Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Così oggi entreremo in alcuni dettagli di questo per una migliore presa di presa e poi ci muoveremo in altri concetti.
(Riferimento Slide Time: 00.21)

Così si è già familiari con questo diagramma. Quindi, la fecondazione, la cleavage, la gastrulazione, l'organogenesi, la maturità e la gametogenesi. Quindi, questo è ciò che abbiamo visto e, in alcuni organismi, si ha una metamorfosi significativa dall'organismo appena nato all'adulto.
(Riferimento Slide Time: 00.50)

Analizziamo quindi alcuni dettagli del ciclo di vita di un organismo che ha anche una metamorfosi significativa, che vi dà un'idea di ciò di cui stiamo parlando quando parliamo del ciclo di vita. Quindi la prima immagine se la si guarda, cioè un uovo, neo fecondato. Ecco quindi che voglio evidenziare un punto importante soprattutto nei tempi attuali questo è importante.
Quindi cosa rende l'ovocita a svilupparsi prima nella femmina? crederci o no, nella maggior parte degli organismi è l'ambiente; luce, durata, questioni di temperatura. Ad esempio; nelle rane entrambe contano, la lunga giornata, le questioni di breve giornata perché il girone durante la fase larvale deve nutrire e per questo ha bisogno della stagione primaverile. Quindi deve accadere al momento giusto, quindi i cambiamenti nel fotoperiodo, così come la temperatura, stimolano la sua ipofisi a secernare ormoni che inducono l'ovaio ad un segnale. Ora mentre l'uovo si sviluppa e scatena l'ormone dall'ovaio, l'ovaio è una ghiandola endocrina e che stimola il fegato a produrre tutti i materiali alimentari come il tuorlo per riempire gli ovociti in via di sviluppo. Ecco allora come gli ovociti maturano, quindi l'ambiente gioca un ruolo chiave nello sviluppo a partire dalla fecondazione stessa. Lo stesso accade non che drammaticamente ma con la produzione di sperma anche in questa specie, in alcune specie, è lo sperma continuo, la produzione di sperma è dal raggiungere l'età adulta fino alla fine della vita la maggior parte degli organismi produce spermatozoi ma in alcuni organismi anche stagionali.
Come nelle rane è stagionale e non sono sicuro di quante fecondazioni esterne.

