Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ventesimo Secolo Fiction Prof. Avishek Parui Department of Humanities and Social Science Indian Institute of Technology, Madras Lecture - 07
Cuore di Darkness - Parte 2 Così, ciao e benvenuto a questo corso NPTEL dal titolo Twentieth Century Fiction. Stiamo leggendo il Cuore di Darkness di Joseph Conrad. Così, nella primissima lezione su questo particolare testo abbiamo parlato dello sfondo culturale, dello sfondo politico di questo testo fuori dal quale emerge questo romanzo e abbiamo discusso della location di Conrad apropos di Imperialismo e di come questo romanzo se non si decostruisce, almeno così problematizza alcune delle nozioni comunemente assunte sull'imperialismo in quel momento. E abbiamo anche visto anche discutere di come si sa nonostante la sua incorrettezza politica o forse perché la sua incorrettezza politica, questo particolare romanzo o novella che conosci è ancora rilevante per il mondo.
Noi esistiamo nel mondo esistono oggi lo sai a causa della sua incorrettezza politica, a causa del suo problematissimo entanglement tra una certa premessa politica e il problema con quel presupposto perché in quello in un senso Cuore di Darkness non si sta davvero depianando l'imperialismo. Non sta proprio dicendo che l'imperialismo sia stato un male, non è che dire che l'imperialismo non debba essere successo affatto, non è che radicale che in quel senso sia molto un romanzo conservatore. Appartiene ad una tradizione conservatrice di scrittura di romanzo, ma a differenza dei romanzi di Kipling per esempio e diversamente dai romanzi di Rider Haggard in quel punto di tempo non glorifica affatto l'imperialismo, non glorifica affatto l'imperialismo. Ti raffigura solo il disagio per l'imperialismo che capita all'uomo.
E naturalmente l'intero tu conosci l'intero enigma, l'intera crisi esistenziale, l'intera situazione psicologica nel romanzo tutto è tutta da una lente di un uomo bianco in cui da quando è molto infiammato, nessuna persona non bianca parla in questo romanzo. Così, l'intera narrazione è raffigurata e consegnata e dimessa da un uomo bianco attraverso un'immaginazione bianca, ma nonostante il disagio dell'imperialismo sia qualcosa che questo romanzo drammatizza abbastanza interessante ed è il motivo per cui oggi è un romanzo molto rilevante per noi soprattutto date le attuali situazioni geopolitiche che incontriamo in un mondo in cui viviamo oggi.
Così, in questa lezione ci tufferemo nel testo che inizieremo con il testo principale, andiamo a vedere l'apertura di Cuore di Darkness è interessante perché come la maggior parte dei grandi romanzi che apre fissa un tono per quello che è da seguire e anche poco caratterizza il narratore in una certa misura e abbiamo parlato di come ci sono diversi tipi di narratori Cuore di Darkness. C'è un narratore senza nome qualcuno che vive fuori dalla cornice narrativa questo quasi terzo narratore e poi abbiamo il narratore indetto Marlow colui che racconta la vera storia di andare in Congo ed è inaffidabile, è nervoso, è decadente, sta fallendo nella sua narrazione ed è quello che è davvero interessante. È un personaggio narrativo.
Quindi, è qualcuno che è qualcuno che ha vissuto realmente ciò di cui si sta raccontando, quello di cui parla ora e in un certo senso Cuore di Darkness è sostanzialmente un anti - romanzo. Si tratta del fallimento di lei che sa mettere un'esperienza in una narrazione. Si tratta di un fallimento della narrazione in cui il senso in quel senso diventa un romanzo molto sperimentale. Si tratta di un romanzo di successo sul fallimento della narrazione. Così, in quel senso è uno dei primi romanzi postmoderni. Se volete considerare in questo modo, ha sicuramente un narratore inaffidabile, ha sicuramente qualcuno che è nervoso, qualcuno che non è affidabile, qualcuno che non è onnipresente, qualcuno che non ha alcuna conoscenza, ma anche in retrospessa quello che è successo.
