Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Siamo nella seconda parte della lezione di scrittura saggio. Nella prima parte abbiamo parlato dell'origine del saggio, di come è iniziato e quali sono stati i vari requisiti della scrittura di un saggio, che erano gli stallieri e cioè Michel de Montaigne essendo il primo tra gli scrittori di saggi seguiti da vari scrittori di saggi e anche nei giorni moderni abbiamo molti scrittori di saggi. In questa lezione parleremo dei tipi di scrittura di saggi e di come e quali sono i diversi requisiti di ogni tipo, che vanno discussi. Spero che tu stia godendo le lezioni sulla scrittura di saggi. Quando parliamo dei tipi di scrittura di saggi, ricordate mentre definiamo saggi avevamo due definizioni; il primo è stato di Francesco bacon che ha detto, “ sono proprio come i grani di sale che in realtà creano una sorta di appetito ” e così, i saggi sono proprio come gli appetizzatori e che Johnson aveva detto, che sono come una sfuocata snello della nostra mente. Naturalmente, come può essere una cosa vaga vaga, come può essere qualcosa di vivace, come può essere qualcosa di spiritoso. Ecco perché, quando si parla dei sei tipi di saggio, troveremo come a seconda della natura di saggi lo scrittore deve fare una scelta definitiva non solo di parole ma anche della strategia su come scrivere una sorta di saggio. Quindi, saggi narrativi, poi saggi descrittivi, saggi riflettenti, saggi di espositore, saggi argomentativi e poi saggi immaginativi. Si potrebbe pensare a loro per il tipo di nomi che denotano, il primissimo tipo di saggio è in realtà un tipo narrativo di saggi, saggi narrativi. Quando si parla di saggi narrativi, la parola narrazione ci ricorda di narrare qualcosa, intendo qui in questa sorta di saggio lo scrittore o l'autore narrerà. Ora cosa narrerà l'autore? L'autrice narrerà qualcosa come se vi stesse raccontando una storia o vi sta raccontando qualcosa dalla storia o vi sta raccontando qualcosa sulla biografia di qualcuno o vi sta raccontando qualcosa su una leggenda o su una storia o anche sull'evento in corso a volte. Ma ricordate che questi saggi narrativi si basano sui fatti. E cosa fa qui lo scrittore? Lo scrittore narra il punto di vista dell'autore. Supponiamo, tu sei lo scrittore e tu scrivi un saggio narrativo, immagina di menzionare qualcosa del tuo amico, stai parlando di alcuni tuoi autori preferiti o ti stai accennando ad alcuni eventi storici; diciamo la rivolta del 1857 o la Gloriosa Rivoluzione o si sta parlando anche della scoperta di qualcosa. Così, come scrittore quello che state facendo è, in realtà state fornendo il punto di vista dell'autore e questi saggi sono scritti nella prospettiva di prima persona. Insomma i saggi narrativi sono scritti nella prospettiva di prima persona. Per esempio, possiamo iniziare a ricordare il mio vecchio amico mister X e poi ora, ora vedi di narrare in realtà qualcosa del tuo amico, naturalmente, potresti parlare di alcune delle sue importanti capacità, qualità, abitudini memorabili, o si parla anche di qualche esperienza a volte, l'isn lo chiama? Ora, in questa sorta di saggio come scrittore si farà uso del presente o del passato, ma ricordate nella lezione precedente abbiamo parlato di pertinenza. Quindi, quando parliamo di pertinenza e parliamo di sistemazioni, vediamo che quando si sta facendo uso del presente o del passato teso. Si veda che i riferimenti adeguati sono citati. Nella precedente lezione abbiamo parlato di come J.C. Hill nel suo saggio non solo menzionasse ma riferendosi. Così quando si fa riferimento a una persona, verificare che i referenti siano corretti. Insomma quando dico referenti, cosa intendo? Se state narrando qualcosa su una persona importante, vi prego, assicurate che i pronomi si rimanda correttamente, bene. E ancora si dovrebbe vedere che c'è una coesione, c'è una sequenza di tinte in saggi narrativi. Tali saggi possono essere in ordine cronologico. Supponga, si stia parlando di evento storico, naturalmente avrà eventi secondo il tempo. Quindi, l'ordine cronologico è l'ordine che si fornisce dove si parla di tempo, era nel 1857 o si può dire lo scorso anno mentre andavo a visitare uno dei miei amici che