Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Oggi ci stiamo muovendo dalla cromatina fino alla fase successiva nell'espressione genica.
Ovvero l'elaborazione di RNA nucleare. Quindi, questo è eucaryote specifico. Dato che si parla di splicing di organismi multicellulari, l'elaborazione di RNA nucleare o altre elaborazioni sono essenziali.
(Riferimento Slide Time: 00.51)

Quindi, nella slide sopra riportata, se si guarda alla A, ci sono due tipi di celle differenti, e in entrambi i tipi di cella, si hanno cinque diversi RNAs (mRNA) diversi che vengono trascritti da cinque diversi geni. In cella di tipo 1, mRNA C, D, E entra nel citoplasmo, ma in cella tipo 2, A, B, C escono al citoplasmo. Si tratta quindi di una selezione nucleare che decide quali mRNA debbano essere esportati e non esportati. Quindi anche a quel livello, potresti avere delle differenze. Ci sono specifici contesti di sviluppo dove le normative a questi passi diventano importanti, nel contesto generale dello sviluppo embrionale. Non possiamo sempre farlo a livello di istone o metilazione del DNA e controllando la trascrizione. Perché potrebbe non esserci abbastanza tempo, e queste trascrizioni possono essere utilizzate successivamente in qualche altra fase. Pertanto, sono fatti in anticipo, quindi è per questo che questi regolamenti al passo di post trascrizione sono importanti a seconda del contesto temporale e spaziale, e uno di essi è la selezione nucleare. L'altro regolamento a livello nucleare sull'RNA è lo splicing.

Quindi, se si guarda B, il diagramma della barra centrale ti racconta l'effettiva struttura del gene come si vede nel nascente RNA appena trascritto, non splicato. Quindi, qui si hanno 1,2,3,4,5 differenti esche, e queste linee verticali a forma di V indicano quali saranno unite. Ad esempio, le linee sulla parte superiore del diagramma della barra centrale indicano che l'eson 1 e l'exon 3 saranno uniti, e l'exon 2 non sarà unito, quindi l'exon 2 sarà trattato come un introne in quel caso.

Quindi, questo donatore di splice, dove sto puntando, è collegato a questo accettatore di splice qui. Così, saltando altri due potenziali in mezzo, quindi questo è un modo di splicare così si stanno unendo gli esoni 1, 3, 5 e in un altro uno trovate 1, 2, 4, 5, quindi questo è splicing alternativo. Quindi la splicing alternativa non è un componente minore nella regolazione dell'espressione genica, così come vedrete nelle slide successive ora. Ecco allora che trascorreremo la mole del tempo di oggi.
(Riferimento Slide Time: 03.46)

Ecco, questo è il vero esempio della selezione nucleare, quindi questo è l'embrione di mare di mare in una fase iniziale. Così, in (A) state guardando un'immagine a contrasto di fase che mostra tutte le celle. Così, in (B), si tratta di un'ibridazione in situ che rivela la localizzazione di un certo RNA messaggero, che qui è CyIIIa. Quindi, si esprime solo in poche cellule ectodermiche non in tutto l'embrione e, che è ulteriormente illustrato in questo blot settentrionale (C). Qui l'RNA isolato dall'ectoderma in corsia 1 e RNA isolato da endodermo e mesoderm nella lane 2 sono separati elettroforeticamente e trasferiti a una membrana e probabili con la sonda radiomarcata per la CyIIIa, una sonda specifica specifica che rivela l'RNA più grande. Se si guarda l'immagine, la differenza non è molto, hanno un livello di presenza più o meno simile, indicando che in tutti i tre strati viene trascritto. È lì in ectoderm e così come nell'endodermo e mesoderm. Ma se si guarda alla stessa trascrizione usando una sonda specifica exon, che si ibriderà in una grande frazione dell'RNA, ci sarà un mRNA maturo presente nel citoplasmo. Perché la lavorazione avviene velocemente, e arrivano al citoplasmo. Pertanto, è in gran parte ibridante all'RNA citoplasmatico maturo. E il suo livello è molto alto in ectoderm rispetto agli altri due che indicano che c'è una selezione dell'RNA nel citoplasma come quello che viene esportato.
Così, nell'ectoderma, si ottiene preferibilmente esportato ma non negli altri due strati di germe.
(Riferimento Slide Time: 06.02)

Così, continueremo con la splicazione alternativa. Ci sono quattro modi diversi di splicing alternativo. Il primo tipo è l'eson di cassette. Ad esempio, in (A), l'mRNA di procollagene di tipo II è presente ha una cassetta con exon 1,2,3 in precursore chondrocytes e come un'altra cassetta con 1 e 2 in chondrocytes mature.