Così, che in quel senso il personaggio narratore di Cuore di Darkness è un personaggio narratore postmoderno. Non è un personaggio trionfante, non vi sta ingannando, non vi sta conducendo volutamente il percorso del giardino, ma lui stesso non sa bene cosa fosse successo. Così, fa fatica a raccontarti la storia e quella lotta per raccontare la storia è qualcosa che Cuore di Darkness drammatizza abbastanza comodamente che conosci nella mia mente ok. Così, in quella nota lasciaci guardare il romanzo, guardiamo come inizia il romanzo. E'ambientato a Londra, è ambientato a Thames a Londra, il fiume a Londra e l'intera storia si svolge da quella barca, c'è una barca chiamata Nellie in cui si sa che inizia la narrazione.
Così, e sono tutti a vela di circa 4 o 5 persone qui sono tutti a vela nel Tamigi in un fiume in una barca chiamata Nellie e in quell' ambientazione, Marlow il personaggio narratore inizia a raccontare la storia di quello che gli è successo quando è andato in Congo. Quindi, è interessante che i due fiumi siano contrasti interessanti tra loro. Uno è il fiume di civiltà che cita senza preventivo, l'hype o l'alta marea dell'imperialismo e l'altro fiume Congo è l'altro fiume come letteralmente l'altro fiume è l'alterità della civiltà. Si tratta di un fiume non civilizzato, ma essenzialmente quello è il fiume che alimenta Tamigi che alimenta Tamigi in termini di commercio mercantile nell'economia mercantile, ma anche economia della civiltà.
Così, intera civiltà come si vede a Londra qui sopra, dipende da ciò che arriva dal Congo in quel senso. Quindi, c'è un senso di vergogna e di colpa su questo come in Cuore di Darkness. Così, i due fiumi sono molto curiosamente giustapposti tra loro, molto sempre più contrastati l'uno con l'altro e se ricordiamo abbiamo appena finito il racconto di Rabindranath Tagore Il Postmaster e anche lì abbiamo scoperto che come i marcatori naturali sono riflessi di situazionismo psicologico.
Allora, avevamo per esempio se ricordate la fine della storia quando il postmaster torna dal villaggio di ritorno a Calcutta, navigando a Calcutta tutto intorno a lui sembra piangere, tutto intorno a lui sembra piangere la partenza che sta facendo dall'altro personaggio Ratan e tu sai che la natura sembra piangere è il gonfiore del fiume, è monpresto in arrivo, tutto sembra che tu conosca triste che tu sappia sull'orlo della tristezza.
Quindi, il gonfiore era tristezza. Così, ci siamo accorti di nuovo come i firmatari naturali di marcatori naturali siano riflettenti di situazioni emotive e abbiamo ambientazioni simili anche qui a Cuore di Darkness. Quindi, date un'occhiata all'apertura di Cuore di Darkness. Questo dovrebbe essere sul tuo schermo ora la Nellie una ciotola che si incrociava con la sua ancora senza un flutter delle vele ed era a riposo l'alluvione aveva fatto che il vento fosse quasi tranquillo ed essere legato al fiume. L'unica cosa per cui era venire ad aspettare il turno della marea. Così, inizia con l'immagine della quiete. Abbiamo Nellie, un tuorlo crudo, una barca come quella dove i personaggi galleggiano sul fiume Tamigi e avevamo visto, ci dicono che era stata fatta un'alluvione, il vento era tranquillo e ora sta solo aspettando il turno della marea.
Quindi, è un momento di quiete tra due maree. Quindi, l'apertura stessa abbiamo diverse cose concettuali in arrivo. Così, prima di tutto il concetto di fluidità è importante qui che il Nellie il fiume la barca Nellie scorre nel piccolo fiume Tamigi. Quindi, il senso di fluidità è molto palpabile quel senso di liminalità tra due condizioni tra due tipicità tra due tipicità che è stata catturata anche qui. Così, abbiamo queste due categorie all'esordiente all'inizio del romanzo drammatizzato e raffigurato a noi la portata di mare del Tamigi stirata prima di noi come l'inizio di una fluviale interminabile.
