Loading

The Alison August SALE! ūüéČ 25% Off PDF Certs & Diplomas!ūüďú Ends in : : :

Claim Your Discount!
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Cos√¨, questo √® un volantino e quelli sono alcuni attrezzi che potete vedere, e ve lo mostrer√≤ in un dettaglio poco pi√Ļ grande, ma che cos√¨ si fa vedere come l'energia viene trasferita al volano e poi ririlasciata dal volano. Quindi, la faccio solo un po' pi√Ļ trasparente. Cos√¨, potete vedere cosa abbiamo a che fare qui, basta vedere una scatola opaca qui che sta tenendo il meccanismo, inizier√≤ a renderla un po' trasparente. Cos√¨, potete vedere come i meccanismi. (Riferirsi Slide Time: 18.24) Cos√¨, potete vedere all'interno di queste due ruote vi ho mostrato che questa √® una marcia, quella era l'unica marcia che era visibile a quel punto, ora vedi pi√Ļ ingrandire qui vedi un'altra marcia qui e vedi qualche ingrandire qui a destra. Quindi, un sacco di questi attrezzi che cominci a vedere, e poi se io la faccio pi√Ļ trasparente vedi un'altra marcia qui a destra. Quindi, tutti loro sono l√¨ anche voi ce ne avete anche uno ok. Quindi, ora, rimuover√≤ solo tutte le ruote e abbiamo solo gli ingranamenti lass√†. Cos√¨, che si possa vedere cosa sta accadendo, ma il punto √® quando si spinge questo veicolo a terra. Quindi, questo significa che questa ruota ruota in questo modo perch√© questa √® la direzione in avanti, si cerca di spingere questo veicolo in avanti e poi la ruota ruota all'indietro. Quindi, quando ruota questa marcia, diciamo che questa √® la marcia 1 anche ruota nella stessa direzione, che costringe il cambio 2 che √® qui fuori marcia 2 a ruotare in questa direzione ok. Quindi, la marcia 1 √® ruotante in senso orario, sta forzando la marcia 2 a ruotare antiorario che sta forzando la marcia 3 che √® attaccata alla marcia 2 anche per ruotare antiorario, che costringe il cambio 4 a ruotare in senso orario e che quella marcia 4 √® attaccata al volano. Cos√¨, il volantino ruota anche in senso orario. Quindi, il volantino √® qui. Quindi, quello √® il volantino. Quindi, il flywheel √® anche costretto a ruotare in senso orario, ma noter√† qui che questa marcia 1 √® pi√Ļ grande della marcia 2. Cos√¨, quindi, costringe la marcia 2 a ruotare molto velocemente rispetto a voi sapete qualunque rpm √®, quindi, la marcia 1 marcia 2 avr√† un rpm molto pi√Ļ alto, la marcia 3 avr√† lo stesso rpm della marcia 2, e poi la marcia 3 √® attaccata ad una marcia pi√Ļ piccola qui che √® la marcia 4 e cos√¨, la marcia 4 funzioner√† a rpm superiore rispetto alla marcia 3 e che rpm pi√Ļ alto √® ora disponibile al volante. Quindi, ecco come si fa a ruotare il mentre si muove il giocattolo, progressivamente si sta aumentando il rpm e quindi, il volano ruotano ad altissimi giri. Quindi, rimuover√≤ tutto il resto in modo che tu veda solo gli attrezzi qui. (Riferirsi Slide Time: 21.03) Cos√¨, che 'si' che 'si' che 'si tratta di quello che quel' si 'che' si trova qui come ho detto che questo ruotano in questo modo che ruotano in altro modo, che ruotano in quel modo e quando questo accade ruotano in questo modo, il volano ruota in questo modo. E si vede progressivamente che sta diventando sempre pi√Ļ veloce e veloce. Quindi, il volano ruota molto veloce ok. Cos√¨, il volano ruota veloce. Ecco, ecco come funziona questo flywheel e quindi, se si torna indietro qui questo √® il giocattolo. (Riferimento Slide Time: 21.38) Si possono vedere gli ingranamenti che ci sono e potete vedere tutti gli ingranamenti ora e potete vedere come funzionano e poi avete separato tutti gli altri componenti e si vedono solo i gears a destra. Allora, questo √® quello che abbiamo. Quindi, in questo processo, il flywheel guadagna molta energia e ha quell' energia in rotazione molto veloce, e il rapporto di cambio √® tale che sar√† in grado di restituire quella potenza a quelle ruote, una volta che si sa tirare gi√Ļ questo veicolo. Si correr√† pi√Ļ lento, le ruote correranno pi√Ļ lentamente rispetto al volantino perch√© quella ruota il rapporto in cui ci sono i gears, ma ci sar√† una partita di coppia che verr√† disponibile dal volantino, a causa di questo rapporto di cambio vantaggioso e quindi, il veicolo correr√†. Allora, che si tratti di come questi giocattoli corrono ed √® per questo che ho detto che ti garantiamo che hai usato un volantino, e molto probabilmente hai usato un volantino e questo √® il volantino che hai usato. Potete vedervi sapere anche se avete dei bambini in casa e hanno un giocattolo rotto, lo aprite vedrete un meccanismo che sembra esattamente cos√¨. Quindi, questo √® il volantino. Quindi, abbiamo tutti usato per il volantino. (Riferimento Slide Time: 22.40) Un altro esempio. Quindi, quello fa un esempio semplice. Quindi, questi erano due esempi domestici. (Riferirsi Slide Time: 22.44) Che vi abbiamo mostrato, molte case hanno macchine da cucire o potete vederla sicuramente nei negozi in luoghi diversi, giocattoli che tutti abbiamo visto o usato. Abbiamo anche lo stesso tipo di cosa in un motore ricambiato. Cos√¨, in un motore ricambiato, si conosce un cilindro in cui si ha questa miscela di miscela aria - aria che arriva e poi c'√® che esplode √® illuminato e si espande. Cos√¨, quando questo accade muove questo pistone in gi√Ļ ok e cos√¨, c'√® energia immagazzinata c'√® un colpo di potenza questo √® il colpo di potenza, questo √® il punto in cui la potenza viene consegnata dall'energia del motore viene spinto fuori dal motore. Quindi, questo fa ruotare questa ruota perch√© √® collegata qui. Quindi, che costringe questa ruota a ruotare. Ora, il pistone deve tornare indietro. Cos√¨, che si preparer√† per il prossimo colpo giusto. Quindi, ora, non c'√® motivo che torni indietro, l'unico motivo per cui si torna indietro √® che questa ruota ruota. Cos√¨, per esempio, √® cos√¨ che sembrer√†, mentre completa la rotazione questo √® come guarder√†. Quindi, il motore ricambiato in quanto completa la rotazione durante il dopo l'energia che √® stata immagazzinata durante l'ictus viene utilizzato per il successivo colpo di presa. Quindi, questo prossimo in ictus di assunzione che vedete qui accade solo a causa del potere che ha ottenuto che questa ruota prelevasse durante il colpo di potenza. Cos√¨, durante il colpo di potenza, si sta ruotando, e si spinge di nuovo sulla ruota che tira indietro questo pistone, ed √® cos√¨ che il perch√© questo √® ruotante e poi continuer√† a farlo. Torner√† in questo sito, il prossimo colpo di potenza lo spinger√† verso il basso e questo continuer√†. Quindi, anche in un motore ricambiato, che si basa su alcuni si conosce la combustione interna che sta accadendo, questo tipo di meccanismo garantisce una regolare erogazione del potere. Ti dicevo, sai che dobbiamo avere il potere consegnato senza problemi perch√© qui anche tu vedi l'ictus del potere √® dove sta arrivando il potere, il colpo di presa questo ora nessun potere che sta arrivando. Quindi, ma questo assicura che dal momento che la ruota sta ruotando sta generando questo movimento che sembra relativamente liscio all'esterno. Ecco, questo √® il motore ricambiato. (Riferimento Slide Time: 24:45) Un altro esempio √® la frenata rigenerativa. Cos√¨, in una situazione di frenata rigenerativa normalmente in una rottura di un freno in un veicolo frenante si preme il freno del veicolo, tutto ci√≤ che si ha √® che si hanno le pastiglie dei freni che si premono contro di lei sa qualche disco rotante che c'√® e poi c'√® l'attrito. Quindi, hai il disco che ruotava e poi hai questo pad del freno che si ritrasmette su quel disco perch√© hai premuto il freno, e lo afferra strettamente e nel processo, hai un sacco di calore generato. Hai un sacco di calore che viene generato e che √® essenzialmente che il calore √® l'intera energia cinetica di quell' auto che hai avuto, che l'energia cinetica dell'auto si perde come