Loading
Note di Apprendimento
Study Reminders
Support
Text Version

Mercato Equilibrio

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Ora vedremo come facciamo graficamente, possiamo spiegare il rapporto tra il prezzo e l'offerta di quantità, che attraverso una curva di offerta. E curva di offerta è un grafico del rapporto tra il prezzo delle merci e l'offerta di quantità. Quindi, matematicamente lo facciamo attraverso una funzione di fornitura, qual è la quantità esatta al prezzo diverso, e la quantità richiesta. E graficamente vedremo come sarà la curva dell'offerta, ipotizzando che la legge di fornitura sia valida che ci siano rapporti positivi tra il prezzo e l'offerta di quantità.

Quindi, se si guarda, se si stanno prendendo direttamente dati dal listino di fornitura, l'asse y ci dà il prezzo del cono gelato e x asse ci dà la quantità di cono gelato. Quindi, nel prezzo, si parte da 0, poi sono 0, poi 0,5, 1, 1,5, 2, 2,5, 3, il prezzo è in aumento; e con l'aumento del prezzo aumenta anche l'offerta di quantità. Quindi, se il prezzo è di 0, la quantità è di 0; se il prezzo è di 0,5 di nuovo la quantità è di 0,5. E analogamente, quando il prezzo è di 1, ogni punto, ogni punto di proiettile sulla curva che mostra una combinazione di prezzo e quantità. Quindi, dato che sono positivamente correlati tra loro, prezzo e offerta quantità, la curva di alimentazione è sempre al rialzo, perché c'è un rapporto positivo tra il prezzo e l'offerta di quantità.

Più è il prezzo, più è l'offerta di quantità; meno è il prezzo, meno è l'offerta di quantità. Così, a differenza della curva della domanda che è sempre in discesa verso il basso, perché la base è inversamente relazione tra il prezzo e la quantità esibiti, in caso di fornitura c'è sempre un rapporto positivo tra prezzo e offerta di quantità; e questo è il motivo, la curva di offerta è sempre al rialzo e si ha una pendenza positiva.

Così, ora, vedremo quali sono i fattori che decide l'offerta di quantità. Come avete già discusso, prezzo, prezzo in ingresso, tecnologia, aspettativa e numero di venditori; questi sono i fattori, o questi sono i determinanti dell'offerta di quantità. Quindi, sappiamo che la curva di alimentazione è in salita e ha una pendenza positiva. Ma quando c'è un cambiamento, uno qualsiasi di questi fattori che determina l'offerta di quantità; se si tratta di prezzo, se si tratta di un prezzo di ingresso, se si tratta di tecnologia, se si tratta di aspettative sul futuro prezzo, numero di venditori o può essere il, il prezzo dei beni correlati sul mercato, ogni qualvolta ci sia un cambiamento di, quelli, uno di quelli variabili, come ci sia un cambiamento dell'offerta.
Quindi, la logica è di nuovo uniforme come, in caso di curva di domanda, se c'è cambiamento nel prezzo, la variazione dell'offerta di quantità è solo da un punto a un altro punto, ma se il cambiamento è a causa di un determinante non prezzo se c'è una variazione del prezzo di ingresso, c'è una modifica della tecnologia, o il cambiamento nell'eventuale altro determinante non prezzo, la curva di alimentazione si sposterà verso destra o di turno a sinistra. Se è di turno a destra, in caso di aumento; si sposta a sinistra, in caso di diminuzione.

Quindi, questo è il turno nella curva di alimentazione. Inizialmente la curva di alimentazione è S 0. L'offerta aumenta così, la curva di offerta si sposta a destra S 1; la fornitura diminuisce s e la curva di offerta si sposta verso sinistra S. Così, spostamento nell'offerta dovuta a determinanti non prezzo, non dovuto a variazione del prezzo, piuttosto a causa del cambiamento degli altri fattori che influenzano l'offerta, essa, a causa dell'aumento dell'offerta di quantità, la curva di alimentazione si sposterà da S 0 a S 1, a destra. A causa di quelle variabili se l'offerta è in diminuzione, l'offerta si sposterà a sinistra, il passaggio nell'offerta è a sinistra, e cioè da S 0 a S 2.