Che cosa è? Che cosa hanno fatto? quindi la fecondazione esterna è, ad esempio negli esseri umani la fecondazione e lo sviluppo embrionale avviene all'interno del corpo della mamma ed è ciò che probabilmente si conosce e si potrebbe anche non sapere che questa cosa può accadere esternamente.
Quindi qui quando nella stagione corretta la rana maschile afferra questa femmina che stimola la scarica dell'uovo così come il rilascio dello sperma; entrambi sono coordinati, quindi in quel microambiente, la probabilità che lo sperma e l'ovocita si fonde è molto alta altrimenti supponiamo se la femmina rilascia un uovo da qualche parte e senza maschi in giro e cosa accadrà a quelle uova? Altri animali mangeranno subito.
Quindi non ci saranno più uova, quindi queste accadono contemporaneamente. Così la femmina rilascia l'uovo e il maschio rilascia lo sperma e si feconda. Quindi ora vediamo cosa è la fecondazione? Così si sa già la fusione di sperma e uovo è quello che chiamiamo fecondazione. Così raggiunge i seguenti tre punti: una fusione in pronucleare, entrambi i nuclei si fondono e creano il primo nucleo diploide della prossima generazione. Poi la migrazione citoplasmatica, la risistemazione interna dei componenti citoplasmatici per esempio in questo è colorata colorata per distinguere, in frog una parte si chiama emisfero animale dove la divisione cellulare è più rapida e la migrazione è anche più e il lato opposto è il polo vegetale dove si ha perlopiù il giogo immagazzinato, e lì la divisione cellulare non è rapida e quale sarà l'emisfero vegetale? arriveremo a dettagli più tardi quando parleremo di polarità embrionale. Quindi, per ora, non vi preoccupate ma questi possono essere facilmente distinti e nella frog, avete pigmenti se vedete questa figura c dove sto segnalando la cosa marrone è l'emisfero animale.
Hai un pigmento chiaro che segna, e questo è uno dei motivi per cui le persone selezionano determinati embrioni per lo studio perché i pigmenti naturali ti aiutano a seguire ciò che accade e se vedi figura d vedrai che se si confronta con un, un e d vedi la ridisposizione citoplasmatica e questo porta anche all'attivazione di molecole. E allora quali sono le molecole che vengono attivate e come viene coreografata? che di per sé è un intero ramo di studio all'interno della biologia dello sviluppo.
Quindi non entreremo nei dettagli ma il punto principale è che ci sono cambiamenti molecolari che accadono scatenati dalla fecondazione e questi cambiamenti sono necessari per la cleavage e la gastrulazione. Così la prima scollatura che vedete in e ok, la prima divisione inizia qui, di nuovo nell'ultima classe ho citato il cleavage a differenza della divisione cellulare, quindi questa è una divisione cellulare ma senza alcun cambiamento di volume così il citoplasmo esistente viene suddiviso in compartimenti più piccoli.
Così hai la divisione nucleare ma non c'è aumento del volume cellulare, quindi va avanti (E), (F), (G), (H), (H) è una blastola in fase tarda, e poi durante questo processo anche una forma di cavità, quindi si tratta di una dissezione di quell' embrione che rivela una cavità formata all'interno chiamato blastocoel e che aiuta nelle migrazioni che accadono in una fase successiva durante la gastrazione.
Quindi, se suono questo video così se guardi questo ti mostra solo come un time-lapse la stessa cosa se gioca bene, questo non si gioca.
(Riferimento Slide Time: 07.31)

Ma, vediamo il prossimo video. Allora diciamo che questo video vi mostrerà la stessa cosa che c'è in d2i. Quindi il prossimo è la gastrora; quindi guardiamo che, in questo il punto di partenza è così l'inizio è la formazione di una depressione chiamata blastopore. Quindi, è un'invaginazione del citoplasmo e la membrana inizia ad andare dentro e questo continua e forma un cerchio come la struttura e dove le cellule si muovono attivamente all'interno dell'embrione e quelle cellule che si spostano verso l'interno sono quelle che andranno a formare il mesodermo e le cellule che stanno per rimanere fuori alla fine della gastrulazione saranno l'ectoderma e queste cellule ripiene di tuorlo che saranno interne alle cellule che si muovono saranno l'endoderm. Ecco allora cosa accadrà così il prossimo film quando potremo giocare potete vedere questo processo accadere e una volta questo finisce poi si ha un'altra depressione che si forma che si chiamerà la piega neurale.

Si vede che due creste montane come strutture che si formano e la depressione al centro e che si muoveranno e che poi queste due montagne come la cresta si chiamano cresta neurale e la metà della depressione questa è la scanalatura neurale, quindi questo sarà l'animale alla fine. Quindi l'unica fine sarà la testa un'altra sarà la coda e questa cosa sarà il tuo midollo spinale questa non è la tua colonna vertebrale, questa sono le strutture neuronali, quindi il cervello e il midollo spinale e poi queste creste neurali arrivano e si fondono, poi questa piega neurale alla fine va e si fonde.
(Riferimento Slide Time: 09.39)

Ecco cosa succede e questo è visibile nel prossimo.
(Riferimento Slide Time: 09.42)

