Loading

The Alison August SALE! ūüéČ 25% Off PDF Certs & Diplomas!ūüďú Ends in : : :

Claim Your Discount!
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Cos√¨, ad esempio, anche io nello stesso contesto in termini di vita a ciclo; se si guarda alla vita del ciclo si pu√≤ vedere che i condensatori sono quasi infiniti nella loro vita di ciclo si pu√≤ continuare a ciclare un condensatore per tutti gli scopi pratici non gli accadr√† nulla. Perch√© non si sta facendo alcun cambiamento significativo al materiale che rimane solo qualunque sia che non gli stia accadendo molto. Quindi, lavora per voi per conoscere milioni di milioni di cicli che correr√† essenzialmente per le sue scorci infinite da per le nostre applicazioni pratiche. Batterie, invece, buone batterie non sto nemmeno parlando di batterie ordinarie buone batterie vi daranno probabilmente circa 1000 cicli. Allora, qual √® il vero motivo di questa restrizione dove di solito ci sono diverse ragioni che succede perch√© c'√® molta reazione chimica che sta andando sulla reazione elettrochimica che sta attraversando l'interfaccia e per caso accadono alcune cose diverse? Per una cosa ad esempio, alle batterie agli ioni di litio, ad esempio, si avr√† un'eventuale degradazione dell'elettrolita che pu√≤ accadere, ma soprattutto l'elettrodo stesso sta cambiando da una fase ad un'altra fase si sta avendo qualche reazione che si verifica. Quindi, qualche sostanza chimica che c'√® nell'elettrodo cambia ad altre sostanze chimiche. Quindi, c'√® un cambiamento in te che conosci un reattante diventa qualche prodotto e quindi in termini di una fase, una fase diventa un'altra fase ogni fase ha una diversa gravit√† specifica e. Quindi, il volume del suo volume sar√† diverso. Quindi, immancabilmente se si guarda alla batteria elettrodi le loro dimensioni anche se non lo si fa vedere esternamente si sta vedendo la stessa batteria che c'√®. Internamente le dimensioni di quegli elettrodi potrebbero cambiare, potrebbero essere gonfie, potrebbero essere compressi, etcetera. Quindi, ci sono tanti cambiamenti strutturali che succedono a quel livello non √® visibile a noi, ma a livello di quelle particelle √® un bel cambiamento strutturale che sta accadendo al livello della struttura cristallina c'√® un sacco di cambiamento che sta accadendo in modo che ci metta un sacco di stress a cui si conosce la scala dimensionale. Cos√¨, molte di quelle particelle che sono presenti in quell' elettrodo possono rompersi, si pu√≤ conoscere la deforma o in particolare se si rompono possono perdere il contatto con il resto dell'elettrodo. Quindi, hai un elettrodo, e hai alcune due particelle l√¨ una particella qui e un altro articolo qui. Cos√¨, questa particella la seconda particella pu√≤ in qualche altra particella staccare dall'elettrodo e cos√¨ ora, questo non √® pi√Ļ in contatto. Quindi, se non si trova pi√Ļ a contatto non √® pi√Ļ in grado di partecipare alla reazione ok. Quindi, tutte queste cose succedono in una batteria cos√¨ perch√© c'√® un gonfiore c'√® un cambiamento nelle dimensioni delle particelle etcetera molti danni accadono all'elettrodo di un po' di tempo ok. Quindi, succede da un po' di tempo. Quindi, normalmente questo √® il motivo per cui per il momento in cui hai finito di dire una 1000 di cicli, la batteria non si comporta bene che non si comporti bene cos√¨ bene e poi alla fine si rinuncia a procurarsi una nuova serie di batterie. D'altra parte, i supercondensatori si ricaricano solo sulla superficie non c'√® nulla che non ci sia reazione chimica che si stia verificando. Quindi, non ci sono specie chimiche specie in forma di ioni che non entrano nella struttura dell'elettrodo intendo il senso se si torna qui e si guarda queste particelle, se prendo una singola particella qui gli ioni appena arrivano in superficie. Cos√¨, per esempio, se lo dico io, questo √® lasciato che i cali lo dicono positivamente qui, gli ioni arrivano sulla superficie, ma