Cosa accadrà, se ci sarà un cambio di prezzo? Quindi, se si guarda, questa è la nostra curva di alimentazione. Qui prendiamo il prezzo, qui prendiamo l'offerta di quantità. Così, nelle slide precedenti come abbiamo visto che se c'è un aumento dell'offerta, allora la curva di alimentazione si sposterà verso destra; se c'è una diminuzione dell'offerta, la curva di alimentazione si sposterà verso sinistra. Quindi, questo è in caso di aumento dell'offerta, questo in caso di diminuzione dell'offerta. Ora, cosa accadrà esattamente quando ci sarà un cambio di prezzo? Questi due scenari esistono, quando c'è una variazione dell'offerta a causa di determinanti non price della fornitura.

Ora c'è una modifica del prezzo, supponga che questo sia, questa è la curva di offerta originale e ci troviamo punti diversi come, questo è, suppi di P 2 Q 2, Q 3 P 3, Q 4 P 4. Quindi, il prezzo è P 2, la quantità richiesta è Q 2. Se il prezzo aumenta da P 2 a P 3, la quantità richiesta aumenta da Q 2 a Q 3; se il prezzo aumenta da P 3 a P 4 di nuovo c'è un aumento della quantità richiesta da Q 3 a Q 4. Quindi, se si guarda a questo è un prezzo di condizione di fornitura di quantità, questa è la seconda condizione di fornitura di quantità di prezzo, e questa è la terza condizione di fornitura di quantità di prezzo.
Ora, cosa accadrà quando ci sarà un cambio di prezzo? Quindi, questa è la condizione di offerta di prezzo e quantità, se c'è una variazione del prezzo; se il prezzo è in aumento da P 3 a P 4, il movimento è solo tra, solo tra la curva di offerta, tra due diversi punti di curva di offerta che vanno dal punto A al punto C.

E se c'è una diminuzione del prezzo, si supponga di nuovo da P 4 a P 3, il movimento si trova di nuovo lungo la curva di offerta dal punto B a C. Così, due punti da ricordare ancora in caso di fornitura anche, se l'offerta di quantità è in aumento a causa del cambiamento del prezzo del prezzo, o l'offerta di quantità è in diminuzione a causa del cambiamento del prezzo, il movimento è lungo la curva di offerta. E se l'offerta di quantità è in aumento a causa di determinanti non di prezzo, allora c'è uno spostamento della curva di offerta a destra. E se l'offerta di quantità è in diminuzione a causa di determinanti non di prezzo, il turno è a sinistra, della curva di alimentazione.

Quindi abbiamo discusso della domanda, abbiamo discusso dell'offerta; queste sono le due forze di mercato in genere, che governa il meccanismo di mercato, o che possa essere, il principio del mercato, le forze della domanda o le forze dell'offerta che portano alla, potrebbe essere il funzionamento del sistema di mercato. Ora, vedremo, come raggiungono l'equilibrio o come il mercato raggiunge l'equilibrio. Assumere la domanda si comporta in modo simile, come abbiamo discusso; e l'offerta si comporta in modo simile, come abbiamo discusso appena un paio di minuti indietro.

Ora qual è l'equilibrio di mercato? Prima di analizzare che, come comportarsi la forza della domanda, o come comportarsi le forze dell'offerta, qual è l'equilibrio di mercato? Equilibrio si riferisce a una situazione in cui il prezzo ha raggiunto il livello in cui la quantità fornita equivale anche alla quantità richiesta.

Quindi, se si guarda, se si trama ora sia il mercato richiesto, sia l'offerta di mercato nel grafico. Consideriamo questo come l'offerta quantità, la quantità, la quantità, può essere richiesta o può essere questa è la quantità, questo è il prezzo. La curva della domanda è in discesa verso il basso, la curva di alimentazione è in salita. La curva della domanda è in discesa verso il basso perché c'è una relazione inversa tra il prezzo e la quantità richiesto; e la curva di offerta è in rialzo perché c'è un rapporto positivo tra il prezzo e l'offerta di quantità. Ora, il punto in cui la curva della domanda interseca la curva di alimentazione, questo è il punto di equilibrio; e questo è il prezzo di equilibrio e questa è la quantità di equilibrio. O a volte usiamo la parola intercambiabilmente mercato clearing price e market clearing quantity.

