Loading
Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

Decomposizione funzionale

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

nell'ultima classe abbiamo discusso della decomposizione funzionale dei sistemie abbiamo discusso di un metodo chiamato Hatley – modello Pirbhai o modello HPe di come utilizzare questo modello HP per le decomposizioni delle funzioni e poiottenendo un'architettura funzionale basata sulla gerarchia delle funzioni.Come accennato, c'è un altro metodo che vorrei discutere oggi e questo metodo ènoto come IDEF0. In sostanza usiamo un modello chiamato IDEF0 e utilizzando questo modello noidecompone le funzioni e con le funzioni secondarie e poi vediamo queste funzioni secondariecreiamo una struttura di funzioni gerarchiche. IDEF0 è fondamentalmente un metodo grafico doveidentifichiamo le funzioni e i relativi rapporti e tutti i segnali di controllotutto ciò che abbiamo rappresentato utilizzando un metodo grafico e creare schizzi grafici diqueste funzioni al fine di identificare le funzioni secondarie.(Fare Slide Time: 01.14)
Fondamentalmente, questo metodo noto come Integrated Definition for Function Modelling o in breveIDEF0, 0 è stato aggiunto Voglio dire è un primo grafico iniziale che è il motivo per cui è noto come IDEF0, è una definizione integrataper la modellazione delle funzioni. Questo è stato sviluppato dalla US Air Force in
ordinare di sviluppare alcuni sistemi aerei o sistemi di difesa e di identificare le funzioninecessarie. Quindi, questo risponde in realtà alle domande definitive sulla trasformazionedegli input agli output. In sostanza, ogni funzione può essere considerata come una relazionetra input e output e quindi, questo metodo risponde alla domanda sutrasformazione degli input in output. Quindi, quello che in realtà accade agli input e cosa sonola trasformazione che l'input sta attraversando per ottenere le uscite e questo puòeffettivamente essere risposto chiaramente utilizzando il grafico IDEF0 ed è un insieme coordinato di diagrammiutilizzando sia la lingua grafica che la lingua naturale.Quindi, ci sono in sostanza una rappresentazione grafica. Quindi, utilizziamo parte della lingua graficacosì come la lingua naturale per descrivere le funzioni. Qui, noiusiamo diagrammi diversi A-0 o A0 è il diagramma di contesto. Quindi, fondamentalmente questo diagrammadà la funzione complessiva dei prodotti o del sistema e dà gli input input e
i segnali di controllo così come i meccanismi attraverso i quali opera il sistema. Quindi, A -0 è il diagramma di contesto e poi usiamo diagrammi diversi come A0, A1, A2 che sono
il livello 0, 1, 2 diagrammi. Quindi, e questo in realtà va avanti fino a raggiungere il finale o leultime funzioni secondarie che non abbiamo bisogno di decomporre ulteriormente.Così, il numero dei livelli non è fisso, ma in realtà dipende dai sistemi ed èfunzioni.(Fare Slide Time: 03.14)
Così, come ho accennato ci sono diversi livelli di diagrammi. Possiamo effettivamente mostrarlo come la paginaA-0 che è il diagramma di funzione del contesto o del sistema; definisce gli input, i controlli,outputs e meccanismi o noti come ICOM. Quindi, in questo diagramma rappresentiamo tutti gli input, i controlli, le uscite e i meccanismi per la singola funzione di primo livello e questa funzione di livellosuperiore è etichettato come A0. Quindi, A0 è una funzione nel diagramma di contesto A-0 e quirappresentiamo tutti gli input, i controlli, le uscite e i meccanismi.Poi abbiamo la pagina A0 che è la funzione A0 che si compone in funzioni di livello 1. Quindi, diagrammi di livello 0, A0 è il diagramma di livello 0 con funzioni di primo livellospecificate. Quando il diagramma A0 specifichiamo le funzioni di primo livello e verranno indicaticome A1, A2, A3 e così via, come numero di funzioni. Così, A-0 o il diagramma di contestocontiene la funzione A0 e il diagramma di A0 o il diagramma di livello 0 contiene le funzionilivello 1 funzioni A1, A2, A3 etcetera e così via, va.Il diagramma A1 A1, A2 etcetera sono i diagrammi di livello 1 con funzioni di secondo livellospecificate e A11, A21, A22 etcetera sono il diagramma di livello 2 con funzioni di terzo livello.Quindi, qui come accennato ci sono il diagramma di contesto e quindi A0, A1, A2, A11, A12 eA21, diagrammi A22, livello 1, livello 0, livello 0 e diagrammi di livello 2.(Fare riferimento Tempo di scorrimento: 40:50)