Il secondo tipo si trova reciprocamente esclusivi dove da un pre - mRNA dopo aver splicato un exon sarà incluso in un solo tipo di tessuto ed escluso in altri tipi di tessuto. Così qui in (B) se il rosso è presente viola è escluso e se il viola è presente in rosso è esclusivo, entrambi si escludono a vicenda.
(Riferimento Slide Time: 07.03)

E il terzo tipo in splicing alternativo è la variazione del sito di 5 ' splice. In (C), da pre - mRNA, exon 2 è completamente incluso in Bcl-xL ma nell'altra una presenza di un donatore di splice all'inizio dell'exon 2 risultati ad esclusione della maggioranza di exon 2 e forma Bcl-xs. Quindi, due linee a forma di vita mostrano l'inizio di un introne in entrambi i tipi. Così, in questo caso questo ha conseguenze gravi.
Bcl-xL inibisce la morte cellulare programmata e i Bcl-xs inducono la morte cellulare. Ha conseguenze opposte e, nella maggior parte dei tumori, le linee cellulari, la versione xL è comune; di conseguenza l'apoptosi è inibita e la cellula continua a proliferare. Il quarto tipo è simile al tipo precedente ma con lo splicing del 3. Così, in (D) a causa della presenza di 3 ' split donatore due diverse varianti sono prodotte. Ecco, questi sono i quattro meccanismi attraverso i quali può accadere una splicazione alternativa.

Questi tipi di splicing succedono a quasi tutti i geni, più del 90% dei geni di codifica della protesi umana sono soggetti a splicing alternativo. Per darvi un'idea il numero di geni in C. elegans e umani non sono molto diversi, ma se si guarda alla complessità dell'organismo sia anatomico che funzionale, Homo sapiens può imparare tutto questo e venire a insegnare una classe ma C. elegans non può farlo. C. elegans ha una anatomia molto semplice con un paio di tubi ma poi avendo tutti i processi biologici di base; ha un sistema nervoso; può avvertire il dolore e così via. Così, la mole della complessità tra C. elegans e Homo sapiens proviene da splicing alternative. Quindi, quindi, questa è una cosa importante quindi non prenderla come aberrazione nell'espressione genica. Vedremo altri esempi.
(Riferimento Slide Time: 10.23)

Così, il prossimo esempio è l'α - tropomiosina nel ratto. In diversi diversi tipi di muscolatura sono inclusi. Quindi, questi colorati verdi sono esoni presenti in tutte le diverse varianti e un'altra cosa importante è a volte la splicazione alternativa può influenzare la sequenza UTR da 3.
I mRNA muscolari striati hanno un 3 ' UTR diverso dagli altri mRNA muscolari. Così, l'importanza di 3 ' UTR diventerà più chiara quando andremo a regolamento di traduzione nelle slide future. Quindi qui alcune esche incluse sono lisce muscolari lisce e alcune esche sono specifiche per il muscolo straitato e solo sono incluse nell'mRNA maturo dello striato.

Quindi, da queste varie combinazioni di permutazione si possono generare diverse combinazioni di proteine e tra cui le diverse varietà di proteine. Quindi, quindi, la definizione di un gene - un enzima diventato un gene - un polipeptide ora diventa in realtà un gene e una famiglia di proteine. Si tratta di famiglia proteica perché hanno qualche somiglianza, qualche sequenza di exon è lì in tutte.
(Riferimento Slide Time: 11.59)

