Loading

Module 1: Modulo 1: Storia del Turismo

Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

L'antica e medievale Viaggi

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Introduzione allo sviluppo del turismo
Storia di Viaggi
Viaggi Anziano e Medievale

Introduzione
La gente ha sempre avuto bisogno di viaggiare. Questa unità spiegherà come i modi in cui le persone antiche e medievali hanno viaggiato hanno influenzato le nostre moderne idee di viaggio. Descriverà anche le prime forme di turismo e come il comportamento dei primi turisti ci influenzi ancora oggi

Viaggi precosi
In tempi antichi i popoli tendevano a stare in un unico posto. Viaggiare era essenzialmente per cercare cibo o per sfuggire al pericolo. Gradualmente, gli insediamenti più grandi iniziarono a comparire nelle aree costiere e oltre i fiumi. Ciò ha portato allo sviluppo dell'acquaviti. Queste barche sono state usate per viaggiare in altri insediamenti per commerciare.

Viaggi Anziano
Impero egiziano
Lo sviluppo delle città, delle città e del commercio ha portato alla creazione di imperi. La prima nazione impero con esigenze specifiche per i viaggi è stata l'Egitto. Al culmine dell'Impero egizio, i viaggi per entrambi gli affari e il piacere cominciarono a fiorire.

Viaggia soddisfatta della curiosità della gente. Già al 2700 a.C., gli scrittori notano che le persone sarebbero arrivate a visitare le tombe costruite dai primi faraoni. È degno di nota che ci sono resoconti di persone che portavano trucioli di pietra con loro mentre lasciavano le tombe. Questo comportamento riflette la passione dei moderni per il ritorno da un viaggio con un souvenir.

Assiri e Empiri persiani
Assirria comprendeva l'area ora conosciuta come Iraq. Mentre il loro impero si espanse dal Mediterraneo a ovest fino al Golfo Persico ad est, i mezzi di viaggio sono stati migliorati per uso militare.

Le strade sono state migliorate, i marcatori sono stati stabiliti per indicare distanze, e posti e pozzi sono stati sviluppati per la sicurezza e il nutrimento. Anche oggi vediamo l'influenza dei lavori di costruzione militari che favoriscono il viaggio del piacere. Il sistema autostradale statale degli Stati Uniti è stato sviluppato inizialmente per facilitare il trasporto militare in caso di emergenza nazionale.

I militari assiri viaggiavano per carri, altri a cavallo, mentre l'asino era la modalità principale di trasporto di persone comuni. I Persiani, che hanno conquistato il Assiri, continui miglioramenti in viaggio infrastruttura. Nuovi tipi di carri sono stati sviluppati tra cui una carrozza a quattro ruote per i ricchi.


Impero greco
Mentre le civiltà precedenti avevano creato strade e modi di trasporto, erano i Greci che prima svilupperebbero un'infrastruttura di viaggio in cuoricino.

La maggior parte delle città greche si trovava sulla costa. I Greci erano commercianti e si trasferirebbero in altre città in barca per commerciare beni commerciali.

Viaggiare per affari ufficiali era meno importante poiché la Grecia era divisa in città - stati che erano fieramente indipendenti. Tuttavia, il viaggio del piacere esisteva in tre aree: per i festival religiosi, per gli eventi sportivi (la maggior parte in particolare i Giochi Olimpici), e visitare le città, soprattutto Atene.


Viaggiare nell'Antica Grecia è stato anticipato da due importanti sviluppi:

1: Valuta Exchange: prima dello sviluppo della valuta, i viaggiatori greci avrebbero pagato il loro modo di portare con sé vari beni e venderli a destinazione. Alla fine, la monetazione delle città - stato greche divenne valuta internazionale, eliminando la necessità di viaggiare con un retinto di beni.

2: La lingua greca: Come la lingua greca diffusa in tutta l'area del Mediterraneo, è diventato più facile per i Greci comunicare come viaggiavano.


L'Impero Romano
Viaggi fiorisce in tempi romani per diverse ragioni. L'impero romano ha stimolato il commercio e ha portato alla crescita di una grande classe media con i soldi per viaggiare.

Le monete romane erano tutte le viaggianti che dovevano portare a finanziare il viaggio; i mezzi di trasporto, le strade e le vie navigabili, erano eccellenti; la comunicazione era relativamente facile come greco e latino erano le lingue principali; e il sistema legale romano forniva protezione da corti stranieri, garantendo così la sicurezza del viaggiatore.


La vista divenne popolare nell'era romana, in particolare viaggi in Grecia. La Grecia era recentemente diventata parte di una maggiore Roma ed era ora una destinazione popolare.

Lo scrittore greco Pausania ha scritto una guida di 10 volumi in Grecia rivolta ai turisti romani nel 170 d.C. Nella sua guida dettagliata descrive i monumenti e le sculture della Grecia così come i miti che li hanno ispirati.

Così come la Grecia, l'Egitto e l'Asia Minore erano destinazioni popolari per i turisti romani.

Un altro notevole sviluppo del turismo durante i tempi romani è stato l'ascesa della popolarità delle seconde case tra le élite. Ville sono stati costruiti lungo la costa italiana e nei pressi delle montagne come rifugio per i ricchi.

Il Medioevo
Pellegrini
Mentre l'impero romano crollò nel V secolo, le strade che costruirono caddero in disuso mentre i barbari lo rendezzavano insicuro per viaggiare. Un corriere romano potrebbe viaggiare fino a 160 chilometri al giorno, mentre il tasso medio giornaliero di viaggio durante il Medioevo era di 32 chilometri. Non è stato fino al dodicesimo secolo che le strade si sono nuovamente protette. Questo è dovuto al gran numero di viaggiatori che viaggiano su pellegrinaggi.

I pellegrini si sono recati per rendere omaggio in un particolare sito o come espiazione per il peccato. I sacerdoti che hanno sentito le confessioni spesso raccontano ai loro parrocchiani di recarsi in un luogo sacro a piedi nudi come una penitenza. In altri casi i pellegrini si viaggiano per soddisfare una promessa fatta quando erano malati. Sir John Mandeville è accreditato di aver scritto un manuale del XIV secolo per i pellegrini in Terra Santa. In esso vediamo un esempio precoce dell'effetto distruttivo dei turisti.

Mandeville osserva che prima che i pellegrini cominciarono a visitare la Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme è stata una visione molto aperta. Tuttavia, i pellegrini cominciarono a spezzare pezzi di pietra dal Sepulchro per prendere come souvenir. Ciò ha portato alla costruzione di un muro intorno alla tomba.

Nel 1388, re Riccardo II d'Inghilterra decretò che i pellegrini devono portare permessi se volessero visitare i siti religiosi. Questi permessi possono essere visti come il precursore del passaporto moderno.

FINE DELL'UNITÀ:
Viaggi Anziano e Medievale