Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ciao. Parliamo di Sylvia Plath e delle sue poesie in questa lezione. È nata nel 1932 ed è morta in tenera età nel 1963. Vedremo prima il contesto storico e letterario e poi analizzeremo brevemente la sua vita. Tocca sullo sfondo le sue poesie che abbiamo scelto per questa discussione, Mirror e Daddy. Analizzare la poesia e poi offrire le nostre impressioni.
(Riferimento Slide Time: 00.42)

Ecco un contesto storico e letterario per la comprensione di Sylvia Plath. La Grande Depressione nel 1929, la seconda guerra mondiale nel 1939 e nel 1945 mise in difficoltà le persone. Alcuni europei sono venuti negli USA, e alcuni americani sono andati in Europa. Ecco come stava accadendo questo tipo di scambio di persone. Abbiamo poeti confessionali come Robert Lowell, Anne Sexton e Adrienne Rich in questi tempi, stavano facendo onde in tutto il paese.
Hanno dato libera espressione al loro sé senza inibizioni. Si sono concentrati sulle sofferenze multifariose del corpo e dell'anima e un'immagine naufragata per rappresentare il loro posto nel mondo.
Plath era sposato con Ted Hughes, un poeta britannico ben consolidato dei tempi.
(Riferimento Slide Time: 01.32)

Silvia Plath era un poeta e anche un romanziere. Appartiene infatti a due tradizioni, sia americane che inglesi. È nata negli USA, ma ha sposato il poeta britannico, Ted Hughes nel 1956 e si è suicidata nel 1963. Ha avuto una breve vita matrimoniale di 7 anni. E questo tipo di suicidio è accaduto per molte ragioni, e uno di loro è il tradimento. Il tradimento è tradimento dal marito e poi dalla sua stessa incontrollabile creatività che ha portato alla sua depressione e poi finalmente al suicidio. In realtà, ha tentato il suicidio molte volte e finalmente ci è riuscita.
Abbiamo la poesia confessionale negli USA, e il gruppo Alvarez nel Regno Unito. Questi due gruppi influenzarono in realtà la poesia di Sylvia Plath. È una femminista per eccellenza come possiamo vedere da "Lady Lazzaro", una poesia. Abbiamo una citazione di questa poesia,

" Fuori dalle ceneri che salgo con i miei capelli rossi

E io mangio uomini come l'aria ".

Questa è la comprensione femminista di Plath che abbiamo in questa poesia, 'Lady Lazzaro'. Da questo possiamo capire, Lazzaro era un personaggio nella bibbia e lei scrisse non sul lazzaro maschile ma sulla Lady Lazzaro.
(Riferimento Slide Time: 02.51)

Abbiamo scelto due poesie per la discussione, uno è il "Mirror" e un altro è "Daddy".
Mirror è stato forse scritto nel 1961, e pubblicato su "Crossing the Water" nel 1971, dopo la sua morte. Si tratta di una poesia inversa gratuita di due stanze a nove righe, composta da 18 linee. È una poesia che riflette su un sé fratturato, un sé diviso come possiamo vedere nella poesia. "Daddy" è stato scritto nel 1962, 4 mesi prima della sua morte nel 1963. Questo periodo di pre morte era considerato un ottimo periodo creativo per Plath. Questa poesia è una poesia di 16 stanze a cinque righe con 80 linee in totale. Si tratta di una riflessione sull'autorità come fonti di oppressione e depressione.

(Riferimento Slide Time: 03.41)

Primo, vediamo la poesia, Mirror. Abbiamo due stanze, prima vedremo la prima, la prossima, vedremo la seconda stanza. La prima stanza è qui. In realtà è la voce di uno specchio, c'è uno specchio e lo specchio parla;

" Sono argento e esatto. Non ho preconcetti.
Qualunque cosa veda ho ingoiato immediatamente Proprio così com' è, inconfondito dall'amore o dal dispiacere.
Non sono crudele, solo veritiero, L'occhio di un piccolo dio, quattro cornici.
La maggior parte delle volte ho meditato sulla parete opposta.
È rosa, con speckles. L'ho guardato così a lungo che penso che faccia parte del mio cuore. Bit it flickers.
Volti e oscurità ci separano e oltre "

C'è uno specchio sul muro e questo specchio guarda la parete opposta e in mezzo tra alcune immagini si vedono e questa particolare poesia ci racconta di questo specchio che meditava sulla parete opposta. Si tratta di una riflessione speculare come immagine di riflessione mentale, esame del sé e anche dell'altro.