Così, questo in realtà viene mostrato qui sopra. Quindi, questo è il diagramma questo è noto come A0. Quindi, questoè il diagramma A0 qui e poi si hanno gli input, gli output e i diagrammi di controllo. Quindi,qui potete vedere gli input I1, I2 sono gli input a questa funzione di primo livello o la funzione A0e poi C1, C2, C3 sono gli input controllati e poi O1, O2, O3 sono gli outpute poi si ha qui il meccanismo attraverso il quale questa trasformazione assumeposto. Quindi, questo è il diagramma di contesto di livello superiore A-0, è un diagramma di contesto e lo stesso diagrammapuò essere ampliato al livello successivo che è noto come diagramma A0 dove simostrerà il funzionamento A1, il funzionamento A2 e il funzionamento A3.Così, questo viene mostrato come separatamente in più dettagli con spiegazione. Così, potete vedere qui questoè il diagramma di primo livello A0 con I1, I2 come input, C1, C2, C3 come gli input controllati,O1, O2, O3 come input e input di controllo, dispiace, questo è l'input di controllo e questo è l'outpute questo è il meccanismo attraverso il quale converte il I1, I2 in O1, O2,O3 come determinato da C1, C2 e C3. Quindi, cioè la funzione di primo livello A0 e poi questa funzioneA0 è divisa in esso sono funzioni secondarie nel diagramma A0 o nel diagramma di livello 1.Così, qui mostriamo l'input I1 e C1, che agisce sulla funzione A1 che in realtàconverte, trasforma l'input 1 in output 1 e output 2,1 come determinato da C1 e C2,utilizzando M1.1. Quindi, questo è il meccanismo M1.1 e poi qui potete vedere la trasformazione che questaè un'altra funzione, questa è funzione A1, questa è funzione A2 e questa è funzione A3. Quindi, la funzioneprincipale A0 è divisa in o decomposta in 3 funzioni A1, A2 e A3 e tuttigli input e i controlli vengono mostrati separatamente per questo. Così, qui potete vedere I1 èun input a A1, I2 è un input a A3, ma I1 va di nuovo in A2 anche.Allo stesso modo, C1 è un input controllato a A1, C2 è un input controllato a A2 e C3 è un input controllatoa A3 e gli outputs sono O1, arriva da A1, O2 arriva da A2e O3 arriva da A3. Quindi, questa è solo una rappresentazione tipica, non è necessario cheO1 provenga da A1 o O2 dovrebbe provenire da A2. In realtà dipende dalla funzione, a seconda della funzione che l'output potrebbe arrivare dalla funzione o dall'outputpotrebbe arrivare da diverse funzioni, ma la bellezza di questa rappresentazione è che possiamomostrare in realtà tutti gli input e i controlli, così come le uscite separatamente e la loro interazionetra le funzioni secondarie.Come potete vedere qui l'output da A1 che è l'output O1 questo sta effettivamente andando aA2 come un input di controllo a questo e poi questo va a questo come un altro input anche O2.1
andare come input. Quindi, analogamente l'output è O2.2, che va da qui e chetorna di nuovo in arrivo da A1 anche. Così, come questo puoi avere diverse interazionitra questi controlli e gli outputs all'interno della funzione. Quindi, questo può essererappresentato utilizzando il diagramma IDEF0.(Fare Slide Time: 08.33)
Quindi, prendete un esempio per mostrare la decomposizione funzionale che vedrete diagramma IDEF0.Così, qui prendiamo l'esempio di ascensore che abbiamo discusso in precedenza anche. Ora, tu seifamiliare con il sistema dell'ascensore ed è richiesto. Quindi, prenderemo in realtà questo studio distesso caso e poi utilizzeremo quello per spiegare la decomposizione funzionale utilizzando il diagrammaIDEF0.Come potete vedere, questo è il diagramma di contesto o è possibile questo A0 è la funzione di primo livelloche è fornire servizi di ascensore e tutti gli altri sono segnali di input e di controllo eoutputs e si ha il meccanismo come sistema dell'ascensore come sistema meccanicoche fornisce effettivamente questo servizio.