calore nel momento in cui si fa la frenata. Ora, si pu√≤ pensare ad altra implementazione. Quindi, ti sto solo mostrando una sola implementazione, dove invece di sprecare tutto come il caldo che hai una situazione in cui ti lasciano dire che questo √® il pad del freno, questo √® il pedale del freno e sei all'interno dell'auto hai questo pedale del freno a tua disposizione e premi il pedale del freno. Quindi, ora, questa ruota sta ruotando. Quindi, il veicolo sta andando avanti la ruota sta ruotando e continua a ruotare. Quindi, hai un'altra ruota qui che non √® a contatto con quella ruota, che non √® a contatto con la tua ruota di rotazione. Quindi, in questo momento c'√® un gap qui. Quindi, proprio l√¨ si intravede un divario che potete vedere qui. Cos√¨, l√¨ ci si abbina un vuoto. Quindi, quella cosa che non √® in contatto, ma il momento in cui si preme il freno nel momento in cui si preme il freno. Quindi, tu sei qui che premi il freno. Cos√¨, quando si preme il freno, la ruota arriva le due ruote entrano in contatto. (Riferimento Slide Time: 26:22) Due ruote sono a contatto, le due ruote sono ora in contatto quando si preme il freno. Sei qui che premi il freno che prendi le due ruote a contatto. Una volta che si hanno le due ruote a contatto quando si ha questa rotazione in questo modo, si ha quest' altra ruota anche ruotando allo stesso modo. Quindi, hai la ruota che ruota in quel modo, poi puoi avere un generatore qui e da quel generatore, abbiamo l'elettricit√† che va ad una batteria ok. Ecco, ecco come generiamo energia elettrica la mettiamo in una batteria ok. Cos√¨, e questo quando queste due ruote entrano in contatto ci sar√† forte resistenza da questa ruota che preme contro questa ruota pi√Ļ piccola quando si preme contro questa ruota pi√Ļ grande che resiste al movimento della ruota pi√Ļ grande. Cos√¨, si preme contro una ruota pi√Ļ grande e resiste al momento della ruota pi√Ļ grande e cos√¨, quando questo accade, ti stai spezzando di sapere che stai fornendo l'energia frenante. Quindi, state fornendo l'energia frenante e rallente la lavorazione di questa ruota e quindi, i veicoli rallentano. Quindi, mentre in precedenza tutto quell' energia era solo sprecata come calore, e essendo lei sa inutilmente rilasciata fino alla fine in cui intendo atmosfera, questa volta quando si preme il freno si sta caricando un generatore che crea elettricit√† e carica una batteria. Cos√¨, questa idea si chiama frenata rigenerativa. E segnalo anche che la frenata rigenerativa che si sa perch√© √® sapientemente impostata in questo modo, spesso non √® idealmente adatta per una frenata improvvisa. Quindi, frenata improvvisa dove volete sapere bruscamente che volete che il veicolo si fermi, questo potrebbe non fornirti abbastanza resistenza al movimento del veicolo verso la mocoinvolgimento della ruota, per completare lo sai fermare la ruota improvvisa. Quindi, di solito la frenata rigenerativa √® una frenata aggiuntiva in oltre e al di sopra della normale, si conosce standard tipo di rottura che abbiamo, dove abbiamo un pad che si tiene su un pad del freno che preme su un disco. Quindi, quel che si fa sempre l√¨. Quindi, si ha sempre un freno regolare che √® disponibile nel veicolo, e si ha anche questa frenatura rigenerativa se si decide di implementarlo. E in particolare lo implementerai se hai un veicolo elettrico perch√© avrai gi√† tutta l'infrastruttura elettrica associata al veicolo che include una batteria e cos√¨ via. E cos√¨, quando si preme il freno, automaticamente qualche energia va dal veicolo invece che tutto va in calore, andr√† in batteria e un tipo di guida in citt√† pi√Ļ lenta in cui si sta gradualmente accelerando, gradualmente decelerando un sacco di cose, questo √® un modo molto utile in cui si pu√≤ recuperare molta energia. E ovviamente, al momento in cui hai colpito duramente il freno allora ci sar√† qualche sistema di controllo che assicurer√† che