al rivenditore locale. E compri il pane che è richiesto per aver fatto colazione. Qual è la tua normale richiesta? Alcuni giorni 1 sterline, alcuni giorni mezzo chilo di pane, etc, ecc. Allo stesso modo, ci sono molte persone come te che comprano il pane. Ma se si accorge che la domanda di pane di una famiglia nel suo insieme come unità, richiesta di pane per una famiglia come unità che rimarrà fissa, significa che la vostra famiglia acquisterà solo 1 pacchetto di pane o 1 - 2 pacchetti di pane, 2 pacchetti di pane non più. Quindi, similmente se ci sono 10 famiglie nella località, la domanda sarà di 10 pacchetti di pane o 10 lopes di pane, non di più. Quella domanda potrebbe oscillare di 1 unità o 2 unità non più di così. Ecco, questa è la domanda che in realtà si trova di fronte al rivenditore. Ma cosa fa il rivenditore? A causa di quella fluttuazione minore o molto minore ogni giorno. Acquistando 1 pacchetti o 2 pacchetti da 10 pacchetti potrebbe arrivare a 11 pacchetti oppure potrebbe scendere da 1 pacchetti a 9 pacchetti. Proprio a causa di quella fluttuazione minore, il rivenditore vuole fare più profitto; quindi, non vuole avere una vendita persa. Quindi, deve salvaguardare contro questo; sta ordinando questa quantità. Sta ordinando questa quantità tanto quantità; ora, da chi; dal grossista. Ora, il, questo è, così questo è il mio rivenditore, questo è il mio grossista. Ora, il grossista di nuovo non sa veramente qual è la domanda del rivenditore, grossista sa solo che il rivenditore ha raccontato di darmi 15 pacchetti. Qual è la domanda del rivenditore che conosciamo? Sappiamo cosa è la domanda del rivenditore di rivenditori; sappiamo che la domanda del rivenditore è del 10. Così, grossista non sa che, grossista, il rivenditore ha chiesto al grossista di dare 15. Ora, grossista sta pensando a domani cosa accadrà? Sto scontando non un rivenditore; sto servendo tanti rivenditori. Così, domani la domanda potrebbe improvvisamente aumentare. Così, grossista chiede al distributore di fornire 20. Distributore di nuovo non sa quale sia la domanda effettiva del grossista e qual è la domanda effettiva del rivenditore e qual è la domanda effettiva affrontata dal cliente. Così, il distributore ora ordina 25 alla fabbrica, scusa il distributore ordini 25 alla fabbrica. Quindi, quello che sta accadendo, quello che sta accadendo, se si vede questo è lo schema, questo è lo schema da parte di questa la domanda che si sta comportando come la domanda. Quindi, se ora lo si guarda, sembra una frusta che viene usata per far muovere un toro, muoversi in fretta. Quindi, ecco perché, questo effetto è chiamato effetto bullwhip. Dove si trova la più grande fluttuazione? Se vedete, la più grande fluttuazione è a questo livello di fabbrica. La fluttuazione più grande è a questo livello di fabbrica, e la più piccola oscillazione è a livello di rivenditore, quindi questo effetto è in realtà chiamato effetto bullwhip. Ora, cosa sarebbe successo se il rivenditore avesse condiviso i dati reali della domanda di 10 pacchetti di pane con il grossista e il grossista avrebbe condiviso i suoi dati con il distributore, distributore avrebbe condiviso i suoi dati con la fabbrica? Poi la domanda e la produzione, la differenza sarebbe pressappoco così. Tutti condividono informazioni così tutti hanno accesso ai dati così la mia richiesta non oscillerà o si comporterà in quel modo per molto tempo. Quindi, se condividi l'informazione la tua richiesta non sarà molto e quindi quello che sta accadendo se questa è la domanda extra, questa è la domanda extra, questa è la domanda extra, quindi, questo extra domanda tutti cercano di mettere pressione e c'è una pressione tremenda sul team di marketing da vendere di questi extra ed è per questo che compri 2 minuti di acquisto 1 gratis. Una volta che la situazione è più peggiorata si ottiene un, otteniamo qualcosa chiamato buy 1 get 1 gratis. Ecco, questo è quello che viene chiamato come effetto bullwhip. C'è una distorsione dell'informazione. (22.23) Così, questo è il concetto di effetto bullwhip. (22.27) Ora, la domanda è; come si misura l'effetto bullwhip? Come si misura l'effetto bullwhip? Ora, se vedi, se vedi con molta attenzione, effetto bullwhip se vedi, questa è la mia richiesta, questa è la mia domanda effettiva, quello che sta accadendo, sto ordinando questo tanto al grossista, ecco il grossista. Quindi, idealmente se ci fossero una corretta informazione che condivida il grossista e il rivenditore, affronterà la stessa richiesta perché il grossista si sta solo rifornendo al rivenditore; quindi qualunque sia la domanda dal lato del rivenditore, il grossista affronterà anche la stessa domanda. Ma grossista ordina questo molto al distributore. Cosa deve affrontare il distributore? Idealmente se il rivenditore