Loading
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Cari partecipanti.
Nel precedente modulo abbiamo visto come i media di stampa hanno rivoluzionato particolarmente la cultura occidentale. Abbiamo visto come gli andamenti dovuti al mezzo di stampa siano stati associati sia con l'umanesimo sia con gli ideali di illuminismo. Ha comportato anche un passaggio di base da una società feudalistica a una società che si basava sul capitalismo industriale. La stampa e la cultura di stampa che ne deriva così come lo sviluppo correlato del capitalismo hanno anche gradualmente portato alla rivoluzione industriale, che ha cambiato il volto delle scienze umanistiche su un piano permanente.

Nel 18 secolo, scopriamo che c'è stato un declino dell'aristocrazia così come è stato associato all'innalzamento del tasso di alfabetizzazione, c'è stato un aumento del commercio e del commercio, la visione del mondo stava diventando sempre più avventurosa. Così, in questo clima è stato il mezzo di stampa, lo sviluppo dei supporti di stampa e la relativa tecnologia che hanno comportato vari sviluppi e cambiamenti sociali ed economici. C'è stato anche un passaggio dalla collettività dell'esperienza all'esperienza privata che ha comportato una crescente enfasi sull'individualismo che in definitiva ha provocato l'insorge di un temperamento modernista e razionale all'inizio del 20 secolo.
Un critico letterario Ian Watt ha anche legato lo sviluppo della tecnologia di stampa con l'ascesa del romanzo come genere letterario. L'abbordabilità dei libri, i tassi più convenienti a cui erano disponibili alimentavano un cambiamento culturale e sociale e le persone in generale si spostavano dalla dipendenza religiosa a un argomento razionale verso la loro vita. Si è tradotto in un periodo rinascimentale, un risveglio rinascimentale verso le scienze e ha provocato anche una democratizzazione delle attività intellettuali. Tuttavia, lo sviluppo della tecnologia non era limitato solo al mezzo di stampa. Scopriamo che la potenza techno occidentale e le sue conseguenze, che sono sfociate nel mezzo di stampa e successivamente si sono sviluppate in altri medium come il cinema, la radio, così come internet. Hanno offerto nuovi modi di percepire il mondo e di capire di sé stessi. Quindi, diciamo che nelle successive discussioni ci saremmo soffermati su come il progressivo sviluppo delle nuove tecnologie e le forme tecnologiche che si sono date ai media e le informazioni hanno radicalmente trasformato le esperienze sociali e culturali degli esseri umani in varie parti del globo e ha anche cambiato la natura della realtà così come viene percepita durante la metà e le successive parti del 20 secolo.

I media su cui possiamo concentrarci subito dopo la rivoluzione di stampa è il mezzo della radio. Anche se i primi utilizzi di questa tecnologia erano limitati durante la guerra, scopriamo che è stato durante il periodo della Prima Guerra Mondiale che in sostanza veniva utilizzato per le comunicazioni tra le forze armate e navali. È stato utilizzato anche per la trasmissione di messaggi diplomatici a volte. Tuttavia, in Europa e in America, era solo intorno al 1920s che la fattibilità della comunicazione radio e della radiotelevisione divenne una vicenda quotidiana. Prima dell'avvento della televisione dove la foto e il suono in movimento erano combinati per la prima volta. Le trasmissioni di radio commerciali diventavano molto popolari tra le masse, queste trasmissioni erano limitate non solo agli articoli di cronaca, ma incluevano anche drammi, commedie e molte altre forme di intrattenimento oltre che di musica. L'epoca tra i 1920s e i 1950s è conosciuta come il periodo d'oro della radio. Perché è stato durante questo periodo che non doveva competere con qualsiasi altra forma di media. È diventato anche molto più influente del giornale. E anche se la popolarità del giornale, il mezzo di stampa non si atteneva come tale durante questa epoca, scopriamo che la radio è diventata subito popolare tra le masse. Uno dei motivi è stato l'immediatezza con cui i messaggi potevano essere comunicati al popolo. E anche le persone che non erano letterate potevano dipendere dal mezzo di radio per scoprire certi cambiamenti oltre che per certe forme di intrattenimento.
Inoltre è diventato gradualmente un mezzo per trasmettere determinati messaggi per abbinarsi all'unità sociale e politica e alla coerenza soprattutto in tempi di crisi nazionale come la guerra o i disastri nazionali et cetera. Hanno avuto la capacità di unire diverse classi e sezioni del popolo e permettono anche loro l'illusione di appartenere a una nazione molto più efficacemente rispetto ai giornali a causa dei toni vocali che potrebbero essere utilizzati. E l'immediatezza con cui il messaggio potrebbe essere ricevuto dal popolo.
Ebbe un ruolo significativo in quasi tutte le rivoluzioni del 20 secolo e i principali movimenti.
All'inizio del 20 secolo come avremmo discusso più avanti su molti più dettagli, erano una parte significativa di tutti i tentativi rivoluzionari se si trattasse di Russia sovietica, in Cina o in India quando si combatteva contro le regole coloniali.