Così, ancora l'interminabile, l'infinita fluidità che fa parte della fluidità, la fluidità dell'immaginazione, la fluidità della coscienza umana e si conosce la maggior parte di noi che sono addirittura tangenziali di modernità e letteratura modernista, questo è molto l'inizio dell'alto modernismo. Dobbiamo essere arrivati da un termine chiamato flusso di coscienza, giusto. Si tratta di una tecnica che fu un termine usato da William James il fratello di Henry James. William James è un filosofo, filosofo psicologo, filosofo della mente. Oggi è sempre più rilevante negli studi di Neuroscienze. Così, poco prima di venire a questa lezione, stavo guardando un'intervista di Ian McEwan che parlava del suo nuovo romanzo La Nutshell e lì è che il romanzo parla di un embrione nel grembo di una donna. Il personaggio è in realtà un embrione o il narratore è in realtà un embrione qualcuno il bambino che non è ancora nato.
Così, mentre parla di quel romanzo McEwan descrive, e allude ad Henry James. Un'intera idea di Henry James che ogni movimento emotivo nella mente ha una manifestazione fisica. In altre parole le emozioni e la fisicità sono interlegate tra loro intimamente legate tra loro così le emozioni non sono davvero qualcosa lì dentro. Le emozioni sono molto fisiche, c'è una visceralità sulle emozioni che è qualcosa che Henry James ha teorizzato e cosa le neuroscienze moderne corroborano. Quindi, c'è un po' di digressione, ma credo che sia utile in tal senso perché quello che vediamo qui è un esempio di flusso di coscienza. Si chiama letteralmente un flusso di coscienza.
Quindi, sono in realtà nel flusso un flusso fluido infinito del fiume Tamigi, ma si sfolta anche in un flusso di coscienza. Così, ancora vediamo come il paesaggio e il paesaggio minato si dialogano tra loro in un modo cognitivo molto complesso. Così, l'interminabile via fluviale diventa letteralmente un flusso di coscienza qui in questo romanzo il primissima di Cuore di Darkness. Nell'offese il mare e il cielo sono stati saldati insieme senza un giunto. Così, ancora un'occhiata all'infinito della natura intorno al mare e al cielo sono saldati insieme senza un giunto.

E nello spazio luminoso le vele abbronzate alle chiavette che si asciugano con un grafico con una marea sembrano stare in ammassi rossi sembrano resistere ancora in ammassi rossi di canvas fortemente impauriti con brani di spritz verniciati.
Così, ancora tutta l'idea di quiete e di liminalità e di fluidità e di infinito, abbiamo tutte queste cose in arrivo. Sono anche contrabbandiere in quanto utilizzavano marcatori materiali di materiale naturale. Una foschia riposata sulle sponde basse, che correva in mare in spiagge spiagge in tutta la leggerezza, scusate l'aria era al di sopra dell'aria era buio sopra Gravesend e più indietro sembrò ancora condensato in un incantevole gelo rigoglioso sopra la più grande e la più grande cittadina sulla terra. Allora, si sa che questa è una descrizione di Londra come si può vedere la più grande e più grande cittadina sulla terra, ma vediamo molto velocemente come la bigotta e la grandezza di Londra siano in realtà molto dipendenti dall'oscurità che è l'imperialismo.