avrei potuto trovare ora quello che state facendo lo narrare in ordine cronologico. Si può anche dire, l'ultimo settembre era stato abbastanza fantastico per me, bene. Così, di nuovo si parla di tempo. Quindi, vediamo che i saggi narrativi sono sempre scritti in ordine cronologico. A volte quando si narra un'esperienza o una riflessione dicono, ad esempio, se si scrive un saggio su un argomento come &ld'The Day Quando Tutto Andato Storto naturalmente si torna indietro, si parla di un appuntamento o di un giorno in cui tutto è andato storto. Quindi, in modo tale che cosa farete? Si andrà a fornire un ordine cronologico di eventi. Così, dopo saggi narrativi, ci spostiamo su un'altra categoria di saggi che si chiamano saggi descrittivi. Nei saggi narrativi seguiamo una cronologia. Ora una cronologia degli eventi, ma in saggi descrittivi come il nome stesso suggerisce saggi descrittivi cosa faranno, in realtà descriveranno. Ora, cosa descriveranno, descriveranno un oggetto supporre che tu stia per raccontare a qualcuno di microfono, tu dirai a qualcuno di un monumento storico o sei venuto da un paese straniero e tu hai avuto una bella esperienza e stai cercando di fornire o andare a raccontare a persone di come era quel paese, come fosse quel posto. Supponiamo che qualcuno vada a visitare qualche edificio famoso quando torna, insomma, ogni essere umano come tutti noi quando sappiamo qualcosa che vogliamo condividerlo, lo sn t? Vogliamo condividere vogliamo descrivere e queste descrizioni possono anche essere sotto forma di saggi che è il motivo per cui i saggi descrittivi. Questi saggi descrittivi si basano sull'osservazione e la descrizione. Qualunque cosa tu osservi, ora gli darete parole la danno sotto forma di frasi. Quindi, la descrizione ci sarà e il modo in cui si fornisce la descrizione, perché si sta condividendo questa descrizione a qualcuno che o potrebbe non esserci andato o vorrebbe saperne di più. Così, come si fa a citare, diciamo per esempio, qualcuno descriva il Taj che sa. Quindi, quello che farà se lo guarda da un punto di vista dell'architetto, parlerà della qualità architettonica, parlerà di come è stata costruita la struttura, di come ci sia una struttura a forma di cupola e di come si è diffusa, come si trova nel mezzo. Quindi, tutti questi ciò che lui o lei farà descriverà in realtà in un ordine molto spaziale. Per ordine spaziale quello che intendiamo, è lo spazio, si sa che parleremo dello spazio. E pur facendo che come scrittore di saggi quello che si dovrebbe fare è che si debba effettivamente adottare la lingua che può orientare i lettori, in grado di permettere ai lettori di immaginare. Ora quelli che non sono riusciti a vedere il Minaretto, che non sono riusciti a vedere il Forte Rosso, che non è riuscito a vedere il Taj Mahal in India e altre strutture anche in altre parti del mondo. Che cosa faranno? Quando si sta descrivendo in realtà formuleranno una sorta di quadro sulla loro mente tale dovrebbe essere effettivamente la qualità della persona che ci descriverà. Così, descrivendo in realtà si sta fornendo una sorta di visual o una descrizione grafica. State fornendo loro una sorta di visuale e all'improvviso sulla loro mente, è impresso. Così, quando vanno a guardare quel famoso monumento o guardare quel luogo famoso quello che accadrà cercheranno di relazionarlo. Così, i miei cari amici quando scrivi un saggio descrittivo ci accorga che la lingua deve sempre essere semplice. Ti prego, ricordati anche se un saggio è un pezzo irregolare, &ldù indigestibile come dice Doctor Johnson, che la lingua deve essere molto semplice, altrimenti non c'è un punto che scriva un saggio. Quindi, comunque, possiamo dire che in realtà è un'analisi completa di tutte le vostre osservazioni e le esperienze che vi fornirete sono attraverso saggi descrittivi. A volte, non scriviamo saggi ogni tanto per esami, scriviamo anche a volte saggi per avere un punto di vista, a volte per condividere un'esperienza. Supponga che qualcuno sia andato a guardare la partita di calcio o la partita di cricket. A volte possiamo anche pensare di descrivere l'arcobaleno nelle nostre stesse parole, qualcuno che non è riuscito a conoscere il titanico o