Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Collezione - 25 Preliminari & Introduzione alla genetica [ FL] Oggi inizieremo il nostro prossimo modulo, ovvero la genetica di conservazione. In questo modulo avremo 5 lezioni.
(Riferimento Slide Time: 00.29)

La prima è preliminare e introduzione alla genetica seguita dalla genetica della popolazione, dai disturbi cromosomici e genetici e dall'analisi della viabilità della viabilità, delle reintroduzioni e della riproduzione.
(Riferimento Slide Time: 00.39) Così, iniziamo con la prima lezione, preliminari e introduzione alla genetica. (Riferimento Slide Time: 00.45) Quindi, cominciamo da ciò che è la genetica di conservazione? Ora, sappiamo cosa è la conservazione, abbiamo affrontato il primo modulo. Ora, la biologia della conservazione la biologia della conservazione più la genetica ci dà la genetica della conservazione. Ora, possiamo definire la genetica di conservazione come genetica di conservazione è il ramo della scienza che mira a comprendere le dinamiche dei geni nelle popolazioni, principalmente per evitare l'estinzione. Dobbiamo guardare questa definizione in più dettagli. È un ramo della scienza che, mira a comprendere la dinamica dei geni nella popolazione. Quindi, essenzialmente ci occupiamo di popolazione di animali le popolazioni sono il gruppo di animali che vivono insieme della stessa specie. Ora avranno dei geni dentro di loro, arriveremo a geni in poco e questi geni funzionano in modi dinamici.
Quindi, essenzialmente si parla di genetica della popolazione o di come i geni stanno cambiando da una generazione all'altra nella stessa popolazione? E una volta capito la loro dinamica, possiamo usare quella conoscenza per evitare l'estinzione.
Dunque, la genetica della conservazione è il ramo della scienza che mira a comprendere le dinamiche dei geni in popolazioni principalmente per evitare l'estinzione. Dunque, il nostro obiettivo è quello di evitare l'estinzione della popolazione di specie.
(Riferimento Slide Time: 01.59) Poi arriviamo alla definizione della genetica. La genetica è lo studio dell'ereditarietà e la variazione delle caratteristiche ereditate lo studio dell'ereditarietà. Ora l'ereditarietà è come diversi tratti si muovono in diverse generazioni. In sostanza, quando un bambino nasce allora si farebbe spesso qui, dichiarazione come questo bambino ha l'occhio di sua madre o questo bambino ha il capello di esso è padre o le cose così. Quindi, essenzialmente i tratti che c'erano nella generazione parentale si esprimono anche nel bambino.
Quindi, questo movimento di dritto di tutta la generazione passa per il nome di ereditarietà. Dunque, la genetica è lo studio dell'ereditarietà, come sta accadendo questa cosa e la variazione delle caratteristiche ereditate. Quindi in sostanza tutti noi abbiamo ereditato certe caratteristiche ma tutti sono diversi. Quindi tutti noi abbiamo altezze diverse, in colori diversi di pelle, colori diversi di occhi, colori diversi di capelli, se i capelli sono dritti o se sono arrotondati e così via, che siano curati o se sono dritti e quando guardiamo alle sezioni incrociate se hanno una sezione a croce o croce arrotondata o una sezione trasversale ovale.
Quindi, tutte queste caratteristiche ereditate diverse che variano tra diversi organismi o individui diversi nella stessa popolazione. Dunque, la genetica è lo studio dell'ereditarietà e la variazione delle caratteristiche ereditate. Gene invece, è un'unità di ereditarietà che viene trasferita da un genitore a offspring e si tiene a determinare una qualche caratteristica della prole. Così, quando parliamo di tutte queste diverse caratteristiche l'altezza. Quindi, diremo che, potrebbe esserci un gene per un'altezza, per cui questo carattere di altezza diventa un carattere ereditato, se un bambino ha i capelli ricci o se ha i capelli lisci. Quindi, diremmo che ci deve essere un gene che sta determinando, se i capelli sono ricci o se questo pelo è dritto, perché di questo viene trasferito come caratteristica ereditaria.