Il più complesso splicing alternativo che conosciamo attualmente è Dscam, Drosophila neuronal mRNA che si esprime nei neuroni. Vedremo l'importanza funzionale di questo nella slide successiva, ma questo illustra, da un singolo gene si ottengono 38.016 diversi mRNA che sono quasi il doppio di quello degli interi geni di codifica della protesi in Drosophila. Drosophila ha solo circa 14.000 geni così è quasi il doppio di C. elegans genoma stesso. Quindi qui 24 diversi esoni sono presenti in questa proteina. Dall'mRNA nascente nei segmenti striati, chiunque può essere selezionato come Exon 4; 12 diverse alternative sono possibili per servire come exon 4, 12 diverse sequenze adiacenti.
Allo stesso modo, per l'exon 6 sono possibili 48 alternative, e poi eson 9, 33, exon 17, 2. Ora se si lavora tutte le combinazioni che funziona fino a 38.016 e i dati sperimentali sostengono che la loro vasta maggioranza è tutta prodotta.
(Riferimento Slide Time: 13.23)

Quindi ora vediamo perché questo è importante e come questo aiuta. Quindi, questo è più simile alla ricombinazione VDJ nelle cellule b umane, facendo uno scopo simile qui ma per l'autoriconoscimento. Così qui nel neurone si hanno brani dendriti e questi dendriti devono sapere che appartengono allo stesso corpo cellulare. Quindi essenzialmente sono sorelle e non hanno bisogno di connessione. Quando ottengono un segnale, devono collegarsi ai neuroni adiacenti o un altro neurone in quella catena poi solo sarà utile per la conduzione degli impulsi nervosi. Quindi, questa auto - repulsione è fornita da quella straordinaria versione splicata di Dscam prodotta in quel neurone e un altro neurone ha differenti splicing alternative. Pertanto, ha il suo Pincode in termini di composizione Dscam exon e che aiuta nelle connessioni. In (B) verde e viola formano una connessione e verde e rossa un'altra. Supponiamo di dire che questo Dscam è mutato e non è prodotto quindi cosa ti aspetteresti? Questi non sapranno di abrogare e tutti si adagieranno e faranno una massa di struttura neuronale connessa.
(Riferimento Slide Time: 15.03)

Ecco cosa succede. Quindi, il tipo selvaggio (C) è altamente ramificato e (D) il neurone che manca al Dscam. Quindi, questo è splicing alternativo.
(Riferimento Slide Time: 16.00)

Un altro esempio interessante è lo splicing specifico muscolare. Questo lavoro è accaduto esattamente intorno al tempo in cui ho aderito al dipartimento come postdoc, e questo articolo era uscito da un altro laboratorio nello stesso edificio. Era nella stampa, e di cui si parlava, quindi sono stato emozionato di leggere, e questo c'è nel libro di testo, quindi leggeremo di questo, quindi qui si ha una questione di splicing specifico muscolare. Ora guarderemo a condizioni di malattia, quindi all'interno di Drosophila, abbiamo visto che possiamo mutare e trovare la funzione. Quindi, nei pazienti umani, c'è una conseguenza quando questi splicanti non accadono come dovrebbero accadere? Così, vedremo un esempio.

In (A), tra exon 1 e 2 a stop codon è presente. Durante la splicazione, questo intruso è escluso, quindi si fa una proteina funzionale. Ma nel mutante si ha una mutazione nell'intron dove un G diventa A e a causa di ciò promuove la splicazione. Pertanto, una parte di questo introne è inclusa,

e a causa di ciò, la traduzione è terminata e non si fa una proteina funzionale. Quindi, in wild - type, che stop codon non si incontrerebbe mai perché quel tutto è escluso, e come un

risultato, tu vai dritto ad eson 2 e il frame di lettura continua a rendere la proteina di tipo selvaggio.
Così, il nome di questa proteina è la miostatina. Questa proteina impedisce la proliferazione delle cellule muscolari in un momento specifico, e si differenziano subito nei muscoli, che aiuta a rendere la quantità richiesta di muscolo. Così, in una famiglia dove hanno trovato questa mutazione, quattro ragazzi erano già atleti, e un bambino piccolo è riuscito a tenere un dumbbell da 3 kg con entrambe le mani completamente estese. Questo era possibile perché i loro muscoli erano così forti, e questo può essere fatto anche negli organismi modello.
(Riferimento Slide Time: 19.06)

Quindi, in questa slide, quella sul lato destro è il mouse potente, quello sinistro è un topo normale.
Questa attrasse la stampa, la carta arrivò in natura e poi questa facoltà era sulla stampa per incontrare TV, radio e giornali. Quindi, si vede la differenza muscolare tra i due perché la proliferazione cellulare non è stata fermata al momento giusto, quindi hanno fatto molte più celle, e quando hanno differenziato hanno fatto molti muscoli.

