Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Salve, in questa lezione analizzeremo le poesie di Wilfred Owen specificatamente "Strange Meeting".
In primo luogo, vedremo il contesto storico e letterario. Wilfred Owen, noi conosciamo, è un poeta di guerra. Così, presteremo attenzione al contesto in cui ha scritto le sue poesie e i suoi colleghi, i poeti soldato e altri che hanno scritto poesie e poi leggeremo la poesia f irst "Anthem for the Doomed Youth" next "Futility". Date le nostre osservazioni e poi spostate sulla terza poesia "Strange Meeting" e analizziamo la sua poesia finalmente offerta una lettura intertestuale tra Owen e Wordsworth. Infine ricorderemo la linea, "Dove gli eserciti ignoranti si scontrano di notte" dal poema di Arnold "Dover Beach" e lo collegano con la "Strange Meeting" di Owen.

(Fare carrello Tempo: 1.23)

Mentre osserviamo Owen è stato un poeta che ha partecipato alla Prima Guerra Mondiale dal 1914 al 1918.
Questa guerra è iniziata il 28 luglio 1914 e si è conclusa il 11 novembre 1918 a causa di questa guerra 9 milioni di persone sono morte. Analogamente, circa 60 milioni di persone sono rimaste ferite in questa guerra. Inoltre, a causa di questa guerra si è verificata una qualche pandemia e circa 100 milioni di morti si sono verificati a livello mondiale.
Grande causa di questa guerra mondiale fu l'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando e di sua moglie Sophia in Austria. Molti paesi furono coinvolti in questa guerra; i principali giocatori erano Francia, Russia, Gran Bretagna da una parte. Germania, Austria, Ungheria e Italia dall'altra. In seguito, l'Italia tirò fuori dalla guerra per le proprie ragioni.

(Riferimento Slide Time: 2.33)

In questo clima di guerra molti poeti scriveva poesie, alcune per la guerra, alcune contro la guerra. Inizialmente la guerra era considerata uno sforzo glorioso, uno sforzo di genere umano ma poi quando i soldati stessi andavano al campo di battaglia e cominciarono a scrivere poesie cominciarono a dare un quadro diverso della guerra del tutto.
Qui abbiamo una lista di poeti che hanno partecipato alla guerra e hanno scritto poesie. Anche Edoardo Thomas era un soldato; scrisse questa poesia tra molte altre, "Come Head - Brass del Team".
Allo stesso modo, abbiamo Rupert Brooke la cui poesia "Il Soldato" ha inizialmente glorificato la guerra ma poi più tardi su Rupert Brooke ha cambiato opinione e ha iniziato a capire le conseguenze malvagi della guerra. Poi abbiamo Charlotte Mew con la poesia "Il Cenotaph",
Siegfried Sassoon poesia, "A qualsiasi Dead Officer".
Isaac Rosenberg poesia, "Break of Day in the Trenches" e infine, abbiamo Charles Hamilton Morley's, "Quando vedi milioni di Mouthless Dead". Così, il tema di tutti questi poeti è molto chiaro, morte e devastazione. E fanno domande qual è la necessità? Perché? perché questa guerra? perché tante uccisioni, morti, distruzioni? che è il grido di questo poeti di guerra.

(Riferimento Slide Time: 4.08)

Uno dei poeti di guerra più famosi è Wilfred Owen, nato nel 1893 e morto nel 1918 in giovanissima età. Si è unito all'esercito il 21 ottobre 1915 ma poi è tornato in ospedale a causa di un guscio - shock. Lì in Scozia che è in ospedale chiamato Craiglockhart war hospital, ha incontrato Siegfried Sassoon. È stato anche un soldato e ferito ed è stato ricoverato lì. Così, ha incontrato Sassoon e padronato l'arte della poesia. Di nuovo, dopo la sua guarigione, tornò in guerra e fu ucciso il 4 novembre °, 1918.

Durante la sua esperienza di guerra e in ospedale, stava scrivendo poesie di fatto anche modificando una piccola rivista dall'ospedale. In seguito, scrisse molte poesie e le inviò al suo mentore Sassoon. Durante il proprio tempo di vita sono state pubblicate solo quattro poesie. Dopo la sua morte Edmund Blunden, un altro poeta e il suo amico Siegfried Sassoon hanno curato e pubblicato postumo le poesie di Owen. Dopo che le poesie sono state pubblicate, Owen è stato riconosciuto come un grande poeta di guerra ma ignorato da Yeats in The Oxford Book of Modern Verse. Yeats aveva la sua presa su Owen dicendo che, che non era adatta ad essere buona poesia.
Tuttavia Owen è ben noto per i suoi esperimenti con mezze rime e poesie come "Anthem for Doomed Youth", "Futility", "Insensibilità" e "Strange Meeting". Questi titoli stessi indicano il tipo di atteggiamento che Owen aveva per la guerra.