Quindi, gene è l'unità di ereditarietà. Ora in termini biologici rigidi si potrebbe addirittura dire che il gene è una sequenza distinta di nucleotidi che fanno parte di un cromosoma, l'ordine di cui codici per una molecola che ha una funzione. Quindi essenzialmente, quando diciamo che c'è un gene per l'altezza. Allora, come sta questo gene ad impattare l'altezza dell'organismo? Quindi, questo gene sarebbe una sequenza di nucleotidi. Quindi, questo gene starebbe ad avere una qualche sequenza di nucleotidi e questo gene dove si trova; si trova in cromosoma e l'ordine di questi nucleotidi o l'informazione che c'è nel gene viene utilizzato dall'organismo per codificare qualcosa soprattutto per una molecola che ha qualche funzione.
(Riferirsi Slide Time: 05.23) Quindi in sostanza questo gene potrebbe essere per esempio, codificando per una molecola che impatta l'altezza. Così in quel caso lo chiameremmo che gene è la sequenza distinta dei nucleotidi, formando parte di un cromosoma, l'ordine di cui codici per una molecola che ha una funzione. (Riferimento Slide Time: 05.30) Poi quando diciamo cromosoma, quindi che cos' è un cromosoma? Ora, prima di andare in un cromosoma, cerchiamo di capire, come sono fatte le nostre cellule? Così, nel caso di tutte le nostre cellule, saranno una cellula animale. Quindi, sarebbero un nucleo dentro. Così, questa è una membrana cellulare, questo è un nucleo e poi avremo diverse altre cose come il citoplasmo, ovvero il sap che sta riempiendo la cella, potremmo avere qualche mitocondri, che sono organelli, dove si produce energia. Questo è mitocondri, potremmo avere un reticolo endoplasmatico. Quindi, che è una struttura distinta che viene utilizzata da diversi organelli per muovere le cose da una parte all'altra, potremmo avere corpi Golgi e così via. Ma per il caso della genetica l'unica cosa, che ti interessa ora è il nucleo. Così, possiamo dimenticare tutto il resto.
Quindi, c'è la cella e c'è il nucleo interno.
(Riferimento Slide Time: 06.36) Ora, questo nucleo avrà un numero di fibre all'interno che rimangono intrecciate per la maggior parte. Ma quando la cellula si divide, così quando la cellula si muove da 1 cell a 2 cellule, allora tutte queste fibre si condensano insieme per formare cose che vanno dai nuovi cromosomi.
Allora, che cos' è il cromosoma? Chromo significa colore e soma significa corpo.
(Riferimento Slide Time: 07.16) Così, è un corpo che ha qualche colore. Quindi, in sostanza se prendiamo una cellula che si divide e rompiamo quella cellula si arriverà al nucleo, spezziamo di nuovo il nucleo e in quel caso saremo in grado di vedere i cromosomi. Ora in alcune cellule di alcune cellule animali, ogni qualvolta ci troviamo di fronte a una divisione cellulare poi ci sono tappe in cui questa membrana nucleare così questa membrana si scioglie da sola in modo che tutti questi cromosomi si spaccino nel corpo cellulare, nel citoplasmo. Quindi, se osservate queste strutture là fuori in un microscopio, vediamo che ci sono dei corpi e stanno avendo qualche colore, perché di cui li chiamiamo cromosomi.
Quindi ora, tecnicamente direi che il cromosoma è un filo come struttura di acidi nucleici e proteine rinvenute nel nucleo della maggior parte delle cellule viventi, trasportando informazioni genetiche sotto forma di geni. Così ora tornando al tabellone del disegno, qui abbiamo visto che tutti questi thread, sono in una forma intrecciata. Quindi, se si prende qualsiasi di questo filo esterno, si tratterebbe di un filo estremamente lungo e quando questo filo è condensato, forma un piccolo corpo completamente condensato, che chiamiamo cromosoma. Così, questo cromosoma avrà. Quindi, questo è un filo come struttura di acidi nucleici e proteine, ora le proteine legano questo filo nella struttura più stretta o in altra struttura in cotto.