(Riferimento Slide Time: 04.52)

Ecco la seconda stanza, ora, lo specchio assume un'altra voce. La voce di un lago;

" Ora sono un lago. Una donna si piega su di me, alla ricerca dei miei raggiunge per quello che è davvero.
Poi si gira a quei bugiardi, le candele o la luna.
La rivedo, e la riflette fedelmente.
Mi ricompensa con le lacrime e un'agitazione delle mani.
Sono importante per lei. Lei viene e va.
Ogni mattina è il suo volto che sostituisce l'oscurità.
In me ha annegato una ragazzina, e in me una donna anziana.
Sorge verso di lei giorno dopo giorno, come un pesce terribile ". .............................

Prima abbiamo visto lo specchio, poi lo specchio si è trasformato in un lago e il lago si assume, mentre la donna si presenta come un'altra. Così, questo mismatch nella nostra normale comprensione, la donna dovrebbe avere questo sé, ma poi, il lago assume il sé e la donna diventa l'altra per il lago.

(Riferimento Slide Time: 05.55)

Abbiamo alcune domande che possono aiutarci a capire molto meglio la poesia. Analizziamo queste domande e dopo, se leggiamo di nuovo la poesia, possiamo sottoscrivere la poesia molto meglio. Che impressione dello speaker ci viene dalla poesia? Ecco, abbiamo uno speaker, chi è quell' altoparlante? Specchio e il lago. Cosa fa lo specchio? Si medita.
Cosa fa il lago? Riceve la donna tutti i giorni e riflette la sua immagine di ritorno verso di lei.
Cosa fa la donna? Lei guarda la donna e si guarda anche nel lago e si vede, ma poi vede la foto veritiera della propria vita e lo trova brok en, in particolare nell'acqua, quando l'acqua si muove, riesce a vedere il suo sé diviso. Cosa facciamo come lettori dopo aver letto la poesia? È un compito impegnativo per noi. Nella poesia confessionale abbiamo la responsabilità di condividere le emozioni, le esperienze di questo speaker della poesia che leggiamo.
Come si affoga letteralmente e figurativamente legato alla vita propria di Plath? Possiamo vederla pre figure il suo annegamento, la sua stessa morte, che è il suo stesso suicidio. Nel suo caso si è suicidata trasformando il gas in cucina. Questa morte per annegamento o per l'acqua è un fenomeno comune nell'universo. Galleggiamo tutti mentre siamo vivi e anche, dopo la nostra morte. Vediamo il cadavere che galleggia sull'acqua alla fine della poesia, sale ogni giorno come un pesce terribile.
Questo è tutto.

(Riferimento Slide Time: 07.31)

Abbiamo il contrasto tematico tra il sé e l'altro, la malattia e la salute, la sofferenza e la gioia, la vita e la morte, la natura e gli esseri umani. Abbiamo anche il contrasto tra fiducia e tradimento, luce e oscurità, giovani e vecchi, bellezza e bruttezza, superficie e profondità, e finalmente, aspetto e realtà.
Ciò che per noi è importante in questa poesia è la fiducia e il tradimento all'interno della propria vita, la fiducia che aveva in suo padre, la fiducia che aveva nel marito, entrambi sono stati traditi. La sua piuma è morta presto, nel caso del marito, il marito è andato avanti per avere una relazione con un'altra donna.
E nel suo caso stava pensando alla sua stessa bellezza che probabilmente stava perdendo mentre aveva iniziato a dare alla luce un bambino. Così, questo cambiamento nel suo stesso corpo, nel suo aspetto potrebbe aver portato a sentirsi più depressi e poi si sarebbe probabilmente suicidato dopo aver scritto tante poesie di grande poetico.

