Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Collezione - 23: Equilibrio del fiume - II

Buongiorno a tutti voi oggi lasciatevi alle prossime lezioni sugli equilibri fluviali in cui parleremo della prossima parte degli equilibri fluviali è che rivisiterà il rapporto di regime. Parleremo di geometria idraulica a valle e di significati del fiume e anche del concetto base ai livelli avanzati. Come il concetto di equilibrio del fiume si è evoluto con il tempo è quello che oggi Im vi presenterà.

Quindi se si guarda alla parte successiva è molto interessante che ho preso un nuovo concetto di libro che è una formazione fluviale e protezioni per i ponti ferroviari da parte delle ferrovie indiane di istituto di ingegneri civili che viene pubblicato nel 2016. Probabilmente avremo qualche riferimento incrociato di questo libro sulla conoscenza indiana sugli equilibri fluviali, sulla morfologia fluviale che la concept river caratterizzalizza regionalizzazioni delle caratterizzazioni del fiume. Queste sono le cose che sono molto particolari è dato in questo libro e seguo questo libro così come i libri di PY Julian come si sa che molti dello studio è stato fatto per l'università di molti studi è stato fatto per il fiume Mississippi e tanta esperienza sui fiumi Mississippi e altrove. Le combinazioni di entrambi mi consegnerò le lezioni per te.

Ora se alza il concetto se liquido il fiume ha un n numero di libertà che significa che possiamo visualizzare i fiumi come numero n di libertà in termini di variabili di flusso in termini di variabili di sedimenti in termini di canali di significati il fiume piega ha la variabilità. Così come facciamo per iniziare a fare l'indagine fluviale così la guardiamo all'indagine fluviale che prima abituata ad andare sul campo comportando l'indagine fluviale misura la larghezza di profondità della velocità i perimetri di scarico a volte possono essere lo stress da letto, i movimenti dei materiali da letto.
Tutto ciò che possiamo sedare carico, il carico letto ma possiamo misurarlo anche loro usano l'immaginario satellitare per conoscerlo le caratteristiche di piega in termini di lunghezza del fiume, larghezza di significante, raggio di curvature e quello che potrebbe essere il tanλ le deviazioni della linea di flusso nel fiume piegano le caratteristiche del sedimento come ds le concentrazioni di sedimenti del numero dello scudo tutti o si compatte direttamente nel fiume o possiamo stimare da altri dati quando lo si ha.
Così l'indagine fluviale svolge un ruolo fondamentale per scoprire il fiume le variabili in termini di variabili di flusso variabili e le variabili di significante che questo è ciò che otteniamo dati e se si guarda ai in termini di grado di libertà ciò che c'è nel flusso che la scarica, la larghezza, la portata, la profondità, la velocità, la pendenza e anche il per la piega del fiume si possono avere delle deviazioni di linee di flusso.
Per la parte di sedimenti possiamo avere dimensioni granulometrici di distribuzione del valore shield numero sedimentario concentrazioni il raggio di larghezza di curvatura del significante. Così possiamo ottenere un grande numero di dati se faccio l'indagine dei fiumi utilizzando andare al campo raccogliere i dati o possiamo utilizzare un immaginario satellitare per stimare alcune di queste caratteristiche dai dati satellitari. Oggigiorno si sa che è abbastanza facile ottenere i dati satellitari come una terra di Google, Mobas o Google earth c'è e molti altri fornitori di dati satellitari stanno dando un dato libero per caratterizzare nel fiume in termini questo.
Ora se si guarda che quello che hanno fatto hanno preso di mira la regionalizzazione è possibile stabilire il rapporto tra variabili dipendenti indipendenti. Comunque ci si può aspettare che la variabile indipendente come scarico, il dx e i numeri dello scudo possano essere l'indipendente più di quanto non lo sappiamo in questo modo se si guarda semplicemente guardando questo dato così scarico che è facile misurarlo.
E puoi avere un valore di ds puoi avere una τ * i numeri dello scudo e possiamo provare a individuare se possiamo stabilire le relazioni con altra variabile dipendente come la larghezza di flusso, la profondità, la velocità, i perimetri o le concentrazioni di sedimenti o stiamo osservando quello che potrebbe essere la forma del piano di significati in termini di raggio di curvatura in termini di larghezza di lunghezza se possiamo aver stabilito la relazione lì.
