Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Twentieth-Century Fiction Prof. Avishek Parui Department of Humanities and Social Sciences Indian Institute of Technology, Madras Lecture - 13
Cuore di Darkness - Parte 8 Così, ciao e benvenuto a questo corso NPTEL dal titolo Twentieth Century Fiction. Stavamo guardando Joseph Conrad's Heart of Darkness. Così, oggi avremo la penultima lezione per questo particolare testo, è la seconda - ultima lezione. Mi limiterò a scompormi con alcune delle questioni che abbiamo affrontato e discusso già. Ora, una cosa che continua a presentare un movente ricorrente, una questione ricorrente in Cuore di Darkness è l'intera politica della narrazione. E vediamo come Marlow in Cuore di Darkness sia, un narratore nervoso, è quasi neurotico di qualità. E una storia che vuole trasmettere agli ascoltatori europei, interlocutori europei, e Tamigi è, qualcosa che gli è successo in Congo, e non ha abbastanza i macchinari narrativi sull'apparato narrativo così da dire per veicellare la sensazione, per veicolari ciò che gli è realmente accaduto.
Così, tra le altre cose, Heart of Darkness è la crisi in termini di traduzione da un'esperienza in una narrazione, in modo che la traduzione non si svolga abbastanza in Cuore di Darkness. E Marlow è abbastanza consapevole della sua inadeguatezza come narratore della propria assurdità di narratore. E si sa che questa sezione che guardiamo ora troveremo come riconosce la sua assurdità, riconosce la sua inadeguatezza, allo stesso tempo esprime la sua frustrazione come narratore molto inadeguato. E questo dovrebbe essere sul tuo schermo, dove dice, assurdo, ha pianto. Questo è il peggio del cercare di raccontare. Qui ci siete tutti, ognuno ormeggiato con due buoni indirizzi, come un hulk con due ancore, un macellaio rotondo un angolo, un poliziotto rotondo un altro, appetiti eccellenti e temperamento, e temperatura normale - si sente - normale da fine anno alla fine dell'anno. E lei dice, assurdo, assurdo essere - esploso, assurdo. Miei cari ragazzi, cosa ci si può aspettare da un uomo che per puro nervosismo aveva appena affiancato un paio di scarpe nuove.
Quindi, sta dicendo che sai che è molto facile per te giudicare moralmente, è molto facile per te giudicare intellettualmente la storia che ti sto dicendo è assurda. Ma cosa ci si può aspettare da un uomo che è gustoso da puro nervosismo che lei conosce affiancato un paio di scarpe da mare perché era così nervoso, era così poco familiare con il circostante intorno a lui. E se ricordate l'ultima lezione, abbiamo guardato l'intera politica della decodifica ritardata, l'intera politica della defamiliarizzazione, dove l'ambiente intorno a Marlow, i dintorni intorno a Marlow, cambiano drasticamente e drasticamente. E non sa abbastanza come navigare sai con l'ambiente che lo circonda.
E così quello che accade in quel tipo di condizione è una crisi di incarnazione. E per incarnazione intendo il neural così come un negoziato discorsivo con il circostante che è la definizione di lavoro di incarnazione di Cuore di tenebra. Si tratta di una manovra discorsiva che si sta manovrando con l'apparato discorsivo che vi circonda che include il linguaggio che include la politica che include la cultura, tutte queste sono cose molto discorsive, ma allo stesso tempo c'è anche una qualità neurale molto incorporata sull'embodiment è come navigare neuralmente con le vostre zone limitrofe. Quindi, ha una qualità incorporata oltre che un diritto di qualità estesa.
Quindi, la qualità estesa è una qualità discorsiva, la qualità incorporata è una qualità neurale. Ed è una combinazione di entrambe queste qualità che informano in primo luogo. Così, in un modo in cui questo può essere visto tra le altre cose come la crisi dell'incarnazione di Cuore di destra. E questo ovviamente fa parte della crisi e della narrazione, questa parte di voi conosce l'intero pacchetto di narrazione. Anche perché la storia raccontata è una forma di incarnazione, tu metti la tua esperienza in una lingua, stai mettendo esperienza in una narrazione e che troppo diventa una performance estesa della tua esperienza, e che sai non prendere abbastanza, il posto non decolla non è del tutto diventato una storia affumicata e senza scosse di Cuore di Darkness ok.

