Loading

The Alison August SALE! 🎉 25% Off PDF Certs & Diplomas!📜 Ends in : : :

Claim Your Discount!
Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Lezione - 28 Analisi della viabilità della popolazione [ FL] Nella classe di oggi avremo uno sguardo alla Population Redditività Analysis o un'analisi della viabilità di una popolazione.
(Riferirsi Slide Time: 00.22) Ora, la popolazione ha visto prima è una raccolta di individui della stessa specie che risiedono nella stessa zona, che si incrocia tra di loro, e che sono separati da qualsiasi altro gruppo simile di specie. (Fare Slide Time: 00.39) Così, cominciamo con la viabilità della popolazione. Quindi, quando si dice la viabilità della popolazione, cosa intendiamo? La viabilità della popolazione è la capacità di una popolazione di persistere o di evitare l'estinzione. Ora, quello che ci chiediamo qui è che, supponiamo di aver visto circa 10 tigri in riserva di Panna tigre. Quindi, se abbiamo queste 10 tigri, queste 10 tigri saranno in grado di persistere per un lungo periodo di tempo, saranno in grado di evitare l'estensione, o saranno in misura in breve tempo? Quindi, l'analisi della viabilità della popolazione è un'analisi della viabilità della popolazione. Quindi un'analisi di se questa popolazione sarà o meno in grado di persistere o meno. (Riferimento Slide Time: 01.09) (Fare Slide Time: 01.23) Ora, perché è necessario eseguire un'analisi di questo tipo? Così, abbiamo visto prima che le popolazioni possano estinguersi perché ci sono due fattori che operano in ogni epoca che potrebbero portare alla loro estinzione. Si tratta di fattori deterministici e fattori stocastici; fattori deterministici, che agiscono a grandi dimensioni di popolazione e fattori stocastici, che sono fattori di possibilità che agiscono a dimensioni di popolazione più piccole.
(Riferimento Slide Time: 01.43) Ora, per ricapitolare, abbiamo questi 3 fattori deterministici di nascita, tasso di mortalità e la struttura della popolazione. Quindi, se il tuo tasso di morte è maggiore del tasso di natalità allora la popolazione potrebbe diventare estensione o se la popolazione ha composto solo di individui molto vecchi allora anche potrebbe muoversi verso un'estinzione.
(Riferirsi Slide Time: 02.03) considerando che, nel caso di fattori stocastici o fattori di possibilità, abbiamo visto che abbiamo fattori demografici demografici compresi gli eventi probabilistici di ricorrenza come la riproduzione, la dimensione della lettiera, la determinazione del sesso e la morte. Quindi, questo significa che probabilmente che anche se si ha un tasso di mortalità molto ridotto, si potrebbe avere una situazione in cui tutti gli adulti sono morti in un certo periodo di tempo o probabilmente tutti gli individui riproduttori ad una piccolissima lite o probabilmente tutte le molle di riposo che sono nati sono maschi. Quindi, questi sono come fattori stocastici che starebbero lavorando nelle dimensioni della popolazione o minori altrimenti si otterrebbero sconfinati e quindi, non saremmo in grado di vedere questa stocasticità.
La seconda sono le variazioni e le oscillazioni ambientali, cose come le temperature di una siccità. Il terzo sono catastrofi come incendi boschivi e malattie. Poi i processi genetici tra cui la perdita di eterogeneità e la depressione in riproduzione che potrebbero agire anche a piccolissimi dimensioni della popolazione perché tutti gli individui sono ormai geneticamente correlati tra loro.
(Riferimento Slide Time: 03.11) O potremmo avere alcuni processi deterministici come la mortalità dipendente dalla densità sul superamento della capacità portante dell'habitat. Quindi, se si ha un habitat in cui abbiamo una capacità di trasporto molto ridotta. Quindi, portando la capacità ci dirà il numero di individui che questo habitat sarebbe in grado di sostare. Così, per esempio, se si ha una riserva di tigre e questa riserva di tigre è tutto pieno di dire, alberi e solo pieni di dire, zone umide ma non ha grinta. Quindi, ci sarebbe un numero molto minore di erbivori che questa riserva di tigre sarebbe in grado di sostare e un minor numero di erbivori significherebbe meno popolazione pregiata. Dovremmo anche dirci che questa riserva di tigre sarebbe in grado di sostenere un numero molto minore di tigri.
D'altra parte, se cercasse di aumentare la capacità portante dell'habitat probabilmente, tagliando alcuni alberi e convertendo alcune zone in prati, magari anche drenando una certa quantità di zone umide e convertendo quelle anche nelle praterie, in quei casi aumenterebbe la capacità portante dell'habitat. Quindi, sarebbe in grado di sostenere più numero di erbivori e anche più numero di carnivori come le tigri. E l'ultima è la migrazione tra la popolazione, quindi se c'è una popolazione molto piccola e ci sono pochi individui che migrano, allora qualunque resti potrebbe non essere in grado di sostenere la popolazione al suo posto.
(Riferirsi Slide Time: 04.33) Un'altra definizione di analisi della viabilità della popolazione è che, si tratta di un processo attraverso il quale la probabilità di estinzione di una certa specie o popolazione è valutata integrando i dati sulla storia della vita, la demografia, la genetica della specie con informazioni sulla variabilità di ambiente, malattie, stochasticità, ecc. utilizzando moduli matematici e simulazioni informatiche al fine di prevedere se la popolazione rimarrà percorribile o si estinguerà in un arco temporale deciso sotto varie opzioni di gestione.
Essenzialmente quello che si cerca di dire è, che sappiamo qual è la demografia della popolazione, quanti maschi e femmine ci sono, qual è la loro classificazione di età? Conosciamo anche la storia della vita della popolazione cioè quanto tempo fa un individuo sopravvivere, a che età gli individui diventano produttivi, qual è la piccola dimensione che conosci anche la genetica della specie, qual è il livello di omogeneità o di eterozigosità presente in quella specie.
Possiamo anche fare qualche stima sulla variabilità nell'ambiente osservando i dati passati. Così, per esempio, se diciamo che ogni terzo anno ci mettiamo un pescaggio, quindi possiamo avvalerci di queste informazioni, possiamo anche osservare le malattie che ci sono prevalenti e quanto frequenti si ottiene un focolaio di malattie, possiamo guardare ad alcune altre stovizie.
E quando abbiamo tutte queste informazioni possiamo inserire queste informazioni in un modello matematico o in una simulazione al computer. Quindi, quando tutti questi dati si inseriscono in una simulazione informatica allora possiamo usare la simulazione per prevedere, se questa popolazione rimarrà percorribile o si estinguerà in un arco temporale deciso. Quindi, essenzialmente potremmo dire che abbiamo vagliato la viabilità della popolazione per dire, i prossimi 100 anni o diciamo, per i prossimi 1000 anni e con tutte queste condizioni iniziali la nostra popolazione in grado di sopravvivere o meno sotto varie opzioni di gestione.
Quindi, varie opzioni di gestione potrebbero includere il raccolto di alcuni individui o dire, la supplementazione di alcuni individui. Raccolto significa che stiamo abbattendo alcuni individui e poi rimuoverli dalla popolazione in modo che la nostra popolazione non vada molto vicina alla capacità portante. La supplementazione è un processo in cui stiamo portando gli individui da qualche altra area nella nostra popolazione in modo da portare un soccorso genetico o aumentare la dimensione della popolazione. Quindi, date tutte queste condizioni possiamo utilizzare un modello matematico o simulazione informatica per prevedere cosa succederà e questa previsione sarà molto importante per i nostri interventi di gestione. (Riferimento Slide Time: 07.12)

La terza definizione dice che l'analisi della viabilità della popolazione può essere definita come qualsiasi metodologia utilizzata per determinare una popolazione minima percorribile o la dimensione alla quale la popolazione ha una probabilità di persistenza del 99% per 1000 anni. Ora, in questo caso, stiamo ribaltando la nostra precedente definizione sottosopra; stiamo dicendo che non inizieremo dicendo che abbiamo questa dimensione di gran parte della popolazione.
Ma, stiamo per tornare a calcolare, che se abbiamo una cornice temporale di 1000 anni, se abbiamo la probabilità di sopravvivenza di 99% e dato tutti i nostri altri input cioè la storia della vita, la stochasticità, i tassi a cui l'ambiente fluttua e così via, useremo tutte queste informazioni per tornare a calcolare la popolazione minima vitale che deve esserci in un'area. Quindi, essenzialmente potremmo andare o con questo e con entrambi i modi.
Quindi, nella nostra precedente definizione, quindi in questa definizione quello che potremmo fare è che, possiamo iniziare con dire, 4 individui e con 4 individui per i prossimi 1000 anni qual è la probabilità di estinzione? Se la probabilità di estensione è inferiore a uno per cento o le probabilità di sopravvivenza più di 99% allora diciamo che bastano 4 individui.
Ma, poi se si dice la probabilità di sopravvivenza per i prossimi 1000 anni, 80% poi al posto di 4 individuo passeremo per 5 individui, poi questo 6 individui e così via per determinare la popolazione minima percorribile necessaria per arrivare a essere decisi outmetti di 99 probabilità per 1000 anni. E lo guardiamo in più dettagli quando andremo alla simulazione al computer in poco tempo.
(Riferimento Slide Time: 08.58) Ora, l'analisi della viabilità della popolazione passa anche da una serie di altri termini come la valutazione del rischio di estinzione. Quindi, in questo caso, cerchiamo di sottolineare che vogliamo sapere, qual è la probabilità che la popolazione si estinga in un arco temporale deciso? Quindi, è una valutazione del rischio di estinzione. È anche un'analisi di vulnerabilità della popolazione. Perché un'analisi di vulnerabilità?
Perché possiamo abbinarci con le nostre variabili stocastiche per vedere, se la nostra popolazione è più vulnerabile all'estinzione a causa del bracconaggio o della nostra popolazione è più vulnerabile all'estinzione perché sta raggiungendo la capacità portante o dire, la nostra popolazione è più vulnerabile all'estinzione a causa della depressione inproduttiva. Così, possiamo giocare con tutti i nostri parametri per capire quale parametro sta rendendo la nostra popolazione più vulnerabile all'estinzione. Quindi, questo è anche un altro modo in cui questa analisi può essere utilizzata.
Next è la modellazione di simulazione predittiva. Così in questo caso stiamo facendo una simulazione e modellazione per prevedere il futuro della popolazione. E la prossima è la modellazione della popolazione stocastica perché stiamo usando fenomeni stocastici per modellare la nostra popolazione per capire come questa popolazione si comporterà nei prossimi anni.
(Riferimento Slide Time: 10.18)