Ora, quindi se cos' è l'equilibrio? L'equilibrio è una situazione in cui il prezzo ha raggiunto quel livello in cui l'offerta di quantità è appena raggiunta pari alla quantità richiesta. Quindi, il prezzo di equilibrio è uno, o il prezzo è uno dove a quel prezzo qualunque sia il fornitore che il fornitore volesse o vorrebbe fornire nel mercato che è il, esattamente uguale a quello che i consumatori esigono dal mercato per quel prodotto tipico. E corrispondente a quello, che la quantità tipica è nota come quantità di equilibrio; e che il prezzo tipico è conosciuto come il prezzo di equilibrio. Dunque, l'equilibrio è una situazione in cui il prezzo di equilibrio, il prezzo raggiunto a tale livello dove l'offerta di quantità da parte del fornitore è appena uguale alla domanda da parte del consumatore.

Quindi, l'equilibrio di mercato è generalmente porta al prezzo di equilibrio e alla quantità di equilibrio. Ed è determinato dall'intersezione della curva della domanda e dell'offerta. E al punto di intersezione, come abbiamo visto nel grafico, la quantità richiesta è pari solo alla quantità fornita. A questo punto il consumatore può acquistare tutto ciò che vuole e il produttore può vendere tutto ciò che vuole, ad un prezzo di compensazione del mercato. Quindi, il prezzo di equilibrio è conosciuto anche come il prezzo di compensazione del mercato A e a questo prezzo, il consumatore può acquistare tutto ciò che vuole e il produttore può vendere tutto ciò che desiderano vendere sul mercato, al prezzo di compensazione del mercato.

Dunque, il punto di equilibrio è uno, per il livello dei prezzi ha raggiunto un livello tale dove l'offerta di quantità è appena pari alla quantità richiesta. Quindi, corrispondente al punto di intersezione della curva della domanda e curva di alimentazione otteniamo il punto di equilibrio; corrispondente a quel punto sull'asse x ci dà la quantità di equilibrio, e punto sull'asse y che ci dà il prezzo di equilibrio. A questo prezzo, il consumatore può acquistare quello che vuole, e il produttore può vendere qualunque cosa vogliano, in termini di quantità.

Ora estraiamo solo qualunque calendario di domanda, abbiamo discusso durante, la discussione della domanda, e l'offerta programmare quando abbiamo discusso durante il, quando cerchiamo di intersecare il concetto di offerta. Quindi, se ricordate la prima parte ci dà il calendario della domanda, il prezzo e la quantità lì, correlati negativamente, sono invertiti l'uno all'altro. E la seconda parte ci dà un listino di offerta dove prezzo e quantità esigono che siano correlati positivamente. Quindi, se si guarda attentamente, il calendario, sia il calendario della domanda che il listino di fornitura; a rupie 2, l'offerta complessiva di mercato è pari alla domanda totale di mercato. Quindi, le rupie 2, la domanda totale di mercato è di 7 unità; e a rupie 2 l'offerta complessiva di mercato è di 7 unità. Quindi, possiamo dire, rupie 2 è il prezzo di equilibrio o il prezzo di compensazione del mercato, dove la quantità richiesta è pari all'offerta di quantità; e 2 rupie come prezzo di equilibrio e 7 unità come quantità di equilibrio.

Quindi, graficamente, questo è l'equilibrio dell'offerta e della domanda. Come abbiamo discusso, la curva di offerta è in rialzo, la curva della domanda è in discesa verso il basso. Il punto in cui la curva della domanda interseca la curva di alimentazione è diventato il punto di equilibrio. Corrispondente a che otteniamo il prezzo di equilibrio, e, nell'asse y; e otteniamo la quantità di equilibrio nell'asse x. Quindi, la quantità di equilibrio è di 7 unità e il prezzo di equilibrio è di 2 rupie praticamente in questo caso. Ma la domanda è uguale all'offerta, c'è un mercato che raggiunge l'equilibrio. Quanto tempo può continuare? Per quanto tempo la domanda può essere uguale all'offerta?