Quindi, un biologo dello sviluppo da subito consiglia a un medico di mutare e fare più muscoli? Non perché i biologi dello sviluppo penseranno alle altre conseguenze. Ad esempio, si preoccuperà dei modelli di metilazione quando si pensa solo alla sequenza di codifica. Così similmente, vi aspetterete che ci saranno altre complessità come, ad esempio, un motivo filogenetico e ontogenetico per cui quella divisione cellulare si è fermata in quel momento. Quindi, non si farà subito confusione, ma questo ti dà un'idea di quello che succede quando si ha un difetto splicato.

(Riferimento Slide Time: 20.29)

Penso che questo abbia veiccato il messaggio sull'importanza dello splicing. Così, poi, passeremo al regolamento di traduzione. Quindi, la regolazione della traduzione è molto vitale in certi contesti; ci sono due esempi in sospeso per illustrare questo punto; uno è l'embriogenesi precoce, e un altro è il sistema nervoso per adulti. Si prende un neurone; per esempio, ha un corpo cellulare e ha un lungo assone, e alla fine dell'assone, si hanno delle sinapsi. Alla sinapsi, i neurotrasmettitori sono prodotti e secreti. Poi il neurone postsinaptico deve avere il recettore per accettare il segnale.
Se queste cose devono essere fatte e degradate molto rapidamente per sincronizzarsi con la conduzione degli impulsi nervosi, non si può andare a sfondare il DNA modificando la cromatina e poi trascrivere, splice e poi ottenere il permesso dal nucleo di uscire.

I neuroni non avranno abbastanza tempo per farlo e dopo di che, la proteina deve essere trasportata fino alla fine dell'axon per arrivare al sito di sinapsi. Quindi quel problema di solito si risolve facendo l'RNA e tenendolo memorizzato dove si vuole e quando arriva il segnale corretto si traduce.
Quello è un contesto; l'altro contesto è la cleavage nell'embrione. È rapido, e durante l'embriogenesi, la nuova trascrizione è assente. Così, per realizzare lo sviluppo embrionale, in particolare coordinando il ciclo cellulare e producendo molta membrana cellulare, i fattori richiesti dovrebbero essere già fatti e conservati nell'ovocita. Inoltre, durante la divisione cellulare, si fanno molti nuclei, quindi abbiamo bisogno di quel gran cromosoma. Poi il ciclo di divisione cellulare deve essere regolato. Una volta che si ripulisce è completato in alcuni organismi, in quel momento accade la specifica del destino delle cellule; ad esempio, in C. elegans alla prima divisione stessa, il destino delle due cellule figlie è diverso.

Quindi, tutto ciò non può essere controllato a livello trascrizionale. Così di nuovo, la regolazione della traduzione di mRNA prodotto dalla madre e depositata nell'ovocita gioca un ruolo critico. Tanto che in alcuni organismi si può eliminare i componenti nucleari, ma ancora, il ciclo cellulare può accadere senza il materiale nucleare; il citoplasma ha le cose richieste per simularlo, e questi sono contesti in cui la traduzione diventa importante. Quindi ora, vediamo come avviene il regolamento della traduzione.
(Riferimento Slide Time: 23.58)

Quindi, un meccanismo attraverso il quale può accadere la regolamentazione della traduzione sta aumentando o diminuendo la stabilità dell'RNA messaggero, cioè una volta trascritto, quanto tempo farà che l'RNA messaggero sopravviva prima di ammalarsi. Quindi, si può avere una mezza vita per questo, la durata presa per metà dell'RNA messaggero da degradare. Così, in una madre lattante, l'mRNA di prolattina generalmente prodotto nella ghiandola mammaria viene rapidamente degradato. Dovrei spiegare il metodo prima. Quindi, si tratta di cellule di ghisa mammaria coltivate, e incubate con nucleotidi radioattivi come in questo caso, probabilmente UTP. Così, tutto l'RNA sintetizzato diventa radioattivamente - etichettato. Poi le cellule di quel mezzo contenenti nucleotide radioattivo vengono lavate e messe in un mezzo fresco senza nucleotide radioattivo ma ne avete sprovvista una, così si chiama il periodo di inseguimento.

