Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ciao amici, ci occupiamo della poesia di Janayta Mahapatra. In primo luogo vedremo il contesto storico e letterario in cui Janayta Mahapatra ha scritto le sue poesie, vedere la sua vista sulla poesia, leggere la sua poesia, 'Una persona scomparsa' come preludio a due altre poesie, 'Summer Summer' e 'Lost '. Analizzarli e poi concludere la nostra presentazione.

(Riferimento Slide Time: 00.39)

Quando si parla del contesto storico e letterario di Janayta Mahapatra c'è qualcosa di molto significativo che Janayta Mahapatra ricorda spesso la guerra di Kalinga del 261, che convertì Ashoka al buddismo per propagandare la pace nel mondo. E bisogna anche ricordare che la famiglia di Janayta Mahapatra si convertì al cristianesimo quando i suoi antenati dovevano passare attraverso questa Orissa Famine del 1866, quando i campi di misericordia furono organizzati da missionari cristiani. E a causa di questa conversione il padre di Janayta Mahapatra è riuscito a dare una buona educazione a Janayta Mahapatra.
Ha frequentato una scuola missionaria inglese a Orissa, che è diventata una pratica comune in India. Ora, dopo questo 1947 quando l'India è diventata indipendente, c'è stato un focus su tempra scientifica e educazione scientifica. Questo è importante anche per noi nel contesto di Janayta Mahapatra, perché era uno studente di scienza, diventato professore di fisica in un college.
Per tutta la sua vita stava insegnando la fisica. Ma si è anche messo in poesia e ha scritto una serie di poesie.
In quel periodo in cui Janayta Mahapatra stava crescendo come poeta, vediamo gli sviluppi sull'Oriente e anche sull'Occidente. In occidente abbiamo poeti di Bombay, come Nissim Ezechiele, Adil Jussawalla, Gieve Patel, Eunice de Souza, Arun Kolatkar e Dilip Chitri e molti altri.
E in Oriente abbiamo P. Lal e il Workshop di Writer a Calcutta, anche se è più vicino a Orissa che è Cuttack al posto, dove viveva Janayta Mahapatra, scopriamo che il poeta Mahapatra ha condotto una vita molto solitaria. Ha guidato un viaggio poetico solitario a Cuttack, una cittadina di Orissa.

(Riferimento Slide Time: 02.45)

Mahapatra è nato nel 1928, ha lavorato come professore di fisica in un college, ma poi ha scelto di vivere come poeta di metafisica. Ha iniziato a scrivere racconti all'inizio poi si è spostato sulla fotografia. Quando l'hai trovato costoso, infine, è atterrato in una poesia poco costosa all'età di 38 anni. Ha iniziato a pubblicare le sue poesie nelle riviste di poesia internazionale, e ha lentamente ricevuto grande accredito nel corso degli anni. Inizialmente è stato trascurato in India, ma con il primo Sahitya Academy Award per la poesia in inglese per il suo volume, 'Relazione' nel 1981, ha iniziato a farsi riconoscere come un grave poeta in India e all'estero.
Ha 16 volumi di poesia. Ne abbiamo appena parlato pochi qui, Close the Sky, Ten by Ten Suyamvara e Other Poems, A Rain of Rites, Life Signs. Alcune delle poesie che sono popolari sono Indian Summer, Lost, Nonno, Hunger, Steps in the Dark, A Rain of Rites.

(Riferimento Slide Time: 03.57)

Cosa è la poesia, secondo Janayta Mahapatra? Ha una dichiarazione in uno dei suoi saggi, "Poetry as Freedom: The Door" pubblicato sulla nostra rivista Sahitya Academy, letteratura indiana nel 1992. Per lui "la poesia è uno sconosciuto all'interno di sé". Che meravigliosa definizione di poesia!

" Poesia è uno sconosciuto all'interno di oneself - l'uomo all'interno di uno è inconsapevole e il poeta è quasi sempre nella ricerca di ritrovarsi quest' altro. Quindi, le sue domande, chi sono? Da dove vengo? E dove sta andando? Come devo vivere? Come posso vedere che non avevo visto prima chiaramente? Dove sei, Altro Uno? Non ho diritto alla mia morte? ".

Sono domande fondamentali che la maggior parte delle persone chiede nella vita. Come poeta ha sollevato queste domande e ha cercato di trovare risposte a queste domande nelle sue poesie.