(Riferimento Slide Time: 6.04)

Diamo un'occhiata a questa poesia Anthem for Doomed Youth first, " Quali passioni per questi che muoiono come bestiame?
- Solo la rabbia mostruosa delle armi.
Solo i fucili di stuttura " rapid rattle Can patter i loro orsetti frettolosi.
Nessuna beffa ora per loro, niente preghiere né campane; 5 Né alcuna voce di lutto salva i cori, -

I shrill, cori dementi di conchiglie di vela;
E bugole che li chiama da shiri tristi "
Quali candele possono essere tenute per velocizzarle tutte?
Non nelle mani dei ragazzi, ma nei loro occhi 10 Shall brillano i santi glimmer di goodbyes.
Il pallore delle brocche delle ragazze è il loro bottino;
I loro fiori la tenerezza delle menti dei pazienti,
E ogni lento crepuscolo un disegno di lamelle.

Questo è un sonetto.
(Riferimento Slide Time: 6.57)

Il prossimo, "Futility" è anche un sonetto.

" Smuovetelo nel sole - Gently il suo tocco lo ha svegliato una volta,

A casa, sussurra di campi semmai seminati.
Lo ha sempre svegliato, anche in Francia, fino a questa mattina e a questa neve. 5 Se qualcosa potrebbe rubarlo ora Il tipo vecchio di sole lo saprà.

Pensate come scuote i semi - Woke una volta i clays di una stella fredda.

Gli arti, così cari, sono lati 10 Full - nervosi, ancora caldi, troppo duri per mescolare?
Era per questo che l'argilla è cresciuta?
- O cosa ha reso fatuose le sole toscane

Per rompere il sonno della terra a tutti?

Questa poesia su Futility, indica un movimento inutile e insignificante del sole per dare vita a piante e animali sulla terra. Una pianta cresce; un soldato, un essere umano cresce anche e poi incontra la morte in guerra. Il poeta chiede una domanda: è per questo che l'argilla è cresciuta?

(Riferimento Slide Time: 8.05)

Abbiamo alcune osservazioni su queste due poesie e poi una lista di domande che il poeta ha sollevato nelle sue poesie. "Anthem for Doomed Youth" e "Futility" sono sonetti come abbiamo detto.
Anthem è una canzone in lode di un paese. L'uso ironico di Owen di questo termine "inno" per riferirsi ai soldati morenti in guerra è esso stesso un commento sulla guerra.
Nulla può essere guadagnato dalla guerra tranne la futilità che è la vista del poeta. Qui abbiamo alcune domande, domande difficili, domande difficili da parte del poeta per tutto l'umanesimo. Tutti noi; passato, morti e ora e future persone che arriveranno in futuro, la nostra postatività dovrà sempre rispondere a queste domande.
Perché le nazioni combattono tra di loro uccidendo soldati e civili? Chi sono i soldati che vanno in guerra? Chi sono i decisori? A cosa si preoccupano? E in definitiva qual è il raggiungimento dell'umanità nell'indulgere in questo tipo di guerra futile? Poeti hanno sempre chiesto questo tipo di domanda, inquietante domanda alla società.

(Riferimento Slide Time: 9.28)

Ora, ci spostiamo sulla prossima poesia, "Strange Meeting". Discuteremo questa poesia nel dettaglio dopo aver letto questa poesia. Abbiamo alcune sezioni e indicate le sezioni di uno e due.
Li vedremo uno dopo l'altro.

" Sembrava che fuori dalla battaglia fossi sfuggita a Down qualche profondo tunnel di dull, a lungo da scoop Attraverso i graniti che le guerre titaniche avevano coltivato.
Eppure ci sono anche slanciati ingombranti, troppo veloci nel pensiero o nella morte da bestirare. 5

Poi, come li ho probatori, uno sprigionava e fissava con un riconoscimento insidioso in occhi fissi Sollevamento di mani stressanti come se a benedire.
E con il suo sorriso conoscevo quella sullena, - Per il suo sorriso morto sapevo che ci siamo alzati all'inferno.

Sezione tre,

Con un migliaio di timori che la faccia della visione è stata grintosa eppure nessun sangue raggiunto lì dal piano superiore
E nessuna pistola ha pollice o giù le vette fatte moan.
"Strano amico", ho detto: "Qui non c'è motivo di piangere". "Nessuno", ha detto l'altro, salva gli anni incompiuti. 15 La disperazione, qualunque speranza sia tua, era anche la mia vita; andavo a caccia selvaggia Dopo la bellezza selvaggia del mondo, che non si calma sotto gli occhi o i capelli braizzati, ma svela la corsa costante dell'ora 20
E se grida, grida richlier che qui ".