questi ioni non stanno entrando nella particella questa presa posizione appena intorno alla superficie che don T. entrano nella particella. Cos√¨, nella particella nulla sta accadendo la particella doesn ' t swell, non contratto, non succede nulla che rimanga pi√Ļ o meno integro. Quindi, quindi, in molti modi √® indisturbato dal processo di ciclismo e quindi, se scendi qui √® anche in grado di concederti un milione di cicli, un milione di cicli √® molto intendo nel contesto di veicoli elettrici e cos√¨ via. Quindi, un milione di cicli funzionano molto bene perch√© anche se si sa che se si sta facendo un let si dice che una batteria che sta percorrendo il veicolo elettrico viene caricata una volta nella notte. Quindi, fai una carica completa e poi il giorno dopo corri per 150 chilometri e fai una scarica completa. Quindi, se hai usato una batteria per 24 ore di un veicolo elettrico fai 1 carica, e 1 scarica, ma se la frenata √® la frenata rigenerativa che ti sta usando conosci supercondensatori e fai anche tu che ti dica di prendere l'assistenza dei supercondensatori per aiutare nell'accelerazione e nella decelerazione e cos√¨ via del veicolo. poi soprattutto in condizioni in cui c'√® traffico elevato e traffico pesante e quindi su lascito le ali dicono le tipiche condizioni indiane dove c'√® un sacco di inizio dell'auto stop dell'auto si sa che bisogna rallentare l'auto, accelerare l'auto e cos√¨ via. Nello stesso 24; 24 ora di periodo che potreste avere intendo diversi 1000 minuti, diversi da 100 a pochi 1000 minuti, carica - scarica si conosce accelerazione, eventi di decelerazione a destra. Quindi, hai diversi 100 a 1000 forse qualche evento di accelerazione di accelerazione da 1000. Quindi, una scarica di carica della batteria avviene una sola volta, ma l'accelerazione - decelerazione del veicolo avviene diverse 100 volte forse 1000 volte capita. Quindi, quindi, ha senso che si usi un qualche dispositivo che pu√≤ gestire il fatto che userei questo il fatto che non pu√≤ essere ciclabile un milione di volte √® utile per te e il fatto che la batteria pu√≤ essere ciclabile solo se intendo mille volte √® ancora per te. Quindi, una 1000 volte se si pu√≤ caricare e scaricare una batteria che gi√† significa 1000 giorni √® possibile utilizzare la batteria cos√¨; questo significa, che √® pi√Ļ di 3 anni a destra, qualcosa come circa 3 anni si pu√≤ eseguire la batteria, ma un milione di volte si sta ricaricando e la capacit√† di ricarica per eseguire questo 3 ordini di grandezza pi√Ļ diventa necessario perch√© potrebbe utilizzarlo qualche 100 volte ogni giorno. Quindi, bisogner√† moltiplicarlo per pochi 100 minuti e poi che il milione lavori comodamente per lei proprio cos√¨ √®; come questi due presi insieme sono utili per le applicazioni del veicolo elettrico. La combinazione supercondensatore della batteria. (Riferirsi Slide Time: 44:35) Cos√¨, lasciamo che i tasti si analizzino brevemente ai materiali utilizzati per questo supercondensatore, come ho detto, in generale, l'idea √® che non vi sia alcuna reazione in quanto tale accade sull'elettrodo √® solo una struttura altamente porosa che pu√≤ interagire molto bene con la buona conduttivit√† elettronica che pu√≤ interagire bene con l'elettrolita. Quindi, la combinazione elettrodo - elettrolita √® tipicamente critica di solito le persone usano cose come il carbonio attivato, i nanotubi di carbonio e il Graphene questo sono questi sono i tipi di materiali che le persone stanno attivamente ricercando e lavorando. Cos√¨, il carbonio attivato, ad esempio, √® semplicemente carboni naturali che si ottengono da voi sanno che i signori si dicono segatura, oppure si conosce qualche materiale di scarto del settore agricolo, e poi o si possono assumere polimeri derivati artificialmente e poi si riscalda questo in atmosfera inerte. Quindi, rimuovete tutte le altre specie da essa che otterrete carbonio che il carbonio tipicamente viene chiamato carbone attivato