Potrebbe trattarsi di una situazione in cui c'è un surplus sul mercato, perché l'offerta di quantità è più che quantità richiesta. E a volte capita che ci sia una carenza sul mercato perché la domanda di quantità è più che l'offerta di quantità. Quindi, fino a quando la domanda del tempo è uguale all'offerta, c'è equilibrio. Ma c'è anche una deviazione dall'equilibrio in qualsiasi momento, se l'offerta di quantità è più che quantità richiesta o quantità richiesta è più che l'offerta di quantità.
Prendo il primo caso, dove l'offerta di quantità è superiore alla quantità richiesta. E questa situazione è generalmente nota come la situazione di surplus; e come questo accade? Quando il prezzo è maggiore del prezzo di equilibrio, l'offerta di quantità è più che quantità richiesta, perché, il prezzo è più che il prezzo di equilibrio. L'offerta di prezzo e quantità sono positivamente correlate; più è il prezzo, più è l'offerta di quantità. Quindi, in qualsiasi momento, l'addebito dei prezzi sul mercato è maggiore del prezzo di equilibrio, poi l'offerta di quantità è maggiore della quantità richiesta, che porta ad eccesso di offerta o surplus sul mercato.
E come uscire, di nuovo, come uscire dalla situazione in eccedenza e raggiungere l'equilibrio? Il produttore cerca di abbassare il prezzo, di aumentare le vendite e questo porta di nuovo l'equilibrio. Quindi, questo è il caso in cui se si guarda, l'offerta è più che la domanda; e perché l'offerta è più che la domanda? Perché, il prezzo è più del prezzo di equilibrio, che porta a una situazione di surplus, e come tornare nuovamente all'equilibrio, il fornitore ridurrà il prezzo. E se il fornitore sta riducendo il prezzo, come base di legge della domanda, ogni qualvolta ci sia una diminuzione del prezzo che porta ad aumentare la quantità richiesta. Così, il fornitore abbasserà il prezzo, che porterà ad abbassare l'offerta di quantità; a differenza di ciò, che aumenterà la quantità esibita, perché il prezzo diminuirà; e questo porterà, ancora, a una situazione in cui la quantità richiesta è pari all'offerta di quantità; e il mercato raggiungerà l'equilibrio.

La seconda situazione è la carenza. Quando il prezzo è inferiore al prezzo di equilibrio, allora la quantità richiesta è superiore alla quantità fornita. Ecco, questo è il secondo tipo di situazione quando il prezzo va al di sotto del prezzo di equilibrio. E cosa dice la legge della domanda? Se c'è una diminuzione del prezzo, c'è un aumento della quantità richiesta. Quindi, la stessa cosa succede qui. Quando il prezzo è inferiore al prezzo di equilibrio, il consumatore chiederà di più, perché il prezzo è su un lato inferiore, questo porta all'aumento della quantità richiesta; e l'offerta di quantità diminuisce perché il prezzo è basso; e dato che l'offerta di prezzo e quantità è positivamente correlata, il fornitore ridurrà anche l'offerta. Così, più è la quantità richiesta, meno è l'offerta di quantità; e questo porta ad un aumento della quantità richiesto e diminuiscono nell'offerta di quantità. Quindi, il prezzo è maggiore, il prezzo è inferiore al prezzo di equilibrio; la quantità richiesta è più che l'offerta di quantità.
Ora, qual è il risultato? Esito è. che è una domanda in eccesso o una carenza. Ora, come uscire da questa situazione? E come raggiungere l'equilibrio? Ancora un fornitore aumenterà il prezzo, se c'è un aumento del prezzo, questo riduce la quantità esigita, di nuovo la base è legge della domanda. Aumento del prezzo, comporta una diminuzione della quantità richiesta; l'aumento del prezzo dall'altra aumenta l'offerta di quantità. Quindi, questo porta di nuovo a un equilibrio perché, il fornitore sta aumentando il prezzo, che aumenterà l'offerta di quantità, anche questo diminuirà la quantità richiesta. Così, ancora l'equilibrio sarà sollevato quando la quantità richiesta è pari alla quantità fornita. E qui la, qui per uscire da questa situazione di carenza, di nuovo c'è una, di nuovo c'è un'iniziativa del fornitore per aumentare il prezzo.

Quindi, graficamente questa è la rappresentazione del, graficamente questa è la rappresentazione dell'eccesso di offerta in cui l'offerta è più che richiesta e c'è una situazione di surplus.

