Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Sezione 4 – Nei Requisiti di lavoro! Qui ci occupiamo di alcune abilità abbastanza pratiche, che sono considerate competenze essenziali per l'occupazione generale. A un datore di lavoro le buone capacità di comunicazione sono essenziali. Infatti, i datori di lavoro classificano costantemente buone capacità di comunicazione in cima alla lista per i potenziali dipendenti. Quando si è in un lavoro, l'interazione a due vie tra i membri del team e il proprio manager sarà vitale. Anche il feedback è una parte di questo così questa sezione guarderà come si può comodamente dare un feedback, e prendere un feedback costruttivo anche. Non solo che tu sia tu che hai bisogno di essere in grado di costruire una rete intorno a te per il supporto e lo sviluppo, essere in grado di utilizzare le competenze digitali in questo giorno ed età, e problem-risolvere in modo efficace anche! Comunicazione efficace. Le competenze di comunicazione sono importanti per tutti - sono come diamo e ricevono informazioni e trasmettono le nostre idee e le nostre opinioni a chi ci circonda in modo positivo. La comunicazione arriva in molte forme: verbali (suoni, linguaggio e tono di voce) aurali (ascolto e udito) non verbali (espressioni facciali, linguaggio del corpo e postura) scritti (giornali, email, blog e messaggi di testo) visivi (segni, simboli e immagini) È importante sviluppare una varietà di competenze sia per comunicare agli altri che per imparare a interpretare le informazioni ricevute da altri. Conoscere il nostro pubblico e capire come devono ricevere informazioni è altrettanto importante come conoscere noi stessi. Comunicazione faccia a faccia La persona media trascorre il 45% del loro tempo di ascolto, ma purtroppo il 75% della comunicazione orale si perde e il restante 25% viene dimenticato entro settimane. L'ascolto è un processo attivo. Ecco un utile mnemonico per migliori capacità di ascolto: L - Look interessato - dare segnali incoraggianti I - Inquire / porre domande / prendere appunti S - Resta sul soggetto T-Test la tua comprensione - parafrasi e riepiloga E - Valutare il messaggio - cosa si dice e come si arriva. N - Neutralizzare i tuoi sentimenti - tieni una mente aperta. Don non si dimentica di sembrare interessato a sedersi in avanti. Don zecca t doodle o fa altro che ascoltare e prendere parte alla comunicazione. Il processo di comunicazione faccia a faccia può essere sintetizzato in questo mnemonico: WASP Welcome – greet the person Say – chiedi cosa è necessario conoscere Part – parte su buoni termini con azioni chiare e prossimi passi per entrambe le parti Comunicazione in Riunioni Generali, meeting move group azioni in avanti. Lo chiamiamo un focus di attività. Per fare questo, i partecipanti fanno due cose negli incontri: presentano le informazioni agli altri. Collaborano - revisore, valutano, discutono, problem - risolte, decidono - tra di loro. Si tratta di un comportamento appropriato e positivo da visualizzare. Le persone si incontrano anche per motivi sociali: la necessità di appartenere e di fare rete La necessità di realizzare e di incidere. Un desiderio di comunicare, costruire e condividere una realtà comune. Nella pianificazione di un incontro, ricordati che per il compito deve essere soddisfatto, le esigenze sociali devono essere soddisfatte e per le esigenze sociali da rispettare, bisogna soddisfare le esigenze dei compiti. Il contenuto della riunione affronterà le esigenze delle attività mentre il processo di riunione si allega alle esigenze sociali. E, state tranquilli, prestare attenzione al processo assicura che le attività vengano fatte! Processo di riunione. Sia chiaro sull'obiettivo dell'incontro. Perché questo è importante? Se i partecipanti non possono articolare lo scopo chiaro di un incontro, ne faranno il loro. Se questo accade, il tuo incontro vagerà in altrettante direzioni come ci sono i partecipanti. Creare un'agenda solida. Un'agenda è uno schema di cose da discutere in occasione dell'incontro, insieme ad un budget per ogni articolo. Per creare la tua agenda, primo sguardo all'obiettivo di incontro, visto che la tua agenda è un percorso per raggiungerlo. Allora guarda ai partecipanti dato che avranno anche idee su ciò che è importante. Ci sono due importanti consigli sull'agenda: Prioritisi punti agenda in termini di importanza per la maggior parte dei partecipanti. Assegnare quantità di tempo realistiche a