Quindi, un filo come struttura di acidi nucleici e proteine che si trovano nel nucleo della maggior parte delle cellule viventi, perché quella più vive? Perché certe cellule, come RBCs, i globuli rossi non avranno un nucleo. Quindi, sono enucleati. Ma nella maggior parte delle nostre cellule viventi avremo un nucleo che avrà dei cromosomi all'interno, che si trova nel nucleo della maggior parte delle cellule viventi e la funzione è che trasporta informazioni genetiche sotto forma di geni. tornando al tabellone di disegno, quindi, se questo è un lungo filo che diventa chiamato cromosoma, se prendiamo qualche piccola porzione, quindi, diciamo questa porzione o diciamo questa porzione.
Quindi tutte queste, piccole porzioni o alcune di queste piccole porzioni, possono essere codificate per alcune informazioni genetiche. Quindi, non tutte le parti del cromosoma saranno codificate per alcune informazioni genetiche, ma tali porzioni del cromosoma che una codifica per l'informazione genetica, sotto forma di geni ci saranno anche. Così, il cromosoma è un filo come struttura di acidi nucleici e proteine che si trovano nel nucleo della maggior parte delle cellule viventi che trasportano informazioni genetiche sotto forma di geni.
(Riferimento Slide Time: 10.05) Successiamo Alleli. Così, in questa classe si discuterà una serie di definizioni di cui faremo uso nelle prossime classi. Quindi, un alleli è ciascuno di 2 o più forme alternative di un gene che nascono per mutazione e si trovano allo stesso posto su un cromosoma.
Ad esempio, la P maiuscola e la piccola p rappresentano alleli color fiore alleli per una pianta di piselli.
(Riferimento Slide Time: 10.42)

Quindi, quello che stiamo dicendo qui è che, alleli - ognuna di 2 o più forme alternative di un gene. Quindi, quando pensiamo di dire, il gene per l'altezza di un essere umano. Quindi, diciamo l'altezza. Quindi, questo gene di altezza potrebbe arrivare in diverse varietà. Quindi, potrebbe esserci un gene che codici per un individuo molto alto, ci potrebbe essere un gene che codici per un individuo molto breve, potrebbe esserci un gene che codifica da qualche parte tra e anche da qualche parte tra. Quindi, tutte queste sono forme diverse del gene e perché hanno forme diverse? Perché hanno sequenze diverse, quindi queste forme alternative che nascono per mutazione. Allora, come facciamo a cambiare le sequenze? Così, qui, abbiamo visto che si tratta di una sequenza del gene. Quindi, questa è la parte verde, ora supponga che qualche parte di esso sia stato sostituito da dire, un puntino rosso. Quindi, queste sequenze sono fatte di A, T, G o C, che sono adenosina, timina, guanina e citosina. Quindi, questi sono 4 diversi nucleotidi che codificano questo cromosoma intero.
Così, per esempio nel caso della lingua inglese, diciamo che, abbiamo 26 lettere diverse, a, b, c up till z. Nel caso delle informazioni genetiche abbiamo 4 lettere diverse A, T, G e C. Nel caso dei computer abbiamo solo 2 lettere 0 e 1. Così, con appena 0 e 1 minuti, puoi formare tutto, puoi fare un disegno, puoi fare parole, puoi fare musica e così via. Analogamente nel caso del cromosoma, proprio usando questi 4 alfabeti, possiamo fare qualsiasi cosa. Ora quando avremo questi 4 alfabeti, poi se c'è un cambiamento in qualsiasi luogo in cui, un alfabeto viene sostituito da qualche altro alfabeto, allora si nota come una mutazione, questa è una comprensione semplificata della mutazione, anche noi diversi altri tipi di mutazioni, che arriveranno in una delle prossime lezioni. Ma ognuna di 2 o più forme alternative di un gene, che nascono per mutazione e si trovano allo stesso posto su un cromosoma, perché lo stesso posto su un cromosoma? Perché tornare al tabellone del disegno, anche quando questa porzione è stata cambiata, anche quando questa lettera è stata modificata, ma l'insieme di quei geni rimane allo stesso posto. Quindi, quando consideriamo 2 diversi cromosomi.
