Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Twentieth-Century Fiction
Prof. Avishek Parui
Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali
Istituto indiano di tecnologia, Madras
 
Collezione – 11
Cuore di Darkness – Part 6
 
 
Così, ciao e benvenuti a questo corso di NPTEL dal titolo Twentieth Century Fiction che stavamo guardando Joseph Conrad's Heart of Darkness. Così, da questa lezione, passeremo ad alcuni passaggi selezionati che esamineremo in alcuni dettagli, perché penso che abbiamo già discusso a lungo il contesto culturale di un romanzo, la politica narrativa in un romanzo in gran parte. Dunque, ora ci stiamo spostando in alcune sezioni importanti e rilevanti per noi allo scopo di esaminare il romanzo più chiaramente e più complesso.
Ora, oggi ci sposteremo a chi è probabilmente il personaggio più importante del romanzo Colonnello Kurtz, che non appare mai davvero sul romanzo se non come una sorta di presenza spettrale e la qualità spettrale, la qualità spettrale sul Kurtz è in realtà molto importante. Lui è una figura ombreggiata di Cuore di tenebra, non è mai davvero fugata come un personaggio, ma questo fa parte del centerezza di Cuore di Darkness che il personaggio più importante o meglio l'intero romanzo parla di Kurtz è di trovare Kurtz, ma non appare mai nel senso corretto del mondo che appare solo in maniera molto traslucida e poi scompare.
Così, appare e poi muore molto velocemente, ma l'intero romanzo parla di lui. Così, si può guardare al Kurtz meno come un personaggio e più come un sintomo di Cuore di Darkness. Quindi, è un sintomo dell'imperialismo, è quello che sai cosa ti fa l'imperialismo come persona bianca. Così, diventa un esempio di sintomo simbolico dell'imperialismo e degli eccessi degli imperialismi. Così, lui sa che incarnava gli eccessi dell'imperialismo, è qualcuno che è diventato il mostro dell'imperialismo.  
Ma ci viene detto costantemente che è un agente potente anche lui. In qualche modo è stato qualcuno che è stato addestrato dall'Europa qualcuno che è stato ingegnerizzato dall'intera macchina imperiale d'Europa, e poi mandato a controllare le colonie. Quindi, è essenzialmente la macchina andata male, la macchina che gira la canaglia, quindi è come un agente ribelle che è la specialità del cinema spia, quindi la qualità canaglia in Kurtz il fatto che si giri contro l'istituzione che lo aveva creato è importante, e ancora questo è molto rilevante per alcune delle tensioni geopolitiche che abbiamo nel mondo di oggi.  
Così, come continuo a raccontare Cuore di tenebra è molto rilevante, e molto attuale e molto risonante con alcune delle questioni geopolitiche che abbiamo nel mondo oggi nelle questioni del Medio Oriente, questioni irachene, politiche estere del mondo occidentale occidentale non meno USA. Così, Cuore di Darkness riguarda che la complessità, le complicazioni, che arrivano le complicazioni umane, le complicazioni politiche che nascono quando si conosce territorializzare lo spazio non bianco, dove si territorializza lo spazio attraverso macchinari militari attraverso macchinari imperiali etcetera destra.  
Così, Kurtz è un suo che potrebbe essere letto come un sintomo potrebbe essere letto come un sintomo di eccesso, ma è molto un personaggio spettrale ombra, è spettrale in Cuore di Darkness, è un fantasma di Cuore di tenebra, non appare mai davvero, ma questo intero romanzo parla di lui. Così, è un centro di Cuore di Darkness che non è anche un centro destra.
Così, la qualità dell'ombra, la qualità spettrale del centro in Cuore di tenebra, contribuisce al centernismo per l'intero romanzo che conosci incarna nella sua politica narrativa. Ora, curiosamente la prima volta che c'è una menzione di Kurtz, viene menzionato in modo molto indiretto tutto bene. E la prima allusione al Kurtz, il primo riferimento al Kurtz in Cuore di Darkness è attraverso un dipinto, qualcosa che aveva dipinto qualche tempo fa che Marlow macchiava sul muro e poi quello è il primo riferimento al colonnello Kurtz.