Così, vediamo qui una sezione interessante che sta arrivando e mi limiterò a passare un po' di tempo ad esaminare lo spacchettamento di questa sezione, e questo riguarda il diritto di Kurtz. Così, Kurtz essenzialmente ha, ci sono due figure femminili che conosci intorno a Kurtz in Cuore di Darkness, uno è l'Europeo che ha promesso di sposare il fidanzato che vive a Bruxelles donna europea, l'ingenua europea, il consumatore ingenuo dell'imperialismo così da dire, e ha anche un'amante che è africana.
E ancora, se si guarda alla descrizione molto razzista e racialmente focalizzata di queste due figure femminili. Così, l'intendimento di Kurtz è un monarca molto elegante, l'intendimento di Kurtz è descritto come qualcuno molto elegante e femminile in un modo molto bello, quasi nonboso, mentre la padrona che era africana è esoticata ed è quasi visceralizzata, non so abbastanza se una parola di questo tipo esiste, ma è tutto sul corpo. E così la qualità del corpo la qualità incarnata della padrona, l'amante africana è evidenziata ed è foregarrotondata è drammatizzata più e più volte, e che diventa parte del pacchetto esotico, che diventa parte della narrazione esotica che viene investita in quella descrizione.
Mentre, con lo scopo che è europeo, che è bianco conosci i principali marcatori, o i marcatori di eleganza, i marcatori del lutto, i marcatori di un non - sessuale non incarnato conosci tipo di descrizioni, mentre l'amante africana è ovviamente, iper - sessualizzata e iper - incarnata e la descrizione che Marlow offre è, e che tradisce in un modo il punto focale bianco di Cuore di Darkness, tutta la storia è raccontata da un punto focale molto ampio. Insomma seppur neurotico, seppur nervoso, seppur un punto focale inaffidabile, ma è comunque molto bianco e maschio e privilegiato. E quel privilegio maschile bianco che fa molto parte della focalizzazione in Cuore di Darkness, l'intera storia è raccontata attraverso quel particolare punto di concentramento che è quello che dobbiamo tenere a mente in continuazione.
Quindi, si sa e questo è in riferimento all'intenzione; il mio intento, lei avrebbe percepito direttamente allora come ne fosse completamente fuori. E l'osso frontale di punta di Mr. Kurtz, così di nuovo abbiamo visto come i marker fisiognomici, si sa che erano presumibilmente riflettenti di degenerazione, criminalità, etcetera, erano rampanti nel diciannovesimo secolo è molto lì a Cuore di Darkness se ricordate la scena precedente dove Marlow sta per scattare dall'Europa che incontra un medico, e avevamo piuttosto visto abbastanza esteticamente, ma vale la pena di ribaderlo. Come il medico avesse parlato dell'osso frontale e di come questo diventi il segno della follia di degenerazione, criminologia, etcetera.
Dicono che i capelli vanno crescendo a volte i capelli vanno a crescere a volte, ma questo esemplare era impressionato in modo impressionante, la landa selvaggia lo aveva pattonato sulla testa, e, si comportava, era come una pallina d'avorio; lo aveva carezzato, e - lo aveva sopportato; lo aveva preso, lo abbracciava, lo ha abbracciato, si è consumato nelle sue vene, ha consumato la sua carne, e ha sigillato la sua anima a sua volta dalle cerimonie molto inconcepibili di alcune iniziazioni devazze.
Quindi, ancora se si guarda all'iniziazione devozionale, quindi l'intera ambientazione africana è descritta come devilastica qui sopra che è quella di dire anti - cristiana, anti - bianca, anti - europea, anti - civica, ma e che è una retorica molto, molto razzista o razziale che viene usata da Marlow, e per estensione da Conrad qui sopra. Ma ciò che è interessante per noi capire è come l'intera esperienza dell'imperialismo diventi un'esperienza di consumazione, consuma Kurtz.
E c'è una qualità quasi cannibalistica sulla sua esperienza, una specie lo mangia in un modo, ci toglie il suo corpo, si converte solo uno in un'altra cosa la sua testa diventa calva e diventa avorio. E si tratta di una transizione molto simbolica, molto simbolica. Così, il tutto, il corpo di Kurtz, si morde in avorio diventa molto simbolico. Quindi, comunque diventa imperialismo, così ha completamente superato l'imperialismo.