Così il mezzo di stampa così come il mezzo di radio clandestino ha avuto un ruolo molto efficace e significativo per giocare in tutti questi medium di massa all'inizio del 20 secolo. Tra l'altro scopriamo che le forze di mercato sono venute ad essere associate a questa forma di media. Possiamo dire che ha pionierato l'evoluzione del consumismo attraverso il marketing di massa e prima del 1941 quasi 2/3rd di spettacoli radio dipendeva dalla pubblicità per finanziarsi. Inoltre ha avuto un enorme impatto sullo sviluppo e la conservazione delle masse popolari e sul modo in cui il consumo di musica da parte delle masse cambia nella società. La musica popolare, che si limitava a segmenti isolati prima che la radio diventasse un mezzo di trasmissione popolare, ottenne importanza nazionale.
Ci sono stati spettacoli di musica dal vivo e la loro radio trasmessa è diventata una staffetta.
È durante questo giorno Hay di radio che la musica jazz e country fiorisce e molto presto è diventata parte della cultura di massa.

Anche se la radio ha usato per trasmettere la musica classica anche, scopriamo che ha anche promosso la musica razionale e le arti popolari in grande. Così la giustapposizione della musica classica e regionale crea una nuova prospettiva sulla cultura alta e bassa e queste comprensioni sono state promosse e plasmabili anche dalla cultura radiofonica contemporanea.
Queste trasmissioni musicali e la trasmissione della performance dal vivo hanno anche cambiato come le persone visualizzavano l'intrattenimento così come la danza e la musica sono state eseguite in diverse ambientazioni sociali. Le emittenti radiofoniche hanno permesso alle innovazioni in modalità di canto e sperimentazioni e rapidi cambiamenti nella musica sono stati introdotti per tenere un passo con il gusto mutevole del pubblico. È durante questa volta che scopriamo che diversi artisti radiofonici hanno guadagnato quasi uno status di celebrità e di inedia. Alcuni di questi nomi includono Elvis Presley, Frank Sinatra e Johnny Cash. La rivoluzione della radio ha prelevato in un secondo momento nelle nazioni in via di sviluppo.

Molti di noi ricorderebbero ancora la voce di Amin Sayani che viene trasmesso un particolare programma sul Vividh Bharati di All India Radio. Ha avuto un impatto anche sul panorama politico, ha rafforzato il sostegno ai leader politici, diverse ideologie e persone dipendevano dalla radio per connettersi con le masse. Alcune delle interessanti connessioni che la leadership politica cerca di stabilire con le persone possono essere intaccate qui.
Nella storia delle trasmissioni radiofoniche si ricordano le 'chette' di fuoco di Roosevelt durante l'era della depressione nella società statunitense per spiegare la logica e l'efficacia delle sue politiche di governo. I discorsi di Hitler durante la regola nazista per rinforzare il coraggio del suo esercito e per rinforzare il morale del suo popolo sono diventati anche molto popolari. In India tutti ricordiamo il discorso di Jawaharlal Nehru, il nostro primo primo ministro che ha iniziato con questa frase di A Tryst di Destiny. Possiamo anche fare riferimento al premier Modi's Man Ki Baat come modi molto efficaci per avere una connessione diretta con la gente attraverso il mezzo di radio. Così scopriamo che la radio è diventata presto una forza socio - culturale e anche una forza per propagandare un'ideologia politica. A causa della sua massiccia e immediata connessione con le masse è diventato anche usato come strumento di successo per la propaganda bellica e in particolare durante la seconda guerra mondiale scopriamo che è stato utilizzato per certi scopi. La propaganda radiofonica era usata per fabbricare la paura e l'odio attraverso la creazione di pregiudizi e disinformazione anche per promuovere nella Germania nazista una sensazione di antisemitismo. Negli Usa in particolare dopo l'attacco alla radio di Pearl Harbour è stato usato per creare una propaganda e un clima di sfiducia e odio contro i giapponesi.
Fu utilizzato anche per sostenere gli sforzi bellici per creare una sensazione di nazionalismo e anche per abitare le vendite dei titoli di guerra. Ha inoltre svolto un ruolo molto importante nella formazione dell'opinione pubblica. Molti di noi si ricorderebbero durante i giorni del 1965 Indo Pak war, un programma particolare che è stato trasmesso su All India Radio da Devaki Nandan Pandey.
Il titolo di questo programma era Radio Jhootistan ed era diventato immensamente popolare tra le masse durante quei tempi e aiutato le persone a formare una particolare opinione pubblica sugli sforzi di successo del governo dell'India.