qualcuno che non sa naturalmente perché la gente è a conoscenza - ha fame, siamo in un'epoca in cui anche se tutto è disponibile, ma poi vogliamo sapere sempre di più. Siamo persone di conoscenza - assetate. Quindi, vogliamo sapere sempre di più e questo è possibile solo attraverso registrazioni scritte e queste registrazioni scritte sono disponibili anche sotto forma di saggi. Così, quando qualcuno scriva un saggio descrittivo, dovrebbe vedere che mantiene l'ordine spaziale e fornisce una lingua che può permettere ai lettori di immaginare e comprendere il soggetto molto lucidamente, molto chiaramente. I prossimi sono saggi riflettenti. Ora, questo saggio è un po' diverso sia dalla narrativa che da quella descrittiva. Qui non si descrive. Qui in realtà è un riflesso dei propri pensieri. Ma quando stai riflettendo i tuoi pensieri cosa fai e cosa può essere il soggetto. I saggi riflettenti sono quei saggi che in realtà toccavano soggetti di natura generale o astratta. In un tale saggio cosa fa lo scrittore? Lo scrittore esprime i suoi pensieri. Potrebbe non essere basato su fatti ogni ora e poi potrebbe essere effettivamente il suo punto di vista forse sta per scrivere qualcosa sulla politica. Quindi, forse sono le sue opinioni politiche. Ma poi mentre scrivete questa sorta di saggio vi accorgete che non si diventa biased altrimenti le persone vi etichetteranno con nomi diversi. A volte si arriverà anche su alcuni, alcuni argomenti di questioni morali, quando una persona può e lo si sa a volte diventa didattica. Quando si conosce a Times of India o in alcuni altri giornali, riviste ogni tanto ci si imprime in alcuni angoli, alcune pagine dove ci sono i saggi. Quindi, può essere basato su alcune questioni sociali. A volte anche sulla critica letteraria, ogni sorta di pezzi sulla critica letteraria sono saggi riflettenti. Così, in un tale saggio lo scrittore esprime i suoi pensieri, tutte le teorie letterarie che potreste diventare incrociate come lettore prospettivo potreste scoprire che in realtà potrebbe essere stata data da qualcuno e poi qualche altra persona va avanti anche per contraddire o per controbattere o per fornire il proprio input. Così, quello che lo scrittore fa in un tale saggio, lo scrittore esprime i suoi pensieri. E poi da quando questi saggi sono scritti sulla natura astratta dicono che le persone possono scrivere un saggio sull'amicizia, le persone possono anche scrivere un saggio sulla puntualità. Ora, sulla puntualità quando scrivi o sulla disciplina scrivi, ovviamente, ci sono fatti, ma in realtà stai fornendo fatti in modo tale da prendere in considerazione anche le tue opinioni, contentezza. Contentment è già una cosa astratta che nessun popolo può essere contenuto non può accontentarsi. Ma come scrittore quello che fornirete. Ad esempio, a volte si può anche scrivere sulle abitudini delle persone care, a volte si può anche scrivere sulle persone che ne fanno la natura, l'isn lo fa? A volte si può anche scrivere su buone maniere come si è già visto nella lezione precedente, bene. C'è un famoso saggio di AG Gardiner e il nome del saggio &ldé On Saying Please dove Gardiner cerca anche di riflettere le proprie vedute e mentre riflette le proprie vedute Gardiner fornisce in realtà diversi esempi di un conduttore di autobus polito su come il conduttore dell'autobus fosse molto educato. E anche se lo scrittore non ha una moneta in tasca, lo scrittore è stato fornito con una sorta di polittismo quando il conduttore ha detto che &ld'io ti prenota subito. Ora, quello che lo scrittore Gardiner fa qui è Gardiner in realtà cerca di parlare di questo evento, ma in realtà lo generalizza e poi fa un saggio &ld'On Sayed Please dove parla di maniere e poi dice. Ma poi il modo in cui inizia come avevo detto nella lezione precedente che può iniziare su una nota molto brusco dove inizia lui parla, l'uomo solleticatore e poi cita gli esempi e attraverso di lui si parla di “ On Saying Please ” e su “ Good Manners ”. Ora qui ho preso un paragrafo, intendo alcune frasi di un paragrafo di Robert Lind del saggio che si intitola &ld'articolo Foretteria. Ora, guarda come inizia l'autore, come inizia il essayista e non solo inizia in modo molto