Come succede? Quindi, inizialmente il punto di equilibrio è di 7 unità, il prezzo di equilibrio è di 2 rupie; se il prezzo è di 2,5 che è più del prezzo di equilibrio, il fornitore aumenta da 7 unità a 10 unità; e la domanda diminuisce da 7 unità a 4 unità. Il divario tra le 4 unità e le 10 unità che è il surplus, perché l'offerta di quantità è più che quantità esibita.

Poi, la seconda situazione, la domanda in eccesso, la rappresentazione grafica di quella; il prezzo è diminuito dal prezzo di equilibrio Così, il prezzo di equilibrio è di due; il prezzo è diminuito da 2 rupie a 1,5, meno è il prezzo, più è la domanda; 1,5 è il prezzo, 10 unità sono la domanda, scusate, sì, 10 unità sono la domanda.

E cosa succede alla fornitura? L'offerta diminuisce da 7 unità a 4 unità. Perché meno è il prezzo, meno è l'offerta di quantità. Il divario tra l'offerta di quantità 4 unità e la quantità di 10 unità richieste, che porta alla carenza sul mercato. E ancora come tornare all'equilibrio? Anche qui il fornitore aumenterà il prezzo, che porta ad aumentare la quantità fornita, e porta a diminuire la quantità richiesta, e che alla fine porterà all'equilibrio tra la quantità fornita e la quantità richiesta.

Ora, vedremo, cosa succede quando c'è un cambiamento della domanda? E, quando c'è un cambiamento nell'offerta? Quindi, se si guarda, 7 è la quantità di equilibrio, 2 è il prezzo di equilibrio. Ora supponga che la domanda aumenti, perché c'è un aumento della domanda? Ecco, questo è il caso di un prezzo di nuovo cono di gelato. Il clima caldo aumenta la domanda di gelato; la domanda aumenta da D 1 a D 2. E qual è, qual è il cambiamento della quantità richiesto? La variazione della quantità richiesta è di 7 unità a 10 unità.

Cosa succede al prezzo? Da quando, se c'è più richiesta, il fornitore aumenterà il prezzo. Quindi, il prezzo aumenta da 2 rupie a 2,5; e ancora la quantità aumenta anche da 7 unità a 10 unità. Quindi, il fornitore è la costante, se c'è un aumento della domanda, che porta ad aumentare il prezzo e anche aumentare la quantità richiesta.

Poi, lo vedremo, come c'è una diminuzione dell'offerta? Come effetti l'equilibrio. Così, inizialmente, la curva della domanda è data dalla domanda; la curva di offerta è data da S 1; l'equilibrio iniziale è a 7 unità, supponga che ci sia un guasto tecnico e che riduce l'offerta del gelato, porta a diminuire l'offerta; la diminuzione dell'offerta porta a passare nella curva di alimentazione da S 1 a S 2. Nuovo punto di equilibrio, la quantità è di 4, il prezzo è di 2,5. Quindi, un guasto tecnico riduce l'offerta di gelato, che si traduce in un prezzo più alto, perché l'offerta è minore e la domanda rimane costante; e il prezzo aumenta da 2 a 2,5 e la quantità diminuisce da 7 unità a 4 unità. Quindi, ogni qualvolta ci sia una diminuzione dell'offerta, questo porta ad aumentare il prezzo, e ad aumentare nella, diminuzione della quantità richiesta.

In seguito vedremo, qual è il turno sia nell'offerta che nella domanda, nella prossima sessione. Perché fino ad ora, stiamo solo guardando, cosa succede quando l'offerta rimane a domanda costante, aumenta o diminuisce, e quando la domanda rimane costante, quando c'è una diminuzione o aumento dell'offerta, cosa succede al prezzo, al prezzo di equilibrio? E, cosa succede alla quantità di equilibrio?
Così, nella prossima sessione, vedremo, quando c'è un turno simultaneo nell'offerta e nella domanda, cosa succede al prezzo di equilibrio, cosa succede alla quantità di equilibrio. E il movimento nel prezzo e nella quantità esigeva, in quale direzione se aumenta o se diminuisce.