Così, scopriamo che diventa un mezzo potente per creare l'opinione pubblica oltre che per creare un clima particolare per sostenere la carriera politica oltre che le ideologie politiche.
Andando all'impatto della tecnologia anche il volto della tecnologia radio stava cambiando.
Una delle maggiori forze che hanno agito a favore di questo particolare media è stata la sua portabilità e la semplicità di utilizzo e quindi è diventata aperta a immense possibilità.
E gradualmente scopriamo che con la radio satellitare e HD vi è stata una continua espansione della sua gamma oltre che una continua aggiunta ai tipi di programmazione a causa della disponibilità di nuove tecnologie. Sulla radio satellitare, la censura è stata automaticamente meno e quindi ha comportato la formazione di sbocchi per la trasmissione anche di materia immensamente controversa, che ha comportato un certo valore shock per disegnare l'ascoltatore. Così, in HD radio troviamo che la libertà di trasmettere meno programmi commerciali, l'assenza di canone di abbonamento et cetera oltre che in seguito sulla radio internet ha ampliato l'accessibilità della radio lo ha reso più innovativo e ha reso possibile ai programmatori radio di offrire diversi tipi di programmi.

Un altro grande mezzo che aveva la capacità di cambiare il modo di percepire e capire la cultura era la televisione. Ha rifletteva e nutrito valori culturali, atteggiamenti e modalità all'inizio e molto presto si è sviluppato anche in una forza che potrebbe cambiare il modo in cui si proietta la cultura e si formano i nostri valori culturali. Possiamo dire che come vari altri medium il rapporto tra la televisione e la società è reciproco. Ha un potere di spaccare i telespettatori attraverso sottili commenti o più commenti diretti sulle rappresentazioni di alcune identità comportamentali e modalità di essere e da questo sottile commento ritratto e sottile può creare un particolare tipo di umore tra il pubblico. A volte offre uno specchio alla società e allo stesso tempo crea anche contenuti che possono plasmare i valori culturali e la comprensione di certe problematiche tra i telespettatori. Se guardiamo allo sviluppo della cultura della TV attraverso i decenni scopriamo che c'è una riflessione dei modei culturali contemporaneo.

Durante il decennio del 1950s, quando la TV stava entrando in esistenza, scopriamo che le principali reti offriva programmi come sitcom e dramma familiare con ritratto una visione idealizzata della vita domestica domestica suburbana. Quella era la vita che aveva la massima salibilità come ci raccontano anche vari critici di genere. E così i programmi come Leave It a Beaver, The Donna Reed Show et cetera sono diventati immensamente popolari tra il popolo americano. Questi programmi ritratto i valori di classe media conservata, hanno confermato il significato dei sistemi familiari tradizionali evidenziando anche il significato e la pertinenza di mantenere i tradizionali ruoli di genere patriarcale nella società.
Allo stesso tempo mentre si concentravano sui valori tradizionali in molti modi hanno anche affianato questioni contemporaneo più controverse come la discriminazione razziale o i movimenti di diritto civile o i movimenti per l'uguaglianza di genere. La televisione è stata ovviamente molto più significativa ed efficace rispetto alla radio perché potrebbe anche creare un impatto visivo e allo stesso tempo potrebbe presentare anche una copertura video di vari eventi contemporaneo significativi.

