Loading
Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

L'inflazione, deflazione e capacità di utilizzo - Parte 2

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Nell'ultimo video ho parlato un po' del fattore determinante sul fatto che ci sia inflazione o deflazione.
Non è così tanto l'offerta di moneta, anche se l'offerta di moneta avrà un effetto,
è proprio l'utilizzo della capacità. L'utilizzo della capacità è trainato dalla domanda.
E ho fatto quella distinzione perché -- ho dato quell' esempio dell'isola,
dove si potrebbe avere un piccolo apporto di denaro, ad esempio, una conchiera,
ma se la velocità è davvero alta, le persone esprimono quella domanda.
E tu avrai un utilizzo molto alto di tutta la capacità dell'isola
e si potrebbe avere inflazione, anche se l'offerta di moneta è una conchiera.
D'altra parte, diciamo, abbiamo trovato un mucchio di conchiglie,
ma tutti smettono di recitare, quindi la velocità è stata quella di rallentare un po '.
Quindi in questo caso, anche se l'offerta di moneta è enorme,
o molto più grande di quanto non fosse, le persone non hanno espresso la domanda.
Quindi la domanda sarà molto più bassa della capacità.
Come abbiamo mostrato nel video di cupcake di cupcake, quando si ha molta capacità inutilizzata,
è l'incentivo di tutti a provare a vendere quella unità extra e a tutti i prezzi più bassi.
Così si può avere un aumento dell'offerta di moneta ma, se la velocità rallenta o se la domanda sta rallentando -
perché questo è quello che sta causando la velocità di rallentare - allora si potrebbe ancora avere una situazione deflazionistica.
A dire il vero, abbiamo toccato il grafico dove abbiamo mostrato che
ogni grande bout inflazionistico è stato stimolato,
o è stato effettivamente preceduto, da una bella ripresa nell'utilizzo della capacità.
E l'inflazione ha davvero iniziato ad andare una volta che l'utilizzo della capacità è entrato nell'intervallo dell ' 80%.
Potreste immaginare che se, in media, il mondo è in esecuzione all ' 80%
che significa che alcune persone sono in fuga al 70%, alcune persone sono in fuga al 90%, 95%.
E quelle persone che stanno correndo al 95%, quelle sono le persone che dicono, gee,
invece di cercare di correre al 96%, 97%, 98% di utilizzo,
perché non alzare il prezzo e non devo preoccuparmi di produrre quella unità extra?
E ovviamente i loro input vanno in altre persone "; i loro output vanno negli input di altre persone.
E poi si ha un'inflazione generalizzata dei prezzi.
Ora con questo detto, in realtà, voglio fare un altro punto.
Nei primi anni ' 70 -- tutti parlano sempre dello shock petrolifero.
Nel 1973 aveste avuto la guerra di Yom Kippur.
Abbiamo rifornito Israele, e poi avete avuto tutti i paesi dell'OPEC
che sostanzialmente ha smesso di vendere petrolio agli Stati Uniti e un sacco di altre nazioni occidentali.
E la gente dice, sai, i prezzi del petrolio sparati attraverso il tetto
e questo è quello che ha guidato l'inflazione, quello shock di offerta.
Questo probabilmente vi ha contribuito, ma il 1973 è proprio lì intorno.
Quindi se guardate in realtà questo grafico, siamo già in un certo senso su uno spettro inflazionistico.
I prezzi generalizzati stavano già aumentando.
E l'utilizzo della capacità aveva davvero preceduto questo.
Questo probabilmente ha solo aggiunto carburante alla fiamma. Con questo detto,
la domanda che tutti si chiedono su è, che cosa succederà ora?
Quindi, prima dell'attuale crisi finanziaria, avevamo una certa quantità di capacità.
Let 's say questo è tutto, questo è l'U.S. output.
Let 's say questo è U.S. PIL, giusto? Il Pil è solo output.
Così in un normale ambiente sviluppato, in modo da tornare negli anni ' 60 --
e probabilmente dovrei ottenere anche il grafico Bloomberg su questo, perché è abbastanza interessante --
Circa il 60% del nostro Pil era in consumo. E il consumo non è sempre una brutta cosa.
Consumo non è sempre una brutta cosa.
In realtà è quello che usiamo per avere un buon tenore di vita.
Se ho un bel divano, e un televisore, e vado in vacanza, quello è il consumo.
Ma migliora il nostro standard di vita
e l'obiettivo di tutti i paesi è davvero di migliorare quel tenore medio di vita.
Ma il resto è un risparmio.