e il distributore dovrebbero fare la stessa richiesta, perché il rivenditore sta acquistando dal grossista, il grossista è anche di nuovo solo comprando dal distributore. Ma cosa sta accadendo? Distributore sta accadendo questa cosa e cosa sta accadendo al nostro povero produttore? Il produttore sta producendo questa cosa. Quindi, se vedete cosa sta accadendo, c'è una variazione enorme. Enorme variazione; questa tanto è la variazione se lo sono; potrei sbagliarmi a metterla ma non sono in grado di resistere alla tentazione di disegnare questo. (24:13) Quindi, lo sto solo mettendo in questo modo, questo come se fosse andato via, questo solo mettere sottosopra questa è la stessa cosa del rivenditore, questo è il grossista, questo è il distributore che sta dando questa domanda e questo è il mio produttore. Solo ripetendo, il rivenditore sta ricevendo questa stessa richiesta, in realtà solo 1 persona ha chiesto, il rivenditore sta ordinando questo tanto, grossista sta ordinando questo tanto, il distributore sta ordinando così tanto, e la fabbrica sta producendo tanto. Allora, cosa sta succedendo? E non posso resistere ma fare questo tipo di cosa. Allora, che cosa è questo in sostanza? Allora, come dovremmo misurare l'effetto bullwhip? Come dovremmo misurare, se si vede questo in statistica la curva normale come dovrebbero, cosa sono questi? Queste sono sostanzialmente la mia deviazione standard o SD o questa. Quindi, dovrei misurare la deviazione standard. Allora, qual è l'effetto bullwhip tra; ora vi chiedo; qual è l'effetto bullwhip tra il rivenditore e il grossista, effetto bullwhip tra il rivenditore e il grossista, questa parte? Il che significa deviazione standard del grossista per deviazione standard del dettagliante. Qual è l'effetto bullwhip tra il grossista e il distributore? Deviazione standard; lasciamelo scrivere sopra; deviazione standard del distributore per deviazione standard del grossista. Cosa c'è tra il grossista e la fabbrica; deviazione standard del grossista per deviazione standard della fabbrica. Quindi, l'effetto bullwhip è sostanzialmente un rapporto tra le deviazioni standard; deviazione standard della domanda dei grossisti, deviazione standard della domanda dei dettaglianti; deviazione standard della domanda dei grossisti, domanda di fabbrica, domanda di distributore e domanda grossista, quindi è solo questo. Ecco, questo è l'effetto individuale, effetto individuale tra questo e questo, questo e questo, questo e questo, capito, quale sarà l'effetto totale? (26:58) Come abbiamo accennato, questo può essere stimato per deviazione standard. (27:06) Così, quello che abbiamo detto, che cosa abbiamo detto, citiamo che è; quindi al livello dei grossisti di livello, sarà la deviazione standard del grossista per deviazione standard del dettagliante. Ai distributori di livello, sarà la deviazione standard del distributore mediante deviazione standard del grossista. A livello di fabbrica, sarà la deviazione standard in fabbrica per deviazione standard del distributore. Come calcolare la deviazione standard tutto ciò che sai. Quindi, basta calcolare la deviazione standard della domanda, deviazione standard della domanda affrontata dalla fabbrica, grossista, rivenditore, ecc. Ecco, questo è il singolo effetto bullwhip, qual è l'effetto bullwhip dell'intera catena proprio dal rivenditore alla fabbrica? Deviazione standard molto semplice affrontata dalla fabbrica per deviazione standard affrontata dal dettagliante. Deviazione standard affrontata dalla fabbrica, deviazione standard affrontata dal dettagliante. Altro modo semplice è; mi sto strofinando questo; ora lasciami solo, un altro modo semplice è, questo moltiplicato per questo, moltiplicato per questo è uguale a tutta la catena, questo moltiplicato per questo moltiplicato per questo è uguale all'effetto bullwhip di tutta la catena. Questo è di nuovo l'effetto bullwhip di tutto il canale; effetto bullwhip di tutto il canale che è deviazione standard di fabbrica per deviazione standard del dettagliante. Ovvero sia le estremità; il rivenditore e la fabbrica, qui anche noi siamo, dato che abbiamo calcolato le singole deviazioni standard, stiamo moltiplicando le singole deviazioni standard per ottenere l'effetto bullwhip di tutta la catena. Ecco, questa è la formula più semplice con la quale possiamo ottenere l'effetto bullwhip; fatto. (30:09) Ora, vedere un coordinamento è strettamente legato alle distorsioni dell'informazione, proprio ora che cosa abbiamo fatto. Abbiamo calcolato le distorsioni informali e se si torna alla curva normale che abbiamo appena disegnato; se si torna alla curva normale che abbiamo appena disegnato, se c'è tanta distorsione, come si coordinerà che diventa il problema. Questo ci occuperemo nella prossima lezione. Grazie!