(Riferimento Slide Time: 05.04)

Il primo punto che abbiamo per la lettura è "Una persona scomparsa". Si tratta di una poesia molto breve.

" Nella stanza oscura, una donna non riesce a trovare la sua riflessione nello specchio in attesa come di consueto ai margini del sonno. 5

Nelle sue mani, tiene l'olio lamb le cui fiamme gialle ubriachi, sanno dove si nasconde il suo corpo solitario " 9

Si tratta di una piccola poesia su una signora in un luogo oscuro con una lampada a olio. È quasi nascosta in quella luce della lampada, solo la lampada lo sa. Ecco perché la signora è una persona scomparsa. Forse, si può capire che la maggior parte di noi si perde in questo modo, siamo tutte persone scomparse. Forse ricordiamo anche la poesia di Adil Jussawalla intitolata ' Persona Scomparsa ", ha in realtà un volume e in quasi tutte le poesie di Janayta Mahapatra troveremo quel tipo di quest per la persona che si perde.
(Riferimento Slide Time: 06.09)

Ora, vediamo nel dettaglio 'Indian Summer'. Questo è di nuovo una breve poesia.
" Over the soughing of the somber wind sacerdoti chant louder che mai; la bocca dell'India si apre.

I coccodrilli si spostano in acque profonde.

Mattine di middens riscaldati 5 fumo sotto il sole.

La buona moglie giace nel mio letto nel lungo pomeriggio

sognando ancora, inesaustite 10 minuti dal profondo ruggito di pires funebri ".

(Riferimento Slide Time: 06.41)

Questa breve poesia su Indian Summer, ha molti contrasti drammatici, che sono al centro di ogni sforzo poetico. Inizieremo con Moan. Questo può includere anche m o u r n, ecco perché abbiamo messo quella parola in parentesi, lutto e canto uomo e Dio, superficie e profondità, sole e fumo, moglie e marito, la sessualità e la spiritualità, la luce e il buio, la vita, l'amore e la morte, il sogno e la realtà. Come è che una poesia così breve ha così tanti contrasti tra varie questioni centrali degli esseri umani? La poesia inizia con il movimento del vento e il canto di mantras o canzoni per gli Dei. La bocca dell'India apre e molte altre attività accadono durante l'estate. E questi sono tutti descritti; vedremo qualche dettaglio in più nella prossima slide.

(Riferimento Slide Time: 07.49)

Quando arriviamo ai dispositivi poetici, possiamo notare che le nuance che compongono questa poesia, abbiamo ancora trasferito epiteto in prima linea "sopra la zucca del vento sommale", sommità significa triste, cupa, il vento non è esattamente cupo, è la percezione del poeta o è la percezione del vivavoce del mattino. Alliterazione, abbiamo nella prima linea 'soughing' del vento sommo, 'sou - somber; poi abbiamo allusione, metafora, pun in questa piccola frase,' apre la bocca dell'India '. Questa bocca dell'India si riferisce alla bocca di Krishna che si apre ad Arjuna? O si riferisce alla bocca di persone indiane, le persone affamate? Abbiamo questa allusione e metafora a causa di questo doppio o multiplo riferimento abbiamo questo pun, bocca di Krishna bocca di persone comuni o bocca di tutta la geografia dell'India all'alba del mattino. Ecco come la poesia diventa molto ricca. Abbiamo alliterazione in mattinata di middens riscaldati.
Ancora, un'altra alliterazione in fumo sotto il sole. Assonanza che abbiamo in queste due linee messe insieme 'la brava moglie giace nel mio letto', 'la mia - moglie: lo stesso suono' io ' si trova in tutti questi tre casi. E poi abbiamo una metafora in "un esausto dal profondo rogo delle pires unerali". Al mattino abbiamo la canzoncina di preghiere per gli Dei nello stesso momento in cui abbiamo pires, pires funebri ruggine di pires. Ecco come vediamo l'alba e poi la sera, abbiamo pires funebri. Abbiamo l'alba al mattino e poi le pire funebri la sera.
Luce - vita, amore - vita e poi morte la sera. Questo è il tipo di immagine che Mahapatra costruisce in tutta la poesia.
Poi abbiamo consonanti in rovere di pires funebri. Il primo 'r' in realtà potrebbe essere alliterazione, ma l'altro ' r's in mezzo o alla fine. Poi, infine, abbiamo un'altra allusione che allude a sati ' nel profondo rogo delle pires funebri ". Alcuni critici hanno osservato che i corpi delle donne che bruciano nelle pire funebri possono riferirsi alla buona moglie, alla pratica della sita nei giorni buoni.
(Riferimento Slide Time: 10.35)