Sezione tre continua,

Per la mia glee forse molti uomini hanno riso,
E del mio pianto qualcosa era rimasto, che deve morire ora. Insomma la verità non raccontata,

La pietà della guerra, la guerra di pietà distillata. 25 Ora gli uomini andranno a accontentarsi di quello che abbiamo viziato o, scontento, bollire sanguinario, ed essere versato.
Saranno swift con swiftness dei tigress.
Nessuno spezzerà i ranghi, anche se le nazioni trek dal progresso.
Il coraggio era mio e avevo mistero; 30 Wisdom era mio e avevo padronanza;
A mancare la marcia di questo mondo in ritirata Into vani citadels che non sono murati.

Sezione tre e quattro;

Poi, quando molto sangue aveva ostruito le loro ruote mozzafiato, andrei a lavarli da dolci pozzi, 35 Anche con verità che muoiono troppo in profondità per il pernotto.
Io avrei versato il mio spirito senza stint ma non attraverso le ferite; non sull'intervallo della guerra.
I capi di uomini si erano dissanguati dove non erano ferite.
" Sono il nemico che hai ucciso, amico mio.
Ti conoscevo in questo buio; per così hai frodato ieri attraverso di me come hai preso a tamponare e ucciso.
Ho paralizzato; ma le mie mani erano lode e fredde.
Lasciaci dormire ora .... " 44

La poesia è lasciata incompleta dal poeta; queste quarantaquattro righe sono linee molto potenti in questa poesia "Strange Meeting" che discute l'impatto della guerra sul soldato e sulla società.
(Riferimento Slide Time: 12.42)

Analizziamo il contrasto tematico presentato in questa poesia tra guerra e pace da una parte e poi, guardiamo questo inferno e il paradiso, lo abbiamo visto nella poesia; la morte e la vita sono molto prominenti in questa poesia; Fear e speranza scontento e contentezza, vigliacchiera e coraggio, ignoranza e saggezza, nemica e amica, separazione e incontro. Questi sono il contrasto che troviamo in questa poesia. Tutti pungono alla cruda tematica. La discriminazione per motivi di nazionalità è priva di significato. Nemici e amici sono gli stessi esseri umani con emozioni simili che desideravano amore e vita. Giovani mandati in guerra per combattere f o la nazione e poi scopri di avere menti simili, pensieri simili, sentimenti simili; perché si uccidono a vicenda?
Questa emozione di futilità - che racconterà il mondo? Ecco perché peccato di guerra, la verità indetto Owen e molti altri poeti volevano condividere con il mondo ma poi, qualunque sia l'esperienza che gli esseri umani hanno condiviso, sembriamo non imparare dalla storia. È di dieci parole, non impariamo dalla storia. Continuiamo a fare gli stessi errori di nuovo e di nuovo; questi sono costosi lo sappiamo, ancora non sembriamo disturbare al tipo di distruttore che portiamo su noi stessi.

(Riferimento Slide Time: 14.14)

Abbiamo diverse domande in più per la discussione riguardo a questa particolare poesia, "Strange Meeting". Cosa rivela il titolo? strana riunione; Come inizia la poesia? - scoop; quale è la venue? Dove si incontrano? - Nel tunnel. Chi sono i partecipanti?
Sono due soldati. Come fa l'altoparlante a sapere dove si trova? Capisce che è all'inferno realizzando che sta incontrando un soldato morto. Perché sono qui per niente? Non capiscono perché sono qui; è oltre il loro controllo a causa della situazione di guerra che si trovano in questo tunnel. Perché l'oratore parla della pietà della guerra? Questo tipo di realtà di terra, i decisori potrebbero non sapere: ecco perché il poeta è particolarmente, Wilfred Owen parla della pietà della guerra.
Cosa ci fanno gli umani con se stessi è una grande domanda? Intervengono questi due soldati, interagiscono, parlano della speranza, della paura, del coraggio, dell'ignoranza, tutti avevano. Come finisce la poesia? Lasciaci dormire ora. È tutto inutile; è tutto insensato che è come, i soldati si sentono per la guerra.
Come fa la poesia a esporre i limiti dei binari della guerra e della pace, del nemico e dell'amico? Questa è la domanda che stiamo sollevando per rivelare che in definitiva questi binari non contano. Questo tipo di discriminazione per motivi di nazionalità, razza, genere, tante altre categorie non importa; siamo tutti esseri umani. Vogliamo vivere, siamo nati in questo mondo, vogliamo vivere, vogliamo amare, vogliamo goderci la vita ma i nostri sistemi non capiscono le realtà di terra.