ha una superficie elevata in modo che sia questo che √® questo carbone attivato. Poi hai il grafene √® come questo fa di esso un solo strato di un atomo di carbonio esagonalmente bonato. Quindi, questo ha una superficie molto alta perch√© si ha solo uno strato unico di atomi e si ha una superficie elevata. Quindi, se metti insieme tante particelle di grafene hai un sacco di una superficie molto alta con cui l'elettrolita pu√≤ interagire, ma l'unico problema √® che la grafite √® molto pi√Ļ che conosci stabile una struttura. Quindi, se si d√† abbastanza possibilit√† il grafene si riallineer√† e former√† restauro e inizier√† a formare grafite. Quindi, bisogna tenere a mente che cos√¨ bisogna fare qualcosa per stabilizzarlo cos√¨ per parlare poi, ovviamente, ci sono nanotubi di carbonio che sono cilindrici in struttura. (Riferirsi Slide Time: 46:27) Cos√¨, sostanzialmente assomigli a qualcosa del genere, Un lungo cilindro possiamo mettere fine a questo lato e un tappo finale che lato e in questo hai tutti quegli atomi di carbonio esagonalmente bonificati. Cos√¨, ecco come si ha la struttura. Quindi, hai degli esagoni come quello e poi si ottiene il cos√¨ che questi esagoni ci sono in tutta la superficie. Quindi, questo continuo in tutte le direzioni ed √® cos√¨ che si ottiene questa struttura si ottengono strutture cilindriche in base a come si genera questo nanotubo √® possibile ottenerlo dritto come l'ho disegnata o si possono addirittura ottenere tubi arrotolati altamente curvi come quello ok. Quindi, avrete a disposizione dei tubi estremamente cotti anche voi potrete formare cos√¨ di solito la sintesi CVD, CVD basata sulla sintesi basata su una sintesi di un nanotubo di carbonio, che √® il tipico tipo di nanotubo di carbonio che ottieni quando lo acquistate commercialmente quando si va a conoscere qualche sito internet dove vendono nanotubi di carbonio e lo acquistate perlopi√Ļ vi stanno fornendo dei nanotubi di carbonio sintetizzati in carbonio che vi daranno una struttura estremamente cotto. Se si guarda sotto un microscopio elettronico si vedranno le strutture che sembrano estremamente arrotolate mentre, se si fa ad arco di scarico a base di carbonio, nanotubi o CNTs come si accordano allora si ottengono queste strutture dritte. Quindi, queste strutture dritte o le strutture di rotolo che si possono usare in un elettrodo. Cos√¨, ad esempio, se questo fosse il tuo attuale collezionista potresti allineare tutti questi in cima a loro ok. Quindi, ne ho appena disegnati alcuni per esempio, quindi se si guarda che il saggio di carica saggio dice che questo √® caricato positivamente in modo che tutto questo otterr√† una carica positiva, tutta la superficie di questo otterr√† carica positiva e corrisponder√† in modo corrispondente a tutti gli ioni di carica negativa arriveranno intorno. Cos√¨, cos√¨, avrai ragione. Cos√¨, si ottiene tutto questo sbalzi di ioni negatih stanno raccogliando nelle lacune tra questi nanotubi di carbonio, perch√© si ha la carica che √® stata costruita sul nanotubo di carbonio e la carica positiva √® seduta nel nanotubo di carbonio. Cos√¨, in questo modo ora si ha una struttura tridimensionale in cui si hanno tanti cambiamenti che si sono tenuti insieme ok. Ecco, ecco come si prende una struttura piatta e si genera molta pi√Ļ carica e lo immagazzinano in questa struttura. (Riferimento Slide Time: 49:27) Cos√¨, in termini di elettroliti; cos√¨, questa √® la cosa principale l'elettrodo. Gli elettroliti sono di solito di tre tipi acquosi, elettroliti organici o liquidi ionici. In genere, l'elettrolita acquosa significa acqua √® intendo dire per mezzo usando il termine acquoso che intendiamo l'acqua √® presente se l'acqua √® presente si rompe a 1,23 volt, in idrogeno e ossigeno. Quindi, significa che se si utilizza un elettrolita acquoso la tensione di tale condensatore non pu√≤ essere superiore a circa 1 volt. Quindi, se si va pi√Ļ di 1 volt si sta aumentando la