Vediamo la filastrocca, il ritmo e il metro in questa poesia. Questa è una poesia in versi liberi, quindi non abbiamo completo schema di rime in questo. Abbiamo ovviamente delle rime parziali in apertura di middens, acque e pires e il ritmo di questa poesia è lo schema di discorso conversazionale e il contatore è irregolare. Possiamo al meglio dire polimetrico, perché lo ha sono, trochee, sponde e variazioni di lunghezza della linea.
Abbiamo anche Caesura, Enjambment e End - Fermata Lines; possiamo vedere tutti nell'estratto che abbiamo.

"La buona moglie giace nel mio letto attraverso il lungo pomeriggio che sognava ancora un po' esaurito dal rogo profondo delle pires funebri".

Quindi, abbiamo 1 piedi più; quello è una sillaba è extra in prima linea, 2 piedi in seconda linea, 3 piedi in terza linea, 3 più uno extra c'è, 3 più piedi in terza linea e poi in quarta linea abbiamo 5 piedi 'dal profondo rogo dei pantoli di fu nervi.' Così abbiamo in realtà pentametro qui.
Abbiamo citato i nomi di questi vari modelli ritmici. Io sono, trochee, sponda e dato gli esempi per te, in modo che tu possa capire; io sono, che significa stress trochee non stressato, che significa stressato e non stressato e sponda significa che entrambe le parole sono stressate.
(Riferimento Slide Time: 12.09)

Ora vediamo l'impressione complessiva di questa poesia. Questa poesia è una poesia descrittiva di una Summer indiana, oppressiva per i devoti, i coccodrilli, i casalinghi e tutti gli altri. Si tratta di un clima generale. La mattina porta un vento triste, mozzafiato mentre i sacerdoti cantarono forte per svegliare gli Dei e il paese intero. I coccodrilli calabresi si spostano nelle acque profonde per fuggire dal sole caldo, e anche il fumo dei middens.
La buona casalinga riposa sul letto dell'altoparlante nel pomeriggio, pensando ai corpi morti bruciati nel ghat, cioè il ghetto in fiamme. La visione dell'altoparlante della mattina presto è cupa, per dire il meno, forse, suggerendo che gli affamati non hanno molta speranza di riempire lo stomaco.
Anche altre persone potrebbero non avere molto spazio per vivere o sperare di vivere quest' anno. L'estate indiana è poi l'India oppressiva alla povertà, con cui Janayta Mahapatra era molto familiare dalla vista dello speaker e del poeta. Il verso non rifatto, questo ritmo scherzoso, un contatore irregolare in questa poesia rivela le diseguaglianze nella società indiana.

(Riferimento Slide Time: 13.32)

Passiamo alla seconda poesia che abbiamo per discussione; questa si chiama 'Lost'.

" Qui ho imparato a riconoscerti a distanza, la sera pesante, la mezza luce che vaga intorno alla stanza.

Ho voluto sapere cosa lulling il silenzio 5 può sbocciarsi tra le mie mani, che dolore e piacere la tua mente può indossare attraverso gli intrighi a portata di mano.

(Riferimento Slide Time: 13.58)

Guardo la vostra facilità di corpo delle stagioni allungate sulla pietra del mio respiro. 10 andare da nessuna parte.

Le mie mani si muovono all'interno delle linee sulle mie palme in movimento è il momento di essere rimandato indietro a qualche passo indietro sul bordo del sogno? 15 È quello che silenziosamente chiude i miei occhi?

(Riferimento Slide Time: 14.17)

E fuori dalle mie mani, dove, il tuo corpo continua a restringarsi nello spazio, la prima fede di qualche bambino va male come qualche difetto in un giocattolo meccanico; eppure a cosa porta?
A quale incontro fatale?

Come un orologio smarrito, questa mezza luce.
Dove ero quando l'ho perso? ".