E lo sai che è il Congo nutrire Thames che è quello che succede inn Heart of Darkness e abbiamo visto e questo è quello che già menzionato nella mia lezione di apertura su Cuore di Darkness vediamo che il Cuore di tenebra non è proprio là in Africa, non è proprio là fuori in un Congo è in realtà lì dentro in un sito di civiltà è in realtà anche il Cuore di Darkness, giusto. Così, la più grande città più grande sulla terra ha un tono ha un tono di ironia a cui ha un anello di ironia che diventa più accentuato mentre ci muoviamo in questo romanzo. Così, in questo momento abbiamo l'esperienza di Londra qui. Conosci l'intera idea di Thames, l'intera idea di infinito di Tamigi che si sta solo mescolando al cielo che è potenzialmente infinito e poi c'è un incantevole gelo in cui si mescola la più grande e la più grande cittadina sulla terra.
Così, vediamo questa una piccola riga qui che dovrebbe dire un sacco di cose. Quindi, in una mano abbiamo i marcatori positivi o marcatori di positività più grandi sulla terra. Lo sai che abbiamo tutte le splendide epiteti positive più grandi della città, ma vediamo anche come la più grande città più grande sia circondata e pervallata o sbiancato in un modo da un umile brodo di brodo. Così, abbiamo questa decadenza che arriva sopra il più grande più grande sulla terra e lì risiede la complessità sull'imperialismo in Cuore di tenebra e in una mano c'è una celebrazione dell'imperialismo.
Questa sanzione molto conservatrice dell'imperialismo da parte di Conrad che era essenzialmente una scrittrice conservatrice e riconosceva Londra come una più grande città più grande della terra, ma anche noi vediamo come la più grande cittadina sulla terra contenga anche una tristezza molto corta, la coperta di tristezza una coperta di sbiancamento come era che fa parte del più grande e più grande pacchetto.
Allora, abbiamo questa ambivalenza che sta entrando e che è la parola molto importante in Cuore di tenebra - ambivalenza che letteralmente significa che a volte parliamo di ambivalenza come confusione, parliamo di ambivalenza come sinonimo di confusione, ma in realtà c'è un po' di differenza tra ambivalenza e confusione. Insomma l'ambivalenza è la capacità di contenere due valenze insieme in qualsiasi momento. Quindi, ambi sono due valenza sono valori. Quindi entrambi i valori esistenti contemporaneamente. Essi si collocano contemporaneamente che è ciò che ambivalenza significa essenzialmente.
Dunque, c'è un atteggiamento ambivalente verso l'imperialismo che vediamo ora nel Cuore delle tenebre e vediamo come sia quell' ambivalenza. Una sorta di comunicato che ci ha comunicato usando dei significati molto naturali e proprio come abbiamo visto Tagore usare significanti simili mentre in realtà parlava della mente umana e delle emozioni umane nella breve storia Postmaster che abbiamo finito prima di iniziare questo ok.

Così, ora abbiamo la descrizione dei personaggi qui e lì e ci muoveremo solo un po '. Ora se veniamo a questo pezzo del romanzo in cui dovremmo essere sul vostro schermo dove il personaggio descrive Marlow e la descrizione fisica di Marlow è importante dove è narratore di Cuore di Darkness e diventa un narratore decadente, il narratore inadeguato.
Quindi, per dire e questo è ciò che Marlow è in Cuore di Darkness e come fa ad apparire per la prima volta in un romanzo è un'immagine importante ok. Marlow sat traversa a gambe destra, appoggiata contro il mast mizzen. Aveva le guance da sole, una carnagione gialla, una schiena dritta un aspetto ascetico e con le braccia sganciavano le palme di mani verso l'esterno assomigliavano ad un idolo, ok. Allora, tutta l'idea di idolo, il profeta molto triste, molto triste dio qualcosa di triste di Marlow. Così, aveva le guance da sole. Così, si sa che vediamo subito che incarna la decadenza, incarna un senso di energuzza, di esaurimento, aveva delle cheeks, una carnagione gialla. Così, di nuovo la carezza, la carnagione italica è qualcosa che si conosce molto immediatamente visibile in Marlow dritto in aspetto ascetico. Non è propriamente un uomo terrestre; non è davvero qualcuno che si stava presumibilmente con una famiglia.