brusco, bruscamente perché? Perché lo scrittore vuole captare, lo scrittore vuole attrarre. In realtà va per una sorta di attenzione - getter e dice una lista di articoli persi dai viaggiatori ferroviari. E ora in vendita a una stazione londinese è stato pubblicato e molte persone ora, ora vedono la coesione e molte persone che lo leggono sono state stupite per l'astuzia dei loro compagni. Ora, quando lo scrittore inizia, anche se, il titolo del saggio è &ldolo Forottenimento, lo scrittore inizia perché creerà una sorta di dichiarazione di tesi, creerà una sorta di sfondo e dice absentore dei loro fellini. “ Se sul soggetto fosse disponibile un record statistico; dubito però che si scoprirebbe che l'absent-mindedness è comune ”. È e poi si vede l'ultima frase di questo paragrafo, “ è l'efficienza piuttosto che l'inefficienza della memoria umana che costringe la mia meraviglia ”. Così, lo scrittore è riuscito a costruire la tesi della tesi, perché parlerà di dimenticare. E l'ultima frase che vedete, perché avevo detto che l'ultima frase di ogni paragrafo dovesse essere tale che non solo dà una dichiarazione vivide ma piuttosto convalida il punto di vista dello scrittore discutendo il suo argomento. Ora come lettori quello che stiamo facendo siamo in realtà in attesa di quello che lo scrittore sta per dire perché lo scrittore ha già detto che è l'efficienza piuttosto che l'inefficienza. Guarda la costruzione della frase piuttosto che l'efficienza della memoria umana e ora parlerà di dimenticare. Così, ha già creato una sorta di background e poi come lettori stiamo aspettando quello che verrà dopo. Allora, questo è un modo per iniziare un saggio riflessivo, mio caro amico. Così, quando si parla di saggi riflettenti, può essere perlopiù su natura astratta anche sulla natura umana e talvolta argomenti di interesse generale. Per esempio, ora dimenticando dove parlerà di come le persone a volte commettono il reato di dimenticare anche di postare le proprie lettere e portano le lettere in tutto, ma poi si dimenticano. Quindi, quello che fa lo scrittore è che lo scrittore sta effettivamente cercando di parlare di qualcosa di natura umana, ma in un certo senso facendo degli esempi e mantenendo intatto l'interesse del lettore. Il prossimo arriva i saggi di Exposito. Il titolo stesso, se si guarda il titolo di questo saggio di saggi. In realtà è per natura questi saggi esposti o spiegati. Quindi, questi saggi così, dal termine exdepositario quello che esattamente intendiamo dire è, per spiegare o esporre qualcosa e in questi saggi ciò che lo scrittore di questi saggi deve fare è che devono dichiarare fatti piuttosto che i pensieri. Nei saggi riflettenti ci siamo abituati a dire dei pensieri, ma qui in exposito parleremo di fatti. Quindi, cose di fatto e non è astratto, è meno astratto che riflettente. Quindi, non parleremo di cose astratte bene come abbiamo parlato di una parlata quando discutevamo riflettendo qui la gente parlerà di risultati piuttosto che di opinioni, isn lo ha detto? Nei saggi di espositori parleranno di risultati piuttosto che di opinioni; i bozzetti di elettricità, i trionfi della scienza. E poi si può a volte parlare di inquinamento; inquinamento dell'acqua, inquinamento acustico, bene così, ogni sorta di cosa. Così, attraverso saggi di espositore, gli scrittori forniscono risultati piuttosto che opinioni. A volte le persone possono anche parlare di pubblicità del cinema; di nuovo nel cinema anche per diventare specifici parleranno di film accademici a film paralleli come quel film commerciale, bene. Quindi, ci sono tantissime cose lì, c'è una lunga lista di cose da discutere. Poi, le persone possono anche parlare di pubblicità. Se c'è un saggio da scrivere su pubblicità, arriverà di nuovo sotto saggi di exposito. La gente può parlare dell'altro volto della tecnologia. Di nuovo qui si parlerà dei fatti su come tutti questi gadget elettronici siano in un modo che si aggiungono ai rifiuti elettronici. Così, nella maggior parte delle occasioni attraverso questi saggi, le persone possono anche parlare di portare una sorta di soluzione al problema. Così, in un certo senso, questi saggi di Exposito possono anche fornire soluzioni