poi torneremo a suonare il film, quindi questa è una sezione trasversale ed è macchiata dove si sta vedendo che le due creste, hanno fuso e formato questo tubo neurale. Quindi una fine del tubo neurale è quello che è il cervello, e le cellule che si sono spostate in quelle sono le cose importanti che dovete vedere in questo. Quindi hai questo colore rosa chiaro uno questo è il mesodermo e questo blu fuori è l'ectoderma e poi hai l'endoderm. Così questo è il mesodermo quello che si è spostato dentro e un insieme di cellule mesodermiche formano queste strutture chiamate somites e alcune di queste cellule mesodermiche formano una struttura tube-like chiamata notochord questa è una struttura transitoria necessaria per lo sviluppo embrionale ma successivamente non si trova nel nostro organismo. Quindi questo è richiesto per istruire queste cellule a rimanere come cellule neurali per non diventare ectoderm produttrici di pigmenti.
Quindi questo è quello che inibisce che e così che è richiesto in modo transitorio per garantire che questi non diventino cellule produttrici di pigmento e questi somiti sono quelli che vanno a produrre il midollo spinale, le vertebre e i muscoli alla schiena, non la pigmentazione, la produzione di pigmenti

le cellule provengono dall'ectoderma. Quindi, se il notochord non dice all'ectoderma di non rendere le cellule produttrici di pigmento, tutti per default si addentreranno in quello, quindi non avrete il cervello. Così notochord li racconta e poi si interrompe. Così questa è la fine della gastrulazione (Fare Slide Time: 11.44)

Così alla fine di questa è la struttura che si ottiene dopo la gastrulazione. Quindi, stiamo rinunciando a molti dettagli perché questo è quello che impareremo nel resto del corso, quindi questo è solo un riassunto. Così alla fine di questo, si ha questo in una estremità del tubo neurale, quindi questa è la testa e queste quattro proiezioni di cervello sono quelle che inducono la formazione degli occhi.

Ecco perché tutte le tue porte di sensing sono tutte sulla testa molto vicine al cervello e così questo è il tailbud e gli arti si svilupperanno molto più tardi e poi si ottiene il tadpole da nuoto.
Quindi questa è la fine dell'embriogenesi, quindi se torniamo alla nostra cosa. Così siamo arrivati a questo, per cui ora dobbiamo vedere questo è, questo è un cambiamento davvero notevole che sta per accadere in questo organismo. Quindi questo è nel prossimo.
(Riferimento Slide Time: 12.43)

Metamorfosi, quindi essenzialmente il girone che è un erbivoro, mangia tutte queste piante che crescono nello stagno o nel letto del fiume o qualunque sia in un corpo idrico in cui si trova. Così ha una coda di grande pinna e che sta andando a regredire lentamente nella frog; ha una struttura di tipo smagliante per la respirazione all'interno dell'acqua e che poi il polmone va ad espandersi e poi questo ha un grande apparato digerente che è caratteristico di qualsiasi erbivoro e che diventerà più piccolo e similmente, i denti significati per l'erba grintosa che vanno sostituiti con per uno sviluppo carnivoro è la lingua che può spingere fuori e catturare una mosca, quindi tutte queste cose cambieranno. Lo scheletro cartilaginoso diventerà un vero osso della rana. Quindi tutti questi cambiamenti accadono da qui a qui, quindi questa è la metamorfosi, quindi questa è caratteristica di un gran numero di specie, e poiché non è questo ovvio in molti organismi che ogni giorno ci incontriamo anche umani non ci preoccupiamo troppo ma è un cambiamento notevole che accade.

È solo che questo processo è stato esagerato in alcuni organismi come rane e butterfly e silkworm etc e tipo ridotto in alcuni altri organismi come gli esseri umani, i cambiamenti non sono poi così notevoli ma il processo di base rimane e si conserva.
(Riferimento Slide Time: 14.50)

Quindi questo è un po' approfondito nel ciclo di vita di un organismo. Ora, torniamo a imparare la biologia dello sviluppo; ricordate i tre approcci di cui abbiamo parlato - anatomico, sperimentale e genetico. Ha posto una domanda dopo aver lasciato la classe e questa è una domanda importante: sono negli esperimenti genetici, l'approccio sperimentale e perché dovrebbe essere un terzo.
Quindi la risposta ad essa è in parte storica e in parte certi esperimenti non stanno implicando manipolazioni genetiche. Ad esempio, si apre l'embrione e si cambia il piano della divisione cellulare o si introduce qualche colorante e si guarda il movimento di una cellula come si sviluppa l'embrione. Così quei tipi di esperimenti stanno cambiando le condizioni come per esempio; prendete l'uovo di un rettile - come un coccodrillo e tenetelo a temperature diverse. E vedere cosa succede alla determinazione del sesso. Oppure tagliate una certa parte dell'embrione e vedrete quale parte non si forma o quale parte ancora si forma? in quale organismo questo accade? e in quale organismo non succede?. Come ad esempio; se prendo un embrione umano in una fase molto precoce se tagliassi la metà dell'embrione ancora si formerà un normale tipo selvatico di tipo selvatico. Ma se si prende C. elegans embrione e se si fa che non lo si forma.