E questo fa parte del problema con Kurtz, il motivo per cui diventa un problema per i macchinari imperiali, non è perché è un soldato inadeguato, non perché è un imperialista inadeguato, è perché è un imperialista inadeguato. Lo fa troppo, ha finito per appropriarsi dell'imperialismo. E lì risiede la sua mostruosità che diventa troppo perfetta, diventa troppo appropriato che tu sappia che diventa troppo un esemplare imperiale. Così, diventa l'avorio in un modo, e questo è un morfo molto simbolico, un divenire molto simbolico che diventa un processo performativo molto simbolico attraverso il quale diventa l'avorio, che ovviamente, è un firmatario dell'imperialismo qui sopra. Allora, quella pallina d'avorio Kurtz che sembra una palla d'avorio è un tipo di definizione molto simbolica e qualcosa che dobbiamo tenere a mente in termini di categorizzazione di Kurtz come viene categorizzato ok.
Così, era un preferito viziato e paffuto. Dunque, c'è un figlio prodigo narrativo anche di Kurtz. Così, è un figlio, che va prodigio; è un figlio che va a haywire; è un figlio che va a sapere diventa mostruoso. E una mostruosità, ovviamente fa parte dello stanziamento iper, il fatto che sia iper si appropria degli esemplari coloniali, i marcatori coloniali, i marcatori imperiali, e lì risiede un problema, in esso risiede una mostruosità, ivi risiede l'intera qualità cannibalistica di Kurtz. Così, l'intera idea di essere il figlio viziato, il figlio pamperato, il figlio prodigo dell'imperialismo, diventa tu che conosci la partenza da un diritto narrativo cristiano.
Ivoria? Dovrei pensarlo così. Sapone di esso, stacchi di esso. La vecchia shanty di fango stava scoppiando con essa. Così, ancora una sovrabbondanza di avorio e una iper visibilità del firmatario imperiale e che diventa un problema per l'imperialismo. Quindi, non c'è che sia molto nudo, è molto esplicito. Non è affatto nulla che sta anche cercando di effimere l'avidità lo sfruttamento, la lussuria per il potere, la lussuria per i macchinari imperiali qui sopra, è molto pregiata, è molto in faccia e questo diventa un problema.
Quindi, ancora solo per ripetermi. Il problema con Kurtz, la mostruosità di Kurtz risiede nella sua iper - appropriazione dell'imperialismo, si trova sulla sua iper - appropriazione del firmatario imperiale dell'avorio, e il suo passaggio molto simbolico in avorio. Il fatto che diventi avorio è molto simbolico di quell' iper - appropriazione che permette di percorrere le sue qualità umane che egli effetuola, si affaccia come un essere umano, e diventa l'avorio diventa il materiale il marcatore materiale per l'imperialismo in questo caso particolare ok.

Verrebbe da pensare che non ci fosse un'unica zanna lasciata sopra o sotto terra in tutto il paese a destra. Quindi, tutto intorno a Kurtz sono stati presi in carico, tutto si è appropriato di ok.
E ora la prossima sessione che dovrei voler passare un po' di tempo con oggi il tempo di oggi è quando Kurtz diventa questo possessore, diventa questo piccolo possessore autocratico, il titolare di tutto ciò che lo circonda, così dalla proprietà che ha e non solo sulle cose materiali, ma anche sugli esseri umani a destra. E ciò che questo fa in un livello macro molto simbolico è tra le altre cose; anche Cuore di Darkness è un esempio degli orrori che arrivano con l'iper - reificazione o l'iper-commodificazione giusta e questo è qualcosa con cui passerò qualche tempo con oggi.
Cosa è l'hyper - commodificazione, cosa è l'hyper - reification? Quindi, la riqualificazione o la commodificazione è un processo attraverso il quale un oggetto diventa un diritto delle materie prime. In altre parole, un oggetto diventa qualcosa che può essere venduto e acquistato, e arriva con un cartellino di prezzo, ed entra nel noto acquisto ha acquistato economia consumata o acquistare e vendere economia. Quindi, che la transizione da un oggetto in una merce, la transizione dall'essere un oggetto naturale in un oggetto economico è ciò che il processo di commistione o di riqualificazione di tutto ciò.