E poi dice, e questo dovrebbe essere su uno schermo, quando Marlow dice poi ho notato un piccolo schizzo negli oli, su un pannello che rappresenta una donna, una pugnalata e bendata, trasportando una torcia allegorita. Lo sfondo è stato somber – quasi nero. Il movimento della donna era statalmente, e l'effetto della luce torcia sul viso era sinistro. Quindi, se si guarda agli aggettivi che curiosamente si sa di sinistra ovviamente, è ciò che spicca come la fine è qualcosa di male e di buio su quella faccia, ma anche statalmente e sommo, quasi nero. Quindi, è molto di qualità spettrale sepulitale su questo dipinto, e che la spettralità nel dipinto anticipa questa spettralità che viene incarnata da Kurtz alla fine nel romanzo.
Così, vediamo Kurtz prima come attraverso una rappresentazione fatta da lui giusto, quindi questo è un modo interessante per rappresentare qualcosa attraverso un'altra rappresentazione. Così, il primo tassello di categorizzazione su Kurtz in Cuore di Darkness è attraverso un dipinto, è focalizzato attraverso un'opera artistica che aveva presumibilmente disegnato qualche tempo fa. Quindi, l'intera idea di te sa disegnare una donna che trasportava una torcia alleggerita, ma anche essere bendata, in modo che questo abbia un'ambivalenza anche ad essa.  
Così, la torcia alleggerita tradizionalmente e così il solito simboleggia il progresso, l'illuminismo, la conoscenza, l'etcetera, ma allo stesso tempo vediamo anche che la donna che portava la torcia è drapata e bendata. Quindi, c'è un grado di cecità su quella conoscenza. Ed è questo che intendo quando questo è quello che intendevo quando ho detto all'inizio di Cuore di Darkness che l'illuminismo in Cuore di tenebra è un illuminismo negativo, l'illuminazione è un'illuminazione negativa.
Così, l'unica conoscenza che si ottiene a Cuore di Darkness è quella di conoscere la nonilluminazione, invece del buio giusto. Quindi, l'unica conoscenza è la conoscenza oscura. Così, la torcia alleggerita diventa un simbolo di conoscenza, ma allo stesso tempo la persona che incarnava che la conoscenza è bendata. Quindi, c'è una certa cecità e oscurità sulla conoscenza che per noi è importante da capire.
E come ho detto se osservate da vicino gli aggettivi, il movimento era statalmente, e l'effetto della luce torcia sul suo viso era sinistro. Si tratta di qualcosa di quasi cinematico su questa particolare immagine. Se guardiamo alla politica visiva, c'è molta luce e mezza luce che si gioca qui, e il gioco fotografico è importante perché il gioco fotografico genera questo effetto sinistro speculare qui sopra. Quindi, in tal senso, questo particolare dipinto è molto simbolico, perché un – rappresenta Kurtz, e b – rappresenta l'intera ambivalenza intorno all'imperialismo. Allora, tutta la missione dell'imperialismo come si consuma popolarmente come una missione civica è stata una missione illuminante che molto figura di illuminismo di civiltà è blindata qui sopra.
Così, la cecità e l'intuizione, si uniscono, e crea una cecità di intuizione. Quindi, l'unica intuizione che si ottiene in Cuore di tenebra è una delle oscurità, è una delle cecità che è qualcosa che è rappresentata da questa figura che è stata ironicamente e opportunamente, non ironicamente, opportunamente disegnata dal colonnello Kurtz che è forse l'esempio più perfetto del sintomo dell'imperialismo. Cosa fa l'imperialismo a voi esistenzialmente la qualità quasi patologica dell'imperialismo in un modo che vi consuma come persona che vi consuma in modo esistenziale.  
Così, abbiamo parlato della qualità leggermente cannibalistica dell'imperialismo così che ti mangia bene. Quindi, la pittura è importante, è un dipinto molto politico oltre che speranza che abbiamo stabilito ormai. Mi ha arrestato, e ha resistito civilmente, trattenendo una bottiglia di champagne di mezza pinta vuota con una candela incastrata in esso. Alla mia domanda ha detto che il signor Kurtz aveva dipinto questo – in questa stessa stazione più di un anno fa – in attesa di mezzi per andare al suo post commerciale.  
Così, il primo riferimento di Kurtz qui. E poi sai che Marlow dice che mi dice pregare, ha detto io, chi è questo signor Kurtz? Così, Marlow come sai Marlow continua a sentire parlare di Kurtz tutto il tempo attraverso figure diverse, ma ora la prima vera descrizione di Kurtz appare in Cuore di Darkness qui sopra.  