(Riferimento Slide Time: 09.14)
Così, ci sono input diversi. Potete mostrarlo in modo migliore in questo diagramma. Quindi, tupuoi vedere qui questo è il diagramma di contesto.(Fare Slide Time: 09.19)
Quindi, questi sono gli input; le caratteristiche dei passeggeri sono input, la potenza elettrica e la risposta di comunicazione di emergenzasono l'input, i test di servizio e le riparazioni sono gli inputqui.
(Riferimento Slide Time: 09.31)
E qui si hanno altri input come la richiesta di supporto di emergenza e di emergenza, richiesta di supporto per il pavimento e l'uscita, richiesta di servizio ascensore e vocesupporti.(Fare Slide Time: 09.43)
Allo stesso modo, il supporto strutturale, i segnali di allarme e l'ambiente di costruzione e la configurazione dell'ascensoremodificato e gli schemi di utilizzo previsti. Questo è fondamentalmente dagli schemiche verranno forniti anche come input per il sistema. Quindi, questi sono tutti gli input che vanno al sistemae l'output che arriva dal sistema sono l'ambiente passeggeri, cosa
lo stato dei passeggeri in questo particolare scenario, poi il riconoscimento cherichiesta è stato ricevuto e le informazioni di stato; in sostanza, come output lo stato attuale dila richiesta viene fornita dal cliente, quindi, qual è lo status e un riconoscimentoe i messaggi di diagnostica e di stato se eventuali problemi ci sono o qualsiasi problemasparatoria va fatto o servicing da fare, quel tipo di messaggi diagnostici indicati comeoutput e comunicazione di emergenza dall'ascensore al sistema esterno alla poliziao al servizio antincendio o all'edificio amministratore. Quindi, che verrà dato comecomunicazione di emergenza quindi l'opportunità di uscita dell'ingresso in ascensore fornita dal sistema.(Fare Slide Time: 10.46)
E loro supporto di emergenza e situazioni di emergenza come supportare i passeggeri inil caso di emergenza fornendo; aprendo le porte o andando al livello successivo diovunque sia disponibile l'accesso. Ecco, questi sono gli outputs che arrivano dal sistema. Così,come possiamo vedere qui l'ascensore sistema è il principale sistema meccanico che in realtàfornisce servizi di ascensore. Così, qui il sistema dell'ascensore sta convertendo tutti questi input aoutputs e dargli come outputs.Devi aver notato una linea rossa qui e una puntata, quindi questo è praticamente perun altro scopo. Questo diagramma può essere utilizzato per tracciare qualsiasi input e scoprire cosaeffettivamente accade a questo input o che tipo di conversione che sta avvenendo questi input o noivedremo che in seguito, una volta completata la discussione sul diagramma IDEF0 e una dil'applicazione per il diagramma IDEF0 lo spiegherò in una fase successiva.