E le domande arrivano che possono ottenere un rapporto statisticamente significativo tra la variabile di flusso, la variabile di sedimenti, le dimensioni di significati a scala regionale o globale. Se parlo della scala regionale si può sviluppare il rapporto per i sistemi Ganga, Brahmaputra meghana. Si può sviluppare il rapporto per la Penisola Rivers o si può sviluppare una relazione che possa reggere bene alle scale globali.
Così tutte queste domande più grandi che segnano la gente molta ricerca è andata a scoprire se non c'è quello che generalmente si fa ci sono regionalizzazioni se riassumo che il fondamentalmente è un concetto di data mining. Questo concetto di data mining gente oggigiorno parla tanto. Quindi il concetto di data mining hai una misurazione enorme dei dati dei sedimenti variabili di flusso che variabili le caratteristiche di misurazione in diverse parti dei fiumi diversi a intervalli di tempo in fase di equilibrio.
La fase in cui le banche sono abbastanza stabili o non c'è un ordine di cambiamento significativo lo sta accadendo. Se si guarda a quella parte possiamo stabilire la relazione utilizzando il concetto di data mining molto basilare sono le correlazioni analisi visuale 3d trame che molti algoritmi di estrazione dati oggi disponibili e quelle cose possiamo integrarla e valutare il rapporto. Cosa succede? Qual è il noto rapporto empirico con noi? Le equazioni di Lacey parleremo delle equazioni di quella lane 1955, 1929 Schumm 1963 tutte queste relazioni di cui parlerò.
Leopold relazione 1964, quindi queste sono le relazioni che abbiamo ottenuto dopo aver fatto un data mining di dati enormi quello che abbiamo raccolto dal livello del fiume ai livelli di raggiungere nella parte diversa del mondo. E cerchiamo di integrarlo sia la scala regionale che la scala globale cercano di capire se possiamo stabilire una relazione empirica tra variabili dipendenti e le variabili indipendenti di un sistema fluviale.
Se si guarda che quello che proviamo a guardare che questo fiume si comporta in modo diverso c'è un concetto di concetto di equilibrio c'è quindi è arrivato un concetto di lane o il concetto di equitazione di lacey arriverà. I problemi variazionali anche lì ritengono minimizzare il concetto di dissipazione di energia che segue attraverso le variazioni è il Julian 1985. Il concetto di eddies su larga scala oggigiorno si parla di tutte queste forze ciò che accade che a causa degli eventi di alluvione estrema crea una grande scala eddy.
Le strutture turbolenti ciò che si discute di classi precedenti che quella struttura è responsabile di avere delle formazioni di questo. Ecco quindi le ragioni che ci sono il concetto di grande scala eddy che è Yalin e De Sliva. Recentemente abbiamo anche introdotto un concetto di entropia per la morfologia del fiume che potete seguire e alcune carte anche noi discuteremo nella classe successiva che come siamo abbiamo portato un concetto di entropia nell'analisi della morfologia del fiume che cosa ne discuteremo.
Ma se si considera come un riassunto quello che stiamo capendo che abbiamo bisogno di avere un'indagine fluviale dovremmo avere un dato di indagine fluviale di qualità che è quello che ci importa se i dati non sono un dato di qualità che possiamo fondare con equazioni empiriche non statisticamente significative. Dovremmo identificare le variabili di flusso variabili, le variabili di sedimenti, le caratteristiche di mandarino e molto di più lo possiamo guardare.
Ultimamente ci sono un sacco di algoritmi di data mining ci sono e le correlazioni visive 3 dimensioni compatte che ci sono oggigiorno qualsiasi foglio di diffusione Microsoft spreadsheet e si può stabilire il rapporto empirico quello che abbiamo ottenuto in quasi 70 anni indietro quelle cose wecan look ma ci sono nuovi concetti che stanno arrivando partendo dall'equilibrio all'entropia. Questa è l'idea di base quando si fa una relazione empirica.
Quindi provate a capire che il rapporto empirico di un sistema fluviale parla dei comportamenti fluviali che non comprendiamo nella particolare scala temporale o nella scala spaziale che l'idea è se si tratta di equazioni empiriche. Ripetiamo di nuovo le equazioni di Lacey voglio rivedere queste equazioni di latta per voi perché questa è le equazioni che tanto frequentemente abbiamo usato per le protezioni del fiume.