Così, ci viene detto che Marlow era; ovviamente ci rimandiamo le informazioni a noi. E il relais d'informazione è importante, perché si replica in una certa misura, il relè di informazioni nei cartelloni coloniali dove l'informazione sarebbe sorta di venire a conoscenza attraverso la telecomunicazione, quindi, telegrammi, telefoni che conosci attraverso diversi tipi di segnalatori. Così, che anche questo aveva un sistema di relais, avevano una sorta di sistema di relais di cinghie di nastro trasportatore che è il modo in cui consumiamo informazioni così come i lettori di Cuore di Darkness. Allora, ditemi pregare, detto io, chi è questo mister Kurtz?
Il capo della Stazione Inner, ha risposto in tono corto, guardando lontano. Molto obbligato,
Ho detto, ridere. E lei è il produttore di mattoni della stazione centrale. Tutti lo sanno.
 
Ora, prima di muovermi oltre, voglio solo passare un po' di tempo a parlare e a svalidare questa frase un capo di Stazione Inner. Ora, letteralmente e fisicamente, la Stazione Inner sarebbe la più inneressa dell'impero e questo è; ovviamente l'impero belga la colonia belga in Congo, e Kurtz capita di essere il controllore o il padrone della Stazione Inner, la stazione più interna è qualcosa di abitata e controllata da Kurtz. Ma possiamo anche fare una lettura psicologica di questo, e ci sono un sacco di letture psicoanalitiche molto complesse e sofisticate ed eleganti di Cuore di Darkness che una lettura molto tentata da questo sarebbe quella di guardarlo come il più inconscio degli imperialismi.
Così, se guardiamo all'intero macchinario dell'imperialismo attraverso una struttura psicologica, Kurtz abita la struttura più innerale dell'imperialismo che è la struttura più oscura, la struttura più colpevole, la struttura più ambita, la struttura più complessa. Così, il capo della stazione di Inner può essere letto in entrambi i sensi, potrebbe essere la lettura fisica la lettura letterale del maestro della stazione coloniale innerale che controlla i macchinari coloniali del Congo, e più tentatamente e forse più psicologicamente potrebbe essere anche il subconscio più inconscio che è abitato proprio da Kurtz.
Così, in quel Freudian psicoanalitico che leggeva Kurtz diventa l'id così da dire dell'imperialismo conosci questo id, ego, cosa superego e anche lui diventa l'innerpiù strato di quel subconscio che sta controllando l'imperialismo. Quindi, si sa presumibilmente che è il punto più oscuro dell'imperialismo. Sì e sai che Marlow, ovviamente, risponde a questo in modo ribaltabile, e dice e tu sei il produttore di mattoni della Stazione Centrale. Lo sanno tutti. Era in silenzio per un po '. È un prodigio che ha detto finalmente. È un emissario di pietà e scienza e progresso, e il diavolo sa qualcos'altro.
Vogliamo, ha cominciato a declinarsi improvvisamente, per la guida della causa che ci è stata affidata dall'Europa, per così dire, intelligenza superiore, ampie simpatie, una singolarità di proposito. Quindi, l'intera idea di Kurtz essendo intendo dire che abbiamo già visto anche lui è un po' pittore, ma poi viene anche descritto come un emissario di scienza e progresso. Ma poi notate anche il modo in cui questo epiteto presumibilmente positivo di serie di epiteti di voi conoscono epoche molto positive, la scienza della pietà e il progresso, è anche descritto, è continuato anche da questa frase e il diavolo sa qualcos'altro, che è ovviamente un tipo molto scuro di un modo per descrivere qualcosa di diavolo sa cos' altro.
Così, è un prodigio. È una persona illuminata; è un genio. È un'incarnazione di pietà e scienza e progresso, ma il diavolo sa qualcos'altro. Allora, conosci il progresso della scienza, normalmente sono qualità cristiane secondo questo tu conosci la logica illuminista eurocentrica, ma tutta l'allusione al diavolo qui sopra complica quella narrativa in una certa misura. Vogliamo per la guida della causa affidata a noi dall'Europa, per così dire, intelligenza superiore, ampie simpatie, una singolarità di scopo. Chi lo dice? Ho chiesto.
Lotti di loro, ha risposto. Alcuni addirittura scrivono che; così Lui arriva qui, un essere speciale, e come si deve sapere. Perché dovrei saperlo? Ho interrotto, davvero sorpreso. Non ha prestato attenzione. Sì. Oggi è un capo della migliore stazione, il prossimo anno sarà assistente manager, due anni in più e, ma oserò - dico tu sai cosa sarà in due anni di tempo. Tu sei la nuova gang – la banda della virtù.