Così, questo è il diagramma di contesto che ha fornito la funzione principale complessiva del sistema dell'ascensorecosì come gli input e gli output.Quindi, il compito successivo è fondamentalmente quello di dividere questa funzione in sub funzione. Quindi, il diagramma di contestovi fornirà la funzione di primo livello A0 e il diagramma A0 o il diagramma di livello unovi forniranno le funzioni secondarie A1, A2, A3 e vedere come mostrare che utilizzando il diagrammaIDEF0.(Fare Slide Time: 12.09)
Così, questo sembra difficile da leggere, ma vi mostrerò un altro diagramma dove vengono forniti altri dettagli. Quindi, il quadro generale è mostrato qui. Così, potete vedere che questa è l'accettazionerichiesta passeggeri e fornire un feedback come una funzione, controllare le auto dell'ascensore come un'altra funzione, spostare il passeggero tra i pavimenti come un'altra funzione e abilitare la manutenzione di manutenzioneefficace come un'altra funzione.Quindi, nel diagramma di A0 che è il diagramma di livello 1 ci dividiamo la funzione, decomporre la funzionedi primo livello o la funzione A0 in A1, A2, A3 e A4. Allo stesso modo, con l'identificazione degli input eoutputs, gli input alla funzione A1 e l'output che vanno dalla funzione A1 e sequesti outputs sono utilizzati dalla funzione A2 o stanno andando direttamente all'esterno del sistema.Così, tutti quelli possono essere rappresentati utilizzando questo diagramma. Quindi, qui scriviamo i segnali,i segnali di ingresso così come i segnali di uscita ed è rappresentato se c'è un qualsiasi input,output proveniente dal sistema rappresentato separatamente con le descrizioni.
(Riferimento Slide Time: 13.22)
Così, per entrare nei dettagli come potete vedere qui, questa è sostanzialmente la decomposizione A1, A2,A3, A4. In sostanza, stiamo prendendo la funzione A0 e le dividiamo a A1, A2, A3 eA4 come mostrato qui.(Fare Slide Time: 13.35)
Come potete vedere qui, quindi questa è la prima funzione A1, accettare la richiesta di passeggeri efornire un feedback, cioè la prima funzione di decomposizione A0 e gli input sonorichiesta di supporto di emergenza e messaggio di emergenza, richiesta di supporto e di uscitasupporto e richiesta di servizio ascensore e questi sono i principali input
proveniente dai passeggeri. E altri input sono la potenza elettrica e la risposta di comunicazione di emergenzache arriveranno a questa funzione. Quindi, questi sono gli inputin arrivo a questo e da qui ci arriveremo, molti outputs da qui ealcuni outputs funzioneranno A2.(Fare Slide Time: 14.15)
Come potete vedere qui, una delle uscite da questa funzione è la richiesta di passeggeri digitalizzata.Quindi, qui la richiesta di passeggeri viene digitalizzata e inviata alla successiva funzione chiamata controlascensore. Quindi, questa è la funzione A2 e da qui potete vedere che ci sono altri inputanche in arrivo come configurazione dell'ascensore modificato e modello di utilizzo previsto. Noiabbiamo discusso di questi input, il diagramma di contesto. Quindi, quell' input sta arrivando a controllare le auto dell'ascensore.
(Riferimento Slide Time: 14.45)
E altri input provengono da altre fonti, da altre funzioni anche gli input sarannoin arrivo a questa funzione e se si elabora tutti questi input e si dà l'output comecontrolli di configurazione e le assegnazioni delle auto dell'ascensore. Questo è uno degli importantioutputs da questa assegnazione funzione per l'auto da ascensore. Quindi, quale auto dovrebbe andare a quale pianoe dove sono sempre le informazioni dovranno essere elaborate e le assegnazioni sarannoinvio a questa.E che andrà alla terza funzione chiamata spostare i passeggeri tra i pavimenti. Quindi, cioèla funzione A3. Quindi, qui l'input è sostanzialmente l'assegnazione dell'auto dell'ascensore, l'altrouno è l'edificio e l'ambiente a seconda dei segnali di allarme di supporto strutturaleed altri input verranno forniti e quell' input verrà elaborato anche insieme agli input di controllo della configurazioneverranno elaborati qui, più vi troverete altri inputda qui come una comunicazione di emergenza elettrica e caratteristiche dei passeggeri.Così, tutti questi verranno elaborati e questa funzione chiamata i passeggeri spostati trapavimenti.