(Riferimento Slide Time: 11.27) Quindi le equazioni di lattey se si considera che ha identificato la fondamentalmente l'area di velocità il raggio idraulico e la P che sono variabili dipendenti è una funzione di scarico e di fattori di silt. Il fattore silt è una funzione delle dimensioni di particella d50 funzioni di distribuzione granulometraggio. Si tratta quindi di un fattore di silt e questi stanno tutti conducendo una serie di dati sperimentali provenienti dai canali del subcontinente indiano non diviso.
Quindi se si guarda che se si guarda a questa formulazione di questo lacey quello che lei ampiamente la usa ha ancora una forza come le equazioni di manning che ha rappresentato la risposta lampeggiante di una portata di equilibrio del fiume o la portata dritta dei fiumi dove le variabili dipendenti come la velocità, il raggio idraulico, l'area, il perimetro e la pendenza sono un funzionale di Q e f 1. Q viene dimesso f 1 è il fattore di silt è solo un concetto di data mining.
L'equazione non si è alzata proprio come hanno fatto analisi approfondite dei dati usando il modo di tornare indietro nel 1929 ok non avevamo un computer molto più volte. Ma è quel concetto di dataanalisi lo stesso concetto lo stiamo usando con i super computer ora ma esiste un concetto di analisi dei dati in cui ha stabilito il rapporto tra variabili dipendenti e le variabili indipendenti.
Le variabili indipendenti qui definiscono riguardano il trasporto dei sedimenti i valori d50 e la scarica le rappresentazioni Q e che ciò che si ha il raggio idraulico di velocità, l'area e i parametri. Quindi basta guardarlo, le velocità dipendono per i canali di equilibrio è un Q come rapporto di potenza con 1/6 e c'è un fattore f 1 fattori ci sono 1/3.
Stesso modo se si guarda che il raggio idraulico ha questo coefficienti.
Se guardate qui la maggior parte dei coefficienti sono semplificati in termini di 1 / 6, 1/3, 5/3 o 1/2 che sono sostanzialmente i perimetri che rappresentano Q ½ è troppo facile ricordarlo il p è uguale a
2.66Q1/2 la sua molto facile. Se si guarda a queste equazioni ciò che riscriviamo il P è uguale ai perimetri è uguale a perimetri bagnati è pari a 2,66 volte di questa radice quadrata di questo
scarica.
Quindi questo significa che dipende solo dal flusso. Quindi il perimetro del fiume bagnato perimetrale dei canali di equilibrio f dipende dal vostro unico valore di scarica solo il valore di scarica. Quindi se guardate e che cosa è una potenza di 1/2.5 radice quadrata di questo. Se questo fiume molto ampio il P sarà vicino alla larghezza dei fiumi così che significa per un fiume largo come un Brahmaputra o Gange la larghezza è una semplice funzione di scarico che è tutto.
Non dipende dalla dimensione delle particelle. Così come può accadere ma è il rapporto dopo aver fatto l'estrazione dei dati. Lo sappiamo perché questi sono i dati che i dati di livello canale vengono raccolti dai livelli di campo poi hanno fatto l'analisi statistica come l'equazione dei significati dell'equazione di Lacey ha molta forza. E se osservate quella parte allo stesso modo per la velocità, il raggio idraulico sarà per un ampio fiume che sarà vicino alla profondità di flusso.
Ciò significa che la profondità di flusso ha una funzione di Q e f e questo ha funzioni di Q 1 entro il 3 e f 1 -1 entro il 3. Vedi se cerchi di capirlo come queste funzioni si sono inventate e queste sono data mining dopo averlo fatto così chiamato i todays che parliamo di concept mining concept simili hanno raccolto dati che hanno fatto l'analisi di outlier hanno fatto visivamente tutto questo allestimento di equazione e poi cercano di portarcelo il rapporto che potrebbe aver portato qualche anno a portare la tisequazione non sono pochi giorni come quello che abbiamo ora le strutture di calcolo con il foglio di calcolo di Microsoft excel o qualsiasi strumento statistico.
Non c'erano strumenti senza computer ma come derivano questo concetto attraverso il data mining che raccoglie dati rilevanti, conducendo tutte queste cose e questo è ancora valido ancora in India possiamo vedere le equazioni regionali che è abbastanza valido per i Gange, i sistemi alluvionali di Brahmaputra utilizziamo queste equazioni mentre si sviluppa per una scala regionale. Ne discuteremo molto di più su questo quando si andrà per i prossimi livelli di equazioni regionali.