 
Le stesse persone che lo hanno inviato appositamente, ti hanno consigliato. Oh, non dire di no. Ho visto i miei occhi di fiducia. Così, e Marlow diventa parte della continuità di questa narrazione. Allora, lui sai che questa persona gli sta dicendo che le stesse persone che ti hanno mandato Kurtz ti hanno mandato. Quindi, lei fa parte della virtù narrativa dell'imperialismo, proprio lei fa parte della narrativa di valore, la narrazione a valore aggiunto dell'imperialismo che guarda all'imperialismo come una nobile missione virtuosa ok.
Luce si è soffermato su di me. Mia zia s, la mia cara zia I suoi conoscenti influenti produceva un effetto inaspettato su un giovane. Sono quasi scoppiato a ridere. Leggi la corrispondenza riservata della Compagnia C? Ho chiesto. Non aveva una parola da dire. E'stato molto divertente. Quando il signor Kurtz, ho continuato, severamente, è un General Manager, non avrete l'opportunità ok.
 
Ora, la prima si sa che tutta l'idea di Kurtz è l'emissario dell'Europa o l'emissario dell'illuminismo europeo e l'imperialismo è interessante qui. Perché quando arriviamo a vedere Kurtz, quando ci avvicitiamo di più a Kurtz, non riusciamo mai a vederlo, ma ci avvicitiamo sempre di più a Kurtz, e ovviamente è molto cinematografico il tutto è quasi come Marlow che si trasferisce con una videocamera, e poi descrive tutto ciò che ci circonda senza sapere cosa sia. Quindi, è come la videocamera del cinema che registra tutto senza interpretare nulla, perché è un interprete molto cattivo come abbiamo già visto, è un narratore molto inaffidabile.
Non sa abbastanza cosa sta succedendo intorno a lui. Lui registra tutto e lo relaziona a noi. Così, in quel senso Cuore di Darkness è una narrazione davvero cinematografica. E come vi ho accennato prima in una delle nostre precedenti lezioni su questo testo che ci sono molti film realizzati su Heart of Darkness, il più famoso tra i quali sarà l'apocalisse di Francis Ford Coppola ora che riguarda la guerra del Vietnam. E conosci questo agente americano con chi va a canaglia il miglior agente americano interpretato nel film di Marlon Brando, si chiama Kurtz, e anche il romanziere in quel film.
Ed è la persona che viene assassinata alla fine, perché diventa un problema per l'intero macchinario che lo aveva creato in primis storicamente. E ancora, l'intera idea dei macchinari imperiali bianchi sta creando un agente che poi trasforma la rogue, che poi diventa un problema per quel macchinario, e deve essere lo sa smaltire -   che oggi è una narrazione molto familiare così come in diverse impostazioni geopolitiche che vediamo oggi.
Così, conosci tutta la politica del terrorismo, tutta la politica del territorio geopolitico che spesso ha questi tipi di marcatori conosci l'intera idea di creare un agente il miglior agente che sia stato addestrato dai macchinari dell'imperialismo bianco, e poi si trasforma contro i macchinari, e poi diventa il problema classificato come etcetera terrorista.
Così, in quel senso, Cuore di tenebra, è uno dei primi che sembra anticipare alcune delle attuali tensioni geopolitiche che sperimentiamo oggi in un mondo globalizzato in aumento ok.
Ora, ah lasciateci andare avanti, e vediamo di sapere dare un'occhiata all'intera atmosfera di Cuore di Darkness e di come tutta l'atmosfera sia descritta a noi conosci in ottime condizioni viscerali. E ora vediamo questa intera idea della recinzione, al di là della recinzione questa dovrebbe essere sullo schermo. Al di là della recinzione la foresta si alzò spettralmente nella luce della luna, e attraverso quel dim stir, attraverso i suoni deboli di quel corteggiamento lamentoso, il silenzio della terra andò a casa a un solo di sé un cuore – il suo mistero, la sua grandezza.
Così, guardate ancora questa spettralità, la parola spettrale ci viene effettivamente data qui sopra, la qualità spettrale che conoscete e da spettrale ovviamente, ciò che si intende è una location ambigua tra il reale e l'irreale. Quindi, la spettralità da qualche parte in mezzo è un paesaggio liminale tra il reale e l'irreale. Così, ancora anche il paesaggio è liminale in qualità, anche il paesaggio è saporito in qualità, e un'ambivalenza è qualcosa che è atmosferico qui sopra ok. Il suo mistero, la sua grandezza, la sorprendente realtà della sua vita occulta.