ciascun articolo dell'agenda. Prepararsi in anticipo. Prenditi il tempo per prepararsi all'incontro. Questo può richiedere solo pochi minuti per raccogliere i tuoi pensieri e scherzarli o potrebbe richiedere ore per una presentazione formale. Ma la preparazione permetterà all'incontro di andare avanti senza problemi, eliminando il tempo sprecato e l'impressione che l'incontro sia stato improduttivo. Chi parteciperà? Su un piccolo team di progetto o task force sarà facile determinare chi deve partecipare agli incontri. Queste domande forniscono un filtro utile per la scelta dei partecipanti: di chi abbiamo bisogno di input? Chi ha bisogno di prendere una decisione? Il cui buy-in dobbiamo andare avanti? Rispondi a queste domande e saprete chi deve esserci. Così facendo potrebbe anche eliminare un sacco di rifiuti – di colleghi tempi e discussioni inutili. Feedback – per modificare il comportamento negativo e per rafforzare il comportamento positivo. Un comportamento appropriato è importante perché rafforza il fit con l'organizzazione, la tua squadra, il tuo manager fa le aspettative e ti influenzerà le tue prestazioni. Il comportamento povero o negativo può portare a perdita di produttività, il morale povero nella squadra e anche un'azione disciplinare contro di te. Quando ci si dà un feedback, la persona che fornisce feedback sta provando a: Crea competenza – per aiutare a cambiare comportamento negativo o atteggiamento Crea fiducia – positivo rafforzamento del comportamento, come esempio Se stai dando un feedback, rendi il tuo feedback costruttivo da Asking domande prima di fare dichiarazioni Offrendo una descrizione specifica di ciò che conosci o visto e come ti senti, piuttosto che un giudizio – ad esempio: “ Il modo in cui ti sei comportato verso il tuo nuovo fornitore ha portato a lamentele dai tuoi colleghi. ” Concentrandosi sui comportamenti che possono essere modificati Quando di fronte al disaccordo: Rispondi in modo non reattivo – don t cerca di convincere, ragionare o dare ulteriori informazioni Don Sito è personale e resta oggettivo – per esempio, “ Come si sa, mi sento in modo diverso su questo tema … ” Se sbagli nell'interpretazione dei fatti, ammettilo. Quando ricevono un feedback negativo: Rispondi piuttosto che reagire. Se si tratta di informazioni sui comportamenti passati, utilizzalo per migliorare – ad esempio, “ riesco a vedere ora perché ti sei sentito che ti stavo a prendere. In futuro, io mi faccio io … ” Fai domande e esempi di richiesta neutrale. Ringraziamo le persone a prescindere da dire alle persone come ti fa sentire – per esempio, preoccupata, disposta a cambiare e così via. Networking Skills. Il miglior networking deriva da relazioni genuine, non uno scambio di biglietti da visita. Non importa chi tu stia cercando di costruire una relazione con, trattando quella persona come un amico piuttosto che un contatto di affari ti porterà molto più lontano con la relazione. Quindi, pensa a come si avvicinerebbe ad un potenziale amico. Trova qualcosa di cui hai in comune, tenete la luce, fate battute e soprattutto dimostrate che siete interessati. Perché il networking ti aiuterà? Il networking è grande per condividere idee e conoscenze. Che si tratti di uno che si tratta di chiedere un feedback o di discutere il tuo punto di vista, ti aiuterà ad espandere la tua conoscenza e a permetterti di vedere le cose da un'altra prospettiva. Naturalmente il networking si tradurrà in opportunità. La cosa che non saprete è quando o come si materializzeranno. Facendo regolarmente networking, e spingersi a parlare con persone che don non conosce, aiuterà ad aumentare la vostra fiducia. Essere visibili e farsi notare è un grande beneficio del networking. Frequentando regolarmente gli eventi aziendali e sociali, le persone inizieranno a riconoscervi. Questo può aiutare a costruire la tua reputazione di persona conoscente, affidabile e di supporto offrendo informazioni utili o consigli alle persone che ne hanno bisogno. Digital Skills nel Workplace. Si prevede che la tecnologia diventasse ancora più intuitiva e ingrinta nella nostra vita quotidiana, e questo porta a una conclusione importante: il meglio attrezzato siamo per gestire questo spostamento tecnologico, migliore la nostra regolazione ad esso. Se si può dedicare un po' di tempo ad aggiornare le proprie competenze in queste aree, si fa aumentare le possibilità di poter lavorare in un ambiente di lavoro tecnologicamente