(Riferimento Slide Time: 18.02) Ora se si guarda la parte successiva quando si definisce in banca piena scarica. Se si guarda che si possono avere fiumi come questo dove si ha il plodding e quella banca non è affatto avere delle leve. Ma ci saranno le condizioni che vi legano all'interno di entrambe le banche perché l'acqua lo scorrerà durante le alluvioni sia le banche. Se non scorre quelle entrambe le banche allora avrete delle leve esterne o se ho una leve sulle due sponde.
Si tratta di processi naturali di leve naturali non sono presenti leve naturali che spingono le forze sia nelle sponde che nelle sponde esterne. Quindi se queste le condizioni ora dobbiamo guardare a quella che è la discarica completa, le leve laterali sono scaturite da deposizioni di deposizioni dei carichi sospesi sulla pianura alluvione adiacente ai canali che è quello che accade quando gli eventi di alluvione estrema arrivano l'alluvione di 2 anni, 5 anni di ritorno ora la maggior parte dell'acqua va alla zona pianeggiante delle alluvioni. Come va nella zona pianeggiante alluvione quindi va anche con i carichi di sedimenti e che i sedimenti iniziano il deposito. E a causa di quella deposizioni crea un emblema naturale che è quello che si chiama leve naturali potrebbe essere un sia sulla banca o sulla sponda esterna o non ci sono leve per quella materia. Ora se si guarda che chiamiamo anche la scarica di dominato perché la singola scarica potrebbe non rappresentarla.
Che dipende da sufficienti grandezze e frequenza per determinare la geometria della dimensione dei canali alluvionali solo cercando di ripeterlo. Lo scarico dominante è che le sufficienti grandezze e frequenza la ricorrenza per determinare la dimensione e la geometria dei canali alluvionali in questa lezione. Quindi non stiamo andando più nel dettaglio di dominare questa chiacchierata ma la relazione di geometria idraulica lo scarico dominante può fare da banco a scarica che sta avendo periodi di ritorno di circa 1,5 anni che è quello che c'è.
Quindi questo significa che la discarica completa effettuando un'analisi approfondita si trova ad essere una scarica di alluvione di 1,5 minuti di ritorno che cosa indica? Indica che se si tratta di una scarica completa di banca questo accade nel periodo di ritorno di 1,5 anni che ogni 2 anni dovremmo essere in un fiume naturale dovremmo avere alluvione nella pianura alluvione. Ogni intervallo di 2 anni che si dovrebbe avere è la natura del flusso.
Dovremmo avere le alluvioni sulle pianure alluvionali così quando si fanno le ricette si cerca di capire cosa abbiamo fatto perché quando confina i fiumi. E mentre confinavamo i fiumi si sa che come accadono i sedimenti ma naturalmente il fiume crea le sue pianure alluvionali e le inondazioni pianeggianti si succedono a un ritmo di 2 anni di ritorno che significa ogni 2 anni se viviamo nella pianura alluvione se un fiume come in condizioni naturali.
Dovremmo aspettarci 1 evento di alluvione. Quindi se si guarda che è questo che sono le condizioni naturali ma come noi modifichiamo la condizione che è quello che dovremmo cercare di capire cosa stiamo facendo. Ma naturalmente ciò che dimostra che la banca avrà lo scarico è pari a 1,5 flussi di periodo di ritorno che significa 2 anno di ritorno del periodo di ritorno, alluvione in un fiume che dovrebbe inunziare la zona pianura alluvione che dovrebbe inunziare la zona pianeggiante di alluvione 3 anni 5 anni e 20 anni senza dubbio indicherà un'area più ampia.
Così questo concetto può aiutarci a capire come stanno accadendo le cose alle scale dei fiumi e questo è quello che è un'idea di regionalizzazione che ha un periodo di ritorno di 1,5 anni ma senza dubbio dovremmo fare studi regionali per capire se si tratta di un 1,5 anni o 2 anni per il fiume Brahmaputra o Gange o la penisola fiumi quegli studi di ricerca da fare per guardare cosa succede se si tratta di 1,5 anno di ritorno che è per noi.
(Riferimento Slide Time: 23.15) Ora se si guarda se vado per i prossimi livelli cerchiamo di guardare al rapporto di nuovo la relazione di base guardiamo ad una semplice equitazione di continuità e alle equazioni di resistenza al flusso.