il tuo freno regolare arrivi immediatamente e poi interromper√† il veicolo. Quindi, questo √® il modo in cui lo faresti. E questa √® un'implementazione che sto mostrando dove stiamo usando il nostro generatore per generare la corrente e metterla in una batteria. Se state cercando di usare le volanti, in questo caso possiamo pensare ad un'implementazione pi√Ļ o meno simile, tranne che a raccoglierla darebbe questa energia in un volantino, a differenza di questa implementazione dove questa energia viene ora immessa in una batteria. Quindi, puoi invece di darla a una batteria puoi darla in un volantino e cos√¨, questa √® un'altra possibile implementazione di questo sistema. (Riferimento Slide Time: 29:59) Cos√¨, ad esempio, si avrebbe una situazione, che guarda dove se il freno √® premuto in questo modo, oltre a questo si sa questa ruota che sta toccando la ruota di rotazione che √® quella sul terreno, si pu√≤ avere un meccanismo ad esso collegato dove si ha questo volano. La stessa cosa che abbiamo appena visto nel giocattolo. Quindi, lo premi e cos√¨, √® gi√† l√¨ attaccato, ti sto solo mostrando come una cosa separata per capire come sono legate tra loro. Quindi, si preme il freno verso il basso e poi quando si preme il freno, il meccanismo della ruota che si attacca a questa ruota. Quindi, √® gi√† attaccato a questa ruota, che non viene mostrata in questa figura che e si alleggerebbe in questo modo. Quindi, questo garantir√† che questa marcia ruoti che assicuri che quella marcia ruoti, che la marcia ruoti e quindi che i tetti mostrino che questo ruoti il volano ruoti ok. Quindi, in questo modo, si trasmette nuovamente energia indietro dalla ruota di rotazione che si trovava sul terreno, che ha l'energia cinetica del veicolo nell'energia che viene immagazzinata in un volano. Ecco, ecco come condividiamo questo riraccogliere questa destra energetica. Ecco, ecco come si fa a fare la frenata rigenerativa usando un volantino e i veicoli elettrici fanno un implementato questo. (Riferimento Slide Time: 31:19) Quindi, ora cos' √® questo volantino? Cos√¨, ora guarderemo da sola questa ruota, questa ruota che √® qui fuori che √® il volantino, che da sola guarderemo un dettaglio pi√Ļ grande per capire cosa esattamente ci sta facendo. Quindi, di solito, quello che √®, √® una ruota dove c'√® dove si sta immagazzinando energia nella rotazione che si sa come ruota ruota. Quindi, se si guarda l'energia immagazzinata in una ruota, √® data da questa formula E uguale met√† Mi omega square ok. Cos√¨, E uguale met√† di quadrato omega dove sono il momento dell'inerzia ok. √ą un I momento dell'inerzia e di questa ruota. Quindi, e omega √® la velocit√† angolare. Quindi, omega √® la velocit√† angolare e io sono il momento dell'inerzia e del. Cos√¨, quando lo ruotate √® cos√¨ che l'energia √® immagazzinata in esso. Cos√¨, potete vedere qui l'energia aumenta solo linearmente con la massa, la massa si mostrer√† in questo momento di inerzia. Cos√¨, mostrer√† in me la massa ci mostra solo. Cos√¨, potete vedere che sono qui in un formato lineare, ma omega √® qui in quadratico a destra. Quindi, si √® passati. Cos√¨, come il quadrato della velocit√† angolare. Quindi, quindi, se si doppia la massa di questa ruota si raddoppia solo l'e usa lo stesso rpm etcetera che raddoppia solo la quantit√† di energia che viene immagazzinata nella ruota. D'altra parte, se si doppia la velocit√† angolare della ruota, si √® tutto il resto lo stesso si sa mettere quattro volte quanta energia nella ruota. Cos√¨, √® possibile conservare molta pi√Ļ energia nella ruota semplicemente aumentando il rpm della ruota. Quindi, quindi, molte implementazioni dei flywheels si concentrano su questa idea che dovrebbero cercare di massimizzare la quantit√† di omega che o la velocit√† angolare della ruota. Ecco, questa √® la realizzazione che mirano. Il che ha alcune restrizioni ad esso associate che ci sono alcuni si conoscono