possibilit√† che l'elettrolita si spezzi cos√¨ la tensione diventa limitata. quindi gli elettroliti pi√Ļ usati sono questi su elettroliti organici quasi la met√† di quello che √® fuori √® costituito in termini di prodotto sono strutture elettrolitiche organiche. Hanno una conduttivit√† inferiore sono di solito il carbonato di propilene √® il solvente utilizzato e qualche sale √® utilizzato l√¨ si abbina la conduttivit√† inferiore, ma ancora, se si vede una migliore stabilit√† in alcune circostanze cos√¨ che si usa. Pi√Ļ di recente la gente ha guardato intendo dire una ricerca su queste cose chiamate liquidi ionici, dove si sta prendendo un sale organico e non si sta mettendo alcun solvente in essa ok. Se metti un solvente devi fare molta purificazione del solvente e cos√¨ da rimuovere qualsiasi umidit√† presente etcetera. Qui non si mette nessun solvente l'tranne che si scelga un sale organico che ha un punto di fusione inferiore a 100 gradi C in modo da poter mantenere il condensatore a quella temperatura e si avr√† un elettrolito liquido, ma l'elettrodo liquido √® un sale fuso, cos√¨ √®; come operiamo questo materiale il supercondensatore. (Riferimento Slide Time: 50:53) Quindi, gli elettrodi utilizzati sono carbonio attivato o grafene o nanotubi di carbonio e l'elettrolita utilizzato √® un elettrolita acquoso o un elettrolita organico o un liquido ionico in modo che questo sia sostanzialmente ci√≤ che viene utilizzato. Quindi, quello fa la nostra discussione sui supercondensatori sia ci√≤ che ne √® speciale? Come √® diverso da un condensatore? Che differenza come si differenzza da una batteria e quali sono le applicazioni che pu√≤ essere utilizzata per quali sono le funzionalit√† e; quali sono alcuni materiali che vengono utilizzati per creare questo supercondensatore? Cos√¨, in conclusione, i supercondensatori collegano il gap tra condensatori e batterie cos√¨ ti offrono un; conosci un nuovo regno di funzionamento che n√© la batteria offrirebbe n√© il condensatore potrebbe offrirti cos√¨ ti d√† un buon mix degli aspetti positivi sia della batteria che del condensatore. Si basa tipicamente su un elevato carbonio di superficie utilizzato come elettrodi con la carica che viene distribuito in ioni nell'elettrolita ok. Quindi, gli ioni nell'elettrolita; distribuiamo la carica e ricopre la carica ed √® cos√¨ che la combinazione elettrone - ione ti aiuta a tenere quella carica e tipicamente hai un organico acquoso cos√¨ come i liquidi ionici che vengono considerati come elettroliti per il supercondensatore. Cos√¨, che il nostro √® il nostro riassunto per i supercondensatori ed √® un argomento interessante ha un'applicazione di nicchia in saper conoscere tecnologie specifiche come i veicoli elettrici e come sapete qualcosa che continuate a sentire sempre di pi√Ļ. Salve, in questa classe parleremo di una particolare forma di dispositivo di accumulo dell'energia, a cui si parla come il volantino. Abbiamo parlato di altri dispositivi di accumulo dell'energia in particolare siamo molto familiari con le batterie perch√© li usiamo in diverse applicazioni tra cui si conoscono telecomandi, giocattoli o cellulari. Quindi, una variet√† di posti che finiamo usando le batterie. Quindi, siamo e sostituiamo le batterie. Cos√¨, mentre la batteria si esaurisce tendiamo a sostituire la batteria che ricarichiamo la batteria. Quindi, ci sono cos√¨ tante attivit√† che facciamo che ci portano o ci rendono molto consapevoli che c'√® una batteria in voi conosce il dispositivo che stiamo usando. Ecco, ecco come siamo voi a conoscere abbastanza confortanti e abbastanza coscienti del fatto che ci sono le batterie in molte delle cose che usiamo. I volanti sono anche l√¨ in diversi di voi conoscono dispositivi che usiamo o almeno che abbiamo usato. Ed √® solo che noi don non c'√® la ricarica formale del volantino e non c'√® una sostituzione formale del volantino che don ci dice fanno quei tipi di cose. Cos√¨, molte volte che