Quindi, c'è qualcosa che c'è qualcosa di ascetico, qualcosa di distaccato da lui dalle attività terrene. Con le braccia sganciate, i palmi delle mani verso l'esterno assomigliavano ad un idolo. Così, ancora, anche se quello che idolo è importante e ci torneremo più tardi e ritroveremo verso la fine del romanzo, Marlow viene paragonato a Buddha. Così ha illuminato, ma poi naturalmente l'intera ironia in quella dichiarazione è il suo illuminismo non è una di positività, non è una di luminosità, non è una di illuminazione. Il suo illuminismo è in realtà uno di buio. Così, l'unico illuminismo a disposizione di Marlow, l'unico illuminismo a sua disposizione è uno di oscurità e la conoscenza è una delle oscurità non è una delle illuminazioni non è una di vastità o di bigosità.
Quindi l'unico illuminismo, l'unica verità a disposizione di Marlow, l'unico vero incarnazione di Marlow attraverso la sua qualità profetica e goduta è quello dell'oscurità. E ora ci viene detto che ci siamo sentiti meditativi e adatti a niente, ma placido che fissava. Quindi, ancora l'intera idea di fissarsi ancora è importante. C'è un grado di meditativit qualità meditativa qui sopra che è importante. Siamo caduti meditativi e inadatti a nulla, ma placido che fissava la giornata stava terminando in una serenità di brillantezza ancora ed estetica. Quindi, ancora una serenità ambigua di ancora e squisita brillantezza. Quindi, c'è questo grado di decadenza che la giornata stava terminando.
Quindi, la qualità del crepuscolo è importante. Twilight è letteralmente la qualità soglia tra il giorno e la notte. Il tempo di soglia un marcatore temporale tra giorno e notte che è quello che twilight è e abbiamo un tipo di ambientazione simile qui. L'acqua viene mostrata, nello specifico il cielo senza speck era un'immensità benigna di luce inmacolata, una fossa molto fossa dall'Essex marsh era come un tessuto sgarbato e radioso appeso ai lanci di boschi interni.

E impastate le basse coste in pieghe diapane. Ony il gelo verso il brodo occidentale sopra la parte superiore diventa più sommabile ogni minuto come se fosse angoso dall'avvicinarsi del sole. Così, ancora vediamo come l'ambivalenza sia situata e drammatizzata qui.
Così, da una parte un'immensità benigna benigna che conosci completamente intatta, illuminante radiante, tessuto etcetera come tutte queste frasi sono importanti marcatori di positività, ma poi abbiamo anche la tristezza del brodo occidentale sopra la parte superiore che diventa diventato più sommabile ogni minuto. Quindi, la qualità sommabile, la qualità di brodo o la tristezza come la qualità che diventa molto interessante e intrecciata con qualsiasi marcatore di positività e di radianza che abbiamo visto giusto in una frase prima.
Così, abbiamo questa ambivalenza in arrivo e drammaticamente molto interessante qui. E finalmente nella sua piega curvo e impercettibile, il sole affonda basso e dal bianco lucente è cambiato in un polveroso rosso senza raggi, senza calore come se si andasse a uscire improvvisamente dalla morte, dal tocco del brodo lucente.
Così, abbiamo di nuovo il senso dei morti, l'immagine della morte in arrivo e l'ambientazione del sole ed è molto simbolica se si ricorda se si fa attenzione a ciò che in realtà ci viene raccontato e tra le righe ed è aperto anche all'interpretazione, l'immagine stessa dell'ambientazione del sole lo sa diventare ovviamente un fenomeno naturale, un fenomeno cosmico se lo si fa, ma è anche un fenomeno politico molto simbolico perché si sa che l'immagine del sole era molto stereotipata con l'intero racconto dell'impero britannico come si sa e un presuntuoso presuntuoso e arrogante dicendo che il sole non tramonta mai sugli inglesi empire, è solo un infinito impero un infinito tratto di gloria geopolitica e che è stato descritto che è allegorico in un modo dal sole non ambientato, ma qui sopra abbiamo l'immagine del sole ambientato. Il sole è in realtà ambientazione e che è diventato quello che diventa molto velocemente e simbolicamente un'immagine dell'impero che arriva a porre fine a un'immagine dell'impero che si esaurisce, giusto.