(Riferimento Slide Time: 12.59) Quindi, diciamo che questo è il 1 cromosoma. Questo è il secondo cromosoma e entrambi avevano un gene in questo luogo e 1 gene ha subito una mutazione. Quindi, anche allora stiamo avendo questi geni che codificano per l'altezza dell'individuo nella stessa località. Quindi, qui dice che, un allele è ognuna di 2 o più forme alternative di un gene che nascono per mutazione e si trovano allo stesso posto su un cromosoma. Ora rappresentiamo alleli con alfabeti di gruppi di alfabeti.
Così, ad esempio, la P maiuscola e la piccola p rappresentano alleli color fiore alleli per una pianta di piselli. Quindi, diremmo che il colore del fiore in una pianta di piselli, potrebbe essere viola o potrebbe essere bianco. Quindi, diremmo che viola, rappresenteremo come capoluogo P e quando un'altra forma di questo alleli trovato sarà rappresentata da piccoli p, se avessi ancora più numero di forma, quando potremmo usare cose come P 1, P 2, P 3 e così via. Quindi, tutti questi saranno indicati come alleli diversi dello stesso gene, il gene che codifica per il colore fiore di una pianta di piselli. Ora successivo è tratto, un tratto è una caratteristica geneticamente determinata causata dalla presenza di qualche allele. Ecco, questi sono 2 modi diversi di rappresentare la stessa cosa. Quindi, tratto è il colore fiore di una pianta di piselli e questo tratto è causato da geni e questi geni arrivano in diverse varietà, che chiamiamo alleli.
(Riferimento Slide Time: 14.34) Quindi, quando diciamo che si trovano nella stessa posizione, possiamo localizzarlo usando McFish, McFish stand per la fluorescenza multi colorata in situ ibridazione.
Quindi, qui stiamo guardando al cromosoma numero 3 e nel caso di cromosoma numero 3 le aree che stanno avendo le stesse o molto simili sequenze di nucleotidi in essi sono rappresentate da colori diversi. Allora, tutti questi cromosomi arrivano in 2 coppie, perché una coppia? Perché uno di questi cromosomi arriverà dal padre, uno di questi cromosomi dovrebbe provenire dalla madre.
Ora nel caso del padre cromosoma e del cromosoma madre e di entrambi, stiamo dicendo che questi colori rosa, rosso, giallo, giallo scuro, rosa, rosso, giallo, giallo scuro, questo bianco sulla parte superiore tutti questi arrivano nella stessa sequenza, perché? Perché questa regione supponga, questa si codifica per il gene dell'altezza. Così, il gene dell'altezza nel cromosoma numero 3 proveniente dal padre avrà, avrà una posizione qui. Nel caso del gene dell'altezza proveniente dalla madre in cromosoma numero 3, si avrà anche la stessa posizione. Non avremmo qui un gene di altezza qui e il gene dell'altezza. Quindi, questi arrivano a coppie. (Vedi Slide Time: 15.42) Successiamo un genotipo. Un genotipo è la costituzione genetica di un organismo individuale. Allora, che tipo di alleli sono presenti in quell' organismo, è rappresentato dal genotipo per esempio, la capitale P maiuscola P. Ora in questo caso, quello che stiamo dicendo quando diciamo capitale P maiuscola P è che questo individuo o ha ottenuto l'allele per il colore viola dalla madre e anche per il colore viola dal padre. Nel caso in cui questo individuo avesse supposto una P maiuscola da un genitore e piccolo p da un altro genitore. Quindi, diremmo che, questo è un allele viola e qui, abbiamo un allele bianco, allegro bianco entrambi codificanti per lo stesso tratto che è il colore del fiore.
Ora nel caso in cui abbiamo la capitale P capital P o piccoli p piccoli p, chiamiamo questi individui come homozygotes. Homozygotes per il gene che codifica per il colore dei fiori, homo significa uguale e questo è un omozigote, perché entrambi questi alleli sono uguali, ma se uno di questi fosse capitale, uno di questi era piccolo lo chiamerà eterozigote. Quindi, il genotipo è la genetica, costituzione di un organismo individuale come la capitale P capital P. Now, il fenotipo sarà l'insieme delle caratteristiche osservabili di un individuo derivante dall'interazione di esso è genotipo con l'ambiente.