don non sappiamo nemmeno che c'√® un volantino dentro, lo usiamo solo noi don ci rendiamo conto che c'√® un volantino e lo diamo per scontato. Ti garantiamo che intendo dire che sono abbastanza sicuro. Altro e questo √® il motivo per cui dico di garantirti che per certo hai usato qualcosa che avesse un volantino in esso, e mentre analizziamo gli esempi capirete perch√© √® cos√¨. Vi mostrer√≤ alcuni esempi di luogo comune in cui li usiamo e anche pi√Ļ conosci sofisticate possibilit√† che stiamo guardando. Allora, quel che fa s√¨ che questo sia il fatto che quel di cui fa parte il pensiero che io vorrei che tu avessi nella schiena della tua mente, che doesn la materia ti trovi di sapere qual √® il tuo background o da dove sei, questo √® quasi garantito che hai usato un volantino di qualche tipo. Ecco, questo √® il punto che volevo evidenziare qui ok. (Riferirsi Slide Time: 02.14) Quindi, in questa classe i nostri obiettivi di apprendimento sono, ovviamente, indicare quello che √® un volano. Quindi, per prima cosa, lasciate che i signori ottenga qualche chiarezza su quello che √® un volantino e perch√© continuer√≤ a dirvi che lo state usando comunque e vedremo descriver√† come funziona, qual √® l'idea di base che sta dietro al suo funzionamento, cercheremo di capire quali sono alcuni limiti dell'operazione flywheel. Cos√¨, che otteniamo un certo senso di ci√≤ che ci √® possibile in esso, e si sa fino a che tipo di gamma dobbiamo rimanere in questo. Quindi, e poi finalmente finiremo con alcuni aspetti materiali associati alle volanti, vi guardiamo sapere qual √® il tipo di materiale utilizzato, quali sono le possibilit√† e quali sono alcuni sapori e i contro di quei materiali. Ecco, questo √® il set base degli obiettivi di apprendimento che abbiamo. Che cos' √® un volano, come funziona, quali sono alcuni limiti in esso contenuti e quali sono i materiali ad esso associati che sono i nostri obiettivi di apprendimento? (Riferimento Slide Time: 03.15) Quindi, cosa √® un volano? Quindi, un volantino √® un dispositivo di accumulo dell'energia ok. Quindi, si tratta di un dispositivo di accumulo dell'energia a parte che si tratta di un dispositivo di accumulo dell'energia meccanica ok. Quindi, quando si guarda una batteria, che immagazzina energia usando sostanze chimiche. Quindi, quel che fa la batteria √® anche un dispositivo di accumulo dell'energia, ma l√¨ l'energia √® immagazzinata usando sostanze chimiche. Quindi, c'√® qualche reazione chimica in una direzione e se si tratta di una batteria ricaricabile c'√® una reazione chimica la direzione opposta cos√¨, ma ci sono sostanze chimiche l√¨ che immagazzinano l'energia e comprendiamo che si sa che c'√® un delta h associato alla reazione e da questo √® possibile ottenere alcune informazioni su di lei conoscono tipo di energia che c'√® nella reazione, e poi da l√¨ si pu√≤ arrivare a conoscere il delta g e cos√¨ come la tensione a circuito aperto per quella reazione, il potenziale elettrochimico standard per gli elettrodi tutto ci√≤ che possiamo fare. Ma che i signori hanno a che fare con il fatto che l√¨ ci sono delle sostanze chimiche e abbiamo reazioni elettrochimiche. Mentre in flywheels non ci sono sostanze chimiche nel senso che non c'√® reazione che sta accadendo l√¨, non c'√® una reazione chimica che sta accadendo l√¨, c'√® solo qualcosa di meccanico che sta accadendo l√¨. Quindi, c'√® energia in qualcosa che stiamo gi√† facendo, e questo evento meccanico picchia quell' energia e la trattiene, e poi quando vogliamo vogliamo che quella energia indietro ci rilasci a noi ok. Quindi, quindi, si tratta di una sorta di evento meccanico o di un meccanismo che riempie l'energia e che poi memorizza l'energia e quindi, si occupa di un dispositivo di accumulo di energia meccanica ok. E l'idea di base √® che l'energia sia immagazzinata aumentando il rpm. Quindi, ecco le rivoluzioni al minuto. Questo √® quello che mi riferisco a rpm che ovviamente ne avete