Così, diventa quasi l'immagine termodinamica dell'esaurimento e possiamo collegarlo molto rapidamente all'immagine di esaurimento ed esperienza di esaurimento che è incarnata da Marlow come abbiamo appena visto conoscere molto aspetto di Marlow la prima volta che appare nel romanzo. Appare come qualcuno che è innalzato c'è un dio come la qualità su di lui. È un dio stanco triste, un triste dio esausto e quell' esaurimento e la tristezza diventano marcatori diventano marcatori della sua personificazione in tutto il romanzo insieme al nervosismo e al senso di un risveglio traumatico che incarnava sempre.
Ora l'immagine del sole ambientante è importante e si sa che dovremmo prestarci qualche attenzione su di essa come immagine molto simbolica l'ambientazione che sta ovviamente raccontando qualcosa sull'impero sull'intero consumo del glorioso impero che conosci l'idea comunemente consumata dell'impero come gloriosa impresa senza fine.
Ma che sta arrivando a una fine che in realtà è simbolicamente sfiorata e sovvertita e sorta di sottofondo in una certa misura dall'immagine del sole ambientato e naturalmente, il brivido brodo destro.

E poi subito ci viene dato un cambiamento. Ancora una volta è importante capire come i marcatori naturali del cambiamento sostanzialmente corrispondenti con i marcatori nella mente Immediatamente, un cambiamento avvenne sulle acque e la serenità divenne meno brillante, ma più profonda. Quindi, allora guarda questo turno da brillante a profondo. Profondo ovviamente qui sopra è suggestivo di un grado di sommità come la qualità, il vecchio fiume nella sua ampia portata si è irrudito al declino del giorno. La parola declino è importante. Il declino del giorno dopo i secoli di buon servizio fatto alla corsa che ha peoplicato le sue banche si è diffuso nella sua tranquillità di una via d'acqua che conduce alle utterme più fine della terra.
Così, ora abbiamo immagini molto chiare di esaurimento e terminazione in arrivo. Quindi, quel grado di terminazione o di terminatore come la qualità è importante qui alla fine della terra. Quindi, è quasi come il fiume stia per arrivare a una fine e che è contrastata con l'infinito con la visione con cui è iniziato il romanzo, davvero e si sa che ci viene anche detto che il declino della giornata. Ancora una frase molto importante il declino della giornata è anche un declino del fiume. Insomma il fiume aveva servito molti uomini, ha fatto un grande servizio a una razza di persone, che ha sbirciato le sue banche attraverso diversi punti di tempo, ma ora sta arrivando ad una fine estenuante e il senso di esaurimento e di fine è qualcosa che continua a tornare è come un marcatore ricorrente in questa narrazione qui sopra. Abbiamo guardato il flusso venerabile non nel vampato vampato del breve giorno che arriva e si allontana per sempre.

Ma nella luce di agosto di ricordi abusivi la luce di agosto della memoria abietta è importante qui. Cos' è questa luce di agosto di ricordi abieti e che è abbastanza letteralmente un flusso di coscienza, che è abbastanza letteralmente lo stato d'animo e si sa quello che vediamo in Cuore di Darkness è come la mente e il paesaggio, il paesaggio minato del paesaggio che cessa di essere diverse categorie in diversi punti di tempo si mescolano tra loro e spesso ciò che viene descritto come significanti naturali sono in realtà abituati a parlare della mente, a parlare di situzione emotiva del personaggio in quel momento e anzi nulla è più facile per un uomo che ha, come va la frase seguì il mare con reverenza e affetto che per evocare il grande spirito del passato sulle ali più basse del Tamigi. Così, di nuovo tutta l'idea che segue il mare essendo e un seguire una fluidità o qualcuno che ha passato un'intera durata di vita essendo fluido e liminale e ora sai tutta l'idea di guardare il fiume Tamigi diventa, è come un Deja vu della tua vita è come una retata di quello che hai vissuto come uomo di mare, le correnti di marea corrono a e fare in un servizio incessante nel suo cessato servizio affollato di ricordi di uomini e navi che aveva sopportato al resto di casa o alle battaglie del mare. Così, di nuovo abbiamo il fiume Tamigi qui che diventa come un cedimento per essere un fiume fisico naturale, in realtà diventa un flusso di coscienza che contiene l'infinita durata del tempo storico, giusto.
