Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ciao. Ci occuperemo della poesia di Judith Wright ora in questa lezione. È una poetessa australiana. Così, avremo un contesto storico e letterario da cui cominciare. Poi, guarda nel lif e di Judith Wright e poi ne discute 2 poesie "Donna all'Uomo", "Eva alle sue Figlie". E infine, dare la nostra opinione su queste 2 poesie e il poeta.
(Riferimento Slide Time: 00.44)

Come l'America, come il Canada, anche l'Australia è stata scoperta dagli europei nel XVI secolo. Ma poi per l'insediamento in Australia, ci è voluto più tempo. Ecco perché l'insediamento britannico è avvenuto in Australia nel 1788. Che ha portato a quel Nativo Uninsediamento. Questo significa che le popolazioni indigene dovevano essere sregolate. Dovevano andare più in profondità nella foresta, dovevano perdere le loro terre.
Come membri del Commonwealth, Canada e Australia parteciparono alla Prima guerra mondiale e alla seconda guerra mondiale. E questa esperienza australiana come l'esperienza canadese è in gran parte coloniale e post - coloniale che ha dato origine a una letteratura chiamata letteratura post coloniale in Australia e molte altre parti del mondo governate dal popolo britannico.
Come nel caso del Canada, abbiamo una poesia tradizionale da cui partire nella poesia australiana, romantica, la poesia vittoriana all'inizio. E poi, le onde della rivoluzione sono arrivate a far parte della Gran Bretagna e dell'America in Australia come accadde nel caso del Canada.
Poeti in Australia, come altrove hanno cominciato a pensare alle questioni ambientali e anche, allo status delle donne. Ecco perché questa poesia ambientale e la poesia femminista più la poesia coloniale, a causa dell'oppressione tutte queste cose vanno insieme. Le domande primarie che abbiamo nella poesia post coloniale o nella letteratura sono relative alla valorizzazione del popolo nativo e all'alienazione di entrambi, le persone native e le persone sistemate.
Abbiamo ben noti poeti australiani come Kenneth Slessor, Douglas Stewart, R. D.
FitzGerald, A. D. Hope, James McAuley, Judith Wright, Kath Walker che ha un altro nome, Oodgeroo, ovvero il nome tribale, il nome indigeno. Abbiamo un caso molto interessante di una donna poeta, Gwen Harwood che ha dovuto pubblicare le sue poesie usando il nome degli uomini nel 1961, ha usato due nomi che abbiamo qui - Walter Lehman e Francis Geyer. Quando ha inviato le sue poesie agli editori in Australia in nome del maschio, queste poesie sono state accolte. Ma quando ha mandato le sue poesie a suo nome da donna, sono state respinte. Ecco perché abbiamo questo esempio qui. Ma ricordate, in Germania, nel 1848, Louise Otto riuscì a pubblicare il suo articolo a suo nome. Ecco perché questa domanda femminista se è diciannovesimo secolo o ventesimo secolo o anche oggi, il ventunesimo secolo è molto importante per noi. La preoccupazione femminista è molto importante per un'umanità.

(Riferimento Slide Time: 04.03)

Judith Wright, come dicevamo, è un poeta australiano nato nel 1915 ed è morto nel 2000. La sua vita è una notevole vita di dedizione, impegno per la terra, l'Australia. È una famosa poetessa australiana e attivista ambientale. Era impegnata nella terra e nelle persone native per tutta la sua vita. Anche poco prima della sua morte ha partecipato a una manifestazione contro le atrocità sul popolo nativo.
Nel sangue non era per questo l'onere di questo uomo bianco. Lei ha sconsiderato questo peso dell'uomo bianco, che sta andando in un'altra terra e predicare il cristianesimo, convertirli in cristiani e poi modernizzare la terra. Lei non ci credeva. È diventata una voce per gli oppressi, voiceless e anche, la terra vogliata. Era contraria alla guerra, alla tecnologia e alla distruzione della natura. Ha difeso la terra, la gente e anche i valori umani.
Interessante, è stata influenzata da poeti come due menti contrastanti come Blake ed Eliot.
Blake è un poeta romantico; Eliot è un poeta modernista. Questi due elementi, elementi opposti si uniscono nel pensiero femminista di Judith Wright. Ha pubblicato una serie di volumi.
Qui, abbiamo citato alcuni - "The Moving Image", "Donna to Man", "The Gateway", "The Two Fires", "The Other Half", "Alive", "Phantom Dwelling". Alcune delle ben note poesie sono "Remittance Man", "Donna to Man", "Richiesta a un Anno", "Eva alle sue Figlie".