(Riferimento Slide Time: 08.32)

Ci sono diversi dispositivi poetici in questa poesia. Alliterazione e consonanza, abbiamo nella linea numero 2, vedo, ho ingoiato immediatamente. Abbiamo distinto tra i due. Abbiamo sottolineato "S;" abbiamo evidenziato "L." Ecco, ecco come possiamo vedere qui la differenza tra alliterazione e consonanza. Poi, abbiamo assonanza anche nella seconda linea, cioè vedo, ho ingoiato immediatamente. 'Vedi,' 'io' queste due vocali hanno uno schema sonoro simile.
Poi abbiamo consonanza in "Non sono crudele", "solo sincerità". Poi allusione che dobbiamo "un piccolo Dio", forse è un tipo di riferimento a Cupido o è una sorta di riferimento a Dio che è onnisciente, che sa tutto.
Lo specchio può essere considerato avere una certa conoscenza di tutto ciò che accade nella stanza così possiamo dire omnisciente. Ma poi un piccolo Dio, associamo Cupido a guardare gli esseri umani e a metterli nei guai con amore e altre cose. Abbiamo la personificazione nello specchio come meditazione. Questo è un oggetto che non ha alcuna coscienza, ma medita, più di un essere umano che medita. Poi abbiamo assonanza e consonanza in, "fa parte del mio cuore".
Poi abbiamo metafora in "ma si affiancano", c'è un riferimento alla candela, forse una specie di immagine della lampada che abbiamo. Poi abbiamo la personificazione nelle candele e nelle lune come raccontano le bugie, queste candele non danno il quadro veritiero dell'essere umano presente nel contesto.
Moons anche, moonlight, non mostrerà il quadro corretto, ecco il quadro autentico: ecco perché questi sono usati in letteratura come belli. Mentre, lo specchio capisce che sono bugiardi.

Poi abbiamo la metafora - annegata una ragazzina e sorge una donna anziana. Quando si arriva al lago, si vede come una ragazzina, ma poi dopo qualche pensiero, sorge come una donna anziana. Diventa anziana o diventa cosciente della vecchiaia dentro di lei. Infine, dopo questo annegamento, sorge come un pesce terribile.
(Riferimento Slide Time: 10.45)

Vediamo la filastrocca, il ritmo e il metro in questa poesia. In realtà è un verso libero e non c'è nessuna filastrocca affatto. Nemmeno una sola coppia di rime tra le due stanze anche, magari indicando il sé chiaramente rotto dell'altoparlante. Le parole rime fanno normalmente riferimento a questo tipo di coerenza, unità. E qui, questa poesia non ne ha, nemmeno tra stanze, non ne ha e quindi, si riferisce al sé diviso dell'altoparlante.
Poi il ritmo, le frasi che abbiamo in questa poesia sono brevi, frasi dichiarative e a volte, abbiamo le lunghe righe. Indicano la mente urgente e sconvolta dell'altoparlante.
Ancora, il contatore è irregolare con forti pause. In realtà, le fermate forti ci sono in mezzo a linee e virgoli alla fine delle linee. Le lunghezze di linea variano da 9 sillabe a 14 sillabe.
Sembrano 2 stanze perfetti. Un tentativo di raggruppamento tonale che abbiamo tentato nelle due linee che abbiamo dato qui;

"Ora sono un lago, una donna si piega su di me, Cercando il mio raggiungimento per quello che è davvero".

(Riferimento Slide Time: 11.56)

Ecco l'impressione complessiva. L'altoparlante assume la voce di uno specchio e parla del suo ruolo di riflessione veritiera di quello che c'è intorno, tra cui il muro rosa e specchiato opposto, che diventa. Lo specchio cambia la sua forma a quella di un lago, di nuovo con la proprietà della riflessione. Lo specchio e il lago, entrambi hanno la stessa qualità riflettente. Ora il muro opposto è una donna depressa che getta le lacrime e così il lago si gonfia. L'acqua nel lago aumenta. Il lago riflette l'invecchiamento di una giovane ragazza in una donna anziana.
Mentre lo specchio non è crudele, il lago si scopre essere un assassino della donna mentre ci annega dentro. L'altro può essere nutrito o distruttivo, suggerendo l'importanza dell'altro, che significativo altri come familiari, amici, insegnanti e così via, nella vita degli esseri umani. In particolare il padre e il marito nella vita di Plath; erano significativi altri e erano fonti di oppressione, depressione per Plath.

(Riferimento Slide Time: 12.59)

Abbiamo la prossima poesia, "Daddy". È una lunga poesia; avremo solo brevi estratti f rom questa poesia. Ora vediamo il primo estratto dalle stanze 1 e 2. 'Daddy' è un termine informale e la poesia è tutta informale, molto personale per Sylvia Plath.
" Non si fa, non si fa più, scarpa nera In cui ho vissuto come un piede Per trent'anni, povero e bianco, Barely che osa respirare o Achoo. 5

Papa ', ho dovuto ucciderti.