familiarit√†. Quindi, l'energia √® immagazzinata aumentando il rpm di una ruota a rotazione. Quindi, c'√® una ruota che sta ruotando, si aumenta il rpm di quella ruota e poi nel processo, immagazzina energia e poi si pu√≤ estrarre quell' energia dalla ruota. A seconda delle necessit√† e naturalmente, come si pu√≤ immaginare quando si estrae l'energia dalla ruota si rallenter√† la via. Ovviamente, nel caso estremo, la ruota arriva a un arresto completo. Il caso in cui hai estratto tutta l'energia che ha avuto la ruota, quindi hai estratto l'energia dalla ruota e si arriva a un arresto completo. Quindi, si sta gi√† facendo qualcosa, dove si ha molta energia sotto forma di energia cinetica o qualunque essa sia, e poi quell' energia viene trasformata trasferita in un dispositivo meccanico che consiste in una ruota a rotazione. Quindi, quindi quella ruota potrebbe essere stata ferma anche, per cominciare; potrebbe essere stata ferma e poi si ha questa energia, poi si picchia quella energia e quindi, inizia a ruotare. Quindi, che anche i tesserati possibili o che potrebbe gi√† ruotare e si pu√≤ semplicemente aumentare il rpm di quella ruota di rotazione e quindi, che l'energia viene immagazzinata a causa della angolare si conosce la velocit√† di quella ruota che si sta facendo, che sta passando da zero a qualcosa di pi√Ļ alto o √® gi√† ad un valore superiore e va ad un valore ancora pi√Ļ alto e poi man mano che si estrae si torna a qualunque sistema che si desidera e poi si rallenta, quindi, gradualmente rallenta. Ecco, questa √® l'idea di base e cos√¨, che si inscrive come opera la Flywheel. (ReSlide Time: 06.34) Cos√¨, ad esempio, a cosa serve la Flywheel. Quindi, alcune delle cose che si abituano sono smussate il livellamento della potenza di uscita di una fonte di energia. Cos√¨, molte fonti energetiche don T. hanno come un continuo sapere la funzione di consegna per cos√¨ dire. Quindi, se si guarda l'energia in funzione del tempo, pu√≤ essere che possa avere un cyclic conosci un modo in cui si delinea l'energia. Quindi, ci potrebbe essere se stessi facendo qualcosa in cui eroga energia per parte del ciclo non sta consegnando energia, di nuovo parte del ciclo che eroga energia. Quindi, questo tipo di cosa potrebbe andare avanti in base a quello che sta accadendo in quella fonte di energia, come sta generando l'energia, come si sta veicolando quella energia nel sistema esterno a destra. Quindi, mentre, molte volte quando usiamo l'energia, quando utilizziamo l'energia vogliamo una disponibilit√† regolare dell'energia. Quindi, abbiamo luci. Le luci cadono su di noi e cos√¨, nella nostra casa, stiamo usando una casa che conosci il sistema di illuminazione. Quindi, ma questo sistema di illuminazione che vogliamo conoscere la luce costante √® molto distratto se la luce continua a fiorire e spenta di fatto, √® peggio che non avere la luce giusta. Quindi, almeno non se don ti ha la luce la luce i tuoi occhi sono se continui ad avere questa luce lampeggiante che sta andando avanti e spenta che √® estrema te ne stai sapendo distrarre forse anche molto male per gli occhi. Quindi, se le tue fonti energetiche un profilo on-off e tu semplicemente connettete le luci ad esso, allora questo √® quello che avremo noi non avremmo delle luci che vanno in giro. Quindi, d'altra parte, se si ha qualcosa come un volano nel sistema, e se si capir√† un modo in cui si pu√≤ implementare il volano nel sistema allora il volantino prender√† questa energia on-off e ne far√† un qualche valore medio liscio. Quindi, che ne sia la cosa carina, lo rende un valore medio liscio. Quindi, forse la tua luce non sar√† cos√¨ brillante come puoi avere quando √® completamente accesa, sar√† un po' meno brillante, ma rimarr√† costantemente accesa. E come ho detto per la maggior parte di noi che si tratta di una situazione molto migliore, situazione molto pi√Ļ desiderabile, non vogliamo una luce florida. Quindi, vogliamo un tipo di luce