delle limitazioni ad esso associate in modo che vedremo in un attimo. (Riferimento Slide Time: 33:34)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ma cos√¨, ad esempio, se si guarda al I ho il momento di inerzia per un cilindro solido ha questa forma √® mezzo m r quadrato dove m √® la massa della ruota la r √® il raggio della ruota. Quindi, questo √® questo raggio qui questo √® il raggio. Quindi, quel che ti porta il tuo raggio r e questa ruota ha una massa m ok. Quindi, dovete anche ricordare che sapete se vi guardate a conoscenza di alcune informazioni che avete avuto nel vostro detto corso di meccanica o cos√¨ via, il momento di inerzia di questi tipi di oggetti o di qualsiasi oggetto da essa dipende dalla geometria dell'oggetto dipende da come la massa √® stata distribuita sull'oggetto etcetera. Cos√¨, per esempio, questo √® per un cilindro solido questa formula non sar√† la stessa se si ha solo una ruota dove tutte le masse sul cerchio. Quindi, bisogna effettivamente se si sta implementando un volantino che si deve capire qual √® la forma del volano, qual √® come la massa √® distribuita sul volano, qual √® l'orientamento in cui si tiene in quello che si conosce asse su cui viene ruotato. Quindi, un mucchio di cose che bisogna prendere in considerazione, prima di decidere cosa √® questo momento di inerzia. Quindi, questa formula non √® standard, non √® standard per tutti gli oggetti che conosci. Cos√¨, mentre, per lineari sai per l'energia cinetica lineare scriviamo E equivale a met√† mv quadrato giusto scriviamo che per l'energia cinetica per qualcosa che si muove in un lineare che sta avendo qualche moto lineare. Quindi, l√¨ sono fissi, doesn la materia t t importa in quale direzione si sta spostando questa attrezzatura, si dosn la t t importa se si prende una ruota e la si butta in questo modo o si butta verso l'alto o qualunque sia la massa della ruota rimane la stessa che non si guarda all'aspetto rotazionale della ruota. La stessa ruota se la butto come un oggetto piatto con o senza preoccuparmi √® la rotazione. Se la butto basta, poi si dosn la materia t t importa in quale direzione la butto la massa della ruota √® ancora m e la sua energia cinetica sar√† data da mezzo mv quadrato. D'altra parte, se non sto lanciando la ruota, ma sto ruotando la ruota, allora dipende da come io ruotano la ruota che potrei ruotarla sai sul suo asse. Cos√¨, posso avere una ruota che posso ruotarlo su questo asse posso ruotarlo anche su questo asse destra posso ruotarlo su un asse verticale, che √® l'asse che qui ho messo come linea tratteggiata o posso ruotarlo su un asse orizzontale che √® perpendicolare alla ruota che abbiamo tracciato qui a destra. Quindi, quei due hanno un momento di inerzia completamente diverso. Quindi, non puoi usare lo stesso I per quei due casi che devi controllare e devi calcolare quello che sono, e in questo, quello √® il I che useresti. Ma in ogni caso, il punto √® che questo √® il momento dell'inerzia e loro c'√®. Quindi, quindi, se si vuole solo scrivere di nuovo come nel con m anche incluso in esso, questo √® E √® pari a 1 da 4 m r square omega square ok. Quindi, lo rimuover√≤ qui. Quindi, questo √® E √® uguale a. Quindi, mezzo mv quadrato m mezzo m r quadrato ho messo per questo valore di I qui. Quindi, quindi, ricevo 1 da 4 m r piazza omega quadrato. Cos√¨, potete vedere qui che rimane lineare riguardante m. Ecco, questo √® quello che diciamo che tu conosci aumenta linearmente con la massa, ma un quadrato della velocit√† angolare che √® il punto che devi notare. Ed √® per questo che si stanno impegnando molto per trovare modi per mantenere la velocit√† angolare pi√Ļ alta possibile. (Riferimento Slide Time: 37:20) Quindi, qual √® il problema quando si solleva la velocit√† angolare ad un valore molto alto? Quindi, quando si solleva la velocit√† angolare ad un valore molto alto. Quindi, se questa √® la ruota e questo √® il