Sei morto prima che avessi tempo - Marmo - pesante, una borsa piena di Dio,

Ghastly statua con un dito grigio Big as a Frisco seal " 10

Qui abbiamo questa ripetizione per tutta la poesia, questo suono "ooh" ci sarà, indica, alcuni critici hanno detto che, è più come una filastrocca e nella seconda stanza, nella prima linea stessa, vediamo il senso di vendetta che c'è nell'altoparlante.

(Riferimento Slide Time: 13.56)

" Nella lingua tedesca, nella cittadina polacca Scrapped flat by the roller Delle guerre, guerre, guerre.
Ma il nome della cittadina è comune.
Il mio amico polacco 20

Dice che ce ne sono una dozzina o due.
Quindi non potrei mai dire dove metti il piede, la tua radice, non potrei mai parlare con te.
La lingua bloccata nella mia mandibola ". 25

Abbiamo questo problema di identità, identità linguistica nel caso di Plath. Ha origine tedesca perché suo padre era un tedesco. Suo padre parlava il linguaggio tedesco e voleva anche che parlasse in tedesco con lui. Abbiamo ripetizioni di parole come "guerre, guerre" e questa guerra assume una proporzione maggiore in questa poesia, una poesia personale, Daddy. Abbiamo questo problema di comunicazione che lei cita in una sola riga "Non potrei mai parlare con voi".

(Riferimento Slide Time: 14.51)

Un altro estratto che abbiamo qui, 'Tu stai in piedi alla lavagna, papa', ' in realtà, la f di Plath era una professoressa, quindi, dice,

" State in piedi alla lavagna, papà, Nella foto che ho di voi,
Una fessurata nel tuo mento invece del tuo piede Ma non meno un diavolo per quello, non qualsiasi meno l'uomo nero che

Un po' il mio bel cuore rosso in due.
Avevo dieci quando ti hanno seppellito.
A venti ho cercato di morire
E tornare indietro, indietro a te.
Pensavo che anche le ossa avrebbero fatto ".

Lei cita la sua tendenza suicida dopo la morte del padre in giovane età.
Così, lei vuole raggiungere il padre, tornare da suo padre, unirsi a suo padre, probabilmente indicando una specie di complesso di elettro, che Plath cita anche in una delle sue note.

Il padre di Plath era il professor Otto Plath. Ha guardato una foto del padre in piedi davanti a una lavagna a cui fa riferimento in questa poesia.
(Riferimento Slide Time: 15.52)

Un altro estratto è qui,

" Se ho ucciso un uomo, ho ucciso due - Il vampiro che diceva di essere lei

E bevuto il mio sangue per un anno, Sette anni, se vuoi saperlo.
Papà, puoi sdraiarti indietro ora.

C'è una quota nel tuo cuore nero
E gli abitanti del villaggio non ti sono mai piaciiti.
Stanno ballando e stampando su di te.
Hanno sempre saputo che eri tu.
Papa ', papa', tu bastardo, io sto attraversando.

Questa è l'ultima riga della poesia, "papà, papà, tu bastardo, io sto attraverso". Il suono "U" si ripete, ribadito con forza, per tutta la poesia e in alcuni casi, abbiamo questo

rime - tu, tu, tu, tu, attraverso nell'ultima riga, è molto chiaro. Questo uccidere il padre, uccidendo il marito, si raggiunge poeticamente, immaginariamente alla fine della poesia e si sente alleggerita dopo aver preso la vendetta. Nel caso del padre era già morto, ma nel caso del marito viveva e lei aveva matrimonio di sette anni in questo momento e così si riferisce a questo sette anni. E questo poeta assume l'immagine di un vampiro slayer, riferendosi al padre e al marito.
(Riferimento Slide Time: 17.05)

Abbiamo un contrasto tematico tra padre e figlia da una parte, marito e wif e dall'altra; Individual e società, esseri umani e Dio, vittima e vicenza, vendetta e perdono, amore e odio, vita e morte, fede e tradimento. Tutta questa poesia è personale per Plath, esamina il tipo di relazione disturbata, conflittuale che ha avuto con il proprio padre e con il marito. Ed è per questo che ha scritto una poesia del genere. Dopo aver scritto la poesia, probabilmente si sentiva libera, alleggerita e questo tipo di sentimento che è presente negli esseri umani, dopo aver letto alcune persone potrebbe sentirsi alleggerita delle proprie emozioni nascoste.