(Riferimento Slide Time: 15.47)
E poi avremo l'ambiente passeggeri visto che l'uscita di uscita e l'ingresso dell'ascensoreè in uscita dalla funzione di livello A3. Quindi, questa è la funzione di livello A3.(Fare Slide Time: 16.00)
E poi l'ultima funzione è sostanzialmente quella di abilitare un efficace mantenimento e manutenzione diil sistema. Quindi, al fine di fornire i servizi dell'ascensore dobbiamo avere anche l'efficacemanutenzione manutenzione. Quindi, verranno in arrivo gli input da varie fonti sullo statodi tutte le funzioni e altri controlli verranno qui e anche i malfunzionamenti disensed verranno in arrivo come input e basati su questa funzione elaborerà il
Messaggi diagnostici e di stato e che verranno inviati come output da qui e questaquery verranno utilizzati anche da altre funzioni al fine di eseguire le loro funzioni. Così, comequesto è possibile vedere la funzione principale A0 è divisa in funzione A1, funzione A2, funzione A3 eA4, le funzioni secondarie di input e i controlli a queste funzioni sono mostratechiaramente nel diagramma di A0 o nel diagramma di livello 1.Quindi, questo primo livello è sostanzialmente quello con la decomposizione della funzione principale nel livello superioreo le funzioni di livello superiore di livello 1 e quindi ora questo livello 1 funzione ciascuna funzione inil livello 1 deve essere decomposto più ad esso è il componente secondario o le funzioni secondarie equesto è fatto nel diagramma di livello 2 o A1. Nel diagramma A1 utilizziamo il nostro A1, il nostro diagramma A2,A3; sostanzialmente, il diagramma A1 mostrerà la decomposizione della funzione A1, il diagramma A2mostrerà la decomposizione della funzione A2 e A3 mostrerà la decomposizionedelle funzioni A3. Quindi, questo viene mostrato qui.(Fare Slide Time: 17.30)
Quindi, questa è la funzione A11, qui manca 11. Questa è fondamentalmente funzione A11, questa è funzione A12e questa è funzione A13. Così, al fine di fornire servizio ai passeggeriin attesa, ci sono 3 funzioni che devi essere lì; una è quella di supporto in attesa dipasseggeri, il supporto ai passeggeri di equitazione e il supporto ai passeggeri in emergenza. Così, questo ilfornisce servizio ai passeggeri che è la funzione A1 è diviso in 3 funzioni secondariecome supporto ai passeggeri in attesa, assistenza a bordo di passeggeri e assistenza ai passeggeri di emergenzain emergenza.
Poi vedremo come questi si possa vedere questo è il diagramma del diagramma A1, che accetterà le richieste dei passeggerie fornisce un feedback che è la funzione principale e che è divisoin 3 funzioni qui sopra. Vedremo i dettagli dell'input e dell'output per questo.(Fare Slide Time: 18.22)
Così, come potete vedere qui questa funzione A11. La funzione A11 è il supporto in attesa dipasseggeri. Così, potete vedere qui gli input richiesti per il servizio di ascensore e l'ingressosupporto e la posizione e la direzione dell'ascensore, questi sono gli input e naturalmente arrivano anche lequery diagnostiche che arrivano dalla funzione di manutenzione. Quindi, basatosu questi questo fornirà le informazioni ai passeggeri in attesa.