Ora, Cuore di tenebra in un certo senso si parla di iper - reificazione tutto diventa più di una merce, è solo che tutto diventa letteralmente merce dall'avorio alla terra, al territorio agli esseri umani, ogni oggetto, ogni essere umano, ogni entità diventa merce di Cuore di Darkness e che diventa un problema giusto. Quindi, il problema di Cuore di Darkness è che mostra tutto in primo piano gli eccessi dell'imperialismo, e che diventa parte della crisi di Cuore di Darkness, la crisi arriva dall'eccesso.
E la stessa cosa accade nella storia di Marlow perché c'è tanto da raccontare, c'è tanto da mettere dentro c'è tanto da confestare dentro la narrazione che non sa navigare con esso, non sa bene come strutturarlo, non sa abbastanza come metterlo in una sequenza o in una linearità. E lì risiede la crisi della narrazione in Cuore di tenebre. Quindi, anche lì c'è un problema di eccesso di destra. Quindi, l'inaffidabilità, l'inadeguatezza di Cuore di tenebra, tutti derivano da un senso di eccesso ok.
Così, possiamo vedere ora Kurtz che va a segnare tutto come il suo territorio, segnando tutto come sua proprietà come la sua merce. Allora, il mio avorio, oh, sì, l'ho sentito. Il mio intento, il mio avorio, la mia stazione, il mio fiume, il mio - tutto apparteneva a lui. Così, questa intera territorializzazione, questa intera proprietà, questa proprietà assoluta su tutto ciò che lo circonda, quindi questo fa di Kurtz un mostro che fa di Kurtz in una specie di mostro imperiale.
Così, ancora come ho appena accennato, il problema di Kurtz è il suo iper appropriazione della narrazione imperiale coloniale che tutto deve essere fatto clinicamente, senza pietà e assolutamente giusto. Quindi, non è rimasto affatto un elemento umano. Così, quasi diventa uno zombie imperiale, un mostro francesciniano imperiale, che va troppo perfetto, che va troppo sublime fino al punto di mostruosità.
Allora, sai se ti ricordi di Frankenstein, la mostruosità in quella storia parla di una sublimità, è così sublime, è così super umana, da qui si trova la mostruosità, e lo stesso accade anche con Kurtz qui sopra. Così, conosci il mio avorio, la mia stazione, il mio intento, il mio fiume tutto appartiene a lui e questo è qualcosa che è tu che conosci l'hyper - commodificazione, l'iper - appropriazione che conosci è qualcosa che fa parte dell'horror in Cuore di Darkness, e che è interessante e adeguatamente sufficiente le parole finali di Kurtz è l'horror proprio l'horror. Così, si sa ancora tutta l'idea dell'horror diventa parte dell'e dell'intero problema esistenziale di Cuore di Darkness che tutto si consuma, tutto è una sorta di cannibale in qualità ok.
E poi ovviamente Marlow torna al suo sé cinico dove ha quasi condisceso guardando i suoi ascoltatori, e dire bene come si poteva capire questo horror, perché eri così assicurato in uno stabilimento europeo che eri così assicurato nei tuoi incantabili piccoli quartieri. E questo è quello che dice come si potrebbe? - con pavimentazioni solide sotto i tuoi piedi, circondate da gentili vicini pronti a rallegrarti o a cadere su di te, a pestare delicatamente tra il macellaio e il poliziotto, nel sacro terrore dello scandalo e delle gete e delle asimmetrie lunatiche - come si può immaginare quale particolare regione dei primi anni un uomo non calpestato possa portarlo in mezzo alla solitudine.

Estrema solitudine senza un poliziotto per via del silenzio, silenzio totale, dove nessuna voce di avvertimento di un vicino gentile può essere ascolata sussurrando l'opinione pubblica.

Allora, l'intera questione del silenzio diventa interessante qui, perché quello che il silenzio è ovviamente, è un tutto che vi sta quasi dando un diagramma di defamiliarizzazione, tutto è defamiliarizzato, e lì risiede un silenzio. Il silenzio nasce da un'incontrollabilità, l'incognita di Cuore di tenebra, non può sapere nulla, non può scoprirla, non si può navigare verso destra. Quindi, l'intera navigazione della conoscenza che viene interrotta quasi definitivamente in Cuore di destra.