In una nazione tradizionalmente responsabile, sviluppata si risparmia il 40%, forse il 30% al 40%,
a seconda che tu sia il Giappone o se tu sia l'Europa Occidentale.
Ora quali risparmi si trasforma, è essenzialmente un nuovo investimento per aumentare il tuo ouput.
Quindi questo risparmio è ciò che ti permette di aumentare la tua produzione nel prossimo anno.
Se non si risparmia nemmeno un po ', la vostra produzione diminuirà in realtà, perché nessuno investirà nelle fabbriche
e le fabbriche si faranno vecchie e le strade smetteranno di essere utilizzabili e tutto il resto.
Ogni volta che qualcuno sta investendo, quello è il risparmio di qualcun altro.
Ed è molto importante rendersi conto che gli investimenti e i risparmi sono davvero due lati della stessa medaglia.
Se non c' è nessuno che salva, allora non ci sono soldi per gli investimenti. Ma torniamo indietro a questo esempio,
quando le persone salvano quella è ciò che non solo mantiene la produzione, ma aumenta in realtà la produzione totale.
Quindi questo sarebbe nel prossimo anno o nel prossimo decennio.
E poi, quando consumiamo il 60% di questo, stiamo consumando il 60% di un numero più grande
e il nostro standard di vita andrà in alto. E questa è una situazione molto sostenibile e buona.
Quello che è successo, purtroppo, fin dai primi anni ' 80, è che abbiamo avuto una continua espansione del credito.
Abbiamo iniziato a prestare sempre più denaro a tutti
e altri paesi hanno iniziato a prestare sempre più denaro a noi.
E la maggior parte di questo è stata espressa in sempre più consumi.
Quindi se guardate gli USA produzione -- Questo è il PIL.
Se vai davvero al 2007, l'americano medio consumato più di noi prodotto.
Abbiamo avuto un risparmio negativo. Se lo disegnassi, assomiglia a questo.
Nel 2007 il consumo era più grande della nostra produzione totale. Quindi la domanda e ', come e' successo?
Tutti parlano di denaro e valute. Essenzialmente abbiamo preso in prestito la produzione da altre persone.
Quando prendiamo in prestito dei soldi dai cinesi, che usiamo per comprare le loro merci,
in sostanza abbiamo solo preso in prestito la loro produzione, giusto? Ci stiamo prendendo in prestito le loro merci.
Così quando diamo loro una banconota da un dollaro, quella è una promessa che,
in futuro, potrebbero usare quella banconota da un dollaro per tornare e utilizzare parte della nostra produzione.
Ma nel corso degli ultimi decenni, stavamo solo prendendo in prestito l'output di altre persone.
E siamo diventati debitori netti. Così quando il tuo consumo è in realtà più grande della tua produzione,
si inizia subito a rendersi conto che questo non è una situazione sostenibile per troppo tempo.
E forse abbiamo preso in prestito un po' più di soldi e, a dire il vero, si è trasformato in quel modo,
che abbiamo preso in prestito della produzione di alcune persone anche di più per alimentare anche alcuni dei nostri investimenti.
Non è come se non ci fosse stato nessun investimento per gli ultimi 20, 30 anni. Abbiamo avuto un sacco di investimenti.
Ma essenzialmente, il consumo e gli investimenti sono stati finanziati dalla produzione di altre persone.
E, ovviamente, quando si ha un consumo che si tocca contro -- si è completamente utilizzati,
che lo rende ancora più un incentivo ad investire. Così tutte queste persone erano disposte a investire negli Stati Uniti
Quello che è successo ora è che si rende conto che gran parte del finanziamento o di gran parte del debito che si stava facendo,
è stato agevolato dalle case della gente e dai prestiti di capitale proprio ma le persone non sono davvero buone per questo.
E ora tutto ad un tratto, le banche si sono esaurite, la liquidità è andata,
la gente non può prendere in prestito dei soldi, e tu hai uno shock di domanda.
Quindi quello che avete è una situazione in cui una considerevole quantità di questo consumo,
e in realtà una considerevole quantità di quell' investimento che veniva alimentato dal finanziamento, scompare.
E ora che siamo in un mondo globale, dovremmo davvero pensare alla produzione globale.
Ma non ha importanza, potremmo parlare di solo U.S. output. Ma ora che questa domanda è scomparsa ...
se questo è americano output e diciamo, questa è la produzione che stavamo prendendo dalla Cina o dal Giappone o da qualsiasi altra parte --
e il nostro consumo ora è caduto qui. E non è perché, tutto ad un tratto,
le persone sono diventate prudenti. È perché le persone non hanno intenzione di prestarle,
per andare a Williams-Sonoma e comprare una spatola da 50 dollari o qualsiasi altra cosa.