Quindi, c'è un diverso tipo di tempo storico umano e molto presto abbiamo marcatori di storia umana che arrivano nelle diverse persone, le diverse figure citate sono figure storiche qui e diventano marcatori di certe civiltà che certe attività che il Tamigi ha testimoniato nei periodi di tempo. Guarda i marcatori, guarda le figure citate o alluvate a questa particolare sezione, ok. Aveva conosciuto e servito tutti gli uomini di cui la nazione è orgogliosa da Sir Francis Drake a Sir John Franklin Cavalieri, tutto intitolato e senza titolo i grandi cavalieri erranti del mare. Così, due personaggi di qui Francis Drake e Sir John Franklin i due citati personaggi di qui di nuovo sono personaggi interessanti perché entrambi si intitolano come cavalieri Sir Francis Drake e Sir John Franklin, ma sappiamo che Sir Francis Drake era anche essenzialmente un pirata.
Quindi, la linea di confine molto sottile, la linea di confine molto blanda tra essere un pirata ed essere un eroe nazionale è qualcosa di cui si allude qui perché si sa da una parte che ha sacchettato altre navi soprattutto navi spagnole e Francis Drake in quel periodo il mare era controllato dall'armatura inglese e spagnola ed era una grande competizione come si sapeva sul controllo del mare. Così, anche lo spagnolo ha esteso l'impero. Inoltre hanno ampliato l'impero in altre direzioni e in inglese in qualche altra direzione, ma essenzialmente quelli sono il rivale che conosci e ovviamente anche gli olandesi come pure i portoghesi, ma sai che Francis Drake diventa un eroe nazionale per l'Inghilterra perché tutta la quantità di denaro, quantità di ricchezza che ha sacchettato da altre navi che c'è c'è stato un motivo per cui è stato accoltellato al primo posto.
Così, ancora la linea molto sottile tra una vergognosa attività illegale di saccheggio o di essere pirata e quella della gloria nazionale che di diventare cavaliere è raffigurata qui. Con quell' immagine a quell' illusione a una figura di Francesco Drake il suo è stato descritto come un grande cavalieri errante del mare. Aveva sopportato tutte le navi i cui nomi sono come gioielli che lampeggiano la notte del tempo dal Golden Hind che tornano con i suoi fianchi rotanti pieni di tesoro per essere visitati dall'altezza della Regina e quindi passati da una gigantesca coda all'Erebus e Terrore legato all'altra conquista che non è mai ritornata.
Quindi, guardate ancora la liminalità, guardate l'ambivalenza qui sopra. Il Golden Hind è una nave storica che torna con pieno di tesoro. Di certo tesoro qui significa booty coloniale. Insomma è appena tornato con aver saccheggiato colonie diverse, sfrutta le colonie giuste e che quel bootolo che ha sfruttato conosci tutta la ricchezza di ornamenti sfruttati e cose e tesoro accolti e abbracciati dalla Regina. Così, sostanzialmente vediamo come ciò che è stato intrecciato è un grado di insinuazione molto presente qui è che come il tesoro nazionale ammassato dall'Inghilterra attraverso le diverse conquiste coloniali sia stato effettivamente saccheggiato e sfruttato tesoro che è tornato da alcune navi poi segnate che poi sono diventate figure e metafore della gloria nazionale e naturalmente, ci sono anche altre navi come Erebus e Terrore che sono scese in altre conquiste, ma non sono mai tornate.