Questo è un tipo di quest per qualcosa di perduto che Mahapatra vuole scoprire.
(Riferimento Slide Time: 14.45)

Vediamo ora il Contrasto Tematico tra Lost e Found. Forse temporaneamente trovato ma perso molto spesso. Sera e mattina, mezza luce e mezzo buio, silenzio e discorso, dolore e piacere queste due parole sono riunite in questa poesia, quindi non abbiamo dif ficoltà nel trovare il contrasto. Queste due parole sono riunite nella stessa linea. Corpo e spirito, sogno e realtà, spazio e tempo, che è rappresentato dall'orologio smarrito alla fine della poesia, fede e dubbio, fedele e felice, amore e morte.
(Riferimento Slide Time: 15.26)

Questa poesia ha abbastanza pochi dispositivi poetici. Possiamo vedere qualcosa come una personificazione in questa linea, 'la mezza luce girovagata intorno alla stanza;' la luce vaga, come una persona senza alcun tipo di destinazione, semplicemente girovagando. Abbiamo metafore in queste quattro linee,

" quale silenzio lulling può sbocciarsi nelle mie mani?

sbocciano come un fiore,

che dolore e piacere la tua mente può indossare attraverso gli intrighi a portata di mano ".

Così, questo fiore e usura può metaforicamente accennare ad alcuni strani sentimenti di silenzio e di parola o mente disturbati che il poeta ha.
Abbiamo una metafora in "allungato sulla pietra del mio respiro", il respiro è astratto, ma abbiamo pietra che è solida concreta. Così, la vita che è evanescente, breve, il poeta è in grado o tenta di catturarlo come una roccia o pietra forte. Abbiamo domande retoriche; ne abbiamo molte altre ma ne abbiamo elencate solo due qui. È il momento di rimandare a qualche parte molto indietro sul bordo del sogno?
È quello che silenziosamente chiude i miei occhi? Quando il punto sono tante domande come questa senza risposte, certamente, possiamo trovare un questore. Vuole sapere sempre di più. Perché questo silenzio è? Perché questa vita è? Perché questa sofferenza è? Perché questa morte, la miseria, la povertà in se stesso e le persone che lo circondano? Abbiamo una metafora in 'la prima fede di qualche bambino va male' e similare nelle due righe successive, come qualche difetto in un giocattolo meccanico, e come un orologio smarrito questa mezza luce. Questa mezza luce, guardare il tempo, qualche visione, qualche tipo di persona, quindi che cosa è questo, che cosa è perduto.? Immaginazione o poesia, o la musa o la musa che arriva attraverso la forma di una signora ed è considerata una poesia che affronta l'amore e l'amore per una signora il nostro amore per la poesia amore per gli esseri umani. Amore per Mahapatra stesso, amore per la creatività. È una bella poesia con tante possibilità.

(Riferimento Slide Time: 17.54)

Vediamo la filastrocca, il ritmo e il metro. Questo è anche un verso libero e quindi non ha affatto rime. Abbiamo il ritmo conversazionale in questa poesia con molta introspezione. Ecco perché lo abbiamo messo in prospettiva tono, o atmosfera. Nel caso di contatore troviamo che la lunghezza della linea varia da 3 sillabe a 13 sillabe, quindi possiamo chiamarlo contatore irregolare. E poi, abbiamo delle linee di enjambment e di fine arresto in questo estratto.
" Qui ho imparato a ri - conoscervi a distanza, la vigilia di sapone, la mezza luce azzurra intorno alla stanza.

silenzio e discorso, la sera e la morte della vita mattutine. Janayta Mahapatra crede in una sorta di soglia, viene pescato tra i due, e cattura la tiratura o il conflitto tra la vita che conosce e la morte che non conosce. La vita che capisce e la morte, non capisce.

(Riferimento Slide Time: 19.00)

Vediamo l'impressione complessiva di questa poesia. Questo è un poema lirico di mezza luce perduta, questo è quello che troviamo all'inizio, e anche alla fine, perso mezza luce. Dove si trova? Dove ero quando l'ho perso? Ha posto la domanda alla fine. Questo è un poema lirico di mezza luce perduta, amore, immaginazione, puntando sul talento degli innamorati, poeti per riconoscere il loro amore, poesia anche a distanza.
È la voce dello speaker sull'intimità fisica dell'amante e amata, che è una strana esplorazione delle profondità psicologiche del piacere e del dolore, e cosa possono fare alla mente e al corpo di entrambi i partecipanti, soprattutto lo speaker. Il corpo fisico p dell'amato si perde nello spazio, che è uno shock simile a quello che un bambino si sentirebbe quando qualcosa va storto in un giocattolo meccanico.
Parole come le mie mani, i miei occhi, le mie dita e il tuo corpo, i tuoi occhi - tradiscono l'aspetto mistico sessuale dell'amore, che finalmente porta all'incontro fatale, magari con la morte. Metafore, similari e domande retoriche si aggiungono alla sottigliezza del patetico senso di perdita nella poesia.