E lì risiede il problema, in esso risiede l'inscrutabilità, ivi risiede il silenzio lì dentro di menzogne l'orrore del silenzio qui sopra. Così, Marlow è molto cinico e accondiscendente e quindi guardare verso di noi ascoltatori europei, è come si può immaginare o cogliere questa conoscenza, o cogliere questa idea, o cogliere questa idea, perché si sa che non si può pensare o ipotizzare una situazione in cui tutto ciò che vi circonda è poco familiare, defamiliare e imperscrutabile, e tutto quello che avete è il silenzio. Ora, la prossima azione è il costrutto di Kurtz, quello che è Kurtz, che è Kurtz, come è noto che non c'è nessuna caratterizzazione fatta su Kurtz, vediamo solo Kurtz attraverso gli effetti prodotti da lui giusto. Così, in quel senso c'è una spettralità sulla sua caratterizzazione, è quasi come una qualità spettrale spettrale che informa la sua caratterizzazione. Ora, chi è, da dove è venuto? Allora, sua madre era mezza inglese, questo dovrebbe essere sul tuo schermo. Sua madre era mezza inglese, suo padre era mezzo francese, tutta l'Europa ha contribuito alla realizzazione di Kurtz ok. Allora, si sa che si tratta di una descrizione molto simbolica, madre era mezza inglese, il padre era mezzo francese che conosce metà inglese, metà francese e tutta Europa che si combinano insieme. Così, Kurtz diventa l'uomo europeo, l'uomo europeo simbolico, l'uomo imperiale simbolico, inviato all'impero che conosci inviato dai francesi dagli inglesi. Così, è l'intero imperialismo europeo messo insieme. Così, lui in un certo senso diventa l'incarnazione dell'imperialismo europeo. E in tal senso è anche un sintomo del sintomo patologico dell'imperialismo europeo, quello che accade con gli eccessi dell'imperialismo europeo, e questo è qualcosa che si conoscono le embodie di Kurtz in gran parte ok.

Ora, l'altra sezione che passerò un po' di tempo con un po' di frase qui che è importante per noi è un rapporto che Kurtz aveva scritto sulla soppressione dei selvaggi in Congo che è un rapporto che avrebbe dovuto presentare. E qual è stato il rapporto che Kurtz aveva scritto, è solo una piccola frase o anche solo una frase normale o mezza frase una frase forse, e che cosa è stato sterminato tutti i bruti.
Quindi, sterminare, uccidere tutti, uccidere tutti i bruti, uccidere tutti i bruti. Ora, l'intera idea che i bruti sono importanti qui sopra. Allora, cosa fa i bruti, cosa, cosa significa Kurtz con i bruti. Quindi, intende la normale comprensione razziale o razzista dei bruti come africani, uccidere tutti gli africani, fare un genocidio, uccidere tutti gli africani, o è più complicato di così è più metaforico di così si parla dei bruti come nella barbarie che esce dall'imperialismo europeo la barbarie che esce dall'imperialismo europeo bianco. Ecco, questa è l'ambivalenza di Cuore di tenebra che è l'ambivalenza nella relazione qui sopra. Non è abbastanza chiaro.
La lettura letterale di esso sarà quella di uccidere tutti gli africani, togliere il territorio, togliere l'avorio, togliere l'acqua, togliere tutte le risorse sterminando tutti i bruti che è la comprensione istintiva razzista del messaggio qui sopra. Il messaggio più metaforico, il messaggio più problematico e forse autoriflessivo dovrebbe essere che tu sappia sterminare tutta la brutalità dentro di te.

Quindi, entrambe le letture sono ugualmente valide, e non sappiamo bene quale parte andare con e in esso risiede l'ambivalenza di Cuore di Darkness ok.

E ora arriveremo alla fine del Kurtz, arriviamo al punto in cui arriva la fine di Kurtz. E ancora, l'intera idea di Kurtz sta morendo tutto il processo tutta la descrizione della morte di Kurtz è fatta in modo molto spettrale. Quindi, è molto ombreggiato il suo molto spettrale che non sappiamo bene come lui muoia sappiamo solo che si sta decadendo che incarna la decadenza che deriva dall'eccesso, che emerge dall'eccesso. Dunque, c'è una decadenza dell'imperialismo che sta uscendo da un eccesso patologico, è quasi come un problema medico, e lì risiede la decadenza, ivi risiede la morte di Kurtz. Quindi, è un tipo di morte molto simbolico anche bene.