Nel decennio del 1960s scopriamo che la trasmissione a colori diventa gradualmente più popolare e diffusa e la trasmissione di notizie tv ha anche iniziato a ritrarre vividamente vari eventi mondiali contemporaneo. Alcuni degli eventi, il cui ritratto è diventato molto popolare sullo schermo della TV, purtroppo, sono stati l'assassinio e il funerale di Kennedy, le atrocità commesse su bambini, donne e anche su interi villaggi durante la guerra del Vietnam et cetera, gli effetti distruttivi delle bombe atomiche sul Giappone, questi sono stati alcuni eventi che sono stati interpretati nel dettaglio sullo schermo della TV contemporanea. E hanno generato anti - guerre e demoni tra i cittadini statunitensi e hanno creato la consapevolezza sulle influenze malvagi della guerra. Allo stesso tempo, scopriamo che c'era anche una popolarità simultanea di quei programmi che erano scappati in nature. Quelle sitcom che dovevano affrontare il disordine politico e potrebbero suggerire una via sfuggente facilmente. La dicotomia delle dure notizie contro le tendenze sfuggenti della rete di primetempo ci ricorda le critiche all'industria della cultura di Adorno che abbiamo ripreso nel dettaglio in uno degli altri moduli.

Durante l'era del 1970s scopriamo che l'attivismo politico, la protesta, la mutata prospettiva sociale sulle questioni come i diritti civili, il movimento dello studente, l'attivismo femminista et cetera si riflettevano nella copertura delle notizie così come nei programmi della TV.
Hanno anche iniziato a riassumere varie questioni che riflettevano le mutate norme culturali per esempio questioni come il parenthood unico, la necessità di aborto, i diritti delle donne per avere un divorzio et cetera così come le famiglie non nucleari. Ecco, questi sono stati i temi che avevano attirato l'attenzione delle masse contemporaneali e questi sono stati trattati anche nel decennio di 1970s serie tv attraverso i canali di notizie oltre che attraverso vari show di primo tempo. Durante i 1980s scopriamo che è introdotta l'epoca della TV via cavo. C'era un afflusso di vari canali legati a notizie o intrattenimento et cetera e una gara di rigidi ha portato ad una maggiore varietà oltre che un'apertura per affrontare quelle questioni che fino ad ora erano considerate inaccettabili e provocatorie.
Quindi, questi temi sono stati fieramente dibattuti su questi nuovi canali e allo stesso tempo la popolarità è aumentata anche perché spesso c'era un ritratto violento di contenuti adulti.
E quindi scopriamo che nel decennio del 1980s, rinnovati dibattiti su misura in che misura i media devono occuparsi della morale societaria, in quale misura il contenuto adulto deve essere raffigurato sullo schermo et cetera ha acquisito una nuova prospettiva e un significato.
È intorno al 2000, quando siamo entrati nel 21 secolo che scopriamo che la televisione ha raggiunto una vera portata globale. Perché ora può accedere a quasi ogni parte del globo e ora ha anche iniziato ad agire come una grande forza culturale. È durante questi decenni che abbiamo rigidi concorsi tra il cavo e i televisori satellitari. Ed è durante questa volta che scopriamo che le reti diventano più specializzate e i canali sono dedicati a una rappresentazione specifica di un tema particolare per esempio la musica o la cucina o lo sport o la moda et cetera. L'uso dei satelliti è iniziato per la trasmissione a fine 1970s e le problematiche erano costose mete satellitari così come le problematiche legate alla pirateria.
I fornitori satellitari cercano di puntare sui ricchi così come i poveri consumatori attraverso la diretta TV e attraverso la rete dei piatti. La TV via cavo è stata minacciata intorno al 1990s dopo che le aziende satellitari sono state autorizzate a trasmettere canali locali.
La TV satellitare ha comportato più canali premium attraenti e migliori pacchetti di film e canali di intrattenimento. Così scopriamo che, gradualmente la TV sta diventando sempre più un mezzo specializzato per convivere alle richieste di un pubblico, che sta diventando sempre più frammentato a causa di vari altri cambiamenti dello scenario culturale contemporaneo. Scopriamo che nel contenuto televisivo di oggi la presenza di elemento controverso e provocatorio è molto presente. Può avere contemporaneamente una liberazione oltre che un impatto spaventoso. Scopriamo che c'è una rappresentazione di contenuti provocatori oltre che una rappresentazione di quei temi che fino ad ora sono stati affiandati da varie case mediatiche. Per gli esempi, questioni legate alle minoranze sessuali, questioni di etnia, le questioni legate alle singole donne et cetera. Quindi questi temi e la loro rappresentazione in vari modi possono cambiare opinione pubblica e creare una particolare mentalità tra le persone. E quindi si dice che la raffigurazione di queste questioni controverse e provocatorie possa essere sia liberatoria che spaventosa contemporaneamente. L'emergere di partiti e di canali di notizie per ciondoli alle lealture politiche del pubblico è anche una questione di grande rilievo. Inoltre è correlato con la nostra preoccupazione per l'assenza di neutralità o obiettività nella rappresentazione delle notizie, che fino ad ora erano considerate un importante asset di media, in particolare durante i tempi dei mezzi di stampa.