(Riferimento Slide Time: 20.15)

Quando ho iniziato a scrivere poesia, ho avuto modo di leggere uno dei saggi di Janayta Mahapatra, in una rivista chiamata 'Span'. Dopo aver letto quel saggio della sua esperienza negli Stati Uniti, ho scritto questa poesia 'On comunione' e così ho dedicato questa poesia per Mahapatra. Solo che voglio condividere questo con te. Come potrebbe influenzarmi e ha influenzato molti altri poeti in India e all'estero.

" Quando camminate per le strade cittadine, siete legati a sentire un rabbrivido nei vostri sentieri, Come se vi siete imbattuti in un serpente che si è allungato lungo per bloccare la vostra strada. 4

Quando camminate attraverso quella fitta foreste, siete legati a sentire un rabbrivido tutto su di voi;
Anche se diversi serpenti scivolano lungo Te sono elevati alla compagnia della gioia. 8

(Riferimento Slide Time: 21.03)

Quando si sa, dove la differenza è Tra i serpenti assenti e presenti, si viene faccia a faccia con un mistero che si può nuotare attraverso, ma non lo stato. 12

Quando arrivate alla piscina del silenzio Dove nessun pensiero intralcio nel vostro essere, voi siete uno con gli spiriti dell'universo del passato e del futuro di tutti gli angoli del mondo. 16 Ho scritto questa poesia e pubblicato questo nel mio secondo volume intitolato 'Purpose of Life'.

(Riferimento Slide Time: 21.31)

Per darvi una sintesi della nostra discussione sulle poesie di Janayta Mahapatra che abbiamo discusso, ricordiamo. Abbiamo approfondito il contesto storico e letterario in cui Janayta Mahapatra scrisse le sue poesie. Ricorda due incidenti storici, uno 'La guerra di Kalinga' e altri 'La Famina' nel 1866, che ha interessato sia questi incidenti che hanno interessato tutta la terra. Ed è cresciuto in una famiglia cristiana, con una buona educazione è diventato professore di fisica e inizia a scrivere poesie in una fase tardiva.
Ha le sue domande su quello che è la poesia, dice, la sua poesia è una poesia di suggestione, non il suo punto di affermazione, come possiamo vedere a Nissim Ezechiele e altri poeti. Abbiamo visto tre poesie, una che abbiamo letto 'Una Persona Scomparsa,' due, abbiamo discusso 'Indian Summer' e 'Lost ' e nelle due poesie che abbiamo discusso, troviamo le qualità uniche di Janayta Mahapatra che affronta le famose o più importanti questioni di vita, cosa sono? Dove sono? Cosa sto facendo? Dove sto andando?
Queste sono domande che tutti ci chiedono, ma alcuni poeti come Janayta Mahapatra, cercano di dare delle risposte. Li analizziamo e abbiamo dato le nostre impressioni complessive. E poi abbiamo una citazione in più qui da Janayta Mahapatra; ha un saggio intitolato 'Mystery as Mantra letters from Orissa' pubblicato in World Literature Today nel 1994. Questo ci racconta anche un problema di cen tral a Janayta Mahapatra. Lui dice,

" bisogna cercare in qualche modo di raggiungere il confine tra le cose comprensibili e incomprensibili. Cose comprensibili e non -

comprensibile in una poesia, tra la vita e la morte, tra una retta e un cerchio ".

La vita è così; non è una linea retta; non è un cerchio; è un mix tra i due e quello che c'è tra noi dobbiamo capire. Vediamo qualche riferimento ora.
(Riferimento Slide Time: 23.40)

Speranza, sarai in grado di prenderne alcuni. Almeno quelli pubblicati nella letteratura indiana, sicuramente tutti possono accedere attraverso il nostro 'J Store database'. Spero che tu possa leggerli e apprezzare di più le poesie di Janayta Mahapatra. Grazie.
Ciao amici, siamo arrivati all'ultima lezione del nostro corso sulla poesia, ovviamente avremo qualche discussione panel che verrà dopo questo. Ma per quanto riguarda le poesie e i poeti questa è l'ultima lezione. E abbiamo scelto un poeta chiamato Rukmini Bhaya Nair. In primo luogo vedremo il contesto storico e letterario, vedere la vita di Rukmini Bhaya Nair, leggere due sue poesie, analizzarle e poi offrire le nostre conclusioni.