(Riferimento Slide Time: 06.03)

Abbiamo scelto due poesie; la prima è "Donna all'Uomo". Ancora, per motivi di copyright, non siamo in grado di mostrare tutta la poesia a voi. Si prega di rivolgersi al sito di testo o Poetry Foundation. Leggeremo alcune righe e riassumeremo alcune altre. Qui abbiamo la prima stanza:

" Il bracciante eyeless nella notte, il seme altruista che tengo,

costruisce per la sua giornata risurrezione - silenziosa e rapida e profonda da vista prevede la luce inimmaginata ".

Questa è la prima stanza. La seconda stanza riguarda il bambino senza nome e senza volto che è il cacciatore e l'inseguimento così come il terzo che giaceva tra la coppia. Qui c'è un uomo e una donna, la donna ha concepito un bambino ed è incinta e così, sta descrivendo la sua esperienza di attesa madre.

(Riferimento Slide Time: 07.02)

Qui, abbiamo sintetizzato la terza stanza, la terza stanza mostra che il bambino è il f lesh e il sangue della coppia. Qualche terzo emerge da queste due persone. Legiamo ora la Quarta stanza:

" Questo è un produttore e il made; questa è la domanda e la risposta; la testa cieca che si butta al buio, le fiamme della luce lungo la lama.
Oh stringimi, per aver paura ".

La donna ha davvero paura, ogni donna incinta avrà qualche tipo di paura sul futuro. Come vivrà, come darà alla luce il bambino, come potrà prendersi cura del bambino, qualche paura ci sarà sempre. Ecco perché una donna ha sempre una seconda nascita dopo la nascita del bambino.

(Riferimento Slide Time: 07.50)

Facciamo attenzione al contrasto tematico in questa poesia. Abbiamo diversi contrasti in questa poesia. È una poesia fantastica con piena di contrasto: Tra donna e uomo, labourer e padrone, nascita, vita e amore da una parte e morte dall'altra, luce e d ark, giorno e notte, il cacciatore e la cacciata, il produttore e il made, la domanda e la risposta, il dolore e il piacere. Questa poesia affronta la prospettiva della donna di cuscinetto bambino. L'orecchio e il dolore di dare alla luce un bambino che si compone delle caratteristiche di entrambi i genitori è presentato in questa poesia.
(Riferimento Slide Time: 08.33)

Un certo numero di dispositivi poetici ci sono in questa poesia. Per cominciare, abbiamo ripetersi, 'l'eyeless', 'l'altruante,' ' l'indifeso ". La parola stessa non viene ripetuta ma il suono, il

struttura "meno, meno, meno" che è interessante, che richiama la nostra attenzione. Alliterazione e assonanza, abbiamo in seconda linea - "l'altruista, l'indifeso, il seme che tengo". Abbiamo allusione alla "resurrezione day", il giorno della nascita del bambino di cui si parla nella poesia. Ha anche un riferimento a Cristo, la risurrezione dal suo cimitero.
Poi abbiamo alliterazione, assonanza e consonanza nella linea numero 4, "silenzioso e swif t e profondo dalla vista". Poi abbiamo anafora che è notevole in questa poesia, "questo è" è così che inizia la linea e si ripete nella linea 6, 9, 14, 16 e 17. Questo significa che dà una fondazione strutturale per tutta la poesia. Questo è, questa è l'esperienza, questo è lif e, questo è amore, questa è la morte, questa è la poesia. Abbiamo una metafora nella linea numero 14, ' Questo è l'albero selvatico del sangue che cresce ". L'albero selvatico del sangue; sangue nel corpo umano e che diventa albero selvatico che cresce. Immagina un bambino che cresce nel grembo di una madre.
Poi abbiamo un'altra metafora nell'intricato e folta rosa nella linea numero 15. Tutto il paradosso di questa poesia è sommato qui,

"Questo è il produttore e il made; questa è la domanda e la risposta".