(Riferirsi Slide Time: 17.31) Così, per esempio, questa capitale P maiuscola P, in presenza di un ambiente adatto darà fiori di colore viola. Ora perché l'ambiente è importante qui? Perché supponiamo che ci sia un individuo e la madre è molto alta, il padre è anche molto alto e questo individuo è omozigoso per il gene alto. Quindi, essenzialmente questo individuo sta avendo tutte le capacità che dovrebbe crescere in un individuo molto alto, ma poi supplisce che questo individuo non abbia ottenuto proteine durante la sua infanzia. Così, essenzialmente questo individuo soffriva di fame. Così, durante quei tempi di starvazione è necessaria la proteina per la costruzione dei muscoli del corpo e in sostanza, se questa singola proteina mancava così non era in grado di crescere molto bene, o supponiamo che questo individuo mancasse di calcio o forse questo individuo era infestato da alcuni parassiti che non gli permetteva di assorbire tutti quei nutrienti che c'erano nel cibo.
Quindi, questo individuo anche se lui o lei sta avendo la costituzione genetica che codificherebbe per l'individuo alto, ma in presenza di un ambiente in cui non sta ottenendo nutrienti sufficienti, lui o lei potrebbe rivelarsi un individuo nano. Quindi, ecco perché, diciamo che il fenotipo sono le caratteristiche osservabili dell'individuo derivanti dall'interazione di esso è il genotipo con l'ambiente. Ora d'altra parte, se questo individuo stava avendo madre breve e un padre breve ed è costituzione genetica è stato codificato anche per un breve individuo.
Quindi, anche se si fornisce questo individuo con lotti e lotti di nutrienti, questo individuo non crescerebbe per essere un individuo alto. Quindi, per questo diciamo che, nel caso di un fenotipo, sia la costituzione genetica che l'ambiente sono importanti ed è un intreccio tra entrambi che ci dice che tipo di fenotipo verrebbe fuori? (Riferirsi Slide Time: 19.30) Ora, da qui ci spostiamo sulle leggi della genetica di Mendel. Ora, Gregor Mendel era un monaco, un monaco australiano, che prima ha capito le diverse leggi della genetica. Così, la prima legge è la legge di dominanza. Quindi, alleli recessivi saranno sempre mascherati da alleli dominanti per esempio, il tratto di fiore P viola è dominante sul bianco o sul tratto di fiore p.
(Riferimento Slide Time: 19.56) Cosa dice? È che se si ha un individuo che è capitale P capital P così, il primo allele codifica per il viola, il secondo allele è codificato anche per il viola.
Così, in questo caso si ottengono fiori viola. Se hai un piccolo p piccolo p quindi, scrivi così. Così, il primo codice per i codici per il bianco, il secondo anche i codici per il bianco. Così, in questo caso, otteniamo dei fiori bianchi. Ma cosa abbiamo quando abbiamo una P maiuscola con un piccolo p? Quindi, qui questa si codifica per il viola e questa è codificante per il bianco. Quindi, in questo caso, ricamo individui che hanno colore, che è da qualche parte tra viola e bianco? Oppure abbiamo situazioni in cui, a volte mostrerà viola, a volte mostrerà bianco? Così, la legge di dominanza ci dice la risposta a questa domanda, dice che ogni volta che abbiamo 2 alleli e un allele è dominante; in noi generalmente, rappresentiamo dominanti con una lettera maiuscola; quindi tutto ciò che è dominante si maschera sopra il fenotipo di recessivo.