(Riferimento Slide Time: 18.53)
Fondamentalmente, i passeggeri in attesa devono sapere, dove si trova l'ascensore e dove si trovache si muove, qual è lo stato dell'ascensore? Che si tratti in una condizione di lavoro o si trova inla modalità di servizio o è sotto il guasto o andrà a servire i passeggeri. Quindi,che le informazioni devono essere elaborate qui e date come output ai passeggeri.(Fare Slide Time: 19.15)
Così, potete vedere qui l'output sarà questo è il riconoscimento di output che la richiestaè stata ricevuta e le informazioni di stato. Questo verrà dato come output da questa particolare funzione. Quindi, riconoscimento e status per i passeggeri in attesa come output dal
funzione A11 che supporta i passeggeri in attesa. Quindi, analogamente dobbiamo avere supportoanche per i passeggeri di equitazione. Quindi, in caso di presenza di malfunzionamenti è possibile assumere che siaanche un output da qui. Il malfunzionamento intuito andrà alla funzione di manutenzione ela funzione di manutenzione o andrà come output da qui e andrà a percepitomalfunzionamento come uscita da questo particolare blocco che viene dal blocco A1 e lo faràvai alla funzione A4 che abbiamo discusso nella slide precedente.(Fare Slide Time: 20.02)
Così, il prossimo è il supporto ai passeggeri di equitazione. Quindi, cavalcando i passeggeri le informazioni sonofondamentalmente gli input sono servizio di ascensore e ingresso supporto ingresso e pavimento e uscitasupporto e la richiesta digitalizzata dai passeggeri in attesa. Quindi, questo è l'attesa oltre cheanche i passeggeri in attesa di attesa andranno anche come input per l'ascensore. A partesostenere i passeggeri di equitazione deve occuparsi della richiesta di ingresso proveniente dai passeggeri in attesa dianche. Quindi, supportare l'equitazione dei passeggeri è anche un input.E altri input sono come la posizione dell'ascensore e la direzione e le query diagnostiche sono gli input. Quindi, elaborerà questi input e poi fornirà l'output come la richiesta digitalizzatadai passeggeri di equitazione. Così, i passeggeri di equitazione daranno alcuni comandi odando input e basati sul piccolo processo le richieste e dare le richieste digitalizzatee dare al controllo come output alla funzione di controllo dell'ascensore di controllo.
(Riferimento Slide Time: 20.55)
E analogamente, il riconoscimento e lo status per l'equitazione dei passeggeri o per i passeggeri di equitazioneotterrà anche qualche riconoscimento e un presente stato dell'ascensore o se la richiestaè stata accolta o è stata ricevuta. Quindi, che le informazioni forniranno ancheda questa particolare funzione.(Fare Slide Time: 21.19)
Il terzo è il supporto ai passeggeri in emergenza. Quindi, potete vedere che questo è il primo è statoil supporto ai passeggeri in attesa e il prossimo è il supporto ai passeggeri di equitazione e il terzosupporta i passeggeri in emergenza. E qui anche l'input sostanzialmente l'input sarà
dai passeggeri che viaggiano passeggeri o dai passeggeri in attesa entrambi daranno un inpute il supporto di emergenza e il messaggio di emergenza saranno l'input. Deviinviare il messaggio e quell' input ci sarà e ovviamente anche i messaggi malfunzionantiarriveranno qui.(Fare Slide Time: 21.49)
In base a questa funzione genererà segnali di controllo necessari, i segnali di comunicazione di emergenzae il supporto di emergenza e le informazioni verranno trasmesse aaltre funzioni anche.Così, come questi sono gli output in ingresso provenienti da queste funzioni. Come si può vederec'è molta interazione tra queste funzioni all'interno del sistema.