In continuazione alla nostra ultima sessione sulla teoria della domanda dove abbiamo discusso della domanda e dell'offerta e dell'equilibrio di mercato, oggi inizieremo la nostra sessione su, questo ancora pretende l'equilibrio del mercato dell'offerta, in particolare come cambia l'equilibrio, quando c'è un cambiamento della domanda e dell'offerta, o quando c'è un cambio simultaneo della domanda e dell'offerta. E poi in seguito parte della sessione introdurremo il concetto di elasticità della domanda che si trova nella seconda parte di questa teoria del modulo della domanda. E copriremo diversi tipi di prezzo, diverso tipo di elasticità della domanda, come l'elasticità dei prezzi della domanda, l'elasticità del reddito della domanda e l'elasticità di prezzo incrociato della domanda.

Quindi, per cominciare, facciamo un rapido recap, quello che abbiamo fatto nell'ultima sessione, o quello che abbiamo coperto nell'ultima sessione. Abbiamo discusso del cambiamento delle richieste. Quindi, il cambiamento della domanda sia dovuto al cambiamento del prezzo, sia dovuto al cambiamento delle determinanti non - prezzo. Poi abbiamo introdotto le seconde forze di mercato che riforniscono. Poi abbiamo coperto la legge dell'offerta. E prendendo le forze della domanda e le forze di mercato, abbiamo analizzato la condizione dell'equilibrio di mercato; e come cambia l'equilibrio di mercato quando c'è un cambiamento della domanda o variazione dell'offerta.

Così, oggi andiamo a guardare, cosa succede quando c'è un turno simultaneo sia nella domanda, sia sulle forze di mercato che sono le forze di domanda e di approvvigionamento. Quindi, la classe precedente, se ricordate, abbiamo discusso del cambiamento della domanda o del cambiamento dell'offerta. Quindi, diremo il, verifichiamo in questo caso, quando c'è un turno sia nell'offerta che nella domanda, cosa succede al prezzo di equilibrio? E, cosa succede alla quantità di equilibrio? Quindi, se si guarda, inizialmente la curva della domanda è D 1, la curva di alimentazione è S 1; la quantità di equilibrio è Q 1 e il prezzo di equilibrio è P 1.

Nell'asse y stiamo considerando il prezzo del cono gelato, il cono gelato è la merce qui sopra; e nell'asse x stiamo valutando la quantità di cono gelato. Quindi, se si guarda, quando c'è un cambiamento della domanda, la curva della domanda si sposta da D 1 a D 2; e quando c'è un cambio di offerta, c'è un, il suo movimento dalla S 1 alla S 2. Così, in questo caso, c'è un aumento della domanda, che porta la curva della domanda da D 1 a D 2; e c'è una diminuzione dell'offerta che porta la curva della domanda da S 1 a S 2. Corrispondo al nuovo livello di domanda e nuovo livello di offerta, cioè D 2 e S 2, otteniamo il nuovo prezzo di equilibrio come P 2, il punto corrispondente all'asse y; e otteniamo la nuova quantità come Q 2, il punto corrispondente all'asse x.
Ora, se si guarda qui, l'aumento della domanda è maggiore della diminuzione dell'offerta. Quindi, la domanda e l'offerta stanno cambiando, entrambi stanno cambiando nella direzione opposta; la domanda è in aumento, l'offerta è in diminuzione e questo porta a uno scenario dove al nuovo equilibrio c'è sia l'aumento del prezzo che l'aumento della quantità. Quindi, possiamo dire che, quando c'è un aumento della domanda e diminuzione dell'offerta, il prezzo di equilibrio e la quantità, entrambi gli aumenti. Ma punto da ricordare qui è che, l'aumento della domanda è più che diminuire nella fornitura.

Allo stesso modo, se si prende un caso in cui, c'è un cambiamento dell'offerta, c'è anche un cambiamento della domanda. Quindi, se si guarda qui, c'è un aumento della domanda da D 1 a D 2, e la diminuzione dell'offerta è da S 1 a S 2. Inizialmente l'equilibrio è, il prezzo di equilibrio iniziale è P 1, la quantità di equilibrio iniziale è di Q 1. Aumenta, nella domanda, il lead curva della domanda da D 1 a D 2; diminuzione dell'offerta porta la, diminuzione dell'offerta da S 1 a S 2; che porta ad aumentare il prezzo, prezzo di equilibrio da P 1 a P 2, P 2 corrispondente al nuovo equilibrio tra S 2 alla curva di alimentazione, e D 2 è la curva della domanda.