Così scopriamo che la TV sta diventando sempre più immersa in certe posizioni ideologiche a causa della polarizzazione delle notizie tv e ci sono sicuramente alcune ramificazioni di simili media. Varie teorie intellettuali ne sono state generate, vari approcci sono scaturiti anche da questo posizionamento che riprenderemo in dettaglio in seguito. Un altro cambiamento, iniziato nel contenuto della TV, è l'inserimento di reality show che riflettono la potenza di questo mezzo per influenzare la cultura di massa.
L'enfasi sui talent show, la caccia al talent show che forniscono lo status di instant celebrity a individui altrimenti normali è anche una grande vetrina del significato di questo particolare mezzo. Possiamo dire che questo mezzo riflette non solo i valori culturali, ma anche contemporaneamente influenze e forme la nostra cultura dando una voce particolare alle problematiche legate alle masse. Scopriamo che dopo che internet anche la TV è riuscita a conservare il suo significato in gran parte ed è ancora un mezzo molto diffuso.
L'avvento di internet ha rivoluzionato il modo in cui le persone guardano i media e prima che le persone fossero solo spettatori passivi dei media, ma gradualmente scopriamo che a causa delle opzioni offerte da internet le persone hanno un controllo maggiore su cosa guardare, come guardare, quando guardare e dove guardare et cetera.
Così a causa di internet scopriamo che varie piattaforme di streaming online sono diventate possibili e queste piattaforme di streaming online come Netflix, Amazon prime time, Hulu et cetera minacciano il tradizionale collegamento in rete. A causa di internet e della sua accessibilità tra le persone c'è una crescente enfasi delle forze di mercato sul modo di consumare il consumismo. La libertà di guardare interi episodi su richiesta et cetera ne è solo una parte, ma scopriamo che la pubblicità ha acquisito una dimensione più recente durante i giorni di internet.