centro della ruota. Quindi, si avr√† una qualche forza centrifuga ok. Quindi, questa √® una forza centrifuga. Quindi, la forza centrifuga sar√† quella; questo significa, cosa? Il che significa che il materiale che sta alla rima sta cercando di andare via proprio mentre cerca di allontanarsi dal centro e quindi, sta tirando tutto il materiale tra per allontanarsi dal centro e quindi, c'√® lo stress. Ora qualsiasi materiale potr√† controllare che vi si conosca la resistenza a trazione, ultima resistenza alla trazione etcetera c'√® quando si mette lo stress su un materiale, avr√† inizialmente la deformazione elastica, poi avr√† qualche deformazione plastica e poi fallir√† ok. Quindi, avr√† una deformazione elastica, poi avr√† una deformazione plastica e poi, infine, il materiale fallir√†. Quindi, quindi, e questo si ha a che fare con lo stress. Quindi, quando si ha lo stress, la deformazione elastica a basso stress, la deformazione plastica ad alta tensione e poi anche un guasto allo stress pi√Ļ elevato. Guasto significa che il materiale si rompe bene semplicemente si divide in pezzi. Quindi, questo √® solo che intendo descrittivamente ho mostrato in quanto indicato, i valori effettivi varieranno e se si tratta di un britaglie materiale, per esempio, mi baster√† non vedere una gran deformazione di plastica, sar√† elastico e si vede male qualsiasi deformazione di plastica fallir√†. Quindi, cos√¨ che la variazione sia l√¨ per materiale da materiale. Quindi, generalmente, ma questo √® in genere come il materiale si comporta una volta stressato. Quindi, hai la forza centrifuga, hai anche lo stress che la forza porta allo stress basato su di te sai che ti metti a dire che si calcola la forza per area di unit√† che √® lo stress, hai anche lo stress perch√© la circonferenza sta ora cercando di allontanarsi. La circonferenza √® tutta ad avere forza centrifuga che si dirige verso l'esterno che significa tutti questi. Quindi, se prendo due punti qui se faccio un punto qui e un punto qui questo punto sta cercando di muovermi in questo modo quel punto cerca di muoversi in quel modo perch√© sta cercando di espandersi e questo √® praticamente quello che ti sto mostrando qui, cio√® la freccia che ti sto mostrando qui. Quindi, sta spingendo il materiale a parte che si chiama hoop stress. Cos√¨, che si intacchi lo stress del rima, che sta cercando di spingere il cerchio aperto cercando di espandere il cerchio. Quindi, hai un cerchio perch√© il cerchio sta ruotando molto velocemente sta cercando di espandersi, tutto il cerchio cerca di espandersi. Quindi, questo √® anche uno stress che c'√® e che di solito sta cercando di prendere tutte le particelle che sono in quella ruota e si sa separarle su ulteriori distanze. (Riferirsi Slide Time: 40:20) Quindi, di solito, questo stress da trazione al rima del cilindro di questo volantino a questo bordo di questa rima √® lo stress pi√Ļ alto che c'√® in quel sistema in quanto ruotano ad alte velocit√†, e pu√≤ farlo crea una situazione in cui pu√≤ superare la massima resistenza alla trazione di quel materiale rotore e poi il materiale rotore semplicemente si spezza. Quindi, questo √® un problema di sicurezza ok. Cos√¨, il materiale rotore pu√≤ frantare. Quindi, in altre parole, se prendi un volantino e lo metti a rpm molto alto, pu√≤ disintegrarsi in quanto viene operato ok. E in tal senso in un senso fondamentale, √® lo stesso tipo di problema di sicurezza che si ha con qualsiasi dispositivo di accumulo di energia perch√© che tanta energia c'√® dentro. In tutti i dispositivi di accumulo dell'energia √® molto critico che si immagazzini in modo sicuro l'energia e si estrae in modo sicuro l'energia ok in modo controllato. L'energia dovrebbe essere immagazzinata in modo controllato, l'energia dovrebbe essere rilasciata e controllata in modo controllato. √ą possibile creare situazioni o si pu√≤ finire in situazioni in cui durante il processo di