Che cosa è questa domanda? Che cosa è quella risposta? La poesia è una domanda, la poesia è anche una risposta.
Perché una donna sola ha questa concezione infantile? Perché da sola sperimenta la difficoltà di dare alla luce il bambino? Poi abbiamo la consonanza di alliterazione e l'assonanza nella linea numero 19, "le fiamme della luce lungo la lama". Li abbiamo indicati in tutti i modi ferenti di evidenziazione. Abbiamo sottolineato "l", evidenziato "un" messo in grassetto. Blasone di luce lungo la lama.

(Riferimento Slide Time: 10.58)

Abbiamo qualche sistema di rime in questa poesia. Le linee 1, 4 e 5 in ogni stanza rime d, hanno qualche schema di rime. Lo abbiamo dimostrato nell'esempio dato qui: "made" numero 1, "lama" riga numero 4 e "paura" numero di linea 5. Abbiamo il ritmo di iamb e anche con alcune variazioni. Il contatore di questa poesia è il tetrametro, ci sono 8 sillabe e quindi compongono 4 piedi. Abbiamo incanto in un solo caso, cioè la linea numero 4. Poi abbiamo linee di caesura e fine - fermata per le quali, abbiamo questo esempio qui.

" Questo è il produttore e il made, questa è la domanda e la risposta, la testa cieca che si butta al buio, le fiamme della luce lungo la lama.
Oh stringimi, per aver paura ".

(Riferimento Slide Tine 11.57)

Vediamo l'impressione complessiva che abbiamo per questa poesia. Lo speaker della poesia è una donna incinta che si rivolge al marito sulle paure e sui dolori che ha di lui r concepisce e consegna il bambino. Il bambino è anonimo e senza volto ma ha le caratteristiche fisiche di entrambi i genitori. L'unione della donna e dell'uomo cresce con i nervi e le vene come l'albero e la rosa. È un simbolo delle sfide della donna incinta.
"Resurrezione" e "il terzo che giaceva" evocano l'immagine religiosa della risurrezione di Cristo.
Lo speaker vuole che l'uomo la tenga come ha paura dei dolori della consegna che l'uomo non può mai sperimentare, dando una visione femminista della maternità in questa poesia.
(Riferimento Slide Time: 12.48)

Passiamo alla prossima poesia, "Eva alle sue Figlie". Questo è molto più aperto femminista.
Lo vedremo. Sarà bene se si può leggere tutta la poesia e poi vedere come è femminista da solo. È più come un monologo drammatico che è il motivo per cui la poesia inizia con qualcosa come una confutazione. Qualcosa, qualcuno ha già detto, quindi, è una sorta di risposta così inizia lo speaker.
Purtroppo non siamo in grado di dare tutta la poesia. Abbiamo sintetizzato tra, come abbiamo notato in colore blu.

" Non è stato io a cominciare.
Trasformata in grotte ubriacate, affamata così spesso, dovendo lavorare per il nostro pane, sentendo il bambino che piove, non ero comunque infelice. 5 Dove Adam è andato sono stato abbastanza contente per andare ".
Questo ci racconta l'atteggiamento felice e sottomesso di Eve all'inizio.

(Riferimento Slide Time: 13.49)

Poi vediamo la sezione successiva:

" Mi sono adattata alla punizione: era la mia vita.
Ma Adam, lo sai ...!
Continuava a ribrogli sopra l'insulto, sopra il trucco che avevano giocato su di noi, sopra la scolarita. 10
Aveva scoperto una falla in se stesso e doveva rimediare ".

Adamo ed Eva sono stati creati da Dio e il chiesto di rimanere in questo giardino dell'Eden. E lì, hanno incontrato questo problema di peccato e sono stati espulsi da questo giardino dell'Eden. Ed è per questo che abbiamo questa punizione.
Eve era in grado di adattarsi facilmente alla punizione, mentre Adam non era in grado. Stava sempre pensando ai piaceri dell'Eden Garden. Quindi, abbiamo questo "loro" e, è evidenziato nella capitale T, ecco perché abbiamo dato questa spiegazione: "Ci avevano giocato su di noi", Dei e demoni, angeli. Adamo ed Eva sono diventati cose da gioco per Dei, la loro competizione e cose del genere.
Qui, abbiamo il contrasto tra Eve e Adam, nei loro atteggiamenti alle punizioni date da Dio. E inoltre, abbiamo la differenza tra gli umani da una parte e gli Dei e gli angeli o i devoti dall'altra.

(Riferimento Slide Time: 15.07)

Abbiamo sintetizzato queste sezioni. Abbiamo appena citato 3 righe da qui.