ad alcuni dei problemi che abbiamo incontrato. Ma poi possiamo anche parlare, possiamo anche glorificare e cantare sui trionfi o sulle conquiste che abbiamo realizzato. Diamo un'occhiata alle due frasi che abbiamo abbattuto da un saggio sulle meraviglie della scienza. “ Siamo diventati così, familiari con le meraviglie della scienza che abbiamo cessato di stupirci. ” Ora nella maggior parte degli esami che ti trovi in tutto ciò, ti apparirete a volte, a volte ti si può chiedere di scrivere saggi di Exposito. Così, come lettori devi concentrarti di più, devi concentrarti di più sulla scrittura esposatrice così come i saggi argomentativi arriveranno anche a saggi argomentativi nella sezione successiva, bene. Allora, ora vedere l'argomento di questo saggio sono i trionfi della scienza e la scrittura nelle primissima frasi che abbiamo così familiare con le meraviglie della scienza che abbiamo cessato di stupirci. Difficilmente esiste una sfera di attività umana che la scienza non abbia invaso. Così, attraverso questi saggi di espositi, si può anche parlare di alcune illusioni della società anche oltre ad alcune conquiste della nostra scienza, della società, della civiltà che abbiamo. Puoi trovare la pletora di saggi disponibili sia online che offline. Puoi davvero allenarti le mani e puoi provare a scriverne alcuni. Accanto a questo sono saggi argomentativi. Ecco, ora questo saggio è uno dei più impegnativo e come gli studenti che vanno a comparire agli esami competitivi che spesso sono perché conosci le tue opinioni, le tue opinioni o le tue posizioni saranno intese. Per questo motivo ti vengono forniti alcuni argomenti di saggio che in realtà possono da te riassumere o possono sfruttare le tue idee argomentative. Si presenta in un tale saggio quando ti sei stato dato un saggio per scriverti che il tuo lato, non prendi nessuna parte molto cieca. Cosa devi fare? In realtà si sta per presentare entrambi questi lati in modo molto imparziale che significa in modo insindacabile, ma pur fornendo entrambi questi lati si deve prendere anche una posizione. Ma poi il meglio è che si prende una posizione che non è che non ti fa diventare molto polemica perché la maggior parte dei saggi argomentativi sono spesso discutibili e qui la tua linea di pensiero va analizzata. Quindi, quando si sta scrivendo un saggio argomentativo quello che farete? Si indaga, si sta per esaminare, si sta anche andando a mostrare i propri punti di vista su alcune delle questioni che possono essere considerate controverse o a volte debuttabili. Quindi, una parola di cautela è che quando scrivi un saggio argomentativo devi misurarti bene perché fornirete entrambe le situazioni. Si andrà a fornire la situazione così com' è. Ma poi, quando si prende una posizione diciamo che la sua posizione quando si sta discutendo si basa sulla logica e non si basa semplicemente sulle proprie ideologie che a volte le possono mettere una sorta di durissima distinzione. Così, i miei cari amici cercano di essere molto cauti. Ma poi è rivolta anche una sorta di decisismo. Così, come scrittore di saggi argomentativi qualunque sia il lato che vi percorrete che vi sia un tono decisivo. La maggior parte dellese i saggi come dicevo, si baseranno su alcuni problemi, potrebbero essere su problemi sociali come la dote, come la popolazione, bene come la disoccupazione diverse cose ci sono. Quindi, la maggior parte degli argomenti di saggio argomentativo sono spesso discutibili. Quindi, vedi che pur mantenendo il tuo lato non attraversi la barriera, penso che tu possa capire a cosa sto accennando. Dopo saggi argomentativi, abbiamo un altro saggio che non ho fornito qui slide magari, ma poi si chiama saggio immaginifico. Ora un tale saggio quello che è un saggio immaginifico come il titolo va e il saggio immaginifico è un saggio dove lo scrittore usa la propria immaginazione. Lo scrittore non è riuscito a vedere la situazione, lo scrittore semplicemente immagina, semplicemente fornisce, fa uso della propria immaginazione e perché scrive un tale saggio?Scrive un tale saggio per fornire una sorta di piacere estetico. Per esempio, qualcuno scrive un saggio su &ld'Pleasures di Ignoranza o qualcuno scrive &ldSe