E ci sono 3 modi di fare analisi della viabilità della popolazione; il primo è quello di utilizzare l'osservazione empirica. L'osservazione empirica significa che, ci riferiamo all'osservazione sul campo. Così, l'osservazione sul campo della stabilità e dei fati a lungo termine di un numero di abitanti di varie dimensioni; un esempio è questo studio di viabilità di varie dimensioni di popolazione della pecora bighorn. Quindi, quello che stiamo dicendo qui in caso di osservazioni empiriche è che, abbiamo diversi casi di studio dal campo e in questi casi studiamo a un certo numero di popolazioni.
(Riferimento Slide Time: 10.45) Così, la prima popolazione è iniziata con 10 individui. C'era una parte della popolazione che ha iniziato con 12 individui, 14, 16 e così via. Vedere n è pari a 50, n è pari a 100, n è uguale a 500. Ora, abbiamo tutti questi casi di studio che abbiamo osservato là fuori in campo.
Ora, quali sono stati i risultati di questi casi? Così, in questa ricorrenza, c'era una popolazione di 12 individui che si diceva, residente in una cima di montagna e questa popolazione di montagna era separata da tutte le altre popolazioni. Così, abbiamo iniziato ad osservare queste popolazioni e abbiamo visto che dopo dire, 4 generazione questa popolazione è andata in un'estinzione, per colpa di dire, inallevamento. Poi abbiamo guardato anche altre popolazioni che guardiamo una popolazione a 40 dimensioni.
Così, avevamo 40 individui in cima a una montagna e questa popolazione era anche separata da tutta l'altra popolazione circostante e diciamo, questa popolazione in grado di sopravvivere per dire, 20 generazioni e anche dopo fino a 20 generazione questa popolazione sopravvissuta e stessa con il caso della popolazione individuale del 50 o 500 individui individuali. Quindi, diremmo, nel caso di 38 singole persone, questa popolazione sopravvive per dire, 20 generazioni e dopo che questa popolazione si è estinta.
Quindi, utilizzando tutte queste osservazioni empiriche direi che 10, 12, 14, 16 qualsiasi cosa fino a 38 muore in 20 generazioni, ma tutto ciò che è 40 o più è sopravvivente. Così, questo sopravvive, questo sopravvive, questo sopravvive, questo sopravvive e tutti questi sopravvivono.
Quindi, in questo caso direi che la popolazione minima percorribile è di 40, perché se abbiamo 40 individui allora la nostra popolazione sopravviverà per un periodo lunghissimo, più di 20 generazione o diciamo più di 100 anni in più o 1000 anni. Quindi, questo è un modo in cui ci stiamo solo avvalendo di informazioni sul campo o di informazioni empiriche per comprendere la viabilità di diverse dimensioni di popolazioni; quindi, questo è il primo approccio. (Riferimento Slide Time: 13.02)