A causa dell'impatto di internet, scopriamo che anche la TV è diventata più interattiva.
Ha combinato contenuti tradizionali che vengono utilizzati per mostrare con contenuti online e ha incorporato caratteristiche come gli aggiornamenti meteo, le notizie di notizie et cetera. Ci sono anche i tentativi di combinare la TV con i social network per esempio alle persone può essere data l'opportunità di discutere dello show mentre viene trasmesso in streaming su forum online in tempo reale. Un altro aspetto di mezzo che vorremmo discutere è il mezzo di film. Questa è la prima forma visiva audio di massa media perché era stata avviata nella nostra cultura molto prima che la televisione diventasse un articolo domestico.
Ha un potere immenso per catturare l'immaginazione delle persone oltre che per avere una connessione emotiva con lo spettatore.
I film hanno iniziato a catturare l'immaginazione delle persone intorno a un tempo in cui il capitalismo stava raggiungendo anche il suo picco. E come la TV scopriamo che i film sono stati influenzati dalla cultura contemporanea e lo hanno influenzato in gran parte. Riflette anche gli atteggiamenti culturali dominanti che credono e le modalità dei propri tempi per esempio Griffith's The Birth of Nation, il film uscito nel 1915, si diceva durante la guerra civile americana rispecchiava le tendenze delle corse prevalenti nella American Society. Il mezzo di film come la radio veniva utilizzato anche esteticamente per scopi di propaganda durante la seconda guerra mondiale. I film detengono egemonia sul dominio pubblico e ci sono stati speciali screenings per i soldati oltre che per il grande pubblico ad abitare un particolare tipo di sentimento tra di loro.
I film che venivano prodotti a Hollywood durante gli anni bellici riecheggiavano sentimenti pro - bellici per generare una sensazione di patriottismo e di nazionalismo tra le persone.
I temi incentrati sulla rappresentazione del sacrificio, il contributo alla guerra, l'eroico ritratto dei soldati in varie situazioni e hanno anche demonizzato i poteri dell'asse.
Allo stesso tempo i film che venivano prodotti in Germania che venivano finanziati dal partito nazista ritratto la loro prospettiva e che ritrattavano anche un sentimento anti - ebreo nei loro film. Uno dei film a cui possiamo ancora fare riferimento è l'ebreo eterno.
Questi film erano tecnicamente ricchi, ma il contenuto era dominato dal sentimento dominante della nazione contemporanea. Il codice di produzione di Hollywood diminuì la libertà dei registi così come dei produttori. Era una forma di censura autoimposta nel travestimento della regolamentazione dei contenuti cinematografici. Possiamo anche dire che la traiettoria dei film è analoga alla TV. Riflette opinioni e atteggiamenti dominanti, ma allo stesso tempo ha anche iniziato a crescere più scettici, provocatori e sperimentali come le mosse del tempo e questi punti che sono elencati di seguito verso il basso di questa slide danno un'indicazione di questi cambiamenti. Scopriamo quindi che come ogni altro mezzo il mezzo cinematografico ha riflettendo anche le modalità mutevoli della società.
Durante i 1980s scopriamo che i film raffiguravano l'altezza di una società consumistica.
Essa divenne parte della cultura di massa e della cultura quotidiana e scopriamo che in questo periodo vi fu un rinnovato interesse per la storiografica che si stabilì molto prima nell'inizio del 20 secolo. È intorno a questa volta che i film e il mondo cinematografico hanno iniziato a determinare il senso di moda delle persone che hanno un sapore così come gli atteggiamenti del popolo.
Così, possiamo dire che ha un potere significativo per plasmare il modo in cui le persone percepiscono varie tendenze culturali. È dopo il 1990s che troviamo un grande spostamento nel ritratto del contenuto nella maggior parte dei film. Anche se molti di loro sono ancora confermati ai morei sociali scopriamo che contemporaneamente si è registrata una tendenza a raffigurare atteggiamenti sociali stimolanti particolarmente focalizzati su questioni di sesso, razza, genere e formazione d'identità.
Allo stesso tempo, scopriamo che c'è un avvento di film indipendenti e documentari e che includono anche New Queer Cinema, le critiche alla politica contemporanea e alla cultura dominante. L'impatto della tecnologia sui film può anche essere lo stesso che i media hanno cambiato la sua forma continuamente a causa di nuovi avanzamenti tecnologici. L'avanzamento tecnologico impatta i film in modi diversi.
Influenza anche il modo in cui viene prodotto un film che cambia l'aspetto economico e gli investimenti economici in un film. Cambiare tecnologia modella anche il modo in cui un film deve essere prodotto e visto e allo stesso tempo essere distribuito e consumato e come deve essere commercializzato.
Così, scopriamo che il rapporto tra tecnologia e mezzo è molto intricato e non possiamo dissociare i due e allo stesso tempo il rapporto tra medium e tecnologia è anche molto intenso. Scopriamo che è durante il 1970s che VCR è stato introdotto e un film potrebbe essere visto a casa facilmente. Inizialmente era costoso, ma molto presto è diventata una cosa molto conveniente e sono stati il negozio di noleggio retail e il rilascio di box office non era più l'unica fonte di reddito. La tecnologia DVD è arrivata intorno alla fine degli anni ' 1990s e ha minacciato ulteriormente i proprietari del cinema. L'avvento dei film digitali e l'utilizzo della tecnologia digitale in termini di tecnologia cinematografica e CGI hanno introdotto anche importanti cambiamenti in cui i film potrebbero essere prodotti e i film potrebbero essere consumati dai telespettatori in diverse ambientazioni. Con l'avvento della tecnologia internet troviamo che le piattaforme di streaming hanno offerto anche una minima quota di abbonamento a una vasta schiera di film e hanno anche iniziato a finanziare film che sono molto diversi nei contenuti e nel suo ritratto ed è una nuova tendenza avviata da queste piattaforme. Il contenuto generato dall'utente YouTube ha aperto anche nuove strade per i filmmaker indipendenti, per i progetti collaborativi, e per i film che si originano dalla folla.