Così che impareremo quando impareremo la determinazione, la specifica del destino etc.
Quindi quei tipi di esperimenti sono stati quelli inizialmente fatti, le persone non hanno apprezzato molto presto il potere della genetica per imparare la biologia. Rimarrete sorpresi di conoscere gran parte degli approcci genetici allo sviluppo dell'apprendimento avviato a metà degli anni '80s ed è stato davvero al suo picco durante i primi anni' 90s.
Quindi, in un certo senso è storica, quindi ci sono un sacco di sperimentazioni fatte prima di introdurre approcci genetici ed è per questo che per convenienza li consideriamo come due approcci separati qui sperimentali e genetici. Quindi, in un approccio sperimentale di definizione si intende gli approcci che non comportavano esperimenti genetici. così, il prossimo che faremo è concentrarci sull'anatomico perché ci sono tanti punti storici importanti che ci aiutano a plasmare il nostro pensiero di biologia dello sviluppo.
Allora, potreste pensare perché dovrei andare a preoccuparmi di tutte le cose storiche ma che vi dà un quadro per pensare al concetto di base della biologia dello sviluppo.
(Riferimento Slide Time: 17.49)

Quindi, dunque, guarderemo ad alcuni di loro tutto bene così lasciamoci guardare prima gli approcci anatomici; così, il primississimo che andiamo a guardare è l'embriologia comparata. Così, scoprirete quanto sia stato utile storicamente nel connettere l'evoluzione e lo sviluppo.
(Riferimento Slide Time: 18.08)

Così spesso questo si chiama evo-evo, alcuni scienziati lavorano su questa interfaccia tra queste due discipline e lì la chiamano il problema dell'evo-evo. Così, sono biologi evo-- dolosi, quindi il primissima embriologo è Aristotele, è stato il primo ad osservare e notare le variazioni di percorso nella fase iniziale. Come per esempio; ha identificato ci sono alcuni organismi come le rane, gli uccelli e molti invertebrati, depone tutte le uova e dall'uovo, esce il nuovo singolo organismo.
E poi ha notato le mamme placche, l'intero embrione si sviluppa all'interno del corpo della madre, così ha chiamato quel Viviparenti, arrivando dal corpo e dall'ovidio che proviene dall'ovulo e poi ha notato anche alcuni di loro che hanno entrambi Ovoviviparità. Così l'uovo intero si sviluppa all'interno e poi viene posato e si schiusa. Così certi rettili e affilatori fanno questo.
Così, ha classificato questo e poi ha notato anche che ci sono alcuni embrioni dove l'intero uovo subisce la cleavage. Così, abbiamo visto nella frog l'intera cosa subisce la cleavage tranne che la divisione cellulare emisfero animale è più rapida e più divisioni rispetto al polo vegetale ma il tutto si lava ma in alcuni di essi solo una parte dell'embrione subisce la cleavage.
Questo è ciò che accade nella nostra embriogenesi e genera questa massa cellulare interna e la mole dell'embrione non fa parte di questo, solo una piccola porzione è la massa interna della cellula da cui deriva tutto il nostro corpo e poi alcuni di loro si hanno l'intero embrione sottoposto a cleavage e alcuni come pulcini, solo parte di esso subisce la cleavage. Così oloblastico e meroblastico, quindi questa è la classifica che potrebbe osservare.