moderno. Lasciate che i ragazzi osservino alcune delle esigenze digitali chiave: utilizzare il Cloud: Conoscere come scegliere, utilizzare e beneficiare di un servizio Cloud può salvarvi da molti problemi futuri nell'era digitale di oggi. Dato che creiamo e usiamo quotidianamente contenuti online, dalle immagini ai file audio alle app e ai dettagli personali, appoggiarlo tutto in Cloud è un'abilità che dovreste (già) avere. Image Editing: i programmi software di editing gratuito in genere hanno le caratteristiche di un software più avanzato, quindi praticare su freeware vi permetterà di sapere come modificare in modo decente le immagini in caso di necessità. Microsoft Office: Microsoft Word s Word, Excel e PowerPoint sono strumenti di elaborazione essenziali per praticamente qualsiasi professione. Creare presentazioni e fogli di calcolo sono competenze che molti dipendenti assumeranno di avere già, quindi conoscere il vostro modo di aggirarsi in queste applicazioni vi farà risparmiare tempo e impegno e vi permetterà di impartire come professionista competente, non importa il campo. Google e altre suite di ufficio open source stanno diventando ampiamente utilizzate nell'educazione e nel mondo aziendale, e conoscere questi strumenti può solo migliorare ulteriormente il tuo livello di alfabetizzazione digitale globale. Web Knowledge: si potrebbe voler mostrare un portfolio su una pagina web o via Tumblr, stabilire un account LinkedIn professionale e tenere alta una robusta presenza dei social media, prevalentemente su Twitter e Facebook. È anche importante imparare a nascondere o cancellare qualsiasi contenuto che potrebbe danneggiare la tua reputazione. Creazione e Curazione di contenuti: Dalla creazione di infografiche o fogli di calcolo e modifica o taglio dei video, la creazione di contenuti online copre un'ampia gamma di applicazioni e i suoi vantaggi sono innumerevoli. Ma a parte semplicemente creare contenuti online (visivi, audio, audiovisivi), la curazione dei contenuti sta emergendoci come un'altra abilità di alfabetizzazione digitale essenziale nel 21 secolo. La capacità di raccogliere, valutare e creare raccolte significative e valenti di vari formati di contenuti dovrebbe diventare ancora più pronunciata negli anni a venire. Digital Etiquette: l'eziquette digitale, a volte indicata come “ netiquette, ” sono i dos e i don canti della comunicazione online. I dipendenti hanno bisogno di imparare a mantenere una presenza social intelligente. Questo implica massimizzare la messaggistica del brand senza mettere a rischio la reputazione dell'azienda. Ricerca e Ricerca: Conoscere le modalità di ricerca di Internet e la vastità degli archivi digitali è fondamentale per molte applicazioni aziendali. I dipendenti devono essere in grado di cercare rapidamente ed efficacemente i dati rilevanti e accurati e distinguere i fatti dalla fiction. Platform Flessibilità: la possibilità di navigare su diversi dispositivi e piattaforme (tra cui smartphone, tablet, laptop e dispositivi indossabili) è ora un'abilità criticamente importante. Il mancato adattamento può portare a perdere tempo, problemi di compatibilità e l'impossibilità di far leva sugli strumenti disponibili. Sicurezza e Privacy: le violazioni dei dati e della sicurezza a causa dell'errore umano sono in continuo aumento nel regno digitale. I dipendenti devono essere ben formati nella sicurezza e nella consapevolezza della privacy e sapere come utilizzare le proprie aziende specifiche pratiche di salvaguardia. App: Molte aziende progetta app in-house, quindi tu fai il tuo vantaggio da esplorare Apps se haven li hai usati prima. Come guadagnare questi Skills Se i datori di lavoro offrono una formazione in strumenti a base di aziende, questo sarà utile come si fa ad essere addestrati ad un alto standard interno. Altre opzioni includono: Utilizzo delle esercitazioni YouTube. Utilizzando altri programmi di formazione online. Ricercare e imparare attraverso il processo e l'errore Trovare una classe serale o un tutor di casa. Lasciare che i m si muovano su problem - solving. Problema - Solving. Problema - Un problema è definito come qualsiasi situazione o attività che ha bisogno di una qualche risposta se deve essere gestita in modo efficace, ma a cui non è disponibile alcuna risposta evidente. Le richieste possono essere esterne, dall'ambiente o interne. Soluzione - Una soluzione è un meccanismo di risposta o di coping specifico per il problema o la situazione. È l'esito del processo di problem solving. Il problem solving efficace di solito comporta la lavorazione attraverso diversi passaggi o stage, come quelli delineati qui di seguito. 