Tuttavia, in questo caso se si guarda, c'è una diminuzione della quantità richiesta, anche se c'è un aumento della domanda. Il motivo per cui possiamo visitarlo qui è che la diminuzione dell'offerta è maggiore di, aumento della domanda, e questo porta al fatto che con un nuovo equilibrio, nuovo punto di equilibrio, la quantità di equilibrio sta diminuendo da Q 1 a Q 2. Quindi, quando l'offerta è in diminuzione, la domanda è in aumento; e la diminuzione dell'offerta è maggiore rispetto all'aumento della domanda. In questo caso, al punto di nuovo equilibrio, aumenta il prezzo di equilibrio; tuttavia, vi è una diminuzione della quantità richiesta.

Quindi, si tratta di due casi, questi sono i due casi, quello che abbiamo discusso nel, quando c'è un turno simultaneo nella, sia la domanda che l'offerta. Quindi, come stiamo per riepilogare questo? O in quale direzione cambia il prezzo, o in quale direzione, la quantità cambia. Ma non possiamo prevedere la direzione sia per il prezzo che per la quantità, quando c'è un turno simultaneo nella domanda e nell'offerta. Quindi, per semplificare questo, come possiamo metterla? Possiamo dire che, quando c'è una diminuzione o un aumento della domanda e dell'offerta, in quel caso possiamo solo prevedere, quale sarà il cambiamento della quantità, quando la domanda e l'offerta si muoveranno in questa direzione; o quale sarà il cambiamento del prezzo, quando la domanda e l'offerta, si muove in una determinata direzione.

Quindi, la variazione del prezzo di equilibrio o della quantità ha detto di essere in determinante, quando la direzione del cambiamento dipende dalla grandezza relativa grazie alla quale il cambio della domanda e dell'offerta. Quindi, non possiamo dire, se la domanda aumenta l'offerta diminuisce, il prezzo deve essere questo, o il prezzo deve essere quello; fino al momento in cui l'aumento della domanda o la diminuzione dell'offerta non è uniforme. Poiché vi è un cambiamento di relativa entità di cui la domanda sta diminuendo, o l'offerta è in aumento, capita che il prezzo di equilibrio e la quantità di equilibrio diventino in determinante.

Quindi, velocemente se possiamo riepilogarlo, cosa succede al prezzo e alla quantità quando l'offerta o il cambio di domanda. E con questo particolare tavolo se si guarda, abbiamo riassunto tutto lo scenario, dove il, quando c'è un cambiamento della domanda, nella direzione crescente o in direzione decrescente, o quando c'è un cambiamento dell'offerta, in aumento o in diminuzione, cosa succede al prezzo e alla quantità? Quindi, il prezzo si fa riferimento qui come P e la quantità si riferiscono qui come Q. Quindi, se si guarda la prima colonna e prima fila, non c'è cambiamento nella domanda, la prima casella, cioè non cambia nella domanda, nessun cambiamento nell'offerta, P rimane lo stesso, Q rimane lo stesso.

Poi arrivando in seconda fila, di nuovo la prima scatola è arrivata ad aumentare della domanda, non cambia l'offerta; il prezzo aumenta e la quantità aumenta anche. Diminuiscono la domanda e non cambia l'offerta, il prezzo è in diminuzione, la quantità diminuiscono anche. Non c'è un cambiamento della domanda, ma c'è un aumento dell'offerta, che porta ad aumentare, diminuire il P e aumentare nel Q. Ma se si guarda con interesse la casella di mezzo, che, dove, dove andiamo ad analizzare, cosa succede quando c'è un aumento dell'offerta, anche aumento della domanda. In questo caso possiamo solo prevedere il, prezzo di equilibrio e quantità di equilibrio, non possiamo prevedere entrambi. E in questo caso è accaduto che P rimanga ambiguo e Q sta aumentando. E analogamente quando c'è un aumento dell'offerta e una diminuzione della domanda, P diminuisce e Q rimane ambiguo.