(Riferimento Slide Time: 0.44)

Vediamo il contesto storico e letterario. Abbiamo avuto una serie di donne che lottano nel contesto postcoloniale nel nostro paese. Abbiamo anche diversi casi di insicurezza femminile in tutto il paese, ora e poi ripetutamente casi di problemi delle donne sorgono in particolare con riferimento all'avvicinamento delle donne, alla violenza contro le donne. Abbiamo scrittori maschi in inglese, abbiamo poeti e anche altri scrittori in romanzo in shortstory e altre forme d'arte dopo l'indipendenza.
Abbiamo anche costruito, stabilire una tradizione poetica, abbiamo guardato i pionieri Nissim Ezechiele e Kamala Das. Abbiamo anche brevemente parlato dell'influenza di poeti femministi come Plath, Sexton e Adrienne Rich quando abbiamo discusso della poesia femminista, e anche, abbiamo parlato della poesia di Kamala Das. Ci siamo mossi, cioè i nostri scrittori si sono spostati dall'espressione riservata per aprire le orme di riconoscimento delle esperienze femminili.
Il nostro è, dobbiamo ammettere una società tradizionalista ma le nostre donne hanno imparato ad esprimersi in un periodo di tempo. La politica corporea della poesia da parte delle donne in India ha fatto riferimento a materne, dazi, oggettistica e stereotipazione. Abbiamo donne scrittrici da tutte le passeggiate di lif e, anche accademiche. Il poeta che abbiamo scelto viene dal campo accademico.

(Riferimento Slide Time: 2.20)

Rukmini Bhaya Nair è un poeta vivente, è nata nel 1952, ha studiato linguistica ed è diventata docente di linguistica a IIT Delhi. Ha anche scritto romanzi e opere critiche. È una scrittrice e accademica ampiamente viaggiata. Ha inoltre pubblicato opere sia accademiche che creative.
I 2 volumi che sono ben noti sono 'The Hyoid Bone' e 'Yellow Hibiscus '. Molto interessante, ha un motivo di scrittura; scoprire i limiti della lingua; in realtà, scoprire i limiti della nostra capacità espressiva; è quello che più di noi prova a fare.
(Riferimento Slide Time: 3.06)

Abbiamo due poesie per la discussione, una si chiama "Reprisal", un'altra si chiama "Margini, Mainstream". La prima poesia 'Reprisal' è una poesia a 14 righe in quello che sembra tre quatraini. Esplora la possibilità di vendicarsi contro gli oppressori delle donne. Abbiamo anche la seconda poesia 'Margini, Mainstream;' è una poesia a 16 linee in quattro stanze. Si interroga la dicotomia per rivelare la lingua patriarcale oppressiva, soprattutto i segni di punteggiatura e le convenzioni poetiche.
Sogna una nuova lingua adatta a donne come Adrienne Rich ha fatto; entrambe le poesie sono f rom 'Yellow Hibiscus' pubblicano nel 2004. Queste poesie possono essere trovate in un sito web per il quale abbiamo dato il riferimento poetryinternational.org.
(Riferimento Slide Time: 3.57)

Prima di tutto vediamo la poesia "Reprisal".

Io, che non ho mai conosciuto Violenza, vedere le notti
Questo - la luna - delinquenti che finge una donna.

Perlopiù è occhi 5 Minus gli altri marchi

Che si fa un volto. E il suo sari, avvolgente rosso, lacrime Ausura.
(Riferimento Slide Time: 4.18)

Tutta la mia infanzia, ho dormito 10 Con un coltello infilato sotto Due cuscini, per la sicurezza.
E quella crescentina ancora luccica.

Malefica ".