(Riferimento Slide Time: 17.49)

Un certo numero di dispositivi poetici si trovano anche in questa poesia. Abbiamo simile in "vivere come un piede;" metafora nella 'scarpa nera' riferendosi al padre. E poi, simile, 'grande come un sigillo del Frisco,'
Frisco, qui, si riferisce a San Francisco, il mare e il sigillo che ha trovato quando era bambina a San Francisco. Alliterazione e assonanza, abbiamo in 'dove versa il verde di fagioli sopra il blu;' questo fagiolo - blu è alliterazione; il suono del bean "ee" si riferisce all'assonanza. Poi abbiamo metonimi, blu riferendosi all'"oceano blu".
Poi abbiamo metafora in un filo spinato per la lingua tedesca. Questa lingua è uno snare, una trappola per l'altoparlante, ecco perché dice uno snack a filo spinato. Simile che abbiamo in ' rimboccarmi come un ebreo ". Tutta questa poesia evoca l'immagine della seconda guerra mondiale. Il numero di ebrei uccisi in Germania da Hitler e i suoi campi di concentramento e ufficiali. Alcune persone sono state scattate dai treni fino al luogo della morte. Molti campi di concentramento erano lì. Quindi, mescagliami come un ebreo, probabilmente qualche effetto onomatopoeico anche noi possiamo vedere in questa linea.
Abbiamo assonanza in "birra chiara di Vienna". Possiamo vedere il suono in chiaro, birra di Vienna che è il motivo per cui abbiamo indicato "vedere il suono" tra parentesi. Abbiamo alliterazione in 'blu brillante'. Poi allusione in 'una cleft nel mento invece del piede'. Una persona a piede libero è considerata un demonio. In questo caso, il padre di Plath ha un cleft in mento. E lei dice: ' Puoi avere una cleft nel mento, questo non significa che tu possa tradirmi. Posso capire molto bene che tu sei un demonio.
Poi, infine, abbiamo questa allusione "un uomo in nero con volto Meinkampf". Questo è un riferimento a Hitler e anche a Ted Hughes, suo Marito che spesso indossava un cappotto nero.

(Riferimento Slide Time: 19.55)

Ora veniamo in rima, ritmo e contatore in questa poesia. Si tratta di una poesia inversa gratuita di corso; è incompiuta, ma in una forma di stanza di cinque 5 linee ciascuna con il suono dominante di "u:" do, scarpa, Achoo, blu, due, du, true, gobbledygoo, che, colla, attraverso. E questo suono da solo dominava per tutta la poesia. Abbiamo ritmo nelle linee corte con alliterazione, assonanza e ripetizione di parole e frasi che indicano un ritmo fast-pacato. Si tratta di un fuorigioco di emozioni, rabbia, vendetta dall'altoparlante.
Nel caso di contatore abbiamo contatore irregolare con lunghezze di linea di 2 sillabe a 12 sillabe, da 1 piedi a 6 piedi. Poi abbiamo caesura, enjambment e linee di fine fermata. Qui, abbiamo un altro passaggio per dare un esempio per le linee caesura, enjambment e end - fermati in questo contesto:

" Le nevicate del Tirolo, la birra chiara di Vienna Non è molto pura o vera.
Con i miei gipsy ancestress e la mia strana fortuna
E il mio zaino Taroc e il mio zaino Taroc
Posso essere un po' ebreo ".

C'è una sorta di colpevole sentore a Plath perché era ebrea, è scappata mentre molti milioni di persone sono morte e questa è anche possibile interpretazione per questa poesia.