Così in questo caso, perché la capitale P è dominante avrà solo fiori viola, la legge di dominanza vede è che questo alleli sarà sempre mascherato dagli alleli dominanti. Quindi, se avete la P maiuscola e la piccola p avrà nell'espressione della capitale P. Next abbiamo la legge della segregazione, i 2 alleli di un gene separati o segregati durante la formazione gamete. Quindi, che uno sperma o un uovo trasporta solo 1 allele di ogni coppia. (Riferimento Slide Time: 21.34)

Quindi quello che dice è che, supponiamo di avere un genitore cioè la capitale P maiuscola P e questo genitore sta dando degli spermatozoi. Così, ognuno di questi spermatozoi starebbe avendo una P maiuscola, ma se tutto va bene, se non c'è anormalità, non avremo uno spermatozoo che ha 2 copie di questa capitale P o uno spermatozoo che non ha alcuna copia di questo allele. Quindi, questa è la legge della segregazione e in secondo luogo, entrambi di questi alleli, lo rappresentiamo come da un colore rosso e da un colore viola Così, entrambi questi alleli sono uno e lo stesso, ma poi li rappresentiamo per colori diversi, solo per vedere come si separeranno? Quindi, quando si hanno gli spermatozoi, ci sarebbero alcuni spermatozoi che portano questo allele che sta arrivando da un cromosoma e ce ne saranno alcuni che avranno il secondo allele che viene dal secondo cromosoma. Così, i 2 alleli di un gene, in questo caso capitale P capital P, separati o segregati durante la formazione gamete. Quindi, entrambi diventeranno separati e uno spermatozoo o un uovo trasporta solo 1 allele di ogni coppia. Quindi, non trasporta entrambi gli alleli, non trasporta 0 alleli e questo spiega il rapporto 3: 1 F 2.
(Riferimento Slide Time: 22.49) Ora cos' è questo rapporto F 2? F 2 è stand per o F stand per una generazione filiale. Quindi, arriverà a questo qui. Così, il caso di esempio, se si è svolto tra 2 individui; uno aveva la capitale P maiuscola P e il secondo stava avendo piccole p piccole p.
(Riferimento Slide Time: 23.07) Quindi, cosa intendiamo per questo? Quando avevi un individuo con la capitale P maiuscola P, allora questo individuo stava avendo dei fiori viola e quando avevi un individuo che aveva un piccolo p piccolo p, stavi avendo e individuo che stava avendo dei fiori bianchi e iniziamo con questo caso in cui si ipotizzava che entrambi questi individui siano omozigoti, il che significa che nel caso di questa capitale P maiuscola P, è omozigote così entrambe sono maiuscole P, non è un caso in cui, c'è una sola capitale e una è piccola. Quindi, partiamo da 2 individui omozigoti. Ora quando facciamo una croce tra entrambi così diciamo, che questo è un pianta maschile e questa è una pianta femmina. Ora nel caso di impianto P sta avendo insieme sia gli organi principali che gli organi femminili, ma per il caso di questo esempio, diciamo che abbiamo piante diverse, una è una pianta maschile e una è la pianta femminile.
Così nel caso della pianta maschile, gli spermatozoi avranno la P maiuscola, la capitale P, la capitale P, e la P maiuscola, perché due degli spermatozoi avrebbero questa capitale P e due degli spermatozoi avrebbero questa capitale P. Ora nel caso di questo, la pianta femminile avrà le 4 uova, che sono piccole p, piccole p, piccole p e piccole p; queste arrivano da un cromosoma e questi due provengono dall'altro cromosoma.
Ora quando c'è di fronte, ecco come rappresentiamo, questo è noto come piazza Punnett. Così, rappresentiamo i gameti da un genitore sul lato sinistro, rappresentiamo il gamete dal secondo genitore in alto. Così, in questo caso un genitore ci dà capitale P e maiuscola P e il secondo genitore ci regge piccoli p e piccoli p. Così, quando entrambi questi gameti si uniscono così abbiamo un individuo che riceverà una P maiuscola dal padre e un piccolo p dalla madre.
Così, in questo caso questo individuo diventa capitale P piccolo p. Allo stesso modo, anche questo individuo ottiene una P maiuscola dal padre e un piccolo p dalla madre. Quindi, è la capitale P piccola p. Così similmente, tutti gli altri individui sono anche la capitale P piccola p. Quindi, in questo caso, lo diremo in prima generazione. Così, nella prima generazione filiale che è il risultato di questa croce tutti questi individui stanno avendo un genotipo di P maiuscola e piccoli p tutti questi e il fenotipo sarà viola, perché la P maiuscola dominerà sui piccoli p. Ora perché chiamiamo una generazione filiale? Filial significa fratellanza, fratellanza o sorellanza o individui che sono fratelli. Ecco, questa è le prime generazioni di sipario. Quindi, tutti questi sono insieme.