Il secondo approccio è lo sviluppo di modelli analitici del processo di estinzione che permettono di calcolare la probabilità di estinzione dalle misurazioni di un numero ridotto di parametri misurabili. Così, un esempio è il modello di Goodman della demografia dell'estinzione casuale.
Quindi, quello che si fa in questo metodo di analisi della viabilità della popolazione è che stiamo sviluppando un modello di estinzione, un modello analitico o un modello matematico del processo di estinzione. Così, stiamo facendo alcune quantità di elaborazioni per sviluppare un modello che sia un modello matematico e una volta che si ha questo modello. Quindi, questo modello utilizzerà un certo numero di input. Quindi, questo è il nostro modello e in questo modello forniamo un certo numero di input. (Riferimento Slide Time: 13.44)

Questi input potrebbero essere dire, la dimensione della popolazione o la stocasticità o questa stocasticità includerebbero la variazione ambientale o dire, le malattie. Poi potremmo anche includere cose come la storia della vita della popolazione che ci racconta la zona in cui gli individui diventano riproduttivi, le dimensioni della lettiera e così via o potremmo anche includere cose come la quantità di inallevamento che c'è nella popolazione così, tutti questi sono input diversi.
Ora, mettiamo tutti questi input in un modello matematico e comprendiamo la viabilità della popolazione per questa dimensione di popolazione del 'n' per' n anni o ' t' numero di anni che potrebbero essere di 100 anni di 1000 anni. Così, in questo secondo metodo abbiamo lo sviluppo di modelli analitici del processo di estinzione che permette il calcolo della viabilità della popolazione di estinzione.

Riferimento Slide Time: 15.02)