 
Il negro ferito si è mosso febbrile da qualche parte nelle vicinanze. Così, di nuovo la parola nigger appare in Heart of Darkness è ovviamente, una parola bannedd oggi. Ed è questo che intendo quando ho detto all'inizio di questo romanzo che il motivo per cui questo è un romanzo così importante per noi oggi è forse proprio per la sua incorrettezza politica. Non vuole nascondere, la sua incorrettezza politica.  
Così, è molto politicamente scorretto, è piuttosto razzista con le sue descrizioni della persona non bianca, quasi nessuna persona non bianca parla in Cuore di Darkness anche il paesaggio è esoticato e poi tutto è focalizzato attraverso una lente di un bianco attraverso la prospettiva di un bianco, tutto ciò che c'è. Ma che in realtà contribuisce all'ambivalenza generata da Heart of Darkness, non glorifica l'imperialismo, non rende l'imperialismo all'impresa eroica.
Fa domande molto profonde e scure sulla natura e la qualità dell'imperialismo come un macchinario; e ci toglie l'intero glamour, il nobile glamour o il glamour virtuale fuori dall'imperialismo, ed esperienze che come una macchina molto esplosiva, come impresa sfruttatrice che conosci solo la guarda come è davvero storicamente ok.
Così, in tutta l'idea di questa persona che prepara Marlow per Kurtz è interessante perché Kurtz come ho accennato non compare mai davvero in Cuore di Darkness. Si parla di tutto il tempo, è molto una presenza di terza persona, e la persona ha parlato e che in realtà informa la spettralità che non appare mai direttamente. Ora, curiosamente Marlow descrive questa persona particolare come una specie di contabile che gli sta parlando. Lo lascio correre, questo papier-mache Mephistopheles qualcosa come un uomo di carta, qualcosa di mannequino sulla sua persona. E questo manichino come la qualità su questa persona s è importante. Mi è sembrato che se provato a poke il mio fronte attraverso di lui, e non trovasse niente dentro ma un po' di sporco forse ok.
E questo è se si ricorda il punto in cui ci siamo fermati nell'ultima lezione, abbiamo parlato della hollowness in Cuore di Darkness, si conosce la centralità di Cuore di Darkness, fa parte della hollowness. E quella hollowness informa anche i personaggi, quindi conosci questa persona particolare che conosci questa persona contabile, va avanti e parla incessantemente di Kurtz e poi Marlow ha una sensazione. Che se ficco il dito nel suo corpo, si sgretolerà e cadrà, perché non c'è centro che lo tiene.  
E ancora questo fa parte di centerezza in Cuore di Darkness che vediamo tutto il tempo nient'altro che un po' di sporco forse. Lui, non vedi, aveva intenzione di essere assistente - manager da e sotto questo uomo presente, e potevo vedere che arrivare che la venuta di quel Kurtz lo aveva sconvolto non poco.
 
 
Ha parlato precipitosamente, e non ho cercato di fermarlo. Avevo le spalle contro il naufragio del mio steamer, hauato su una pendenza come una carcassa di qualche grande animale fluviale. L'odore di fango, di fango primaverile, da parte di Jove era nelle mie narici, l'ancora alta quiete della foresta primaverile era davanti ai miei occhi; c'erano delle macchie lucide sul creek nero. Quindi, guardate ancora l'immobilità, la qualità immutabile della foresta intorno a Marlow. E ancora questa ambivalenza atmosferica sulla foresta, non sa bene quali sono le cose non riesce a creare un panorama cognitivo intorno a lui. Quindi, è come un non cognitivo, un panorama precognitivo gestito Marlow, lui doesn non sa bene quali sono le cose giuste.
E il fiume interessante è descritto in termini molto mistici in termini molto psicologici. Così, il panorama in Cuore di tenebra è molto evidente, è molto estetizzato è interamente fatto attraverso gli occhi dell'uomo bianco, ci toglie la realtà del paesaggio Congo, ci toglie la realtà del paesaggio africano. Ma allo stesso tempo c'è un grado di psicologizzazione su questo paesaggio, e questa legge di investimento psicologico in questo paesaggio che lo rende più mistico o criptico cognitivamente criptico che conosci in gran parte ok.