(Riferimento Slide Time: 4.29)

Vediamo il contrasto tematico. È poesia semplice ma poi abbiamo molte idee contrastanti violenza e silenzio, donna e uomo, sé e corpo, risate e strappo (grido), infanzia e età adulta, sicurezza e insicurezza, beneficenza e malefici. Il tema della rappresaglia, della ritorsione, della vendetta e della rabbia tutte queste idee si trovano in questa poesia. Questo è più un poema di dichiarazione su una rabbia delle donne sulla violenza contro le donne.
(Riferimento Slide Time: 5.04)

Passiamo ancora un po' di tempo sul tema su Reprisal. Si fa riferimento a ritorsioni, vendetta, restituendo più di quello che viene ricevuto. Le donne sono sessualmente attaccate dai delinquenti della luna. Ed è per questo che

il poeta, cioè lo speaker ha un coltello crescente per la sicurezza sotto il suo cuscino. Riprisal in realtà è di nuovo una revisione di prospettiva sulle donne, gli uomini e le immagini della luna nella letteratura. Moon è considerato molto morbido usato nel contesto dell'amore romantico tra un uomo e una donna. Ma un poeta come Rukmini Bhaya Nair e altri che sono attratti o oppressi dagli uomini, hanno una nuova comprensione o una diversa comprensione della luna.
(Riferimento Slide Time: 5.52)

Abbiamo detto che questo è un poema di dichiarazione; non abbiamo molti dispositivi poetici ma di certo noi f ind immagini che è il motivo per cui, chiamiamo tutti loro immaginari, tranne l'ultimo alliterazione 'meno altri segni.' Abbiamo le immagini della violenza contro le donne, il corpo mutilato, rosso avvolgente, strappi strappi, lacrime udibili, coltello sotto cuscini, coltello luccicante. Che in realtà sono evocativi; possiamo davvero vedere, immaginare, vedere simili foto.

(Riferimento Slide Time: 6.23)

Guardiamo a Rhyme, Rhythm e Meter in questa poesia. Si tratta di un verso libero ma poi ha una sorta di poggiatesta sotto forma di sonetto, anche se non è un sonetto tradizionale. Non abbiamo rime evidenti in questa poesia; quando si parla di ritmo, scopriamo che lo schema ritmico si può trovare in iamb, trochee, sponde e lo schema metrico è polimetrico, perché le linee variano da 4 a 7 sillabe. Abbiamo caesura, enjambment e linea fine - fermata in questa poesia.
Vediamo l'esempio che abbiamo.

" Tutta la mia infanzia ho dormito Con un coltello infilato sotto Due cuscini per la sicurezza
E quella crescentina ancora intravede Maleficent ".

Trochee, esempio è 'infanzia ', iamb' Ho dormito ',' per sponda, abbiamo questo esempio 'due pi', 'Pi - ecco la firstsillable dai cuscini e poi abbiamo il più economico' con un coltello e dattilo tuccato

sotto. " In caso di anagione, lo stress cade sul coltello e nel caso di dattilo, lo stress cade su tuccato.

(Riferimento Slide Time: 7.36)

Vediamo la Diction e la Syntax in questa poesia. Abbiamo da 4 a 7 sillabe nelle linee poetiche nella poesia. La maggior parte delle linee sono molto brevi. E abbiamo la "clausola" incorporata in tutte e tre le stanze nella poesia. Questa poesia affronta il problema complesso ma dà una semplice soluzione di vendetta.
La sensazione di vendetta è forte ma chiara e costante. Il ritmo è costante e concentrato anche. La domanda è: la vendetta è una soluzione? Come lettore potremmo chiedere al poeta o allo speaker può dare una soluzione come la vendetta.
Ma abbiamo anche la responsabilità di sollevare una questione è la vendetta di una soluzione? In realtà è un problema complesso ma poi, dobbiamo vedere anche l'altra prospettiva l'altro punto di vista. Questa è esattamente la funzione della poesia per farci sentire empatici verso le sofferenze altrui. Dobbiamo porci questa domanda o capire il problema per quanto tempo le donne possono rimanere in silenzio. Quanto ci vorranno su tutti i dolori, violenza che li infliggono.

(Riferimento Slide Time: 8.45)

Per dare un'impressione complessiva di questa poesia, lo speaker è un osservatore e un partecipante in una società patriarcale, scatenando la violenza contro le donne. L'immagine violenta di una donna aggressa e lasciata in una pozza di sangue provoca l'altoparlante per proteggersi e vendicare il crimine.
Lo speaker tenta in modo sottile di rivedere il processo di pensiero di rappresentare le donne morbide in associazione con la luna che il poeta si trasforma contro i delinquenti con il suo coltello crescente. Forse questa poesia in rappresaglia è una vendetta poetica e anche cautela. Tutti noi lettori dobbiamo vedere l'altro punto di vista.