accumulo dell'energia o il processo di richiamo dell'energia il processo non √® in modo controllato pu√≤ andare in modo incontrollato. Quando va in modo incontrollato vi state facendo conoscere un incidente cos√¨, per parlare di quel dispositivo. Quindi, ecco di cosa stiamo parlando quando diciamo che si sa che una batteria ha esploso un'esplosione esplode di batterie √® una situazione in cui l'energia della batteria √® stata rilasciata in maniera incontrollata, non nel modo che si desidera che la batteria rilasci l'energia, ma in modo incontrollato; la stessa cosa in un volantino, se si prende un volantino e si fa funzionare a condizioni che vanno oltre la sua capacit√†, il volano si staccher√† completamente; si disintegrer√† in pezzi e si staccher√† e questo √® molto pericoloso. Cos√¨, infatti, si sa che tutti i veicoli sono stati loro che si conoscono le volanti per varie applicazioni. Quindi, di certo come ho detto che sai per aver lasciato che i m dicano auto elettriche dove stanno cercando di mettere le volanti per fare la frenata rigenerativa. Bisogna avere un involucro intorno al volano, che si trova in una posizione per gestire un guasto al volano. Quindi, se il volantino ad alto rpm appena sbalzato e arriva apas viene a pezzi quei pezzi quei pezzi dovrebbero rimanere all'interno di quell' involucro che non dovrebbero solo sapere uscire e ferire qualcuno o ferire qualcosa o causato altri danni. Quindi, √® molto critico che quando un volantino √® fatto che sia fatto in modo tale da essere ben sorvegliato, contro questa possibilit√† che potrebbe frantotarsi e quindi, mantiene l'energia in sapienza contenuta. E sottolineo anche che riguardo alle volanti, il cuscinetto √® molto importante. Devi avere dei cuscinetti molto buoni perch√© tu non desideri frizione vuoi che ti trovi molto liscio e lo vuoi molto bene allineato non vuoi che si sbatta quando parla di questo alto rpm perch√© tutte quelle cose possono essere un pericolo. Quindi, pericoloso. Quindi, rendendo il flywheel che apporta buoni cuscinetti a frizione il pi√Ļ attrattivo possibile non hai mai l'attrito zero, ma hai intenzione di avere come liscio il pi√Ļ liscio possibile che conosci i cuscinetti ben lubrificati possibili, che reggono il flywheel in te sai allineare correttamente quelli che sono tutte cose molto critiche che conosci nel implementare con successo un volantino per qualche applicazione. Quindi, questo √® qualcosa che dobbiamo guardare con attenzione perch√© vogliamo che immagazzini molta energia e vogliamo che immagazzini questa energia in modo sicuro. Noi don non vogliamo che lo immagazzini in modo da dove si schizzer√† solo mentre viene operato ok. Quindi, questo √® il punto che bisogna tenere a mente. (Riferimento Slide Time: 43:56) Quindi, se si guarda allo schema di dove i flywheels si adattano a conoscere il regno di accumulo di energia dei dispositivi di accumulo dell'energia, potete vedere qui abbiamo discusso quando abbiamo parlato di supercondensatori e vi ho fatto sapere costruito su quella stessa immagine qui. Quindi, i condensatori ti daranno potenza specifica alta, ma bassa energia specifica. E la fine opposta dello spettro √® la batteria che ti d√† energia specifica alta, ma bassa potenza specifica. Questi supercondensatori e flywheels arrivano in mezzo e in questo contesto i flywheels danno un po' di energia specifica un po' meglio, perch√© si sa che √® l√¨ dentro ci sta ruotando pu√≤ reggere quell' energia per un po' di pi√Ļ e cos√¨ via. Quindi, ti d√† un po' di energia specifica migliore relativamente, ma si mette all'incirca nello stesso regno dell'esistenza come un supercondensatore. Cos√¨, un volano solo il modo in cui un supercondensatore si comporta, un volantino √® anche qualcosa che colma il divario tra un condensatore regolare della batteria. Quindi, questi due dispositivi di accumulo dell'energia che daranno molta flessibilit√† quando metti insieme conosci