(Riferimento Slide Time: 16.08)

Dobbiamo ricordare che, tra tutti i poeti di guerra, Wilfred Owen ha un posto alto e uno dei motivi è che ha impiegato molti dei dispositivi poetici nelle sue poesie. Possiamo vedere un certo numero di dispositivi poetici in questa poesia di Wilfred Owen, che in realtà è noto per molti dei dispositivi poetici che ha usato nelle sue poesie. Proprio a causa di questi dispositivi poetici, Wilfred Owen è più conosciuto di altri poeti di guerra. In primo luogo vediamo immaginery con riferimento alla guerra Titanic, granito, tunnel buio nelle linee di apertura. Analogamente, vediamo alliterazione in graniti, grotti, sprang up e starati, vediamo anche trasferire epiteto in mani distese.
Alcuni di questi aggettivi utilizzati da Owen sono molto potenti, sono davvero trending. Vediamo assonanza in 'peccato di guerra', 'la guerra di pietà distillata'. Alliterazione con ripetizione vediamo in 'swift con swiftness'. Il parallelismo notiamo nel ' coraggio era mio e avevo mistero; la saggezza era mia e avevo padronanza ". Il parallelismo quasi sintattico che possiamo vedere qui.
Poi, abbiamo alliterazione in 'miss la marcia', 'spirito senza stint'. Poi, vediamo il paradosso della vita in questa linea, 'io sono il nemico che hai ucciso, il mio amico' che ucciderà la f riporre? ma qui gli amici si ammazza a vicenda e poi abbiamo Assonanza in 'lode e fredde', forse questa "guai" che suggerisce la disfatta dell'umanità, la sofferenza dell'umanità.

(Riferimento Slide Time: 17.54)

Abbiamo rime, ritmo e contatore in questa poesia. Rhyme è specificamente pararhyme nel caso di Owen perché lo è noto. Ecco alcuni esempi famosi; grotti -grotti, amati, occhi - benedetti. Il ritmo di questa poesia deriva dal pentametro iambico che il poeta ha usato; esempio che abbiamo in due righe; "E dal suo sorriso, conoscevo che sullena hall, dal suo sorriso morto sapevo che ci siamo alzati all'inferno". A parte questo sorriso morto che è un caso di sponda che abbiamo in prevalenza iams. Poi abbiamo caesura, enjambement e end fermati - linee nel seguente esempio;

" Sono il nemico che hai ucciso, amico mio.
Ti conoscevo in questo buio, per così hai frodato ieri attraverso di me come hai preso a tamponare e ucciso ".

Abbiamo variazioni di lunghezza della linea, nelle linee 28 e 29 che hanno una sillaba extra. Abbiamo anche alcune parole chiave che si ripetono; sapevano, ferita, peccato, sorridere. Chi capirà le ferite di questi poeti? chi capirà le ferite di questi soldati - civili? che li compatiranno? Il poeta non può che sorridere e probabilmente questo è una sorta di conoscenza, saggezza che il poeta vuole condividere con il resto dell'umanità.

(Riferimento Slide Time: 19.24)

Per dare un'impressione complessiva, possiamo prestare attenzione a questi punti qui elencati. Questa è una strana poesia, di due strani soldati, in un luogo strano, della strana vita che viviamo. Sembra che la vita sia comune ma solo quando ci avvicessimo di certi incidenti come notiamo in questa poesia tra i due soldati riuniti nel tunnel e che anche dopo la morte, possiamo capire.
Pensiamo che le guerre combattono per proteggere persone e proprietà ma la poesia rivela la pietà o l'horror della guerra. L'interazione tra lo speaker e il soldato morto crea una strana sensazione di quanto siamo crudeli l'uno all'altro senza capire che tutti abbiamo sentimenti simili di vivere e godersi la vita. È questo che tutto il grande testo letterario cerca di veicarsi al mondo. Tutti noi siamo simili, abbiamo sentimenti simili, vogliamo vivere, vogliamo goderci il lif e.
Lo speaker esorta le persone a rimuovere le differenze e riconciliarsi con un lif e di p ezzo e armonia in cui la verità, la bellezza e la felicità potrebbero prevalere e sostare l'umanità.
Se non prestiamo attenzione a questo tipo di armonia nel mondo, la pace nel mondo, questo è il tipo di distruzione che affronteremo. Lo sappiamo ancora, ci sembra di dirici verso situazioni sempre più catastrofiche. Le parole discordanti di Owen, immagini, rime, ritmi, linee, etc raffigurano i disastrosi monti di guerra e le conseguenze devastanti.