Così, accanto arriviamo al punto in cui si sa seguire i morti di Kurtz o l'intera cerimonia intorno ai morti di Kurtz che vediamo per la prima volta, una figura molto spettrale di Kurtz conosci l'amante africana, africana, che ovviamente non dà voce, e anche questa è un'assenza molto simbolica. L'assenza di voce - nessun africano parla in Cuore di Darkness intera storia è raccontata da una prospettiva maschile bianca che ovviamente, lo rende molto problematico, ma allo stesso tempo siamo anche consapevoli che oggi guardiamo a Cuore di tenebra, il motivo per cui è rilevante oggi è proprio per la sua incorrettezza politica, e in tal senso è molto onesta la normalità sull'imperialismo. Non cerca di essere politicamente corretto, non dà voci a persone che non avevano voci storicamente a quel punto di tempo ok.
Quindi, e poi abbiamo la figura, la donna in arrivo e questo dovrebbe essere sul tuo schermo. Le forme umane oscure potrebbero essere fatte in lontaneria, fiancheggiando indistintamente contro il confine cupo della foresta, e vicino al fiume due figure di bronzo, appoggiate sulle lance alte, si alzarono alla luce del sole sotto i fantastici vestiti di pelli macchiate, riscaldate e ancora in posa statuaria. E da destra a sinistra lungo la riva allegata si spostava una selvaggia e splendida apparizione di una donna. Quindi, guardate ancora gli aggettivi qui selvatici e splendidi.
Così, ancora, è selvaggio come in esotica, splendida come nell'apparizione iper - sessualizzata di una donna. E la parola apparizione è interessante, perché non è realmente umana con carne e sangue, è più una figura spettrale, uno spettrale esotico, iper - sessualizzato e quell' iper - sessualità che conosci la spettralità qualcosa che fa molto parte della categorizzazione della donna africana qui sopra. Perché ricordare la donna africana è doppiamente emarginata a - razziale, e b in termini di una sessualità in termini di location di genere. E lì sta la politica la caratterizzazione politicamente problematica di Cuore di Darkness Ma date un'occhiata a come appare la donna ora. Ha camminato con passi misurati, danzato in abiti striati e frantumati, sconfinando la terra orgogliosamente, con un leggero inganno e lampo di ornamenti barbarici. Quindi, ancora di ornamenti barbarici, di nuovo questi sono come anticivilizzazione, marcatori di anti - civiltà. Lei portava la testa alta; i capelli erano fatti in una forma di casco; aveva leggings di ottone al ginocchio, guanti di filo di ottone al gomito, uno spot croccante su una guancia di tawny, innumerevoli collane di perle di vetro sul collo; cose bizzarre, charms, doni di streghe - uomini che appese a lei, glitavano e tremavano ad ogni passo.
Così, di nuovo tutto appartiene agli stregoni - uomini è qualcosa di wizardry che accade qui sopra c'è qualcosa di oscuro magico, o di magrissimo magico sul suo aspetto che è ovviamente molto estetizzato, e si sa che l'intera idea è di essenzializzare la donna africana qui sopra, essenzializzare attraverso marcatori sessuali, marcatori razziali, marcatori bozzetti etcetera. E tutto quello che indossa diventano puntini a una specie di magia oscura, una specie di magia malvagia che sai che Marlow non conosce bene.
Quindi, l'intera idea di non sapere diventa subito dark in Heart of Darkness a destra. Così, il buio qui diventa un marcatore di ignoranza, marcatore di mistero qui. E tutto ciò che nel mistero, nella magia, nell'oscurità sono ovviamente, politicamente costruito da una prospettiva maschile europea, e questo è qualcosa che dobbiamo tenere a mente tutto il tempo.


E poi guarda la descrizione qui, guarda gli aggettivi; era selvaggia e superba ciglia selvaggia e magnifica.

C'era qualcosa di minaccioso e di stante nel deliberato progresso. E nell'hush che era caduto improvvisamente su tutta la terra dolorosa, l'immensa landa selvaggia, il corpo colossale della vita feccia e misteriosa sembravano guardarla, penosa, come se avesse guardato l'immagine della propria anima tenebrosa e appassionata. Così, selvaggio e superbo e qualcosa di magico c'è qualcosa di selvaggio su di lei.
Così, si conoscono entrambi gli aggettivi, e tutti gli aggettivi qui sopra sono in realtà aggettivi di eccesso, o iper - abbondanza, sovrabbondanza, ed è oltre qualcosa, è oltre la ragione europea, è oltre la logica europea, è oltre la cornice razionale, e che invia la caratterizzazione la descrizione della padrona, l'amante africana in Cuore di Darkness è molto politicamente problematica. Perché si sa che questo è stato guardato da una prospettiva maschile bianca l'intera lente è molto bianca molto maschile e in esso risiede la caratterizzazione iper - sessualizzata, misteriosa, criptica di Kurtz in un'amante qui sopra.