(Riferimento Slide Time: 9.28)

Ora, ci stiamo spostando nella seconda poesia "Margini, Mainstream". Ha 4 stanze, prima abbiamo le 2 stanze, poi guarderemo le prossime 2 stanze.
" Una donna è una cosa lontana.
Si scolla tra parentesi, un Comma, il semicolon, al massimo una lettera minuscola, persa. 4

Nel circus letterato è solo una striptease Artist, ma quando parla le sue poesie morde, feroce. 8

(Riferimento Slide Time: 10.00)

Rime e forma, bestie primitive, vengono domate alla sua Specie minacciata, riconoscono la sua disperazione. 12

Lei vuole, lei mal vuole Non un amante fresco, forzoso o clown, ma una nuova lingua In cui tenerla in braccio ". 16

Tutta la poesia è una cosa del genere; una donna è una cosa lontana da tenere la sua. La linea f irst della poesia e l'ultima frase nella poesia, possiamo fare una frase, 'una donna è una cosa lontana da tenere in braccio'. Non è una donna come abbiamo normalmente pensato, la nuova donna che vediamo nell'economia post liberalizzata è una cosa da tenere a sé.

(Riferimento Slide Time: 10.48)

Vediamo il contrasto tematico. Ovviamente nel titolo abbiamo margine e mainstream, uomo e donna, lingua patriarcale e esperienza matriarcale. Lo speaker usa la lingua patriarcale contro di esso. Anche i segni di punteggiatura sono oppressivi per il poeta; Un artista striptease, artista di intrattenimento e poeta, che è un poeta feroce. Lei e loro sono contrastati. Il suo bisogno è una nuova lingua, il loro bisogno è lussuoso o potere. Vecchio e nuovo linguaggio abbiamo il contrasto.
(Riferimento Slide Time: 11.28)

Vediamo alcuni dei dispositivi Poetici in questa poesia. La riqualificazione è un termine opposto alla personificazione; una donna è una cosa a parte quando qualcosa si obietta che si chiama riconquione.
Abbiamo una metafora nel considerare una donna come segno di punteggiatura. Abbiamo anche una metafora in striptease artist e poeta e un'altra metafora che abbiamo in circolo letterari, è una leonessa feroce. Poi abbiamo un pensiero revisionato nel suo bisogno non è un amante ma una nuova lingua.
Una donna si aspetta sempre di avere un uomo come supporto per lei in una società patriarcale ma nella nuova società le donne cercano una nuova lingua non uomini per sostenerli. Questa è poi una poesia consapevole, è consapevole dei propri dispositivi linguistici e poetici; c'è un'enfasi particolare sui segni di punteggiatura e la filastrocca e la forma dell'intera poesia.
(Riferimento Slide Time: 12.34)

Quando arriviamo a Rhyme, Rhythm e Meter, possiamo vedere che si tratta di un verso libero con una buona forma in quatraini. Non c'è una filastrocca evidente in questa poesia. E quando guardiamo al ritmo, vediamo che la lunghezza della linea varia da 6 a 8 sillabe dato che abbiamo 6 sillabe e 8 sillabe riferite a trimetro e tetrametro con una dominanza di questo iambic, possiamo dire che questa poesia è sotto forma di trimetro iambic e tetrametro.
Abbiamo anche caesura, enjambment e linea fine - fermata in questo estratto che abbiamo citato qui;

" Nel circo letterato

Lei è solo una Artista striptease, ma quando parla le sue poesie morde feroce ".

Trochee ha questo esempio di 'artista 'con la prima sillaba stressata e iamb in' parla '. La seconda sillaba è stressata in lei parla.
(Riferimento Slide Time: 13.36)

Facciamo attenzione a Diction e Syntax di questa poesia per capirlo poco più. Tutta la poesia è in gran parte in parole mono e disyllabiche. Abbiamo certe parole polisillabiche bene come parentesi, semicolore, feroce, primitiva, minacciata, riconoscente, disperazione. Abbiamo anche frasi dichiarative e composte e complesse in questa breve poesia. È un ritmo liscio e chiaro che abbiamo in questa poesia che rappresenta o si riferisce ad una nuova lingua.