 
 
 
 
Così, e poi si muove e questo particolare passaggio che vedremo al momento, parla di Kurtz tutto il tempo. E poi questo grado di frustrazione su Marlow sta bene in termini di grappling con chi Kurtz ha ragione, e che la frustrazione viene rovesciata anche al di fuori della cornice narrativa, nel senso che anche noi come lettori siamo frustrati, vogliamo sapere, vogliamo avere maggiori informazioni su Kurtz; vogliamo avere informazioni più centrate su Kurtz. Noi non lo otteniamo. E tra le altre cose Cuore di Darkness riguarda essenzialmente l'assenza di informazioni, riguarda l'annichilimento delle informazioni, e questo è una cosa molto importante perché l'intero macchinario dell'imperialismo si affida all'informazione.
Così, si trattava di un macchinario informativo, era un'economia dell'informazione che doveva essere generata in ordine che per l'imperialismo fiorisce e prospera. Ma poi questo intero annientamento dell'informazione, intera crisi di informazione, fa parte della crisi dell'imperialismo in Cuore di tenebre. Quindi, non otteniamo affatto informazioni. Anche come lettori continuiamo a guardare che continuiamo a guardare Marlow per fornirci più dati su Kurtz e nessun dato arriva.
E questo è quello che dice qui. Avevo un concetto che in qualche modo sarebbe stato di aiuto a questo
Kurtz che in quel momento non ho visto – capito. Era solo una parola per me. Così, Kurtz era solo una parola per me che è quello che dice Marlow. Non ho visto l'uomo in nome più di quanto non si faccia. Lo vedi? Vedi la storia? Vedi qualcosa? (Fare riferimento
 
Mi sembra che io stia cercando di raccontarvi un sogno – fare un vano tentativo, perché nessuna relazione di un sogno può veicolare il sogno - sensazioni, quel commistamento di assurdità, sorpresa e bewilderment nel tremore di una rivolta faticosa, quella nozione di essere catturata dall'incredibile che è dell'essenza stessa dei sogni.
Così, e poi va avanti, e dice di tacere per un po '. No, è impossibile; era impossibile veicellare la vita - sensazioni di ogni data epoch di una sola esistenza – quella che lo fa rende la sua verità, il suo significato – la sua essenza sottile e penetrante. È impossibile. Viviamo, come sogniamo – da solo.
Così, mi fermo a questo punto oggi, ma mi faccio solo tornare indietro e disfare questo un po '. E giusto per darvi un riferimento se volete una comprensione più complessa di ciò che sta accadendo qui, e questo potrebbe essere al di là dell'ambito di questo particolare corso. Ma se siete interessati io ho un foglio di carta pubblicato in Cuore di Darkness, se mi Google mi apparirà e potete scaricarlo gratuitamente. Si chiama in realtà, vedi la storia?
 
 
Così, prendo quel titolo citando Marlow che viene dalla pagina precedente, lo sai, vedi la storia? Vedi qualcosa? Sai quell' ultima riga di questa pagina sul tuo schermo ora. Quindi, se digitate semplicemente il mio nome Avishek Parui in Google e Heart of Darkness, questo dovrebbe presentarsi. E in quella carta sostengo che l'intero romanzo Cuore di Darkness riguarda la crisi narrativa, abbiamo appena parlato di crisi dell'informazione, non ci sono informazioni a disposizione. Ma si tratta anche di crisi narrativa; Marlow non sa assolutamente come mettere la sua esperienza in una storia, e quella crisi narrativa quasi diventa condizione medica in Cuore di Darkness, il fatto che non posso raccontarvi la storia, non posso dirvi cosa mi è successo in Congo.
L'ho sperimentato, mi ha colpito profondamente, mi ha impattato profondamente esistenzialmente mi ha cambiato per sempre. Ma quando sono tornato a raccontare la storia, non posso raccontarvi la storia, perché non posso mettere quell' esperienza in una narrazione. E la sua incapacità di collocare l'esperienza in una narrazione fa parte della crisi di Cuore di Darkness, fa parte della crisi informativa che vediamo anche noi. Non abbiamo abbastanza informazioni per generare una narrazione fuori da questa esperienza.