Così, così, possiamo dire che a causa dell'avvento delle nuove tecnologie il mercato si è ampliato per dare continuamente nuove opportunità a nuovi giocatori e produttori di cinema sperimentali. Le mutevoli modalità di tecnologia hanno anche permesso di avere una certa esposizione al cinema mondiale e al cinema che è noto come non mainstream perché prima con internet non c'era che scopriamo che il rilascio del mercato dipenda da vari fattori economici.

Potrebbe esserci una mancanza di distributori, potrebbero esserci dei vincoli di bilancio e ci potrebbero essere preoccupazioni per la viabilità del mercato. Così scopriamo che a causa della tecnologia i telespettatori possono avere sempre più esposizione a nuovo tipo di cinema da tutto il globo. Internet e social media hanno sfollato l'egemonia delle forme dei media tradizionali. Scopriamo che ora la trasmissione della cultura e delle rappresentanze legate alla cultura è diventata multidirezionale, non è più limitata nelle mani della cooperazione e la partecipazione del pubblico è diventata molto più significativa perché ogni utente ora può anche creare e caricare un particolare contenuto. Ha anche positivo anche connotazioni negative, di cui parleremo più avanti. Nel mondo di oggi, scopriamo che internet ha cambiato il focus dei social media ed è anche cambiato il modo in cui la cultura viene percepita e consumata dalla gente. Ma ancora scopriamo che la customizzazione e la specializzazione sono le parole chiave dietro a tutti questi progressi mediatici che significa che ci deve essere qualcosa per tutti.
La popolarizzazione di internet ha portato a innovazioni e adattabilità. Così scopriamo che i modi più antichi di media come ci eravamo abituati a capirlo all'inizio del 20 secolo stanno anche cercando di adattarsi a queste innovazioni tecniche. Così scopriamo che la maggior parte dei giornali e delle riviste di stampa si sono convertite anche in presenza online. Così i canali TV hanno anche le versioni online e la presenza che permette agli utenti di accedervi su desktop, smartphone e tablet. Lo schermo sta diventando sempre più portatile man mano che la tecnologia sta avanzando. Quindi scopriamo quindi che i media stanno diventando una forza molto più consistente per plasare la nostra cultura oggi rispetto a quello che era circa un centinaio di anni fa. C'è quindi una nuova cultura ora e in cui tutti possono partecipare attraverso gli scritti del blog e questo ha dato un particolare senso di libertà agli utenti.

Possiamo anche dire che si tratta di una democratizzazione a un livello del tutto diverso. Così i forum di discussione sui social e i thread costruiti intorno a vari argomenti creano un particolare senso di partecipazione al mondo contemporaneo. Riassumendo, possiamo dire che stiamo vivendo in una cultura in cui c'è una rapida sabbia di cambiamenti, i media cambiano continuamente la sua forma e quindi scopriamo che anche la cultura è destinata a cambiarne forma. La nuova tecnologia cambia media. Ci sono crescenti preoccupazioni anche per la mancanza di privacy, il furto e il conseguente cattivo uso delle informazioni degli utenti e queste accuse vengono fatte contro le corporazioni perché possono far trapelare dati privati per cercare profitto. Allo stesso tempo, scopriamo che l'ampio utilizzo dei cookie per tenere traccia delle preferenze dei consumatori per avere un marketing mirato è anche un'area di preoccupazione per molti responsabili politici.

Ci sono crescenti possibilità di abusivi per creare una pericolosa spaccatura all'opinione pubblica come stiamo assistendo in vari eventi contemporaneo. Diciamo che la tecnologia e i media insieme sono una forza che può minacciare il fulcro dell'individualità come abbiamo capito fino ad ora. Ci fa ripensare a come la cultura va interpretata nel contesto odierno e anche a chiedersi se ci siano valori e interpretazioni culturali perenni. Nel pensiero critico scopriamo che c'è sempre stato un tentativo di tenere il passo con le mutate dimensioni della cultura, con un cambiamento di modi di interpretazioni a cui questo termine è aperto. È una delle parole più discutibili del vocabolario contemporaneo e scopriamo che è molto difficile definirla, è ancora nel prossimo modulo cercheremo di discutere del modo in cui le nostre interpretazioni della parola cultura sono cresciate e cambiate. Grazie.