"Fuori Eden, la terra era imperfetta"

C'è un contrasto tra Eden che è perfetto e la Terra è imperfetta. La terra è imperdibile per via del cambiamento delle stagioni, l'uomo deve lavorare sodo e anche questa cucina di Eva è stata trovata male da Adamo.

("E'stato difficile competere con il Cielo,) dice Eva".

Tutto è perfetto in Paradiso, quel tipo di competizione con la perfezione non è possibile sulla Terra. Lo realizza, ma Adam non poteva essere felice con qualunque cosa fosse disponibile così lui tra parentesi,

"così, lui (Adam) messo al lavoro".

Perché ha iniziato a lavorare? Per realizzare un nuovo Eden con tutte le strutture moderne, gizmos, investimenti, istruzione per i bambini, ovvero Abel e Cain. È una poesia fantastica, all'interno di una f ew line si connette il passato, il passato biblico, la Genesi con la nostra vita contemporanea.
Oggi abbiamo fatto ogni tipo di scoperte, invenzioni per le nostre comodità - condizionatori d'aria, auto, cellulari, tecnologia, tutto quello che abbiamo creato, l'intelligenza artificiale, non abbiamo fine. Continuiamo a lavorare, non abbiamo riposo, continuate a lavorare per rendere la nostra vita sempre più confortante. Per competere con il giardino dell'Eden, per raggiungere la perfezione. È una bella poesia.

(Riferimento Slide Time: 16.43)

Vediamo il prossimo:

" Si vede come il suo orgoglio era stato ferito.
...
Alcune linee che abbiamo omesso.

- era sempre mescolato meccanico. 30
È arrivato all'interno di tutta la macchina ". ...

Ha iniziato a capire come funziona la macchina e poi ha fatto sempre più macchine.
" Come per Dio e l'Altro, non possono essere dimostrati, 35
E quello che non può essere dimostrato non esiste ".

Si tratta di un caso evidente di questa limitazione della scienza patriarcale. Perseguimento della conoscenza per il bene degli esseri umani.

(Riferimento Slide Time: 17.24)

Qui abbiamo un altro estratto. Adam è geloso ed egoista, come creare una sorta di Eden perfetto nella Terra è la gelosia di Adamo. Ed è egoista, si auto centra, pensa a se stesso, non dà fastidio a Eve o a nient'altro. Ma Eve era più felice con la grotta, anche se è grotta.

" Ti suggerirei per il bene dei bambini 45 che è il momento di prendere il sopravpasso.
Ma voi siete le mie figlie, ereditate i miei difetti di [ caratter;

sei sottomesso, seguito Adam anche oltre l'esistenza.
I difetti dei personaggi hanno una loro logica ". 50

(Riferimento Slide Time: 18.10)

Qualche passaggio in più qui, con qualche riassunto. La storia di Adamo ed Eva plus Abel e Caino dimostra i difetti del carattere sottomesso delle donne come dice lo speaker. Poi abbiamo un passaggio:

" Forse nulla esiste ma i nostri difetti?
Almeno possono essere dimostrati.
Ma è inutile fare un tale suggerimento ad Adam.
Si è trasformato in Dio, 60 che è fauletto, e non esiste ".

La poesia, dunque, dimostra la limitazione delle storie religiose e scientifiche che le donne devono capire e aiutare se stesse. Si tratta di una poesia completamente femminista, riscrivendo la storia biblica.

(Riferimento Slide Time: 18.54)

Abbiamo il contrasto tematico tra Adamo ed Eva, lavoro e riposo, criminalità e punizione, lode e umiliazioni, forza e difetti, Eden e Terra, perfezione e imperfezione, meccanica e originale, centro e periferia, Dio / uomo e donna. La spinta tematica è sulla storia maschile, che è falsa secondo lo speaker e probabilmente Judith Wright e molte altre donne scrittrici.
Abbiamo l'effetto retorico. Se la storia dell'uomo è falsa, non crederci, allora le donne devono liberarsi, ecco perché l'effetto retorico di questa poesia viene dallo speaker alle figlie. " Liberi di te figlie. Liberarsi dalla falsità degli uomini. " (Fare Slide Time: 19.47)