Ma in questi giorni, perché abbiamo una buona quantità di potenza di calcolo, questo è il nostro terzo metodo che usiamo più spesso. Così, questo è l'utilizzo di simulazioni di computer e la modellazione per proiettare la distribuzione di probabilità di possibili destini di una popolazione, un esempio è il software ' Vortex'. Quindi, quello che stiamo facendo qui è che stiamo usando un computer per fare un'analisi della forza bruta.
(Riferirsi Slide Time: 15.34) Così, in questo caso quello che stiamo facendo è che, suppliamo di avere la probabilità di siccità si dice, 1 in ogni 3 anni e la probabilità di una malattia si dice, 1 in ogni 5 anni. Quindi, quello che stiamo facendo qui è che chiediamo al nostro computer di partire con la nostra dimensione di popolazione diciamo, 20 individui e poi andrà con il numero di simulazioni in modo che andrà con una serie di simulazioni.
Ora, ci sarebbe una simulazione che direbbe che nell'anno Ist abbiamo una batteria e una malattia, poi c'è un'altra simulazione che dice che cominciamo solo con una malattia, c'è una simulazione IIIrd che dice che cominciamo solo con un pescaggio. Ora, in questa simulazione un pescaggio e una malattia qui è seguito da solo una malattia qui o potremmo avere un altro anno sia di draught che di malattia o potremmo avere un terzo anno che ha solo un pescaggio o possiamo avere un quarto qui che non ha nessuna di queste; quindi, è un anno in bianco.
E poi ognuno di questi sarebbe poi di nuovo forato. Quindi, una volta che utilizziamo un tale metodo, abbiamo una simulazione al computer e modelliamo per proiettare la distribuzione di probabilità di possibili destini. Quindi, la distribuzione di probabilità di possibili destini significherebbe che, una volta fatto tutte queste simulazioni direi che abbiamo detto, fatto 10.000 simulazioni e fuori da queste simulazioni del 10.000, abbiamo osservato che nel 300 la popolazione è andata a un'estinzione. Quindi, allora diciamo che la probabilità di estinzione è data dal 300 del 10.000 in 100 che è del 3%.
Quindi, c'è una possibilità di estinzione del 3% in queste circostanze, di ogni terzo anno una siccità o una probabilità di malattia sono 1 nel 5. Così, qui stiamo facendo una distribuzione di probabilità dei possibili destini di una popolazione e un esempio è un vortice di software, che analizzeremo in qualsiasi breve periodo. Ma prima di farlo, cosa richiede questo modello?
Riferimento Slide Time: 17.32)

Quindi, l'analisi della viabilità della popolazione attraverso questo metodo ha due caratteristiche di prerequisito, uno è un modello esplicito del processo di estinzione. Quindi, praticamente prima quando abbiamo visto che abbiamo usato un modello matematico o un modello analitico tale modello esplicito di processo di estinzione è richiesto anche per la simulazione al computer di cui iniziare. E inoltre richiede una quantificazione delle minacce all'estinzione, cioè richiediamo una quantificazione di tutte queste probabilità.
Quindi, la probabilità di immersione, probabilità di una malattia o dire probabilità di un'alluvione o probabilità di estinzione di temperature tutte di queste avremo bisogno anche di essere quantificate. Quindi, quantificato significa che non possiamo solo dire che avremo una scocca qualche volta che dovremo mettere una figura riguardo a quanti anni avremo un pescaggio.
(Riferimento Slide Time: 18.28) Così, ora andremo in una dimostrazione del software vortice. Quindi, ora, diamo un'occhiata a una dimostrazione del software vortice e qui stiamo utilizzando il software eddy che è una versione lite educativa dello stesso software.
(Riferimento Slide Time: 18.35) Riferimento Slide Time: 18.45)

Così, apriamo il nostro progetto. Ora, abbiamo nome questo come una tigre di progetto, e qui siamo tenuti a dare tutti i diversi tipi di input di cui abbiamo appena discusso. Quindi essenzialmente, stiamo mettendo il numero di iterazioni. Quindi, in sostanza quanti casi di casi vogliamo vedere; vogliamo vedere un 100 casi, vogliamo vedere 100 casi o 10.000 casi o così via. E poi quanti anni ci impongono la simulazione per candidare. Allora, vogliamo vedere la probabilità di estinzione nei prossimi 100 anni o dire, i prossimi 1000 anni e così via? In questo caso, ci occupiamo solo di una popolazione, per cui non ci occupiamo di immigrazione migratoria e di emigrazione.
(Riferirsi Slide Time: 19.25) Poi, potremmo anche includere cose come la depressione inutilizzata e gli equivalenti letali, ma per semplicità lo ignoreremo per il momento.
(Riferirsi Slide Time: 19.37) Ora, nel caso di sistema riproduttivo, stiamo dicendo che una tigre è un individuo poligino. Quindi, essenzialmente una tigre maschio può fare con qualsiasi numero di femmine. Poi ci mettiamo in tutta la storia della vita. Così, per le femmine l'età della prima primavera è l'età della maturità sessuale che è di 3 anni, per i maschi la maturità sessuale è di 4 anni, la durata massima di vita.
Ora, nelle condizioni dello zoo abbiamo visto delle tigri che crescono vivendo per ben 26 anni, ma nelle aree forestali negli scenari nazionali la metteremo come 20 anni. Ora, il numero massimo di brodi all'anno è di 1, il numero massimo di progenie per brodo è quanti individui nascono in un secondo lasciarci chiamarlo 3; rapporto sessuale di nascita ci fa vedere che il 50% degli individui che nascono una brossura o maschi; il massimo è una riproduzione femminile e la riproduzione maschile lo teniamo a 14.
Riferimento Slide Time: 20.34)