(Riferimento Slide Time: 21.28)

Qui, abbiamo l'impressione complessiva. "Daddy" è una poesia conflittuale di una figlia con un padre, una moglie con un marito, un individuo con la società, un essere umano con Dio e tutte le fonti di autorità. L'altoparlante prende una vendetta poetica su padre morto e marito vivente per la loro oppressione, che viene presentata attraverso le immagini di 'una scarpa nera e un vampiro '.
Invocando l'origine tedesca ed ebraica dei suoi genitori e il cappotto nero usato dal marito, Plath coniuga l'immagine olocausto nella poesia per rappresentare le sofferenze delle vittime di varie forme di oppressione patriarcale nel mondo. Non sorprendentemente, questa poesia divenne una poesia iconica del movimento femminista.
(Riferimento Slide Time: 22.17)

Per riassumere una sintesi della nostra discussione, abbiamo visto il contesto storico e letterario in cui Sylvia Plath ha scritto le sue poesie. Appartenente a due diverse tradizioni, sia americane che inglesi, è riuscita a scrivere poesia confessionale e anche poesia che appartiene a questo gruppo Alvarez in Gran Bretagna. Abbiamo guardato 2 poesie, uno il "Mirror" e l'altro "Daddy".
Lo specchio è più oggettivo mentre il papà è più personale, più vendicativo, più espressivo e queste poesie sono diventate molto popolari tra i lettori. Danno espressioni alla comprensione femminista della rivolta, resistenza contro l'oppressione patriarcale nel mondo.
(Riferimento Slide Time: 23.06)

Ecco alcuni riferimenti che possono essere di qualche aiuto per capire molto meglio Plath e la sua poesia. L'ultimo riferimento di Uroff dice che non è esattamente un poeta confessionale, perché usa più strategie per esprimersi che non sono esattamente confessionali.
Questo significa che non sta parlando del proprio sé perché immagina molte cose. Suo padre non era un tiranno come lei ha presentato nella poesia, il tipo di riferimenti ebraici che lei aveva citato, sono tutti immaginati.
Allora, questa poesia e molte altre poesie scritte da Plath non sono esattamente confessionali, sono solo espressioni di emozioni usando strategie retoriche. Grazie!!
Ciao. Ci occuperemo della poesia di P. K. Page dal Canada in questa lezione. In primo luogo vedremo il contesto storico e letterario, poi guardare nella vita di Patricia Kathleen Page spesso conosciuta come P.K. Page, poi discuteremo due poesie di questo poeta "The Metal and the Flower", "Remembering;" analizzano queste due poesie e poi offrono le nostre impressioni.
(Riferimento Slide Time: 00.46)

Partiamo dal contesto storico e letterario. Come sapete il Canada è un paese multiculturale con gruppi diversificati di persone provenienti da varie terre, tra cui la Gran Bretagna e la Francia.
Naturalmente la letteratura canadese è disponibile in diverse lingue, ovviamente la letteratura dominante è in inglese. Quando i coloni sono venuti in Canada e hanno iniziato a scrivere poesia, hanno seguito i tradizionali poeti inglesi dell'inglese. Abbiamo alcuni esempi qui W.H.
Drummond, Robert Service e John McCrae, hanno seguito la tradizione vittoriana. Come è accaduto negli USA e nel Regno Unito, è successa una sorta di reazione contro la poesia tradizionale.
Così, abbiamo poeti modernisti in Canada che sono stati influenzati da Ezra Pound e T. S Eliot.
Questi poeti erano noti come il gruppo di Montreal. Abbiamo alcuni esempi in A.J.M. Smith, A.M. Klein, F.R. Scott, Robert Finch e E J Pratt. Questi poeti, insieme pubblicarono un'antologia chiamata "Libro della Poesia canadese" nel 1943 per rappresentare poeti modernisti.
Abbiamo anche un gruppo di poeti modernisti che si associavano a questi uomini in modi diversi. Alcuni esempi sono Dorothy Livesay, P. K. Page, Margaret Avison, Miriam Waddington, Anne Marriot e Anne Wilkinson. Il nostro poeta P.K. Page appartiene a questo modernissimo gruppo di donne poeti. Ma poi in un periodo di tempo, ogni poeta matura e prende forme e colori diversi.
(Riferimento Slide Time: 02.34)

P.K. Page è nata nel 1916 ed è morta nel 2010. Era autrice con più identità a suo nome. Come poeta è conosciuta come P.K. Page, come pittore, è conosciuta come P. K.
Irwin, Irwin è il cognome del marito e poi abbiamo un altro nome, Judith Cape f o i suoi romanzi. Ha scritto un romanzo con questo nome, Judith Cape. Dunque, queste molteplici identità riflettono le molteplici identità che abbiamo in Canada.