(Riferimento Slide Time: 25:51) Ora se ci esigiamo tra l'individuo nel primo caso. Così nel primo caso abbiamo avuto tutto l'individuo, cioè la capitale P e la piccola p. Ora, stiamo facendo un esperimento di inallevamento qui in cui ci stiamo riproducendo tra entrambi.
(Riferirsi Slide Time: 26:13) Ora la legge della segregazione dirà che, supponendo che questa sia la pianta maschile così la pianta maschile darà spermatozoi in questa moda. Così, abbiamo una P maiuscola e una piccola p. Così, quando dà gli spermatozoi avrà due che avranno la P maiuscola e due che avranno dei piccoli p, che qui rappresentiamo mettendolo sul lato sinistro.
Così, uno sta avendo la P maiuscola, uno sta avendo dei piccoli p. Quindi, ci sono solo due diversi tipi di spermatozoi prodotti. Analogamente nel caso di ovuli, abbiamo anche solo due diversi tipi di ovuli, maiuscoli P e piccoli p. Allora, cosa succede quando entrambi si uniscono? Così, questa è la capitale P da padre, capitale P dalla madre, questo è piccolo p da padre, capitale P dalla madre, questo è capitale P da padre piccolo p da madre e questo è piccolo p dal padre e piccolo p dalla madre.
Quindi, abbiamo un rapporto genotipico della capitale P maiuscola P come 1, capitale P piccolo p come 2, e piccolo p piccolo p come 1. Quindi, abbiamo un rapporto genotipico di 1:2:1. Ora se si guarda al rapporto fenotipico, cosa assomiglieranno questi individui quando cresceranno? Avrà dei fiori color viola, questa maiuscola P maiuscola ci darà un fiore di colore viola e così sarà una P maiuscola e piccola p, abbiamo 2 più 1, 3 individui che stanno avendo fiore di colore viola e solo 1 individuo che sta avendo fiore bianco. Ora nel caso della genetica, quando si parla di questi rapporti si tratta di rapporti fuori misura.
Quindi, non è necessario che se si sta avendo appena, 2 individui avranno questi 4 fenotipi diversi, ma poi se si sta facendo queste croci in un grande numero e poi si prendono dei rapporti mediamente fuori di solito si ottiene questo rapporto di 3:1. (Fare Slide Time: 27:53)

La prossima legge è la legge di assortimento indipendente che dice che, ogni coppia di alleli si segregano in gameti indipendentemente dalle altre coppie e questo spiega il rapporto 9:3:3:1, F 2.
(Riferimento Slide Time: 28:06) Ora cosa si intende per questo, ogni coppia di allele si segrega indipendentemente dagli altri. Quindi, in questo caso, stiamo considerando individui che stanno avendo due tratti diversi. Quindi, abbiamo questo colore del fiore, che è dato da P e piccolo p e abbiamo il colore del pod. Quindi, nel caso di una pianta di piselli ci mettiamo le pentole.
Quindi, c'è una capsula dentro la quale abbiamo i semi. Allora, qual è il colore del pod? Ora in questo caso abbiamo colori come verde e giallo. Ora il verde qui è dominante. Quindi, è scritto come maiuscola G e il giallo è recessivo così è scritto come piccolo g. (Riferirsi Slide Time: 28:48) Ora in questo caso, quando si ha questa singola capitale P, maiuscola P, maiuscola G, maiuscola G, quando ci dà spermatozoi, quali sono i diversi tipi di spermatozoi? Così, la prima è la capitale P maiuscola G, la seconda è la capitale P maiuscola G, la terza era la capitale P maiuscola G e la quarta è di nuovo capitale P maiuscola G. Così, stiamo ottenendo un solo tipo di sperma che sta avendo capitali P e capital G insieme.