l'insieme delle attrezzature che devono unirsi per eseguire un veicolo elettrico. Quindi, hai un'applicazione come ho detto tu sai che l'applicazione avr√† un profilo di richiesta di potenza, che ha una forma molto specifica o anche una forma che √® imprevedibile e l'infrastruttura di alimentazione che consiste in una batteria di flywheel a Il supercondensatore un condensatore una combinazione di questo, ci sar√† da progettare, bisogna pensare a quale sia il tipo giusto di combinazione che dovrebbe essere il dimensionamento del volantino, quello che dovrebbe essere il dimensionamento della batteria, quello che dovrebbe essere il dimensionamento del supercondensatore quello che dovrebbe essere il dimensionamento del condensatore. Questa √® una decisione che lei, come lei sa che il progettista di un veicolo elettrico avrebbe dovuto prendere in carico, avrebbe dovuto fare e poi una volta presa quella decisione, lei e io rimarremo anche punto, ma non c'√® una risposta unica per questo non √® che ci sia un se io se una persona fa un veicolo elettrico e un'altra persona fa un veicolo elettrico, entrambi anche se hanno fatto tutti i loro calcoli entrambi non arriveranno alla stessa risposta. Il motivo per cui ognuno di noi avr√† un'idea diversa di quello che dovrebbe fare il nostro veicolo. Cos√¨, infatti, anche oggi se vi guardate sapete anche se state guardando veicoli non elettrici, stiamo solo guardando regolarmente i veicoli passeggeri basati sulla benzina che corrono sulla benzina o sul diesel; gi√† i moderni veicoli hanno impostazioni diverse. Hanno un'ambientazione eco, hanno un'ambientazione sportiva e diverse ambientazioni ci sono. Allora, qual √® la differenza? Quell' impostazione cambia semplicemente come la potenza viene estratta dal motore le condizioni in cui il motore √® operativo dicono il rapporto fuel - aria che sta entrando nel motore. Cos√¨, puoi ottimizzare il motore per fare cose diverse, puoi optare se similmente, puoi ottimizzare il veicolo elettrico per fare cose diverse, puoi mettere un veicolo elettrico per le corse puoi mettere un veicolo elettrico in un circuito di corse di un circuito F-1. Ecco quindi che la vostra ottimizzazione √® per potenza, potenza e coppia quelle sono le cose per cui si sta ottimizzando. D'altra parte, si pu√≤ volere un veicolo elettrico mass-market, che si vuole mettere sulle strade dove tutti lo useranno e intendiamo renderlo il pi√Ļ economico possibile che ci sia la vostra ottimizzazione sar√† molto diversa. Quindi, in entrambi questi casi questi due estremi che sto parlando. Quindi, un veicolo passeggeri e un'auto da corsa F-1. Se entrambi cercate di implementare usando veicoli elettrici la vostra scelta di batteria la vostra scelta di batteria o supercondensatore o un supercondensatore o un condensatore che si combinano; tuttavia, quale capacit√† ci√≤ che asseconda e quale materiale userete e anche quale sar√† la logica in base alla quale si andr√† a fornire il potere, che andr√† a scaricare, quanto andr√† a scaricare tutto ci√≤ varier√† in base a quello che √® il vostro requisito, ok e questo √® qualcosa su cui si dovr√† decidere. Quindi, questo √® qualcosa che dovreste tenere a mente. (Riferimento Slide Time: 47:41) Cos√¨, mi scoster√≤ raccontando alcune cose sui materiali qui. Cos√¨, si possono utilizzare vari tipi di materiali per le volanti, e alcuni dei giocattoli pi√Ļ anziani tipicamente apparentemente si sono utilizzati a gomme a base di piombo. Cos√¨, si vede che si tratta di chilojoule per chilogrammo √® un po' basso √® un solo - chilo joule per chilogrammo mentre, il ghisa pu√≤ salire un ordine di grandezza fino a circa 25 - chilo joule per chilogrammo e polimeri rinforzati in fibra di carbonio possono andare fino a 150 chilo joule per chilogrammo. Quindi, i polimeri rinforzati in fibra di carbonio possono reggere molto pi√Ļ energia per chilogrammo legate a dire ghisa in ghisa o a base di piombo.