Quindi queste sono osservazioni e classificazione molto precoci, quindi nessuna sperimentazione qui ma questo aiuta a conoscere queste differenze aiuta a generare le domande come perché lo fa e perché no e perché l'altro lo fa e non questo e quelle domande. L'osservazione iniziale, un'osservazione sistematica e la classificazione spesso sono il punto di partenza delle domande indirizzabili.
Quindi questo è importante nell'affrontare qualsiasi cosa nella scienza, quindi ora si vede la timeline 350 a.C., poi il campo dorme per molto tempo; una tappa dormiente. Si va avanti nel cervello delle persone ma poi nessuna svolta.
(Riferimento Slide Time: 21.11)

E, poi 1300 anni dopo Harvey ha osservato che tutta la vita proviene dall'ovulo o dall'uovo. Così, Ex ovo omnia, significa omnia è tutto, ex significa uscire dalla ovo, tutto arriva dalla ovo e poi è stato il primo ad identificare questo stadio blastoderm in alcuni organismi, poi ha anche identificato la formazione di cellule del sangue nell'embrione e ha notato che accadimento prima del cuore e poi ha anche trovato quello che è lo scopo della funzione del fluido amniotico, cioè il sacco pieno di fluido che cucisce l'embrione nella maggior parte degli organismi compresi gli esseri umani ed è stato il primo a descrivere la funzione del fluido. Quindi ci sono dei progressi.
(Riferimento Slide Time: 22.13)

E, poi, sono stati inventati i microscopi e questo ha fatto dei rapidi progressi oltre che una polemica che dura a lungo e ora quando li guardiamo lo troverete molto esilarante. Così entreremo in quello in un paio di diaposili, così quando i microscopi sono stati introdotti come Marcello Malpighi potrebbe vedere i dettagli che potrebbe aprire l'uovo, uovo che significa l'uovo di gallina, rompere l'uovo e poi poterlo osservare. Questo è abbastanza grande che si può fare a meno di un microscopio e una volta ottenuto il microscopio, potrebbe fare osservazioni dettagliate e disegnare. Quindi non aveva una fotocamera CCD e tutti i sofisticati microscopi e dispositivi di registrazione che abbiamo ora. Così in quei giorni questo c'era anche quando ho fatto BSc come quando facciamo dissezioni e osserviamo nel microscopio che dobbiamo disegnarlo. Quindi qualunque cosa vediamo nel microscopio esattamente devi immaginarlo sul tuo notebook da record pratico, in modo da averlo fatto per pratica ma nel 17 secolo che era l'unico modo in cui potevano registrare eventuali osservazioni microscopiche non c'è modo di registrarlo su un film o su un dispositivo digitale. Ecco, questo è uno di questo disegno così precoce di quello che Malpighi e i suoi contemporanei hanno osservato usando microscopi dell'embrione di ceci.
Così quando potevano vedere un sacco di dettagli, qui i dettagli strutturali significano le strutture biologiche che qui non intendiamo strutture molecolari, ricordate che poteva vedere molti dettagli strutturali in uova di pollo non incubate di significato, l'embriogenesi non sta avvenendo ma poi ha potuto vedere i dettagli ma ha visto troppo di più di quello che c'è, così che ha portato ad un'ipotesi chiamata preformazione.
E quello che questo preformatore ha proposto è stato, questo tutto il corpo come il corpo umano se si prendono le nostre intere strutture tra cui la morfologia esterna e le strutture interne, tutto è preformato in una forma in miniatura e questo è già lì e ora è necessario sfoltire e permettere di crescere, quindi questa è la preformazione. Così ora come avviene la prossima generazione in quella strutture preformate gonadi all'interno del gamete, l'ulteriore struttura più piccola esiste.
E non avevano la teoria delle cellule per affrontare le dimensioni della cellula etc. Quindi potrebbero pensare come le osservazioni di Scott Gilbert su, hanno pensato che la natura lavori come piccoli come desidera. Non c'era una teoria cellulare da affrontare e pensavano che possa essere infinitamente piccola e anche loro non pensavano che abbiamo il potenziale per esistere per sempre sulla terra, se non rovini l'ambiente e continuavamo le cose.
Potremmo essere in grado di vivere per sempre la sopravvivenza della specie; non intendo la sopravvivenza individuale. Homo - sapiens può esistere per sempre, quindi perché sto portando quel punto è se vivete per sempre come un intero numero infinito di generazioni. Così si può avere che molte strutture preformate uno all'interno dell'altro, quindi non hanno avuto bisogno di preoccuparsi. Così pensavano che la vita inizi alla genesi finisce alla risurrezione.
Così perfettamente dotato del pensiero religioso che esisteva in Europa e quindi i biologi non scuotevano la chiesa. Quindi erano tutti ok, felici di andare bene? Ma poi la verità come sempre viene fuori.
(Riferimento Slide Time: 26:13)