Se si guarda a questa semplice equazione di continuità che è una scarica è area nella velocità qui la W è una larghezza W è larghezza del fiume e h stand per una profondità di flusso V è la velocità poi si avrà la scarica a causa di W h P.
Quindi area in velocità ma se si guarda alle equazioni di resistenza al flusso che si prendono cura di tutte le strutture turbolenti più vicine al limite e tutto ciò che possiamo stabilire una relazione con una velocità con h per d s così che significa d s che indica per noi se è un letto fiume questi sono il letto del fiume è la profondità di flusso e d s è la granulometria se si guardano le pietre o i massi ci sono per i fiumi collinare. Si sta guardando una sommergenza relativa sommersa h da dx all'esponente di potenza di m che dipende anche da h da d s.
Dipende dal rapporto che c'è tra questo con il fatto che sia il sommerso come quello che è h è molto, molto più grande di d s questo valori sarà il valore più grande è un meno avrai queste cose. Basta guardare il valore relativo delle sommergenze che indica per primo. Poi hai la pendenza che hai una profondità di flusso poi hai i coefficienti che indicano per noi il flusso di resistenza. Così abbiamo equazioni di continuità che abbiamo l'assunto che le velocità in avanti come equazioni di resistenza al flusso si possono avere questo c e questo esponente di potenza m dipende da relativa sommergenza. Le banche sono i materiali non coesi troppo facili per avere una semplificazione nessun fiume alluvionale è pieno di sabbia, è una miscela di argilla silente e composizioni di questo.
Ma se si è considerati materiali non coesi come abbiamo discusso prima possiamo definire un numero di scudo che funzioni di 2 componenti 1 è la forza di taglio a valle e il peso delle particelle di sedimenti fluidi che è quello che sono i numeri dello scudo o lo stress da taglio di cui parliamo prima.
(Riferimento Slide Time: 26:21) Ora cerchiamo di avere una relazione che sia quella che è l'aspetto che si sa aspettare queste cose le particelle sui perimetri bagnati dei canali algebrici se si vede che se τ * è inferiore allo stress da taglio critico se è più che che poi avrete una mostre che inizierà ad entrare nelle mozioni e la velocità di trasporto dei sedimenti aumenta con i numeri dello scudo. Il numero di scudetto dipende principalmente dalla profondità di flusso.
Poiché d s non lo modifica l'g non lo modifica così la gravità specifica non la modifica solo questo valore h e s in modo che siano le ragioni che ne derivano principalmente dipende dalla profondità di flusso e dal processo verticale delle degradazioni di aggregazione in canali alluvionali. Ma se si scorre in una piega come abbiamo discusso prima ci saranno forze centrifughe ci saranno deviazioni della linea di flusso che ci saranno deviazioni della linea di flusso superiore. E quelle cose se si relaziona con la relazione si otterrà di nuovo h / ds alquanto relativa profondità sommersa h/W, W è una larghezza h è la profondità di flusso. Quindi quel rapporto e ha un rapporto a seconda del rapporto br che è una costante per noi. Quindi se si guarda come stanno arrivando le variabili di flusso. Quindi se si guarda a tutte queste cose le variabili dipendenti variabili dipendenti primarie sono considerate lo scarico d s che rappresenta gli insediamenti del letto e la τ * i numeri dello scudo che indicano che un rapporto tra le 2 forze.
Una è una forza di taglio dal peso delle particelle di sedimenti. Quindi questi 3 considerano come variabili indipendenti e altri di cui stiamo parlando e il Julian 1988 stabilisce che la variabilità di altri parametri relativamente piccoli che sia l'analisi dei dati e i dati il loro concetto di data mining quello che hanno ottenuto questi sono i 3 sono variabili indipendenti primarie per tutti loro per stabilire relazioni con le variabili dipendenti.
(Riferimento Slide Time: 28:53) Ora se si guarda alla parte successiva è un aspetto abbastanza interessante che è dato da Julian e Wargadalam1995 il rapporto tra profondità di flusso, larghezza, velocità e pendenza è una funzione di ora è una versione più alta rispetto alle equazioni di latta è una funzione di Q ds τ *, Q ds e τ * è una funzione e l'esponente di potenza dipende dal valore m. Quindi m è un coefficiente di resistenza che ha anche una relazione con relativa profondità di immersione.