fossi un Re del Re, &ld'articolo Se fossi un principe, &ld'articolo Se fossi il primo ministro dell'India. Quindi, ci sono tantissime cose, forse le cose vanno bene, le cose vanno male, ma poi in questi saggi, mentre scrivete tali saggi, vi accorgete che a volte si può fare uso di qualche lingua figurativa anche i miei cari amici. E, poi quando scrivi questi saggi vedi che hai un grip e una presa sulle parole. L'immaginazione è semplicemente destinata a fornire quanto lontano si possa immaginare, quanto lontano si possa immaginare. Per fantasia non si intende fornire una sorta di soluzione, ricordatelo. Con fantasia non si fornirà una sorta di soluzione piuttosto si sta semplicemente andando a fornire loro una sorta di modo alternativo, ma poi la vostra mente è completamente attiva e siete al lavoro. Sto per fornire un saggio famoso che è stato scritto da nessuno altro che un grande scrittore di saggi. Verrete a sapere più avanti e vi dirò chi è lo scrittore. Ora vediamo come è iniziato il saggio. “ Non c'è un uomo che vivrebbe così poco a parlare dalla memoria come me stesso, per me non ho affatto a che fare, e non pensare che il mondo ne abbia un altro così meravigliosamente insidioso come il mio. Le mie altre facoltà sono tutte sufficientemente ordinarie e meschine; ma in questo, mi ritengo molto rara e singolare, e meritandomi di essere pensata famosa. Oltre ai disagi naturali che ne soffro (per, certes, l'uso necessario della memoria considerata, Platone aveva ragione quando lo chiamò una dea grande e potente), nel mio paese, quando avrebbero detto un uomo non ha alcun senso, si dice, come uno non ha memoria; e quando mi lamento del difetto del mio, non mi credono, e mi riprova, come se mi fossi accusato per uno stupido: non discernere la differenza tra memoria e comprensione, che è quello di fare cose ancora peggio per me. ” Una sorta di questione e si sa che il saggio è intitolato “ Di Liars. Così, qui lo scrittore lo scrittore saggio che non è altro che Montaigne, Montaigne di nuovo conosci uno dei più grandi scrittori di saggi. Così, dove parla di bugiardi, di bugiardi e sta fornendo una sorta di prospettiva. Così, qui troverete ogni sorta di blend e blandismenti ci sono, qui potete trovare questi tipi di smoothness c'è e lo scrittore si mette in posizione e poi si immagina anche e poi fornisce anche giustificazioni e poi dice, sì. Lì in realtà si può sentire una sorta di personale anche tu conosci le preferenze personali, ma poi lo scrittore è dilaniato, lo scrittore sta diventando molto discorsivo per questo che si chiama Michel de Montaigne. “ Ma mi fanno male; per esperienza, piuttosto, quotidianamente ci mostra, al contrario, che una memoria forte è comunemente accoppiata con giudizio indeciso. Fanno, io, d'altronde (che sono così perfetti nel nulla come nell'amicizia), un grande torto in questo, che fanno le stesse parole che accusano la mia infermità, mi rappresentano per una persona ingrata; portano i miei affetti in questione sul racconto della mia memoria, e da un'imperfezione naturale, fanno emergere un difetto di coscienza. “ Ha dimenticato, ” dice uno, “ questa richiesta, o quella promessa; non ricorda più i suoi amici; ha dimenticato di dire o fare, o nasconde una cosa del genere, per il mio bene. ” E, veramente, sono abbastanza apposto per dimenticare molte cose, ma per trascurare qualsiasi cosa il mio amico mi abbia dato in carica, non lo faccio mai. E dovrebbe bastare, meteo, che sento la miseria e i disagi di esso, senza brindare con malizia, un vice così contrario al mio humour. ” E lo scrittore del saggio immaginario non ha alcuna esperienza precedente, tutto ciò di cui ha bisogno è creare una sorta di piacere estetico. E poi quando vieni a sapere di tutti i tipi di saggi poi arriva la fase di scrittura. Abbiamo già parlato dei principi e dei requisiti per quanto si scriverà, ma qui qualche luce dovrebbe essere gettata su come quando hai pianificato e quando hai le idee, come andare avanti. Il numero di paragrafi che metterete nei vostri saggi che dipende dall'intriccio o dal livello di difficoltà dell'argomento. Ma poi è sempre meglio scrivere un saggio breve e la maggior parte dei brevi saggi è composta da