Allo stesso modo, se si arriva alla terza fila, e qui non c'è un cambiamento della domanda, diminuiscono l'offerta, P sta aumentando, Q sta diminuendo. Ma quando c'è un cambio simultaneo nella domanda e nell'offerta, se si guarda l'ultima riga seconda scatola, c'è una diminuzione dell'offerta e aumento della domanda, non possiamo che decidere, possiamo solo prevedere, cosa accadrà a P qui, e P sta aumentando e c'è un'ambiguità riguardo la variazione del Q. Ciò accade nell'ultima casella, ultima riga ultima colonna quando c'è una diminuzione dell'offerta e aumento della domanda che porta all'ambiguità per il, cambio di P, ma il Q generalmente diminuisce.

Così, per riassumere questo, possiamo dire che, quando c'è un, quando c'è la domanda e l'offerta che cambia, o possiamo prevedere di P che è il prezzo, oppure possiamo prevedere la quantità. E l'altra variabile, cioè l'ambiguità riguardo l'altra variabile, non possiamo prevedere entrambi, in quale direzione cambieranno. Ma quando ci sono solo cambiamenti in una sola forza di mercato, domanda o offerta, possiamo prevedere sia il prezzo che la quantità, in quale direzione si muoveranno. Così, fino ad ora, abbiamo discusso di, se ricordate questo, questo, quando abbiamo iniziato questa teoria del modulo della domanda, abbiamo iniziato la nostra discussione su, come, qual è la necessità del mercato, tipicamente le forze di mercato, qual è il bisogno? E se si guarda al requisito o al meccanismo, come è stato il mercato, che dipende dalle forze della domanda e dalle forze di approvvigionamento. Questa è la giustificazione principale quando abbiamo introdotto il concetto per le forze della domanda e le forze di approvvigionamento.

Quindi, se riassumiamo rapidamente, quello che abbiamo discusso nelle ultime due sessioni, tipicamente sulla domanda di mercato, l'offerta di mercato e l'equilibrio di mercato. E il primo punto è, la curva della domanda mostra, come la quantità di bene dipende dal prezzo. Secondo la legge della domanda, il prezzo delle buone diminuzioni, la domanda di quantità aumenta e questo è il motivo della curva della domanda pendente S verso il basso. Oppure, in altre parole possiamo dire, altre cose rimanendo costanti, c'è un rapporto inverso tra il prezzo e la quantità richiesto, questo è il motivo per cui la pendenza della curva della domanda è negativa.

Oltre al prezzo, ci sono pochi altri fattori che influenzano anche la domanda, come il reddito del consumatore, i prezzi dei complementi e dei sostituti, il gusto e la preferenza del consumatore, le aspettative e il numero di acquirenti sul mercato. E ogni qualvolta ci sia un cambiamento in uno di questi fattori, al di là del prezzo, il cambio curva della domanda. Ma ogni qualvolta ci sia un cambiamento della domanda dovuto al cambiamento del prezzo, la variazione della curva della domanda si riflette solo dal movimento da un punto a un altro punto della curva della domanda.

Poi abbiamo introdotto il concetto di curva di offerta, fornitura. La curva di alimentazione mostra come la quantità di buono fornito dipende dal prezzo. E secondo la legge dell'offerta, il prezzo del prodotto e la fornitura di quantità del prodotto, sono positivamente correlati; e questo è il motivo, la pendenza è positiva e la curva di alimentazione è una pendenza verso l'alto.

Poi, in questo caso anche, al di là del prezzo, ci sono altre determinanti che influenzano, che influenzano l'offerta, come il prezzo di ingresso, la tecnologia o i progressi tecnologici, l'aspettativa del futuro prezzo del prodotto, e il numero di venditori che operano sul mercato, questi sono altri fattori che influenzano, influenzano l'offerta. E ogni qualvolta ci sia una variazione del prezzo, di nuovo si riflette nella curva di offerta attraverso il movimento da un punto a un altro punto della curva di alimentazione. Tuttavia, se c'è un cambiamento dell'altro fattore e che porta a modificare l'offerta, generalmente la curva di alimentazione si sposta verso destra, se si tratta di un caso di aumento; oppure di spostamento verso sinistra, se si tratta di un caso di diminuzione.

Poi abbiamo identificato la condizione per l'equilibrio di mercato. E se ricordate, l'equilibrio di mercato è determinato dall'intersezione della curva della domanda e della curva di offerta. Al prezzo di equilibrio, o al cosiddetto prezzo di compensazione del mercato, la quantità richiesta del mercato è esattamente pari alla quantità fornita. E, anche se c'è una mancata corrispondenza, in un