Ora guardi quanto dura i soggiorni di RNA etichettati. Quindi, senza questa lattazione stimolante l'ormone prolattina l'mRNA si degrada rapidamente, la mezza vita è probabilmente di circa due ore o una e mezza ma con l'ormone rimane per più di due giorni. Quindi, aumentando la stabilità l'mRNA è disponibile per più round di traduzione, quindi si aumenta il prodotto proteico.

Quindi, l'obiettivo finale dell'espressione del gene differenziale è variare il tipo e la quantità di proteine da un tipo di cellula ad un altro tipo di cellula. Ecco allora il punto finale dell'espressione genica quando si parla di geni di codifica delle proteine. Ecco, questo è un esempio per la stabilità differenziale, quindi qui la stabilità è sotto due differenti condizioni.
(Riferimento Slide Time: 26:19)

Il prossimo che vediamo è quello che accade tipicamente negli ovociti. Questo è stato descritto per la prima volta in buoni dettagli negli ovociti Xenopus; quindi, guarderemo a quell' esempio, e questo è il tipo di regolamento che è critico in quasi tutti gli sviluppi oociti che le persone studiano. Così, infatti, nel nostro laboratorio studiamo esclusivamente la regolazione traslazionale della germline. Quindi, analizziamo questo; prima di questo, dovrei presentarvi questa idea di guardare l'mRNA.

Così di solito l'mRNA è scritto come una lunga linea con 5 'cap a 3' di coda - A, ma nelle celle non esistono così; invece, si trovano nella forma a forma di anello. Quindi, la fine del 5 'fine e 3' sono portate insieme da proteine che si legano al 'cap' 5, ad esempio i fattori di iniziazione della traduzione che si legano al 'cap' 5 o a 5 ' UTR etc. Interagiscono con proteine che si legano alla coda di 3 ' UTR o poli-A, e quelle interazioni proteiche rendono l'mRNA in una struttura circolare.

Ecco allora quello che vedete in (A) un micrografo di elettroni. Ecco quindi un esempio (B), quindi di solito i fattori di innesco che si legano al cappuccio da 5 ' interagiscono con una proteina che si lega alla poly-A tail, chiamata proteina di legame - A (PABP), che determina la circolarizzazione. E questo è richiesto per il collegamento di un altro fattore di iniziazione - tipo 4G, che recluta la piccola subunità ribosomiale e sigla traduzione. Così è quello che accade tipicamente ma in Xenopus oocita, il più mRNA che non si traduce in un dato momento si trova in forma circolare ma non dall'interazione di 4E e 4G con il PABP; invece, una proteina chiamata Maskin si lega alla 4E e che Maskin interagisce con una proteina chiamata proteina di legame cytoplasmatica, CPEB che si lega alla sequenza del segnale di poliadenilazione. Ora CPEB interagisce con Maskin, e questo tipo di forma circolare esclude totalmente gli altri fattori di iniziazione, e quindi, è tradazionalmente dormiente. Non viene tradotto fino a quando non arriva una segnalazione appropriata. Ad esempio, l'ormone del progesterone, che stimola la maturazione degli ovociti e completa la divisione mitotica alla fecondazione, porta all'attivazione di una chinasi che fosforica il CPEB. E quando il CPEB è fosforilato, recluta una proteina chiamata fattore specifico di cleavage e poliadenilazione, e che recluta una polenta (A) polimerasi. Così, questa polenta (A) polimerasi estende la coda di poly-A nel citoplasmo.
Ricordate, quando abbiamo appreso della struttura del gene eucariotico, ho detto che qualche poladenilazione avviene nel nucleo. In una parte dello sviluppo regolato la poladenilazione aggiuntiva avviene nel citoplasmo, quindi questo ne è un esempio. Quindi, si ha un'ulteriore estensione della coda di poly-A, e questa coda di poli - A ora lega il PABP, e questo può interagire direttamente con il 4G, e questa fosforilazione lancia anche il Maskin fuori dall'interazione con il 4E, e ora inizia la traduzione. Anche se questo non è stato totalmente elaborato come questo è coreografato, questo ti dà un meccanismo di come avviene l'attivazione.