Non possono avere un altro prestito di carte di credito o un prestito di capitale proprio.
Così si ha la situazione ora, dove si ha un basso utilizzo.
E questo torna a quello di cui abbiamo parlato nell'ultimo video.
Che quando si ha un basso utilizzo, è l'incentivo di tutti a abbassare i prezzi.
Quando si hanno un gruppo di case vuote, la gente affitta gli affitti.
Quando le fabbriche automobiline sono vuote, la gente abbassa il prezzo delle fabbriche di auto.
Quando le persone sono sottoutilizzate, i salari si abbassano.
Vedi questo shock, più di recente, proprio qui.
Come abbiamo detto nell'ultimo video, la linea arancione è americana utilizzo della capacità.
E si è sganciò dall'intervallo dell ' 80%.
Se fosse andata fino a qui, avrei iniziato a preoccuparmi per l'iperinflazione.
Ma, vedi, proprio intorno all'estate del 2007 è caduto da una scogliera ed è quaggiù da qualche parte.
Ora si vede un po' più tardi, l'inflazione è scesa.
Così quella dinamica di cui abbiamo parlato, l'utilizzo della capacità che cade,
perché in sostanza abbiamo avuto uno shock di domanda.
E poi questo ha portato a una diminuzione dei prezzi.
Quindi la domanda è, tutto quello che sta facendo il Tesoro, e la Fed sta stampando moneta,
e Obama spende un incentivo trilion-dollaro, sta andando a portare all'inflazione?
La mia risposta è, guardate solo i numeri di utilizzo della capacità.
E, solo tu sai, il piano di stimoli, l'intera idea è,
il governo non vuole che noi entiamo in una spirale deflazionistica.
Se il consumo scende in questo modo, abbiamo tutta questa capacità e i prezzi scacciano.
Se i prezzi scenano un po ', non si fa effetto sul comportamento delle persone in aggregato.
Ma se le persone iniziano ad avere aspettative che i salari scenderanno,
che i prezzi scenderanno poi, vanno tutti in modalità antipanico e smettono di spendere.
Lasciamo dire che smettano di spendere, poi l'utilizzo scenda ancora di più,
poi la disoccupazione sale ancora di più, e questo fa salire anche di più la paura.
La disoccupazione in aumento e la paura che fa salire le persone smette di spendere ancora di più.
E questo è quel ciclo deflazionistico che tutti gli economisti e tutti i funzionari del governo hanno paura.
L'hai visto durante la Grande Depressione.
Fatemi disegnare un punto zero per mostrarvi dove. Quello è zero.
Questa è la linea di demarcazione tra inflazione e deflazione.
Hai visto che abbiamo avuto un paio di spioni di deflazione.
E normalmente non arano bene i bei tempi del mondo.
Questa è la Grande Depressione proprio qui.
Questa è la Prima Guerra Mondiale, e la Grande Depressione in realtà è durata fino a ...
siamo entrati in guerra alla fine degli anni ' 30 -- proprio qui a qui. Abbiamo avuto un po' di inflazione.
Hai avuto la prima ondata del New Deal che stimolava qualche spesa,
ma in realtà non ci ha mai portato a un livello significativo di inflazione.
Giusto per avere un senso, considererei qualsiasi cosa al di sopra del 5% di inflazione come davvero, davvero brutta.
E fammi disegnare una linea lì. Quindi questo è il segno di inflazione del 5%.
Così non ci siamo davvero alzati al di sopra del 5% di inflazione fino a quando non si finisce con la Prima Guerra Mondiale,
e poi si ha il periodo postbellico, noi siamo sotto Bretton Woods, e poi negli anni ' 70 abbiamo avuto,
di cui ho parlato prima, lo shock petrolifero e tutto il resto. Il resto è storia.
Ma come vedete, i periodi deflazionistici sono cose che i funzionari del governo vogliono evitare del tutto.
Quindi l'idea dello stimolo è che il governo presti soldi in prestito, perché nessun altro può.
E possono essenzialmente colmare il gap in cui i consumatori se ne sono andati.
Ora la domanda è: si riempiranno a sufficienza di un gap?
In realtà mi rendo conto che sto esaurendo di nuovo il tempo.
Non mi va di fare questi video troppo a lungo, quindi ne parlerò nel prossimo video.