(Riferimento Slide Time: 21.08)

Una lettura intertestuale, ci proponiamo qui portando due poesie o alcuni estratti f rom due poesie insieme. Uno da Owen's "Strange Meeting" un altro da "Ode on Intimations of Immortalità" di Wordsworth abbiamo sottolineato quelle linee dove abbiamo questo tipo di intertestualità o influenza o qualche traccia.
Prima vediamo la poesia di Owen;

" Poi, quando molto sangue aveva ostruito le loro ruote mozzafiato, andrei a lavarli da dolci pozzi, anche con verità che mentono troppo in profondità per la corsia.
Io avrei versato il mio spirito senza stint ma non attraverso le ferite; non sull'intervallo della guerra.
I capi di uomini si sono dissanguati dove non sono state ferite ".

Queste sono le linee di "Strange Meeting". Abbiamo sottolineato la terza linea dall'alto:
"Anche con verità che mentono troppo in profondità per la corsia". Queste verità di espressione che mentono troppo in profondità per la corsia hanno la traccia della poesia di Wordsworth "Ode su Intimazioni di Immortalità". Abbiamo citato quattro righe da Wordsworth lasciarle vedere:

" Grazie al cuore umano con cui viviamo,

Grazie alla sua tenerezza, alle sue gioie e alle sue paure, a me il fiore più cattivo che soffia può dare Pensieri che spesso mentono troppo in profondità per le lacrime ".

In realtà queste sono poesie contrastanti una è una poesia di guerra, un'altra è una poesia romantica. Uno parla di disperazione un altro parla di ogni tipo di speranza. Come si relazionano questi due d? è lì che vediamo, anche nel peggiore delle situazioni come le fasi di Owen troviamo qualche elemento di speranza. La speranza è il cuore della poesia. Owen scrisse questa poesia con quella speranza di raccontare la verità non raccontata in modo che il genere umano possa sopravvivere. Questi "pensieri che spesso mentono troppo in profondità f o lacrime", la somiglianza strutturale; verità e pensieri possono essere intercambiati. Di cosa sta la verità? Questo sono i pensieri che abbiamo. Quali sono i pensieri che abbiamo? le verità sulla vita.
Sono troppo profonde nel cuore e nella mente; sono sempre lì; si alzeranno bene; usciranno per proteggere l'umanità ma dobbiamo ascoltare. Dobbiamo capire, dobbiamo agire per proteggerci. Così, abbiamo portato questi due estratti insieme, a mostrare, come certe parole e linee possano evocare certe somiglianze tra poesie, toccando finalmente l'umanità comune che sta in tutti noi.
(Riferimento Slide Time: 23.59)

Abbiamo una sintesi delle discussioni finora. Ci riferiamo al contesto storico e letterario in cui Wilfred Owen scrisse le sue poesie. Ci riferiamo alla Prima Guerra Mondiale e poi ai poeti della guerra mondiale e poi leggiamo "Anthem for the Doomed Youth", "Futility" e poi "Strange Meeting". Nello specifico ci siamo focalizzato su "Strange Meeting" con riferimento ai dispositivi poetici e ha dato un'impressione complessiva di questa poesia.
Poi, concentrandoci su una linea particolare abbiamo dato una lettura intertestuale tra Owen e Wordsworth che evidenziano l'umanità comune che sta in tutti noi che si spera possa proteggere tutti. Abbiamo voluto anche fare riferimento ad un'altra poesia, "Dover Beach" di Arnold che termina con questa linea "dove gli eserciti ignoranti si scontrano di notte". Dobbiamo ricordare che Arnold stava ricordando Sophocle. Questa è la storia dell'umanità. Questi tipi di guerre sono sempre stati combattiti senza motivo.
Forse qualche motivo apparente ci sono ma l'ignoranza è la causa secondo Arnold e probabilmente è quello che Owen cerca anche di dirci. Siamo ignoranti di quello che stiamo facendo e delle conseguenze, solo alcuni soldati, alcune persone sono colpite mentre altre non sono tanto colpite. Perché questo? Perché questo tipo di divisione? Perché questo tipo di indifferenza? Questo è il tipo di domanda che Owen chiede e molti altri poeti, non solo poeti di guerra, molti altri poeti hanno chiesto della nostra società, della nostra umanità.
(Riferimento Slide Time: 25:49)

Qui abbiamo dei riferimenti interessanti. Quelli di voi che sono interessati possono leggere di più su Owen e le sue poesie da alcuni di questi riferimenti. Grazie.