Ma poi c'è un'onda di attivazione sequenziale. Alcuni mRNA si esprimono in una certa fase, e qualche mRNA viene espresso in seguito e così via. Quindi che è ancora intensamente studiato, quindi tutto questo meccanismo è stato elaborato all'inizio del 2000, si sa come le carte stavano uscendo nel 2001, 2002 in quel periodo. Così ora, questo meccanismo è stato trovato in molti altri organismi dove si può fare molta genetica.

Così, lì hanno fatto molto più lavoro su molti esempi di questo tipo. Quindi, analizziamo un esempio del genere.
(Riferimento Slide Time: 31:18)

Così, questo è l'ovocita di Drosophila, dove si ha una proteina chiamata Bicoid. Quindi, questo Bicoid è una proteina interessante; è un regolatore di trascrizione oltre che un regolatore di traduzione. Qui la vediamo come un regolatore traslazionale. Quindi, si lega a una sequenza chiamata elemento di riconoscimento Bicoid su un mRNA che codifica una proteina chiamata Caudal. Quindi, questo Caudale è necessario per impedire lo sviluppo posteriore nella regione anteriore. Così Caudale ha bisogno di essere soppressa, e questo è fatto da un Bicoid, che generalmente promuove lo sviluppo anteriore. Quando Bicoid si lega a questo mRNA, recluta un'altra nuova proteina che si lega al tappo di metile, e questo esclude tutti i fattori di iniziazione. Così, ecco come Bicoid impedisce la traduzione di Caudal mRNA. Ora vi rendiamo conto che il tema generale qui sono le proteine che interagiscono con la sequenza di RNA possono interferire con l'attivazione traslazionale. Alcuni di loro aumentano o diminuiscono la coda di poly-A in alcuni contesti, non nel contesto di Xenopus oocita; dove anche con la più breve coda di poli-A, l'mRNA è stabile, è solo che non possono legare PABP, e quindi, non sono tradotti, ma non sono degradati. In alcune istanze, se si elimina la coda di poly-A, l'RNA è segnato per la degradazione.
(Riferimento Slide Time: 32:58)

Ecco quindi alcuni esempi di molecole di mRNA regolate, dove funzionano, e in quali organismi provengono. Il ciclismo in lista non sorprende perché è coinvolto nella regolazione del ciclo cellulare.
(Riferimento Slide Time: 33:17)

Quindi, va avanti, quindi da più organismi, quindi si tratta di un meccanismo evolutivamente ben conservato.
(Riferimento Slide Time: 33:27)

Il prossimo, uno è ovvio, ma poi ci è voluto molto tempo perché la gente ne trovasse un esempio. Se le proteine possono legare sequenza specificamente a 3 'UTR e 5' UTR, perché non un altro acido nucleico?
La complementarietà sequenza dovrebbe dare più specificità alla sequenza data, e questo è stato trovato in uno schermo entusiasmante in C. elegans embriogenesi. Così, in C. elegans embriogenesi, uno schema specifico di divisione può finire di ribadire se specifiche alterazioni dell'espressione genica non accadono.

Diciamo che, al quarto livello di divisione cellulare, viene generato uno schema specifico di asimmetria durante la divisione cellulare, e non si vuole che ciò venga ribadito perché finirà per produrre simili fati di cellule anche in un'altra generazione e questo è evitato bloccando qualche espressione genica. Quindi, le mutazioni in essi sono chiamate eterocroniche perché, nell'ordine del tempo, sono al momento sbagliato. Quindi, quello che avrebbe dovuto essere alla terza tappa finirà per ripetere alla quarta fase o alla quinta tappa o anche più tardi, e quindi si chiamano mutazioni eterocroniche. Il laboratorio che ha identificato la mutazione che aveva il fenotipo eterocronico ha infine mappato la mutazione ad un locus, ma non hanno trovato una corretta sequenza di codifica proteica lì. Erano sicuri del fenotipo e del locus che hanno mappato, e sapevano che il locus conta anche se non si codifica proteine. Quando hanno guardato con attenzione, hanno trovato codifica un breve RNA, una piccola sequenza di RNA che è complementare al 3 ' UTR di un altro RNA che è coinvolto in questa specifica di derivazione. Così Lin strands per la lineage in C. elegans, la maggior parte dei geni ha tre alfabeti e un trattino e un numero.