(Riferimento Slide Time: 22.07)
Così, l'input da una funzione sarà, l'output da una funzione sarà un input perun'altra funzione e analogamente l'output sarà può essere una funzione può essere input ad una funzioneprecedente anche. Così, è possibile dividere la funzione principale A1 in A11, A12 e A13in questo diagramma. Quindi, questo diagramma è fondamentalmente, il diagramma A1 dove le funzioni A1, A2, A11,A12 e A13 sono decomposti e le loro interazioni sono chiaramente indicate. Quindi,che è il diagramma A1.(Fare Slide Time: 22.44)
Analogamente, possiamo avere anche il diagramma A2. Così, in questo diagramma A2 dividiamo la funzione A2che viene dal A1 o dal diagramma di livello 1 si prende la funzione A2 che è l'auto degli elevatori di controlloe lo dividiamo nelle funzioni secondarie A21, A22, A23 e A24. Come voipotete vedere qui questa è la funzione A21 che sta monitorando la posizione di tutte le auto. In sostanza, inordine di controllare le auto dell'ascensore di cui abbiamo bisogno per monitorare la posizione di tutte le auto, è necessariomonitor e posizione e direzione di tutti i passeggeri in attesa di priorità e abbiamo bisogno dimonitorare la posizione e la direzione di tutti i passeggeri in attesa di priorità e tutti allocano le autoal passeggero pick up stop. Queste sono le funzioni secondarie da fornire in questa funzione, cioè le auto dell'ascensore di controllo devono avere queste funzioni al fine di soddisfare il requisitodi controllo delle vetture dell'ascensore.Così, la prima funzione è il monitoraggio della posizione di tutte le vetture. Vediamo l'input e l'output di questa funzionecome potete vedere qui.(Fare Slide Time: 23.44)
Questa è la posizione di monitoraggio delle tutte le auto. Quindi, le query diagnostiche ci saranno egli input arriveranno dal passeggero, output dalla località.
(Riferimento Slide Time: 23.54)
Questo è questo è quello dell'input che vengono assegnate le auto al passeggero che le informazioni sarannoci saranno e che le informazioni andranno a questo per monitorare la posizione dell'auto.Quindi, in base a queste informazioni, monitorerà costantemente la posizione di tutte le vetture e daràquesto come output all'altra funzione di allocazione delle funzioni. Quindi, e qualsiasi malfunzionamento disensed verrà dato anche come output.(Fare Slide Time: 24:22)
Così, ci sarà un output che effettivamente dà la posizione delle vetture dell'ascensore e un malfunzionamento didi queste vetture, se presenti. E altro è monitorare la posizione e la direzione di
tutti i passeggeri in attesa di priorità. Quindi, i passeggeri in attesa di priorità avranno un'elaborazione di inputseparata. Così, che i dati verranno digitalizzati la richiesta di passeggeri arriveràqui e la posizione delle auto arriverà anche qui. E in base a questo saràeffettivamente individuare quali sono le auto e che le informazioni saranno inviate alla funzionedi livello successivo o per elaborare l'input per l'allocazione delle auto.(Fare Slide Time: 24:57)
Così, questa uscita da qui la posizione del monitor e la direzione di tutti i passeggeri prioritari in attesa, l'output verrà inviato alle auto di assegnazione al pickup dei passeggeri e alle fermate. Quindi, l'elencodi tutti i pavimenti con i passeggeri prioritari in attesa e la direzione desiderata verrà inviato daqui a questa funzione, cioè all'assegnazione delle auto. Analogamente, anche la posizione e la direzione ditutti i passeggeri in attesa di priorità saranno monitorate nuovamente utilizzando l'input dai passeggerie questi input saranno utilizzati per scoprire dove ci sono i passeggeri, che siano i passeggeri prioritari, quali sono la loro richiesta e che sono le informazioni anche sarannoinviare all'assegnazione delle auto al passeggero pick up stop.Quindi, questa è la funzione principale che effettivamente assegnerà le auto, ma in sostanza richiedele informazioni da queste altre funzioni al fine di elaborare le informazioni, suipasseggeri prioritari e altri passeggeri e basati su questi input, assegnerà le autoa diversi piani e per i diversi servizi da parte di questo incarico di auto da ascensore.