Ci sono abbastanza pochi dispositivi poetici in questa poesia. In primo luogo, abbiamo questo epiteto trasferito in "cavie drucciate", questo disagio è attribuito alle caverne. Abbiamo il caso di litote in 'Non ero comunque infelice'. La lingua stessa è qualcosa di diverso. Qualcosa di piuttosto contrastante in tutto il contesto informale. Abbiamo alliterazione in 'fleet-footed' che è, f asta si muove. Blazon, abbiamo "lista di convenienza per gli esseri umani" da frigorifero, auto, telefoni, moderni mezzi di comunicazione, è quello che dice il poeta nella poesia, che esattamente è una alliterazione - "mezzi moderni".
Poi abbiamo anafora e polisindeton in ripetizione di "e" all'inizio delle linee dal 23 al 26. Poi abbiamo alliterazione in meccanica coniata nella linea numero 30. Abbiamo anche un antistante molto interessante in questa poesia "dimostrata" alla fine delle linee 33, 34, 39 e 57. La scienza dimostra, la tecnologia dimostra, l'uomo patriarcato dimostra ma quella manifestazione è tutta menzogna, questo è quello che dice il poeta.
(Riferimento Slide Time: 21.12)

La filastrocca in questa poesia è insegnata, questo significa che non è molto visibile, tranne che per ripetizione del pronostico "it" e il sostant propriamente "Caino". La caina si ripete; analogamente, "essa" viene ripetuta più volte alla fine delle linee. Il ritmo di questa poesia è schema vocale comune e tono conversazionale. È non metrico che è, verso il verso libero. La forma poetica è in versi liberi e nello specifico, la forma della poesia è il monologo drammatico.
L'oratore parla alle sue figlie, c'è un contesto, c'è un ascoltatore, c'è uno scopo.
La modalità della poesia è argomento logico ed è anche una sorta di persuasione delle figlie di Eva. Non credere negli uomini e perseguire le proprie esperienze, sogni e desideri.

(Riferimento Slide Time: 22.08)

Qui abbiamo l'impressione generale. La poesia di Wright è un indirizzo alle donne dalla prospettiva di Eva alle figlie. Prende la forma di un monologo drammatico con il ascoltatore implicito. Tutta la poesia è un argomento e anche una narrazione di riscrivere la storia biblica di Adamo ed Eva. Dobbiamo ricordare che riscrivere, rivisitarlo è un'agenda di poeti femministi.
La storia è proseguita fino all'età presente della meccanizzazione e dell'impegno dell'uomo a giocare a Dio. Da qui il poeta demistica o decostruisce il mito della creazione e rivela che Dio non esiste e così l'uomo che tenta di diventare Dio non esiste. È un argomento meraviglioso.
Il mondo appartiene alle donne, cioè le figlie di Eva. La forma aperta della poesia apre il mondo alle donne casualmente, informalmente ma logicamente e potenti.

(Riferimento Slide Time: 23.12)

Qui abbiamo la mappa dell'Australia, per un motivo specifico - Great Barrier Reef è una risorsa naturale in Australia. Judith Wright ha trascorso la sua vita per proteggere questa Grande Barriera Corallina nel suo paese. Si tratta di una preoccupazione ambientale che ha tenuto il cuore di Judith Wright per tutta la sua vita. Questo è solo un esempio; era interessata a proteggere tutta la terra australiana.
Vediamo ora un riepilogo. Abbiamo presentato un contesto storico e letterario per capire il poeta australiano, Judith Wright. È un contesto australiano, quindi, dobbiamo capire le tradizioni letterarie e post coloniali, politiche, culturali del poeta. Era interessata alla terra, nella gente, nella lingua della gente e della natura, in particolare. Così, si è dedicata a scrivere della terra e delle persone.
Abbiamo due poesie per la discussione in questa lezione, una è 'Donna all'Uomo' e la prossima è 'Eva alle sue Figlie '. Donna a Man parla del rapporto tra i due ed Eva alle sue Figlie parla ancora di particolare della politica, del potere dietro il rapporto tra i due. La seconda poesia è molto più apertamente femminista. Attira la nostra attenzione verso i misfatti che abbiamo sulle storie bibliche e così il poeta ci vuole liberare le donne da queste misere nozioni. L'analisi delle poesie rivela che Judith Wright è un poeta eccellente, sia matematicamente che tecnicamente.

(Riferimento Slide Time: 25:14)

Abbiamo dei riferimenti per te. Grazie!!