Accanto andiamo ai ritmi riproduttivi; ora, questo ci chiede, percentuale di femmine adulte che si riproducono. Quindi, se abbiamo 10 femmine adulte, tutte si allevano allo stesso tempo? Ora, si osserva che in caso di tigri, se c'è una femmina che ha dato una lettiera, il cucciolo rimane con la madre per circa 3 anni. Quindi, in quel caso mettiamo questo come 40% e poi distribuzione di brodi all'anno. Quindi, diremo che let 0 broods 0, 1 broods sono 100 così, queste sono cose con cui possiamo giocare.
(Riferimento Slide Time: 21.07) Prossimo lo mettiamo nei tassi di mortalità. Quindi, nel caso delle femmine e anche nel caso dei maschi, quindi stiamo dicendo che la mortalità da 0 a 1 anni è di 50%. Quindi, qui stiamo parlando del tasso di mortalità infantile. Mettiamola 50% e poi se c'è una stanchezza di 1 anni, poi nel prossimo anno c'è solo il 10% di mortalità e così via, così possiamo mettere tutte queste figure.
(Riferirsi Slide Time: 21.34) Prossimo articolo che stiamo mettendo in catastrofi e stiamo dicendo qui che avremo 2 di catastrofi; 2 tipi di catastrofi e poi possiamo anche mettere nelle loro frequenze.
Riferimento Slide Time: 21.43)

I prossimi colloqui sulla dimensione della popolazione così, iniziamo con una dimensione di popolazione di 30 e qui stiamo avendo una distribuzione femminile e la distribuzione maschile, quando avremo 30 individui. Quindi, possiamo utilizzare una distribuzione di età stabile in cui il software lo calcola automaticamente o possiamo calcolare qualsiasi di questi valori da soli. Così, possiamo dire, al posto di due individui qui abbiamo 3 individui e in caso di dire, a 7 anni non abbiamo alcun individuo così, possiamo giocare con tutti questi parametri.
(Riferimento Slide Time: 22.18) Successiamo la capacità portante così che questo abbia più a che fare con la nostra mortalità dipendente dalla densità. Quindi, diciamo che la capacità portante dell'ambiente è di 100 individui; quindi, può supportare 100 tigri.
(Riferimento Slide Time: 22.32) Il raccolto parla del numero di tigri che è stato rimosso dicono, per bracconaggio o per culling. Quindi, il bracconaggio potrebbe essere detto, il bracconaggio illegale e che sono i cacciatori stanno ottenendo dentro e uccidendo le tigri per la loro pelle o dicono, per le loro ossa o potremmo addirittura andare per l'abbattimento delle tigri. Quindi, se c'è una quantità enorme di depressione inallevamento allora potremmo andare per un abbattimento dipartimentale. Ora, l'abbattimento dipartimentale non è fatto in India, quindi noi lo ignoreremo.
Riferimento Slide Time: 22.57)