Un'altra cosa esilarante che voglio portare fuori è che ci sono due gameti che gamete ha questa struttura preformata lo sperma di corso giusto? Così, perché la dominazione religiosa più la dominazione maschile della società che ha plasmatato il pensiero scientifico. Così hanno pensato che la struttura sia preformata all'interno della testa dello sperma, e l'uovo fornisce nutrimento.
Quindi nel terreno fertile l'organismo, la struttura preformata è sfolta e cresce. Ecco allora cosa hanno pensato che tutte le strutture siano prefigurate nelle cellule germinali che dovrebbe essere chiamata nello sperma e questo si adatta bene alla religione e alla scienza del 17 secolo. Ma poi altre menti inquisitive vogliono guardare le prove reali e poi vogliono riconciliarsi con il modello esistente.
E se il modello non accetta o non sta spiegando alcune osservazioni poi si perfezza il modello, così che inizia ad accadere. Quindi si può pensare a delle osservazioni così precoci che avrebbero contraddetto questo ma che si può concentrare su questo ciò che avrebbe sfiorato ciò che l'osservazione di tutti i giorni avrebbe sfiorato questa idea, anche caratteristiche come se si ha lo stile di capelli di tuo nonno e non quello di mamma o di papà, quindi come è possibile?
Ovvero uno e secondo, la pianta riproduttiva quando ha generato l'ibrido e l'ibrido sembrava diverso da uno dei due genitori. Così, queste cose hanno contestato l'idea della preformazione, e poi quando le persone hanno iniziato a osservare realisticamente di più senza immaginarsi.
Nel microscopio hanno visto la struttura plasmare come alcuni tubi che si formano da strutture piatte, quindi tutto ciò che li ha fatti pensare che la preformazione potrebbe non essere vera.
Così, questo praticamente è accaduto in Germania perché la Germania è dove è un luogo in cui l'embrione precoce ha preso radici. Così, Wolf, ha trovato la formazione di intestino, cuore e sangue, queste cose stavano accadendo da strutture che non le assomigliavano. Non ci sono strutture di cellule del sangue da cui sono arrivate le cellule del sangue, la pigmentazione ad esempio.
E analogamente, il cuore è una struttura tubolare che proveniva dalla piegatura dei tessuti piatti che c'erano e stesse a fare con l'intestino o qualsiasi tubo, le strutture del tubo sono arrivate da strutture piatte e poi la variazione genetica è qui che ho detto, piante ibride che non assomigliavano a nessuno dei genitori. Quindi, tutto questo ha fatto pensare che la preformazione potrebbe non essere vera. Allora, c'è stato un litigioso argomento e un dibattito come si può immaginare tra i due gruppi.
(Riferimento Slide Time: 29:26)