E se date un'occhiata alla fine di Cuore di Darkness che faremo nella lezione successiva, se si contrasta questa descrizione di questa donna africana dove la destinazione azzurra intendeva il fidanzato bianco europeo, che si sovrappone ai vestiti di un lutto, e tutti i marcatori del suo aspetto sono marcatori eleganti, i marcatori dell'eleganza, i marcatori del lutto, i marcatori della magnificenza. Non è nulla di salvezza, non è niente di selvaggio, non è niente di magico in lei, ma quando si parla di amante africana del Kurtz è selvaggia, è magica, è selvaggia.
E tutto quello che in forma si uniscono messi insieme per creare un senso di eccesso per creare un senso di caratterizzazione quasi misteriosa e criptica che non si conosce abbastanza e tutto è stato parlato e descritto attraverso una lente maschile molto bianca. Così, e ovviamente, sappiamo che non si sa che nessuno parla a Cuore di Darkness, nessuna persona non bianca parla in Cuore di Darkness tranne questo un grido, questo grido, questa una veglia che lei conosce l'amante africana di Kurtz, e questo è qualcosa che viene descritto qui in alcuni dettagli.
All'improvviso ha aperto le braccia barate e le ha gettate in modo rigido sopra la sua testa, come se in un desiderio incontrollabile di toccare il cielo, e allo stesso tempo le ombre veloci si oscuravano sulla terra, travolte sul fiume, raccogliendo lo streamer in un abbraccio di ombra. Un formidabile silenzio appeso sulla scena. Quindi, intendo guardare la descrizione atmosferica guardare la descrizione misteriosa, qualcosa di brodo qualcosa di ghostamente, qualcosa di spettrale sull'intero movimento in questa donna particolare.

Si voltò lentamente camminando seguendo la banca, e passò nei cespugli a sinistra. Solo una volta che i suoi occhi si sono ripiegati a noi nel crepuscolo degli addensanti prima di sparire a destra. Così, questa è l'intera descrizione in Cuore di Darkness sulla figura femminile, l'unica africana l'unica persona non bianca che riceve qualche descrizione in Cuore di Darkness è la voglia di qualcuno di Kurtz, l'amante africana di Kurtz che arriva e incarta questo mistero che è l'Africa incarnare la qualità atmosferica intorno a Marlow che non naviga abbastanza, non conosce abbastanza e incarnava la defamiliarizzazione la misteriosa defamiliarizzazione esotica.

E nell'intera caratterizzazione tutta la figura tutta la figura che conosci pacchetto che viene dato qui intorno a questa figura particolare, particolare carattere è quella dell'eccesso è quella dell'abbondanza, l'iperabbondanza è quella della magia è quella dell'oscurità. Ecco, questi sono i marcatori che sono usati per descrirla. E ovviamente questi sono politicamente problematici, questi sono sessualmente problematici, si sa di sesso - saggio lei è una sorta di essenzialità come una donna africana eccessiva che fa parte della natura.
Così, quest' intera connessione con la natura, l'abbondanza della natura, l'infinita natura, il mistero della natura è qualcosa che viene incarnato dall'amante africana del Kurtz qui sopra, rispetto alla quale l'amante bianca, il bianco destinato, il fidanzato bianco a Bruxelles è perfettamente domestico e docile donna bianca che è un elegante lutto.
Così, due figure femminili di Cuore di tenebre sono molto simbolicamente sapete che rappresentano due diversi tipi di cultura, due tipi diversi di voi conoscono prospettiva entrambi sono guardati dal maschio bianco, ma ne sai uno è domestico e docile e sapiente, e altro è non domestico, selvaggio, selvaggio e magico, e sai che è qualcosa che dobbiamo tenere a mente quando guardiamo la caratterizzazione di Cuore di Darkness. Così, oggi ci fermiamo a questo punto. E nella lezione successiva finiremo con il testo, e guardiamo il finale a Cuore di Darkness che è abbastanza simbolico ed esistenziale come ben altro che copriremo nella lezione finale nella prossima sessione.
Grazie per la vostra attenzione.