E la supplementazione parla di quanti individui si stanno portando, da qualche altra popolazione per integrare questa popolazione. Quindi, lo ignoreremo per il momento. Quindi, vediamo che se hai 30 singole persone come fa la simulazione? Quindi, eseguiamo la simulazione.
(Riferirsi Slide Time: 23.15) Così, quello che abbiamo visto è che, fino all'età fino a questo 100 anni e abbiamo eseguito 100 serie di simulazioni. Ora, in questi 100 numero di simulazione stiamo vedendo che la probabilità di estinzione è del 0% perché non c'era uno scenario in cui una qualsiasi di queste popolazioni giunse a un declino. Ma nel caso di questa particolare simulazione, vediamo che la dimensione della popolazione è diminuita da 20 a dire, vicino a circa il 6. Ma poi è riuscito a recuperare dopo questo, ma poi è anche possibile che possa essere andato giù. Successivamente iniziamo con una dimensione di popolazione iniziale di diciamo 4.
(Riferimento Slide Time: 24:04) Così, abbiamo o ci facciamo prendere il caso estremo, stiamo iniziando solo con 2 individui. (Riferirsi Slide Time: 24:09) Ora, in questi 2 individui stiamo avendo la femmina di 5 anni e stiamo avendo un maschio di 5 anni. Quindi, ora, eseguiamo di nuovo la simulazione, con solo due individui. Ora, quello che stiamo osservando qui è che, c'è una probabilità di estinzione del 82%, a causa di tutte le simulazioni del 100 che percorriamo il 82 toccando questa linea del 0. Così, uno ha alzato a una dimensione di popolazione di 0, quindi la popolazione si estinse. Ora, aumentiamo la dimensione della popolazione così, al posto di avere 2 individui, iniziamo con 4 individui. (Riferirsi Slide Time: 24:20) Ora, con 4 individui; ora, stiamo automaticamente dicendo che abbiamo un individuo di età 2 e di età 8 sia per i maschi che per le femmine, ma poi possiamo anche cambiare questo. (Riferimento Slide Time: 24:50) Quindi, diciamo che al posto di avere 2 anni di età, facciamo avere una femmina di 4 anni e una femmina di 8 anni. Ora, eseguiamo di nuovo la simulazione.
(Riferirsi Slide Time: 25:12) Ora, da una probabilità del 82% di estinzione ora la probabilità di estinzione è scesa al 55%. Così, ci racconta che solo 55, su queste 100 simulazioni touch 0 riposo sono stati in grado di raggiungere la capacità portante o da qualche parte in mezzo. Ora, aumentiamo la nostra dimensione demografica, cominciamo con 6 individui.
(Riferirsi Slide Time: 25:42) Ora, quando iniziamo con 6 individui, qui di nuovo stiamo vedendo estinzioni.
Riferimento Slide Time: 25:46)

Così ora, la probabilità di estinzione è scesa al 36%. Ora, possiamo solo continuare a giocare con queste cifre. Quindi, iniziamo con la nostra dimensione di popolazione di 8. (Riferimento Slide Time: 26:04) Ora, sempre più popolazione o più e più simulazione sono in grado di evitare l'estinzione.
Così, dal 36% è scesa a 27%.

Riferimento Slide Time: 26:06)

Quindi, quello che stiamo cercando di fare qui è che, stiamo cercando di capire la minima dimensione di popolazione vitale.
(Riferimento Slide Time: 26:19) Riferimento Slide Time: 26:22)

Qui anche noi stiamo vedendo l'estinzione così, vedremo che anche questa non è una popolazione percorribile, ma poi la probabilità di estinzione è ormai solo del 19%.
(Riferimento Slide Time: 26:40) Ora, con 12 individui mentre il nostro avviamento abbiamo una probabilità di estinzione di 17%, aumentarla ulteriormente, l'abbiamo portata a 12%.

Riferimento Slide Time: 26:49) (Rinvio Slide Time: 27:01) Lasciateci parlare di un taglio, diciamo che se sarà meno di 5% minuti allora diremo che la nostra popolazione si dirà, popolazione minima percorribile.
Riferimento Slide Time: 27:08)

Perché, anche se si ha una probabilità molto bassa di estinzione anche se si tratta di 1%, è possibile che la nostra popolazione si estingui dopo qualche volta qui siamo molto vicini al nostro taglio di 5%, quindi siamo a 6%.
(Riferimento Slide Time: 27:35) Mettiamo a 18 individui, eseguirlo di nuovo. Qui abbiamo raggiunto il 5%.
Riferimento Slide Time: 27:38)