Così, ancora oggi abbiamo questa giustapposizione di gloria e morte di vergogna e di eroismo che costantemente corre per tutta la parte fianco a fianco senza cessarsi di stare insieme. Aveva conosciuto le navi e gli uomini. Sono salpati da Deptford da Greenwich da Erith - gli avventurieri e le navi di coloni King e navi di uomini su capitani di cambiamento, ammiragli, gli interlochi scuri del commercio orientale e i generali commissionati delle flotte dell'India Est. Ancora i Generali commissionati delle flotte dell'India dell'Est guardano al modo in cui le parole generiche e le passerelle si inseriscono tra virgolette. Così, ancora una volta abbiamo un senso di tradesmen slash piratati eroi nazionali tutti messi insieme a destra. Così, le flotte dell'India dell'Est come sapete l'azienda dell'India dell'Est hanno governato l'India per i primi 100 anni prima che la Regina prese il sopravpasso.
Così, quello che è iniziato come un'attività mercantile è diventato molto rapidamente un'attività militare e poi diventa un'attività politica di controllo giusto, ma poi quello che ci viene raccontato qui è molto sapientemente come queste navi e queste flotte e queste figure fossero adoratori, eroi. Sono essenzialmente voi a conoscere i pirati erano essenzialmente commercianti che volevano sfruttare le diverse navi di diversi altri paesi di diverse altre colonie in tutto il mondo ed è così che sono iniziati i coloniali britannici.

Cacciatori per oro o perle di fama, tutti erano usciti su quel flusso che portava la spada e spesso la torcia, i messaggeri del pozzo all'interno dei portatori di terra di una scintilla dagli incendi sacri. Così, di nuovo tutte queste incantabili immagini di gloria e di eroismo e di impresa molto mascolinista se si può vedere l'intera idea dell'imperialismo è un'attività molto mascolinista. Quale grandezza non aveva flotcato da quella su quell' ebb di quel fiume nel mistero della terra sconosciuta, i sogni degli uomini e i semi della ricchezza comune, i germi degli imperi.
Così, ancora se diamo un'occhiata all'ultima frase qui sopra, vi racconta molte cose, i sogni degli uomini, i semi di ricchi comuni, i germi dell'impero. Ecco, questo è un fiume che ha visto che ha assistito a conoscere la nascita di imperatori e l'inizio di imperatori e. Così, come sono iniziati gli imperi e questo racconto molto maschile, eroico, narrativo, nobile sulla costruzione di un impero che sognava l'impero creando un impero tutto iniziato da quel fiume Tamigi. Così, si conosce il fiume in questo particolare passaggio che cessa di essere un fiume naturale. Diventa il marcatore del tempo, diventa la coscienza, diventa un flusso che contiene diversi punti di tempo storico e ciò che viene detto più e più volte è un impero come glorioso conosci un'attività incantevole che ha portato nella ricchezza, che ha portato in gloria, che ha portato nell'orgoglio nazionale etcetera.
Ma l'ambivalenza è sempre lì e guarda la prossima linea che riordina ciò che stiamo già discutendo. Il tramonto guarda la finalita ' in quella nuova frase del tramonto, il crepuscolo caduto sul torrente e le luci cominciarono a comparire lungo la riva. Così, si conosce fin dall'inizio, la stessa linea prima che quella stessa frase prima che contenga l'immagine del fiume come uno di glorificazione come uno di eroismo come uno di illuminismo come uno di espansivo si conosce attività che è in avanti guardando, qualcosa che è glorificato ed eroico etcetera e la linea molto prossima, la primissime frase del tramonto. Così, di nuovo il sole qui sopra diventa un sole simbolico. Si tratta di un sole che costantemente si allude a quello che non tramonta mai nell'impero britannico. Allora, lo sai che è l'inizio della fine dell'impero.