Era nata in Inghilterra, portata in Canada e cresciuta lì e poi ha vissuto nel mondo, nel senso, insieme al marito diplomatico, è andata in diversi paesi - Australia, Messico, Guatemala e molti altri paesi, in particolare il Brasile. Era in Brasile, ha scoperto le sue capacità di pittura. È nata da un ufficiale militare come figlia per essere addestrata come donna indipendente. Ma più avanti ha amato un poeta sposato che è F.R. Scott. Era già sposato ed era senior da molti anni, più di 15 anni.
Ma poi, lei stava aspettando che il matrimonio capitasse con F.R. Scott, non è successo e poi più tardi, ha sposato un diplomatico vedovo, che di nuovo, era molto senior. Ha perseguito questo matrimonio e la carriera con un equilibrio difficile. Rimase nella vita coniugale e, inoltre, riuscì a diventare un buon poeta, un poeta ben noto. Ha pubblicato molti libri di poesia come "As Ten as Twenty" nel 1946, "The Metal and the Fiore" nel 1954, il secondo volume le ha vinto il premio del Governatore Generale per la sua poesia.
In seguito, ha spostato la sua sensibilità temperata ad altre preoccupazioni che riguardano l'umanità. Il titolo "Pianeta Terra" riflette questo tipo di consapevolezza ambientale nella sua poesia. Durante tutta la sua carriera, è stata coinvolta in molte forme artistiche come la poesia, la pittura, il disegno, la scrittura di saggi, romanzi e cose del genere. Le poesie che sono ben note sono "Storie di neve", "After Rain", "Il Fiore e il Metal", "Deaf Mute in the Pear Tree". (Fare Slide Time: 05.01)

Primo, vediamo questa poesia, The Metal e il Fiore. Per motivi di copyright non siamo in grado di avere tutta la poesia qui. Ma potete trovare questa poesia nella pagina Poetry Foundation e anche nel libro di testo che abbiamo, Norton Anthology of Poetry. Leggeremo alcune righe, alcune linee selezionate da questa breve poesia,

" Intractable tra loro cresce un giardino di filo spinato e rose ...
Osare si incontrano, il filo ricattato lacrime l'aria intervenuta ".

Abbiamo omesso alcune linee in mezzo tra questo è il motivo per cui abbiamo usato questi 3 doti. Nella primississima stanza abbiamo questo problema di questo non identificato "loro". Quando arriveremo alla discussione, lo vedremo.
(Riferimento Slide Time: 05.48)

La seconda stanza, abbiamo qui, c'è un giardino in cui trespasseri e d si possono entrare e le persone che hanno costruito questo giardino, che hanno stabilito questo giardino, abbiamo qualche commento su questo, nelle 3 linee che abbiamo,

Mentre i due che lo hanno posato trovano il metallo e il fiore fatale a piedi ".

Le persone che hanno costruito questo giardino, hanno questo metallo e il fiore che diventa f atale per loro, ma trespassatori e cani, arrivano semplicemente senza molte difficoltà. Ecco perché abbiamo questo trespassatore e cani in contrasto con i proprietari di questo giardino.

(Riferimento Slide Time: 06.30)

Poi abbiamo un'altra stanza qui con alcune linee omesse, " Nero e bianco a mezzanotte brilla questo giardino di filo spinato e rose 15 ...
sotto una luna piovosa o nessuna argentata la guaina su barbo e spine ".

(Riferimento Slide Time: 06.48)

Una specie di turno di tono si svolge nelle prime 2 linee che abbiamo qui. Per questo li abbiamo messi in evidenza e chiediamo a questa domanda - chi è l'oratore? C'è uno speaker che narra la poesia ma poi quando si tratta di queste 2 linee, abbiamo qualche turno di tono, "Cambiare il giardino, la scala e il piano; 20 muro it, renderlo annuale".

Poi, abbiamo un riferimento a fiore e filo per tutta la poesia, qui, anche noi.

"Mentre dormono il giardino cresce. Il più profondo desiderio annullo la volontà: 25 perfetto ancora il filo e la rosa".