Così come rispetto alle equazioni di lattice ora stiamo andando più dettagli che ora non solo dipende solo dal Q e d s dipende dai numeri dello scudo che dipende anche dal tuo punto di forza come in un caso precedente abbiamo una larghezza pari a 2,66 Q a metà. Così larghina l'onda del fiume ma in questo caso la larghezza dei fiumi ha un (2m + 1), (3m + 2) più ci sono le funzioni di dx e di τ *.
Come facciamo un concetto di data mining advance data mining supponiamo di perfezionare le equazioni otteniamo parametri più indipendenti rispetto alle equazioni del lacey. Quindi se si guarda che abbiamo questa parte che sta a indicare per noi e s è una frizione che abbiamo o il gradiente energetico. E la velocità di flusso Q è una scarica dominante in cumecs, d s è un d50 in metri e numeri di scudetto τ * e la resistenza che è.
Quindi quello che hanno fatto hanno stabilito queste equazioni poi hanno un rapporto tra misura e previsto. Ecco quindi i motivi in cui si sviluppano le cose in scala originale necessarie per avere un dataset enorme che è quello che è l'analisi statistica. Se lo si guarda questo è un misurato uno contro previsto per la larghezza di flusso. Quindi se si segue in un 1 è a 1 la linea è una perfetta ma non capita per un database fluviale sono le previsioni e le misure non dovrebbero avere un 1 a 1.
Perché questa è la variabilità naturale c'è ma le loro equazioni sono perfette ed è quello che è che hanno la previsione e la larghezza in metri con da 1 metro a 1000 metri è di 1 metri di larghezza del fiume per andare a 1000 metri ancora si può avere un rapporto di larghezza in termini di scarico d s e τ * e può seguire queste funzioni e mostrando anche questa fascia di significatività statistica.
La stessa profondità di flusso che varia da 10 - 2 a 102 ogni volta che si vedono i dati in un caso fluviale cercare di interferire allora si può avere una conoscenza interessante sui fiumi questi sono fiumi che parla la verità attraverso questi dati. Quindi dovremmo interpretare i dati più diffusamente a portata di gamma. La maggiore è a 10 - 2 che è un centimetro un livello va verso il 100 millimetro e la maggior parte dei fiumi è in questa fascia.
La maggior parte dei fiumi sono fino a 10 metri o i 12 metri non più di quello e che i dati impostati è falso è qui e che è una gamma prevista e cioè la presenza. Quindi con questo il modo in cui Julian Wargadalam ha una relazione in termini di profondità di flusso, larghezza e velocità e inclinazione dell'attrito possiamo; la velocità ha una variabilità molto più variegata che è un metro al secondo che arriva fino a 10 m/s che è quello che è la velocità massima può accadere. Questo è un metro di 1 secondi e può avere un metro da 4, 5 metro al secondo. Ecco allora che è quello che ho detto prima la velocità massima che puoi progettare per una formazione di ricompensa che cerchiamo di interpretare questi dati che possiamo considerare da questi dati come la sua misura puoi avere un metro circa di 5 secondi per i secondi. Perché progettiamo per un flusso perché molti dei tempi in un sistema di fiumi non abbiamo i dati e non possiamo aspettare altri 30 anni per raccogliere i dati che misurano la velocità.
Ma possiamo interpretare la conoscenza sui fiumi da altrove come da studi regionali come il suo indicare qui la velocità del fiume che ne abbiamo bisogno in molti dei tempi può andare ad alti i suoi 5 metri al secondo o 7 metro al secondo non più di quello come la registrazione dei dati è così grande perché cerchiamo il massimo. E in modo simile la profondità di flusso anche in questo e se si guarda in quel modo la pendenza anche se si guarda il previsto e queste cose che è più staticamente significativa la sua inseguimento rispetto alla velocità.
Quindi tutto dice che quanta incertezza c'è dalla trama della dispersione quando si cerca di stabilire questo rapporto il rapporto originale in termini di profondità di flusso, larghezza, velocità, pendenza energetica rispetto a Q ds e τ * e questi sono i dati raccolti ai livelli del fiume ai livelli del campo e con i loro confronti con un maggiore e preditore. Così fa che il bello il rapporto se si guarda in queste cose si può dire che la velocità può avere molta incertezza nelle misurazioni e nei predittori.