Così, possiamo solo sperimentarlo, possiamo assorbire l'esperienza, possiamo consumare l'esperienza, ma non possiamo convertirlo in una narrazione in Cuore di Darkness che fa parte dei problemi. Quindi, se vuoi leggere di più su questo in termini teorici cognitivi più complessi, puoi cercarlo, puoi guardare la mia carta, basta digitare, basta andare su Google, digitare il mio nome Avishek Parui e scrivere Cuore di Darkness, dovrebbe mostrare il suo titolo, vedi la Storia? E penso che nella carta del titolo sia la crisi esistenziale e cognitiva di Cuore di Darkness. E ancora se non lo trovate, potete scrivere nel forum, e i miei TAs possono tornare da voi, e possiamo caricarlo nel forum se necessario, ma dovrebbe essere disponibile online, potete scaricarlo. Ho reso libero tutti di accederlo ok.
Così, questo morso quando è e questo è quasi come una frustrante articolazione agonizzante da parte di Marlow quando ordina di ammettere che mi sembra, ti sto raccontando un sogno, mi sembra che tu sappia che non stai ottenendo quello che ti sto dicendo, non posso metterlo in narrativa. È impossibile mettere la mia storia in una narrazione, mettere la mia esperienza in una storia dispiaciuta e poi lo riconosce. Quindi, questa intera ammissione di inadeguatezza, l'intero riconoscimento di inadeguatezza qualcosa di molto importante in Cuore di Darkness.
Così, in quel senso è, è un romanzo molto modernista, si parla di flusso di coscienza, si parla della mente è tutto sulla mente, il paesaggio diventa un paesaggio minato, etcetera. Ma anche in molti sensi è anche uno dei romanzi post - modernisti precedenti, perché ti dà un ottimo esempio di narrazione inaffidabile, e l'inaffidabilità è qualcosa di cui si sta lottando in Cuore di Darkness.  
Che lo stesso Marlow sappia che lui come narratore è molto inaffidabile e molto inadeguato, ma l'unica differenza tra questo romanzo e farci dire un romanzo di Salman Rushdie, diciamo Midnight's Children che troppo ha una narrazione inaffidabile. L'unica differenza è attitudinale c'è una differenza di atteggiamento. Così, in Cuore di Darkness Marlow sembra piangere il fatto che non possa raccontare la storia. Sembra che pianga il fatto che sia un narratore inaffidabile c'è un grado di lampo e di lutto che si svolge insieme all'ammissione di inaffidabilità.
Ma quando arriviamo ai Bambini di Mezzanotte quando si tratta di qualcuno come Saleem Sinai che si crea che è un personaggio creato da Salman Rushdie. In Salman Rushdie fa s novel di Midnight's Children che si celebra l'inaffidabilità, non si lamenta, si festeggia. Così, quella centerezza che vediamo in Cuore di tenebra che è un problema che è una crisi di Cuore di tenebre che diventa un privilegio in Midnight's Children. E questa è l'unica differenza tra i testi classici post modernisti come Midnight's Children, e un anticipatore post modernista e il testo post modernista come Cuore di Darkness.
Quindi, la differenza attitudinale è ciò che ti fa conoscere i due romanzi diversi che conosci nonostante le similitudini strutturali e le similitudini funzionali all'ok narrativo. Così, sta ammettendo qui, l'assurdità della storia. E ti dice che sta raccontando i lettori così come gli ascoltatori qui sopra. Mi sembra che sto cercando di raccontarvi un sogno, facendo un vano tentativo, è come uno sforzo di Sisyphean, non importa quanto duramente ci provo, non posso dirvi cosa esattamente abbia avuto luogo, cosa esattamente ho vissuto in Heart of Darkness, perché nessuna relazione di un sogno può veicellare la sensazione dei sogni.
Così, tutta questa incapacità di convertire una sensazione in una narrazione è ciò che è ammesso qui sopra che comminando l'assurdità, la sorpresa e il bewilderment in un tremore di rivolta faticosa, quella nozione di essere catturata dall'incredibile che è ad un'essenza stessa di sogno. Quindi, è una combinazione di assurdità, sorpresa, smarrimento. Allora, come si può mettere quel commistione, come si può mettere quell' entanglement in una logica narrativa logica realista.  
Così, ancora tra le altre cose, Heart of Darkness è anche un romanzo sulla crisi del realismo classico come un diritto di stile narrativo. Quindi, è quasi come raccontarti il classico realismo si sta spezzando come uno stile narrativo e abbiamo bisogno di un nuovo stile per raccontare storie ok. Quindi, in tal senso è abbastanza metafico anche.