Chi? La questione di chi rimane.
(Riferimento Slide Time: 07.28)

Abbiamo una serie di domande. Con queste domande, se leggete la poesia, sarete in grado di capire molto meglio. Cosa indica il titolo? Si riferisce ad un metallo e a un fiore.
Il metallo è duro e il fiore è morbido. Così, due qualità opposte sono portate in questa poesia.
A cosa si riferiscono i "loro" in linea 1? Questa è la domanda che abbiamo, non identificato, dobbiamo infettare. Il giardino è fuori dai limiti? Per chi? Perché? Perché l'altoparlante dice "cambiare il giardino?" Come fa il "desiderio" al contrasto con la "volontà"? Desiderio più profondo, è qualcosa di desiderio inconscio, che urla dal cuore? E poi, la volontà che è consapevole.

Quindi, il desiderio più profondo, il desiderio più profondo o distrugge il processo di pensiero consapevole e razionale. Come è perfetto il giardino con il filo e la rosa? Il filo è manto, rosa è naturale. Come sono perfetti insieme nel giardino? Poi, abbiamo questa domanda, come fa l'altoparlante a trasferire il significato del metallo e del fiore al filo e la rosa alla fine della poesia? E soprattutto, quale esperienza femminista o consapevolezza troviamo in questa poesia su 'The Metal and the Flower?' (Fare Slide Time: 08.50)

Forse, quando analizziamo il contrasto tematico tra molti opposti indicati in questa poesia, possiamo ottenere qualche intesa, ottenere alcune risposte a queste domande. Il titolo inizia, 'metallo e fiore'. Poi durante tutta la poesia abbiamo questo filo e rosa o fiori. Metallo e fiore, filo e rosa, confine e sconfinamento, innocenza ed esperienza, bianco e nero, luce e buio, giardino e selvaggio: il giardino non è naturale, è manto e il selvaggio cresce da solo. Gli esseri umani e le piante sono natura, uomo e donna, loro e noi. La grande domanda che abbiamo è - a cosa si riferisce questo "loro"? non identificati "loro" e "i due" è menzionato anche qui. Chi sono questi due? Chi sono?

(Riferimento Slide Time: 09.45)

Un certo numero di dispositivi poetici che abbiamo in questa poesia. Il metallo e il fiore sembravano essere simbolici di qualità maschile e femminile - qualità dure e morbide. Abbiamo una similitudine e metafora in queste 2 linee,

' Burning briars come le fiamme divorzia il loro troppo innocente abbigliamento ".

Abbiamo questo trasferito epiteto in 'abbigliamento innocente;' l'abbigliamento, di per sé, non è innocente. L'abbigliamento indossato dalla gente o questo simbolicamente le brielle con le fiamme, che è innocente. Ecco perché abbiamo contrastato l'innocenza con l'esperienza. Abbiamo di nuovo una similitudine,

"Cani come frecce si muovono lungo percorsi che i loro nasi sapevano".

Una specie di consapevolezza che abbiamo nelle rose. I cani arrivano da fuori e i trespasseri provengono dall'esterno, non hanno alcun problema, le rose ne sono consapevoli.
'Cani come frecce si muovono lungo percorsi che il loro naso sapeva'. Non abbiamo questo problema per i cani, possono entrare. Qui abbiamo anche un'altra alliterazione, "trova il metallo e il fiore". Poi abbiamo l'iperbaton,

"Nero e bianco a mezzanotte brilla questo giardino di filo spinato e rose".

Avremo normalmente una frase come questa, 'questo giardino di filo spinato e rose, brilla in bianco e nero a mezzanotte', ma abbiamo questo disturbo in questa linea. Poi, abbiamo questa metafora, "Doused with darkness rose burn". Inoltre, ha una similitudine nella linea successiva, "coolly come una luna piovosa;" una è la metafora, un'altra è simile, cosparsa di oscurità. Noi damo f ire e qui, questo cosparso con le rose oscurate brucia. C'è un elemento di fuoco nelle rose. Come lo spieghiamo? Le rose sono morbide, calde, ma poi come si bruciano? E ancora, abbiamo questa "luna piovosa", questa luna piovosa potrebbe essere come l'epiteto trasferito. La luna stessa non è piovosa, la pioggia non influenza affatto la luna. Forse pioggia in moonlight, questo è un contesto che potremmo avere.
Così, molti di questi dispositivi poetici dal simbolo alla metafora alla similitudine, contribuiscono tutti ad una specie di misteriosa consapevolezza in questa poesia tra il metallo e il fiore.