Allo stesso modo, quando abbiamo considerato il secondo caso e che abbiamo piccoli p, piccoli p, piccoli p, piccoli g, stiamo ottenendo un tipo di uovo che è piccolo p e piccolo g. Ora quando diciamo che entrambi questi alleli si separano indipendentemente l'uno dall'altro, cioè un assortimento indipendente, intendiamo che quando considerato questo caso di capitale P, maiuscola P, maiuscola G, maiuscola G, poi se si sta valutando questa capitale P, allora se questo spermatozoo ottiene questo G, che questo sperma riceva questo G è immateriale.
Così, la maggior parte delle nostre situazioni valuterà che, questo P può arrivare con questo G o questo P può arrivare con questo G; il secondo G. Così, questo è assortimento indipendente, perché questi alleli si separano indipendentemente l'uno dall'altro; non arrivano come la combinazione. Quindi, non stanno arrivando come la combinazione come questa P arriverà sempre con questo G e questo G è arrivato anche con questo G, non esiste una tale combinazione, stanno uscendo indipendentemente l'uno dall'altro.
Così, ora, quando guardiamo la piazza Punnet, abbiamo solo un tipo di ovuli e un solo tipo di sperma e quindi abbiamo solo un tipo di individuo eterozigote per entrambi questi alleli. Così, maiuscola P e piccola p e maiuscola G piccola g. Il genotipo è lo stesso per tutti gli individui e il fenotipo è uguale anche per tutti gli individui. (Riferirsi Slide Time: 30:54) Così, la P maiuscola domina oltre i piccoli p così otteniamo fiori viola e la G maiuscola domina il piccolo g otteniamo pod verdi per tutti. Ora nella generazione F 2 stiamo attraversando questi individui l'uno con l'altro.
Così, abbiamo la P maiuscola e piccola p, maiuscola G e piccola g attraversata con la capitale P piccola p maiuscola G piccola g. Ora nel caso di questo individuo, che tipo di spermatozoi otterrà? Perché questi alleli sono assortiti indipendenti l'uno dall'altro così possiamo avere la P maiuscola con maiuscola G o maiuscola P con piccoli g o piccoli p con maiuscola G e piccoli p con piccoli g. Così, abbiamo scritto tutte queste 4 combinazioni qui. Ecco, questi sono i 4 diversi tipi di spermatozoi che si formeranno. Così, abbiamo capitale P maiuscola G, maiuscola P piccola g, piccola p con maiuscola G e piccola p con piccoli g. Ora se questi alleli non erano assortiti indipendentemente l'uno dall'altro.
(Riferimento Slide Time: 31:43)

Così, in quella situazione avremmo un caso in cui in prima generazione, ora supponga che questi due si uniscono sempre. Così, avremmo la P maiuscola e la maiuscola G e questi ci darebbero piccoli p e piccoli g. Ora quando abbiamo una croce, otteniamo un individuo che è capitale P piccola p maiuscola G con un piccolo g, ma nella generazione successiva, questo non ci darebbe 4 diversi tipi di spermatozoi, ma ne farebbero solo 2 diversi tipi di spermatozoi perché, la capitale P e la maiuscola G escono sempre insieme. Così, ci darà capitale P maiuscola G e piccoli p piccoli g e similmente anche nel caso della pianta madre.
Quindi, se questa fosse la situazione, stessimo ottenendo capitale P maiuscola G, piccola p piccola g, capitale P maiuscola G, piccola p e piccola g. Così, facendo emergere la piazza di Punnett, questi individui che sono completamente omozigoti e questi sono i 2 individui che sono eterozigoti e in questo caso otterremmo un rapporto genotipico del 1:2:1. Quindi, avete uno di questi, uno di questi e questi due sono gli stessi del rapporto genotipico e il rapporto fenotipico sarà dato entro il 3:1. Ma se questi alleli si separano indipendentemente l'uno dall'altro, otterremo queste 4 combinazioni diverse; quindi, questi quattro sono per il padre, questi quattro sono per la madre.
Ora puoi far tornare di nuovo tutta questa combinazione. Così, questo individuo sta ottenendo capitale P da qui e capitale da P da qui, capitale G da qui e capitale G da qui.