Il numero di solito è l'ordine in cui quel particolare gene appartenente a quella classe è stato identificato. Così lino significa lineage difettoso, in quanto è il quattordicesimo gene che hanno identificato.
Quindi, se si guarda alla sequenza lin-14 mRNA nella 3 ' UTR, ci sono sezioni colorate da 1 a 7, e quelle sono le sequenze a cui questo lin-4 si lega. lin-4 è una delle mutazioni eterocroniche che non codificava una proteina e risultata essere un piccolo RNA.

I loop indicano dove non c'è complementare, dove si vede una cosa lineare; c'è la corrispondenza di base. Allora, questa è stata la prima scoperta, ed è questo qualcosa di nematode specifico? NO, negli ultimi venti anni la gente ha scoperto questo piccolo RNA è naturalmente codificato nel genoma proprio come il genoma C. elegge e regolano la traduzione della vasta maggioranza di mRNA.

La stima attuale è di circa 30 - 40% di tutti gli mRNA umani sono soggetti a regolazione da parte di questi piccoli mRNA chiamati miRNA, micro interferenti RNA molecole, o micro RNA a breve.
(Riferimento Slide Time: 37:10)

Ed è così che sono fatti; di solito esistono in più copie tandem ripetenti. Una volta trascritto, un nuclocazione chiamato Drosha le pulisce. Quindi, le informazioni contenute in questo cartone provengono da studi in vari organismi. Il primo esempio è di C. elegans che è dove è stato scoperto per la prima volta, ma poi le persone hanno elaborato il meccanismo studiando più organismi.

Ad esempio, Drosha è stata scoperta a Drosophila, dove hanno fatto estratti cellulari e ha fatto queste reazioni in vitro. Quindi, queste ripetizioni multiple sono digerite in singole unità nel nucleo da Drosha, e che vengono trasportate nel citoplasmo. Questi arrivano come hairpin si ripete, e quell' hairpin viene rimosso da un nuclocazione citoplasmatico chiamato Dicer.
(Riferimento Slide Time: 38:07)

E ora si prendono i due strani, e sono sbattiti e caricati su un complesso chiamato RISC.
Questo complesso RISC prende uno dei due punti del duplex miRNA e usa che per identificare la sequenza di destinazione, ci va e si lega alla sequenza di destinazione. Il legame con l'obiettivo può avere molteplici conseguenze; uno di questi è l'RNA che si pulisce, la stabilità è ridotta drasticamente, questo è uno, ma si possono avere varie conseguenze.
(Riferimento Slide Time: 38:44)

Che ci sia in questo, scivolo allora torneremo a quell' esempio. Così questo complesso ribonucleoproteina miRNP che porta la sequenza miRNA può eseguire qualsiasi di questi tre; potrebbe inibire il complesso di iniziazione, un legame proteico al berretto da 5 ' o può ostacolare la capacità ribosoma di allungare, oppure può eliminare la coda di poly-A e ridurre la stabilità dell'RNA, oppure potrebbe reclutare proteasi per digerire il peptide nascente che sta uscendo.

Tutti e tre i meccanismi sono stati visti con esempi specifici. Così vedremo in che misura conta nel contesto dei mammiferi.
(Riferimento Slide Time: 39:35)

Così, durante lo sviluppo di diversi tipi di linfociti, la cellula precursore linfoide ha una bassa abbondanza di miR181. Quindi, si ottengono sia celle B che T. Le celle B esprimono miR181 in abbondanza maggiore rispetto al precursore. Ma se introducesse artificialmente una grande quantità di miR181, in questa cella precursore finirà per produrre la grande maggioranza di tipo a cellule B e non le cellule T.
Quindi, si fanno più cellule B a scapito delle cellule T, quindi queste hanno chiare conseguenze di sviluppo in più organismi. Quindi, ogni tipo di cellula avrà un insieme specifico di prodotti genici, non di informazioni genetiche e di conseguenza il suo destino sarà diverso.