costante e cos√¨, che sia il tipo di cosa che come volano. E quel che si fa solo un esempio ti sto solo raccontando di una luce che sta girando e spenta, ma molte altre attivit√† anche tu hai un motore che gira, non vuoi che il motore vada a spegnerlo √® un tipo molto mozzafiato che stai seduto in un veicolo che continui a farti imbucciare avanti e indietro perch√© il motore si sta cambiando e si sta spegnendo ripetutamente. Quindi, il volantino assicura poi che si possa essere meno potenti della potenza di picco di quel motore che si mette in moto, ma rimarr√† costante. Vi avrete costantemente a disposizione, poi i veicoli funzionano senza sosta, voi don vi conoscete che si spinge intorno avanti e indietro e si corre senza sosta. Ci aiuta anche ad estendere la capacit√† di una fonte di energia ad operare al di fuori di esso √® il rating ok. Quindi, in altre parole, qualcosa potrebbe non essere in grado di dare altrettanta potenza, ma perch√© si ha un volano, si pu√≤ immagazzinare molta pi√Ļ energia nel volano di quanto viene dato dalla fonte energetica in un determinato momento e poi consegnarlo pi√Ļ velocemente rispetto alla fonte di energia. Quindi, la fonte energetica originale potrebbe non essere in grado di dare questa energia in cos√¨ poco tempo, ma pu√≤ darvi energia costantemente. Cos√¨, il volantino archivia quell' energia costantemente e la rilascia a un ritmo pi√Ļ veloce allora la fonte di energia pu√≤ fare. Quindi, in un certo senso, estende la finestra operativa di qualche dispositivo di accumulo dell'energia, e vedremo ad esempio come viene utilizzato per qualcosa come la frenata rigenerativa. Quindi, questo √® qualcosa che guardiamo. Quindi, ci stiamo facendo il contrario in cui si ha gi√† energia l√† fuori e si sta provando a saperla rimuovere quell' energia dal sistema, la frenata rigenerativa √® un modo in cui si prende quell' energia e lo immagazzina in alcuni conosci qualche moda senza solo sprecarla come calore Cos√¨, questa √® la cosa. Ecco, questi sono alcuni modi interessanti in cui il volantino viene utilizzato in varie applicazioni energetiche. (Riferirsi Slide Time: 10.25) Quindi, ora anche se il flywheel √® qualcosa che conosci sembra un concetto molto strano, ti ho detto che √® qualcosa che tutti noi siamo quasi garantiti che tutti abbiamo usato in qualche momento. Questo non √® nemmeno l'esempio che racconter√† l'esempio pi√Ļ comune, ma otterremo attraverso alcuni esempi e poi avrete un qualche senso di ci√≤ che intendo dire che √® una cosa molto comune. Quindi, se vi guardate conoscere macchine da cucire manuali. Ovviamente, in questi giorni se si va in molti negozi, non si usano macchine da cucire manuale, hanno un motore perch√© l'elettricit√† √® disponibile e vogliono rimuovere il drogaggio di lei conosce un lavoro regolare dove le persone continuano a fare questo con il loro come muovere il piede avanti e indietro perch√© questo √® un movimento ripetitivo e pu√≤ davvero passare un po' di tempo a danneggiare i piedi della loro gente. Quindi, quindi, che non √® desiderato, ma allo stesso tempo se si guardano i vecchi disegni delle macchine da cucire, questo √® quello che avevano avuto una ruota gigante in fondo e poi si √® avuto un pedale operato a piedi. C'√® un pedale operato qui. Ecco, questo √® quello che avete qui fuori, e l√¨ si trova un grande ruota destra. Quindi, tenete a far funzionare il pedale qualche volta e questa ruota picchia la velocit√† ok. Cos√¨, inizia a ruotare velocemente dopo un mentre si pu√≤ togliere il piede dal pedale ok. Cos√¨, quando questa ruota ruota. Quindi, lasciati dire che si sta ruotando cos√¨, poi a causa di questa cintura che √® qui la cintura sale e la cintura arriva gi√Ļ fa rotolare anche la ruota pi√Ļ piccola come quella ok. Ecco, questa √® l'azione di base che abbiamo, e poi c'√® qualcuno che conosci qualche asse qualche pozzo qui, che √® collegato a questa ruota che √® qui fuori e che ruota. Quindi, che ruota questo