1. Definizione del problema, 2. Coming con soluzioni alternative, 3. Fare una decisione su quale soluzione utilizzare, e 4. Implementazione di quella soluzione. Identificazione del problema: Questa fase coinvolge: rilevare e riconoscere che c'è un problema; identificare la natura del problema; definire il problema. Qual è la natura del problema, ci sono, infatti, numerosi problemi? Come può essere definito al meglio il problema? - trascorrendo un po' di tempo a definire il problema non solo capirete più chiaramente voi stessi ma siate in grado di comunicare la sua natura agli altri, questo porta alla seconda fase. Strutturare il Problema: Questa fase comporta un periodo di osservazione, un'attenta ispezione, l'individuazione di fact-finding e lo sviluppo di una chiara immagine del problema. A seguito dell'identificazione dei problemi, strutturare il problema è tutto quello di guadagnare maggiori informazioni sul problema e aumentare la comprensione. Questa fase riguarda tutto l'aspetto e l'analisi di fact-finding, costruendo un quadro più completo sia degli obbiettivo (s) che della barriera (s). Questa fase potrebbe non essere necessaria per problemi molto semplici ma è fondamentale per problemi di natura più complessa. Cerco soluzioni possibili: Durante questa fase, si genererà una serie di possibili corsi d'azione, ma con il piccolo tentativo di valutarli in questa fase. Dalle informazioni raccolte nelle prime due fasi del quadro problem-solving è giunto il momento di iniziare a pensare a possibili soluzioni al problema individuato. In una situazione di gruppo, questa fase viene spesso svolta come una sessione di brain-storming, lasciando che ogni persona del gruppo esprima le proprie opinioni su possibili soluzioni (o parte di soluzioni). Nelle organizzazioni diverse persone avranno competenze diverse in diverse aree ed è utile, quindi, sentire le opinioni di ogni partito interessato. Elaborazione di una Decisione: Questa fase comporta un'attenta analisi dei diversi possibili corsi di azione e poi selezionando la soluzione migliore per l'implementazione. Questa è forse la parte più complessa del processo di problem solving. Seguendo il passo precedente è ora il momento di guardare ogni singola soluzione e analizzarla con attenzione. Alcune soluzioni potrebbero non essere possibili, a causa di altri problemi, come vincoli di tempo o budget. È importante in questa fase considerare anche ciò che potrebbe accadere se non si è fatto nulla per risolvere il problema - a volte cercare di risolvere un problema che porta molti più problemi richiede un pensiero molto creativo e idee innovative. Infine, prendere una decisione su quale corso di azione prendere. Implementazione: Questa fase comporta l'accettazione e la realizzazione del corso di azione prescelto. Implementazione significa agire sulla soluzione scelta. Durante l'implementazione possono sorgere maggiori problemi soprattutto se l'identificazione o la strutturazione del problema originale non è stata effettuata pienamente. Monitoraggio / Cercando Feedback: l'ultima fase riguarda la revisione degli esiti di problem-solving nell'arco di un periodo di tempo, anche cercando un feedback sul successo degli esiti della soluzione prescelta. La fase finale del problem-solving si occupa di verificare che il processo abbia avuto successo. Questo può essere ottenuto monitorando e ottenendo un feedback da persone interessate da eventuali modifiche che si sono verificate. E'buona norma mantenere un record di esiti e eventuali problemi aggiuntivi che si sono verificati. Le competenze richieste per un problem-solving positivo sono: • Essere in grado di vedere i problemi come &ldé le sfide da affrontare, o le opportunità di guadagnare qualcosa, piuttosto che difficoltà insormontabili a cui è solo possibile fallire; • credere che i problemi siano risolvibili. Anche questo, forse, può considerare un aspetto di mente - ambientato, è importante anche usare tecniche di pensiero positivo; • Credere che tu personalmente possa risolvere con successo i problemi; • Capire che risolvere i problemi con successo richiederà tempo e impegno, che potrebbe richiedere una certa resistenza; Motivando se stessi per risolvere i problemi immediatamente, piuttosto che metterli via.