Se si guarda a questa equazione così come alla misurazione inquadrata ma in termini di profondità e larghezza e la pendenza possiamo avere un non molto che sia implicato un significativo ordine di incertezza.
(Riferimento Slide Time: 35 :46) Ora se si guarda altre cose molto interessanti ci sono se si guarda questa larghezza di canale si tratta di cifre molto interessanti se la trattiamo questa scarica versus larghezza di canale che varia metro 10 -1 i suoi quasi un centimetro la larghezza può arrivare a 105 che significa quasi una larghezza di 10 chilometri come Brahmaputra fiumi 10 chilometri di larghezza e può avere un chilometro e può andare alla larghezza di 10 chilometri.
Quindi se guardate da quella parte ciò che sta a indicare la vostra scarica se guardate che basta guardare la distanza 104 così che significa scarico può arrivare fino a 10000 cumici questo è molto buono nel rapporto e possiamo interpretare un sacco di cose questi sono i dati al fiume compilati in tutto il mondo complottista tra la larghezza del canale e la scarica. Quindi se si guarda che se la larghezza del fiume è di 1 chilometri può arrivare fino a 10000 cumeci che è normale per i fiumi Brahmaputra.
E se una larghezza la sta aumentando fino a 10 chilometri la scarica può andare come un livello di 10 volte che significa 0,1 milioni o 1 culi di lakh che è la forza dei fiumi Brahmaputra come possiamo vedere la larghezza dei fiumi. E si vede solo la larghezza dei fiumi e possiamo sapere che approda la portata della scarica perché questi sono i dati tracciati per il fiume originale.
Quindi se ho una larghezza di 10 metri puoi dire che puoi avere una scala di n log con il cubo di 10 metri al secondo. Questi sono dati molto interessanti che vengono compilati nel 1983 da Kellerhals e Chiesa per un fiumi specialista della larghezza del fiume che possiamo misurare dai dati satellitari e possiamo sapere quale potrebbe essere la scarica media che scorre attraverso questo è questo plotwe può utilizzarlo per sapere che stimola gli intervalli di scarica che è una scala come io rappresentavo intenzionalmente si cerca di interpretare questa data la scarica contro la larghezza del canale.
Dato che la sua larghezza varia da centimetri per andare a 10 chilometri o 100 chilometri che non è possibile così la massima autonomia è di 10 chilometri più di quello e si ha una scarica con il cubo 105 cumecs da 1 lakh al secondo così Brahmaputra scarica è 72000 metri cubo massimo 100 anno di ritorno periodico è molto più grande.
Quindi se si guarda che questi dati a livello globale indicano per noi interpretare la conoscenza la relazione tra la larghezza del canale e la scarica. Ecco cosa se si considera che la profondità media di portata è h in metri di larghezza W e se si ha una velocità media v di equilibrio inclinato se stabilisco è una funzione di Q ds τ * e se si usa la m pari a 1/6 utilizzando queste equazioni di maneggio.
Queste equazioni di nuovo potrete modificarla potrete ottenere una relazione approssimativa tra la velocità della profondità di flusso e le piste energetiche e la pendenza energetica che ne è una funzione. Ma tenete solo ad avere un rappresentante che se guardate che le equazioni del lacey parlano della larghezza sono funzioni di una costante e funzioni di 1/2 che è funzione di potenza di 0,5 la stessa cosa qui è un 0,53 senza dubbio.
Migliamo le equazioni ma più o meno l'esponente di potere di questa relazione rimane più o meno lo stesso che sono le cose che si possono provare a capirlo con le diverse cose.
Così nel tempo che stiamo evolvendo la relazione fluviale regionale ma più o meno gli esperti di potere sono all'interno delle gamme che sono quelle che sono le equazioni del lacey è il 0,5 e dove sono le equazioni giuliane il 0,53 non è una differenza significativa. Ma c'è una τ * e ds è lì che potrebbe avere una leggera differenza c'è.
(Riferimento Slide Time: 41:01) Ora se si guarda al livello successivo per interpreterlo o molti dei tempi in cui si conosce il valore di scarico e d50 e conosciamo i numeri dello scudo all'inizio dei movimenti possiamo calcolare la geometria idraulica a valle. Questo significa che dobbiamo calcolare profondità, larghezza, i perimetri e la velocità e la pendenza. Questo lato è noto d50 è noto a noi il problema è qui m è una funzione di dx e la h m è una funzione di relativa profondità di immersione che è funzione di h/dx.