quattro a cinque paragrafi del corpo forse, a volte anche tre. Soprattutto a livello di scuola e college, scrivete tre paragrafi, ma come crescete anche i vostri paragrafi aumenteranno. E poi per mantenere intatto l'interesse dei lettori, tutti e gli scrittori di saggi dovrebbero fare per fornire il corretto utilizzo dei connettivi e dei parrucchieri, perché bisogna assicurarsi che la vostra lettura stia andando liscia. E ogni volta che c'è un turno da un paragrafo all'altro, questo turno dovrebbe sembrare molto naturale, il turno dovrebbe apparire molto naturale, molto liscio e non dovrebbe apparire come se si imponesse questo turno. Ora, qualche punto di cautela anche da esercitare per iscritto un saggio e questo è possibile quando si sa che stile e dizione devono essere seguite. La prima cosa di tutti i saggi è da chiarire, voglio dire chiarezza è il marchio di tutti i saggi. Come scrittore di saggi, assicuri che tu sia sincero, per sincerità intendo se hai iniziato con un argomento e conosci il tuo tema principale non devi discostarti, non devi allontanarti dal tuo argomento. E poi riferimenti adeguati come ho detto perché questo collegierà correttamente le tue frasi e il caso sarà preso perché non scrivi saggi letterari o non sei uno scrittore letterario. Quindi, la preferenza sarebbe data a frasi brevi e familiari, puntualizzazioni corrette, perché più si puntualizza la sua frase, si creerà efficienza come scrittrice. E uno dei più ingredienti e una delle caratteristiche importanti della buona scrittura è rivedere. Quando hai fatto tutto e quando hai scritto il tuo saggio per favore, vedici quando ti preghiamo di rivedere il tuo saggio e vedere. Se una frase inutile c'è o un paragrafo superfluo si è insinuato, sta a te che tu utilizzi la tua stessa discrezione e veda che puoi eliminarli molto misericordibilmente senza fare un sacrificio del significato, senza fare un sacrificio del testo. Quando si fa che è sempre meglio ricordare certe cose, perché un saggio, dal momento che un saggio è quello di fornire ad altre persone la conoscenza che si ha, è sempre meglio avere una sorta di restrizione sull'uso della lingua che sia colloquiale e slansa. E anche se ci sono buoni scrittori da imitare, ma poi non si può diventare che è sempre meglio andare a modo tuo e scrivere nella propria lingua. Ma poi attenzione deve essere presa quelle parole ambigue e che ho detto in tutte le forme di scrittura si prega di scartare l'uso di parole difficili uso di parole ambigue, riferimenti ambigui ed è solo una persona pigra che fa uso di tante quotazioni anche nei suoi saggi. Quindi, se praticate tutte queste cose, penso che il vostro saggio si avvale del tipo di efficacia perché non si è concentrati solo sull'argomento ma poi avete fornito fatti, opinioni, altre informazioni analitiche. E poi si è anche riusciti a sostenere l'interesse del lettore perché questa è la cosa principale. Come scrittore quando scriviamo qualcosa il nostro obiettivo principale è quello di rendere gli altri convinti da ciò che stiamo dicendo o attraverso un saggio o attraverso qualsiasi altra forma di scrittura. Detto tutto ciò per favore vedere che un buon saggio in realtà è proprio come un buon viaggio, un buon saggio è proprio come un buon viaggio. Ed ecco per il vostro piacere alcune righe da un famoso saggio di Bacon dove dice “ Travel, nel più giovane, è parte dell'educazione; in più, una parte di esperienza. ” I miei cari amici, si viaggia anche attraverso tutte queste tecniche di scrittura efficace, ma poi il vostro viaggio sarà significativo solo quando avrete una sorta di realizzazione, solo quando avrete una sorta di soddisfazione. E spero che tu possa aver imparato la dogana di scrivere saggi che hanno detto, tutto questo penso che tu sia in una migliore cornice di mente dove puoi prepararti a scrivere un saggio significativo e importante. E come ho capito, non vuoi essere incresciato piuttosto che vuoi essere creduto e puoi essere creduto solo quando sei sincero, solo quando ti concentri su quello che avevi intrapreso. Significato quindi; se hai deciso di scrivere un saggio, guarda l'argomento, pensa alla dichiarazione di tesi e poi inizia a scrivere. Grazie mille!