(Riferimento Slide Time: 25:57)
Così, possiamo vedere qui le auto dell'ascensore di controllo è una funzione al fine di soddisfare il requisitoin deve fornire le funzioni secondarie come la localizzazione di monito di tutte le vetture alloramonitor posizione e direzione di tutti i passeggeri prioritari così come la posizione del monitordei passeggeri non prioritari e queste informazioni saranno utilizzate dalla funzione per assegnare le autoa diversi piani. Quindi, cioè la decomposizione della funzione A2 in A21, A22, A23e A24.(Fare Slide Time: 26:32)
Analogamente, possiamo dividere questa funzione A3 che muove i passeggeri tra i pavimenti, cheè, la funzione A3, di nuovo nel diagramma di livello 0 abbiamo identificato queste funzioni A1, A2 A3 eA4. Quindi, a seconda di questo possiamo decomporre in realtà questa funzione A3 in esso sono le funzioni secondarie.Quindi, spostare i passeggeri tra i pavimenti, una funzione secondaria è; ricevere e scaricapasseggeri. Quindi, questa è una funzione che dobbiamo ricevere e scaricare i passeggeri. Noidobbiamo viaggiare alla fermata successiva, quindi l'ascensore deve viaggiare fino alla fermata successiva e fornireatmosfera confortante all'interno dell'ascensore.Quindi, queste 3 funzioni devono essere soddisfatte per soddisfare la funzione spostare i passeggeritra i pavimenti. Qui, di nuovo potete vedere i passeggeri di ricezione e di scarico che potete vedere gli inputsono controlli di configurazione e altre informazioni provenienti dai messaggi di arrestoarrivano dalle altre vetture dell'ascensore e poi anche la potenza elettrica e altri inputsono qui. Allo stesso modo, otterrà l'ingresso da altra località come l'auto ascensoreporta status, la componente auto sono i meccanismi che effettivamente utilizzano questo meccanismo afornire i passeggeri di ricezione e di scarico.
Così, questi sono i meccanismi attraverso i quali verrà eseguita la presente funzione, cioè le porte dell'auto dell'ascensore, la componente dell'auto dell'ascensore come meccanismo e che fornirà l'apertura e la chiusura didelle porte per ricevere e scaricare i passeggeri e l'output saràil malfunzionamento della scarica sensed, nel caso in cui ci sia qualche problema con le porte quindiche saranno sensati qui e saranno inviati alla funzione di manutenzione. E il messaggiosarà inviato al prossimo, cioè, viaggiato alla fermata successiva cioè se la funzione per riceveree scaricare i passeggeri è stata accettata o funzionerà correttamente allora che il messaggiosarà inviato alla funzione successiva, sostanzialmente, andrà al piano successivo. Se ipasseggeri sono stati accettati o entrati in auto in sicurezza o sono andati via dal'auto in sicurezza allora il quel messaggio sarà inviato all'ascensore quando in base a quell'ascensore di informazioni verrà spostato al piano successivo per accogliere i passeggeri o per scaricare i passeggeri.Questa è la funzione di livello successivo viaggiare a fianco e fornire atmosfera confortante per il passeggero. Quindi, che ottengo, come funzione è necessario fornire buona atmosfera all'interno dell'auto, che di nuovo è una funzione. Quindi, ci saranno molti sistemi all'interno per fornire il comfortal passeggero come il ventilatore o l'aria condizionata o altri servizi di emergenza. Quindi, tutti quei servizisaranno monitorati e in caso di eventuali malfunzionamenti che invieranno che le informazioniverranno elaborate e inviate alla funzione di manutenzione. Così, quel passeggero
sarà sempre una buona atmosfera confortante all'interno dell'auto. Così, al fine dispostare i passeggeri tra i pavimenti dobbiamo fornire queste funzioni all'interno dell'ascensore.