qualunque sia il macchinario all'interno di questa macchina. Quindi, questa √® la macchina da cucire. Quindi, funziona qualcosa dentro e poi hai qualche ago qui fuori, che ottiene il tuo lavoro. Quindi, qualche ago l√† fuori che va avanti e indietro e si fa qualche lavoro fatto. Cos√¨, che si cime di come funziona la macchina da cucire. Quindi, ora, il punto √® che si continua a premere questo pedale qualche volta e poi questo si sa che c'√® qualche meccanismo che connette il pedale alla ruota e che fa ruotare la ruota. Quindi, qualche meccanismo che fa ruotare la ruota e poi che quella ruota continua a ruotare e poi la macchina corre. Il punto √® che quando si tova il piede dal pedale, la ruota continua a ruotare e cio√® perch√© ha prelevato slancio angolare c'√® inerzia, c'√® inerzia in quella ruota e quell' inerzia, come si sa per definizione, implica che se un oggetto √® fermo, continuer√† a rimanere fermo se √® se l'oggetto si muove, continuer√† a rimanere in movimento finch√© non sar√† agito da qualche forza esterna a destra. Quindi, o oggetto fermo o mobile continuer√† ad essere in uno stato di riposo o di stato di movimento fino a quando non avr√† agito su misura da qualche forza esterna che si intreccia con l'idea di inerzia che stiamo solo usando nella forma di lei sa inerzia di una ruota rotante. Quindi, abbiamo una ruota vera che ha una massa associata ad essa, ha il momento di inerzia associata ad esso, che √® l'equivalente di massa in un oggetto in rotazione e poi mentre lo ruotate, continua a ruotare. Quindi, anche se smetti di togliere il piede, non ci si fornisce pi√Ļ energia, continua a ruotare, ruota la ruota pi√Ļ piccola e si continua ad essere in grado di far funzionare la macchina da cucire. Quindi, questa idea che hai questa ruota che continua a ruotare anche dopo aver smesso di fornirlo con energia, ecco l'idea che l'idea o l'implementazione di questo volano. Quindi, questo fa s√¨ che l'idea di base sia giusta. Quindi, questo √® un esempio che molti di voi sono sicuro di aver visto, ma come ho detto non riguarda solo quello che avete visto, ma anche quello che avete usato. Quindi, ci sono alcune versioni di questi volanti, che lei ha per certo usato e lo vedremo. (Riferimento Slide Time: 14.28) E che viene dal tuo giocattolo ok. Quindi, quasi tutti abbiamo usato giocattoli in cui non hai batteria nel giocattolo, puoi avere varie versioni di esso, ne hai una dove semplicemente lo spingi e poi ha solo perch√© lo hai spinto, continua a correre liberamente non c'√® motore, non c'√® meccanismo in esso, basta rotoli che ruotano finch√© l'attrito lo interromperla. Quindi, questa √® una versione di esso. C'√® un'altra versione del giocattolo, dove devi spingerlo voglio dire che sai spingerlo contro il suolo qualche volta e la ruota picchia una certa velocit√†, poi la sganci sul terreno che continuer√† a correre ok. Quindi, allora c'√® qualcosa dentro che sembra aver prelevato l'energia. Quindi, inizialmente, devi spingere duro sul terreno che devi spingerlo qualche volta duro, poi troverai anche se toglierlo le ruote ruotano ed √® possibile sentire che anche se metti la mano a fermare la ruota c'√® una resistenza. La ruota continua a spingere la mano e a continuare a lavorare cos√¨; questo significa, ha qualcosa in pi√Ļ delle ruote libere che ruotano in prima persona. Ci saranno due ruote nella parte anteriore che ruotano liberamente. Quindi, lasciatemi dire che queste sono ruote liberamente rotanti. Quindi, hai dei giocattoli, qualche auto o qualunque cosa sia e l'auto giocattolo le due ruote possono ruotare liberamente. Quindi, tu. Quindi, quando si spinge l'auto a terra e poi la si viene a prendere, la ruota anteriore ruotava la ruota posteriore anche ruotata. Ma una volta tolta il terreno si trover√† che la ruota anteriore pi√Ļ o meno immediatamente si ferma, ma la ruota posteriore continua a ruotare ok cio√® perch√© la ruota posteriore √® attaccata ad un meccanismo.