Così, in questo caso, una volta deciso il nostro cutoff, così abbiamo detto che se la nostra probabilità di estinzione è inferiore del 5% in meno o pari a 5% allora diremo che questa sarà una popolazione minima percorribile. Così, in questo modo, siamo giunti alla conclusione che 18 individui sono qualcosa che ci fornirà la minima popolazione vitale. E poi possiamo anche includere la pensa come il raccolto. Quindi, in caso di raccolto possiamo dire quanti individui vengono cacciati? Quindi, diciamo che usiamo i nostri valori predefiniti e eseguiamo di nuovo la simulazione.
(Rinvio Slide Time: 28:23) Così, stiamo raccogliendo alcuni individui, ma non in gran parte e la nostra probabilità di estinzione è salita, è passata al 9%. Quindi, diremmo che la nostra popolazione cessa di essere una popolazione minima percorribile.
(Riferirsi Slide Time: 28:45) O diciamo che aumentiamo ulteriormente, 1 e numero di femmine di ogni età è da vendemmiare; diciamo 1 qui e il numero dei maschi qui è lasciarci dire 2. Quindi, ora, stiamo intensificando il livello di bracconaggio che c'è nella popolazione. Quindi, è ancora il 9%. (Riferirsi Slide Time: 29:01) Così, in sostanza possiamo giocare con tali parametri e una volta che andiamo avanti a percorrere queste simulazioni otterremo un'idea di come tutte queste cose, se il nostro bracconaggio o anche la supplementazione ci aiuteranno o spingeranno questa popolazione all'estinzione. Ecco, questa è la dimostrazione del software vertex. (Fare Slide Time: 29:21) (Fare Slide Time: 29:39) Ora, a parte solo usando softwares e simulazioni per la comprensione della sostenibilità della popolazione, questi giorni l'analisi della viabilità della popolazione viene utilizzata anche per altre cose oltre l'estinzione, come la misura della salute della popolazione, come la media e la varianza nella crescita della popolazione, le variazioni della distribuzione di gamma, l'occupabilità abitata e le perdite di variabilità genetica. Così, quando guardiamo nella nostra simulazione abbiamo visto che la nostra ultima colonna era la quantità di eterozigocittà genetica presente nella popolazione. Quindi, cose come queste possono essere comprese anche utilizzando metodi molto simili alla nostra analisi della viabilità della popolazione.
(Riferimento Slide Time: 30:18) Ora, l'utilità di un tale esercizio è che, si tratta di un importante strumento di gestione per la conservazione, perché possiamo calcolare un certo numero di parametri e possiamo rispondere a diverse domande. Come il calcolo della probabilità di persistenza di una popolazione in condizioni attuali. Quindi, per esempio, se avete una riserva di tigre e se volete dire che solo questa piccola riserva di tigre non sarà sufficiente per la popolazione perché la capacità portante è minore. Quindi, è possibile utilizzare queste simulazioni per uscire con un'area minima che sarebbe richiesta per la vostra riserva di tigre.
Analogamente, calcolo della probabilità di persistenza di una popolazione in condizioni di intervento di gestione alterata. Quindi, le condizioni di intervento di gestione alterate includerebbero dire, aumento delle dimensioni della riserva di tigre. Così, si può anche includere in una maggiore capacità portante e poi rifare il calcolo per vedere se aumenta la probabilità di persistenza della popolazione.
Inoltre, calcolo delle condizioni di popolazione medie più probabili tra cui la dimensione della popolazione, la gamma di dimensioni della popolazione attraverso gli anni e la perdita di variazione genetica. Così, quando facciamo le simulazioni, possiamo chiedere al computer che ad ogni iterazione dovrebbe darci la dimensione della popolazione, la gamma di dimensioni della popolazione e anche il tasso di perdita di variazione genetica. Possiamo anche guardare a cose come i numeri dei maschi e il numero delle femmine, che ci sarebbero in condizioni diverse.
(Riferirsi Slide Time: 31:46) Così, che ad esempio, se c'è un bracconaggio e il bracconaggio è perlopiù fatto per i maschi perché offrono dimensioni maggiori e anche perché escono dall'area di riserva quando si disperdono. Quindi, in quelle situazioni i maschi sono preferenzialmente rimossi dal sistema. Così, possiamo usare un'analisi del genere per chiedere a questa domanda che come cambierebbe il rapporto sessuale con il tempo.