E poi Blumenbach ha tentato la riconciliazione e cioè si è avvicinato all'idea di forza di sviluppo, quindi ha detto che la forza di sviluppo è un'istruzione preformata che c'è nell'embrione non altrove e che dirige ciò che sta per svilupparsi e ha detto che non è solo un'ipotesi che può dimostrarlo e che potrebbe prendere idratazione e tagliare parte di esso e vedere che la struttura tagliata sviluppa non una qualsiasi struttura casuale, ma esattamente la struttura mancante sviluppata, quindi significa che le cellule di sinistra nel resto dell'hydra potevano riorganizzare e sapevano quale struttura formare, avevano l'istruzione altrimenti non ce la fanno e questo è ciò che fa e poi ha alloggiato anche variazioni che sono accadute in questo, questa forza di sviluppo non sta avendo una sola serie di istruzioni e che l'istruzione è soggetta a cambiamenti.
Ad esempio; le lumache di sinistra arrotolate potrebbero produrre una progenie coiled a destra o viceversa, quindi questo è ormai molto vicino alla nostra vista moderna, abbiamo delle istruzioni genetiche che portano allo sviluppo di un organismo. Così è così che alla fine si arriva a porre l'epigenesi nel luogo dominante e la preformazione è messa a riposo. Così dopo, non c'è nulla di preformazione.
Ma si vede a meno che altrimenti non si passa attraverso questa storia non si capirà queste cose come il pensiero ha forma perché il nostro pensiero è una continuazione di questo.
(Riferimento Slide Time: 31:14)

Ed è per questo che è bene ripercorrere queste cose, quindi i microscopi sono diventati sempre più sofisticati e sempre più persone si sono interessate ad osservare l'embrione e c'era molta attività e il sistema universitario tedesco ha permesso a tutto questo di accadere prontamente e dei tanti, questi tre Pander, Von Baer su cui impareremo molto e Heinrich Rathke.
Così queste persone hanno fatto molte osservazioni e hanno fatto un riassunto davvero utile di quello e uno dei punti principali che hanno osservato è la formazione di tre strati. Così per la prima volta hanno riconosciuto i tre strati; ectoderm il più esterno e poi il mesoderm, quello che è entrato nell'espansione blastoporea, quindi durante quella cellula migrante le cellule che vanno in quelle che finalmente danno origine agli organi interni; cuore, sangue e rene e così via endoderma, le cellule innerpiù che formano l'intestino e il polmone, nella parte luminosa di esso, l'interno dei tubi, l'esterno è di nuovo mesoderm. Così è ancora da evidenziare il punto che alcuni organi hanno più strati cellulari che contribuiscono a loro e durante questo processo hanno anche riconosciuto che mediante manipolazione sperimentale dei tre strati sono stati in grado di mostrare l'esistenza dell'induzione, cioè un insieme di cellule, ad esempio, il mesoderm potrebbe essere indotto da ectoderm o viceversa. Così hai visto notochord inducendo l'ectodermo nella formazione del tubo neurale, quindi quel processo si chiama induzione, che impareremo in grande dettaglio diverse lezioni successive induzione, competenza e così via.
Ma questi ragazzi sono stati i primi a riconoscervi e l'induzione anche nel contesto dell'argomento di preformazione epigenesista è stata l'unghia finale sulla bara, per così dire quando si ha uno strato che induce un altro strato a formarsi e dove si trova la preformazione. Così dopo, non si parla di preformazione.

(Riferimento Slide Time: 33:43)

Quindi questo è il dettaglio di che tipo di cellule provengono da quali strati, quindi nell'intera serie di lezione avremo questi colori mantenuti questo colore blu sarà l'ectoderm, quel rosa sarebbe il mesodermo, e poi il giallo sarebbe o l'arancio sarebbe l'endodermo. Quindi l'ectoderma, lo strato esterno dà origine alle cellule superficiali della pelle, non l'intera pelle lo ricorda.
Così spesso le persone fanno quell' errore e la parte interna della tua pelle chiamata dermis viene da mesoderm e neuroni e poi la cresta neurale da cui si ottengono questa pigmento che formano le cellule. Quindi l'intero set delle vostre cellule della pelle non sono melanociti, quindi i melanociti sono pochi che sono appena sotto la superficie che producono i pigmenti e sono lì in altre parti del corpo anche negli organi interni non solo in superficie.
(Riferimento Slide Time: 34:43)

Poi il mesoderm dà origine a notochord abbiamo già visto che poi il tessuto osseo, poi i tubuli del rene, diversamente dai tubuli dei polmoni o dell'intestino, i tubuli del rene provengono dal mesodermo gli altri due che ho citato sono dell'endoderma, dei globuli rossi, dei muscoli etc. Quindi i dettagli molto precisi non servono a ricordare ma dovresti sapere cosa sono gli ectoderm, mesoderm e endoderm e liberamente quali strutture provengono da loro.
Poi ognuno di loro non ha bisogno di sapere di non conoscere tutti i tipi cellulari che provengono dal mesoderm ma almeno si dovrebbe essere in grado di dire mesoderm significa che gli organi interni sono formati da quello e alcuni esempi in sospeso come l'intestino il lato esterno è mesodermo e dentro è fatto di endodermo e cervello e la superficie della pelle è ectoderma. Così almeno quello che dovresti sapere.
(Riferimento Slide Time: 35:45)

Così questo è l'endodermo che hai il tubo digerente, lo strato di mucosa intestinale l'interno delle cellule che hanno i microvilli che provengono dall'endodermo, analogamente le cellule ghiandolari della tiroide e poi le cellule alveolari nei polmoni provengono da questa e le nostre cellule speciali non provengono da nessuna delle tre che arrivano prima ancora e sono le cellule germinali che stanno andando a fare l'uovo e lo sperma.
(Riferimento Slide Time: 36:13)

Probabilmente ne parlerò rapidamente un po' su questo ma poi lo faremo in dettaglio nella prossima classe. Così Von Baer quello che ha fatto è, così ho sintetizzato brevemente il loro lavoro ma è davvero un grande corpo di lavoro. Così hanno fatto molta analisi comparativa di embrioni precoci di molti, molti organismi e osservando gli embrioni in diverse fasi Von Baer ha proposto quattro

principi principali. E questo sono i principi guida fino ad oggi e che hanno influenzato il Darwin nella sua comprensione di come le variazioni di sviluppo aiutino nell'adattamento evolutivo e la cosa principale che ne è venuta fuori è quando si vuole cercare connettività evolutiva come se si voglia trovare quale organismo è evoluto più strettamente legato a quale altri organismi la cosa giusta, giusta fase del ciclo di vita da confrontare sono le fasi embrionali e non le tappe adulte e quell' idea arriva dai principi di Von Baer.
Quindi, almeno guardiamo ai primi due principi oggi che sono abbastanza facili, quindi quello che ha proposto Von Baer è che le caratteristiche generali di un grande gruppo appaiono prima rispetto alle caratteristiche specializzate di un gruppo più piccolo. Quindi il significato, se prendiamo tutti i mammiferi in modo che sia un gruppo più grande a differenza di prendere solo primati, i primati significano alcune di queste specie di scimmia e l'umano che considerereste come primati ma mamme significa che andrete fino in fondo fino a includere anche tutti i bovini. Ci riguarderà non solo con la scimmia che salta sul corridoio ma anche il cervo di sotto, quindi se si prende un gruppo così più grande e se si va all'embrione precoce troverete che si assomigliano a vicenda. Quindi molto presto durante l'embriogenesi, le caratteristiche generali del gruppo più grande ci sono e mentre l'embrione si sviluppa si tende a perdere quello e si ottengono funzioni specializzate.
Quindi le caratteristiche generali del gruppo più grande compaiono in precedenza nell'embriogenesi, quindi l'idea primaria è questa se si pensa, nell'albero fisico evolutivo dei mammiferi se gli esseri umani sono gli ultimi, quindi un embrione umano mentre lo sviluppa non passa a fare cervi e poi la mucca e poi su una scimmia primitiva e poi una scimmia e scimpanzé primaverile e poi umana, non passa così.
Quindi, queste specializzazioni succedono da un materiale di partenza comune, quindi questo è il crudo di tutti i quattro punti. Ecco perché dice che le caratteristiche generali di un gruppo più grande appaiono prima della caratteristica specializzata di un gruppo più piccolo come le caratteristiche del primate non compaiono prima nel nostro embrione così quello che appare presto vale per l'intero gruppo mammario così vedrete quando mostrerò una foto.