Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Twentieth-Century Fiction Prof. Avishek Parui Department of Humanities and Social Sciences Indian Institute of Technology, Madras Lecture - 21
The Wasteland - Part 2 (Riferirsi Slide Time: 00.16) Così, ciao e benvenuto a questo corso NPTEL dal titolo Twentieth Century Fiction, stavamo guardando la poesia di T S Eliot la Terra dei Rifiuti con cui abbiamo già iniziato. Così, in questa particolare lezione partiremo con la seconda sezione di Rifiuti Land che si intitola A Game of Chess, ovvero una linea tratta dal dramma elisabettiano di Thomas Middleton Women Beware Women. Così, come ho accennato nella mia ultima lezione, ci sono molte allusioni in Terra dei Rifiuti, allusioni ad altri testi letterari, allusioni ad altri testi non letterari; per esempio il libro di James Frazer sull'antropologia il Golden Bough è qualcosa che continua a farsi citare in Terra dei Rifiuti. E tornerò a Golden Bough in un attimo poco più tardi; sì Eliot sembra attingere a opere fortemente attuali o contemporanee sull'antropologia soprattutto il lavoro di Frazer sulle civiltà non europee e i miti primitivi e antichi rituali tribali nella scienza totemica etcetera.
Quindi, tutti quelli che ti fanno conoscere una sorta di riempimento, si riempono di compilare il testo della Terra dei Rifiuti così da dire. Ora in questa particolare sezione, A Game of Chess si tratta essenzialmente del crollo della comunicazione e abbiamo visto come l'intera poesia stia per il crollo della civiltà occidentale, la produzione di rifiuti, dalla produzione di spazzatura, e come spazzatura e rifiuti consumano la metropoli occidentale.
Quindi, se ricordate la linea nella sezione precedente che riguarda la città non reale e la nebbia che si ambienta sulla città e come questo sta consumando la gente, la folla di persone che scorre e tutti camminano come zombie che è essenzialmente come un popolo deumanizzato e si sa che diventa un'immagine molto grafica e cinematografica di stanchezza, immagine cinematografica di inerzia, giusto. E quell' immagine è interessante, perché quella è una volta che è un'immagine che continua a salire in Terra dei Rifiuti. E ovviamente la produzione di spazzatura; l'intera idea di produrre qualcosa di fuori luogo, quindi l'impasse è l'unica cosa che cresce in Terra dei Rifiuti, giusto.
Quindi, questi se ricordate l'ultima sezione, si è conclusa con un'immagine di un cadavere piantato in un giardino e sta cominciando a germoglio che è di nuovo qualcosa che trovate a Frazer un Belo d'oro. Nel libro antropologico che parla di come qualche antica civiltà non europea seppellirebbe un corpo maschile, un cadavere maschile e poi con la speranza di saperti ottenere la fertilità nel terreno. Perché la credenza era, se mettete un cadavere maschile in quel terreno, renderà il terreno fertile. Ma anche se si tollera quell' allusione antropologica, quello che otteniamo invece in modo molto diretto e letterale è la produzione di una situazione di stallo.
Quindi, la sordità è solo cosa che viene prodotta e riprodotta. Quindi, questa riproduzione non è propriamente rigenerazione ed è questa la differenza che la Land Waste drammatizza molto spesso che la riproduzione non è la riproduzione di rigenerazione è solo un meccanico, un'esistenza meccanicistica, un'attività meccanicistica che si riproduce appena. E già lo abbiamo visto accadere, questa qualità meccanicistica; gli esseri umani diventano macchine e macchine che diventano umane. In un certo senso abbiamo visto che, in un Love Song di J Alfred Prufrock abbiamo visto che nei preludi. Così, quel tipo di inerzia che la mundanezza metropolitana, la noia metropolitana, la nevrosi metropolitana è qualcosa che troviamo anche in Terra dei Rifiuti.
E questa sezione, in particolare un Game of Chess che studieremo oggi in questa particolare lezione riguarda essenzialmente la condizione nervosa indotta dalla metropoli, come un crollo della comunicazione. E quel crollo della comunicazione è una condizione neurotica giusta e che la nevrosi è qualcosa che Waste Land drammatizza abbastanza spesso. (Riferirsi Slide Time: 03.39) Così, inizia con un'immagine di abbondanza e si comincia con l'immagine della fertilità, un'immagine di splendore; ma poi sai cosa sottintende immediatamente quell' immagine è questa squallida qualità della vita moderna e lasciaci dare un'occhiata a questo. La cattedra si è seduta e questo dovrebbe essere sullo schermo il Gioco di Chess; la sedia che si è seduta, come un trono burbero, si è cullata sul marmo dove il vetro trattenuta da norme ha portato vitto fruito. Da cui un Cupidone dorato ha sbirciato un altro ha nascosto gli occhi dietro la sua ala. Raddoppiate le fiamme di sette candelabri ramificati che riflettono la luce sul tavolo mentre il glitter dei suoi gioielli si alzò per incontrarlo.
Così, di nuovo si tratta di gioielli, di illuminazione, di un luogo molto abbondante con gloria e splendore e ricchezza e apparenza; ma ciò che è; ovviamente sotto tutto questo è un'immagine di decadenza, è un'immagine è un sentimento un atteggiamento, un impatto di decadenza, giusto. E quella decadenza è qualcosa che non può essere nascosto dall'apparenza; l'aspetto è lì su una superficie in modo molto superficiale. Ma se togli il brivido, se togli la guaina; quello che otteniamo è una decadenza morta, che è essenzialmente ciò che questa particolare immagine cerca di ritrarre. Dai casi satin versati in ricca profusione in flaconcini di avorio e vetro colorato.
(Riferirsi Slide Time: 04.55) Unstopperato, ha prestato i suoi strani profumi sintetici. Ancora, questa è la prima immagine di decadenza, il primo firmatario della decadenza; i profumi sintetici sono come profumi molto forti, ma non naturali, non biologici.
Quindi, questi sono sinteticamente fatti e che diventano il primo firmatario della decadenza qui sopra. Unguento, in polvere o liquido turbato, confuso e annegato il senso negli odori. Così, di nuovo c'è un senso di annegamento, confusione, confusione cognitiva e odori si consumano a vicenda. Quindi, questo è ciò che intendo quando dico l'opulenza qui; in sostanza, diventa la drammatizzazione della decadenza.
Quindi, l'opulenza non è propriamente ontologicamente positiva; l'opulenza qui sopra è usata molto volutamente e molto strategicamente per sottolineare ulteriormente la decadenza che questa particolare immagine sta cercando di convogliare, ok. E annegate i sensi in odori; mescolate dall'aria che si è rinfrescata dalla finestra, questi ascesi a appiattire le fiamme prolungate della candela, hanno sfogliato il loro fumo nella laquearia, mescolando lo schema sul soffitto cofferato. Enorme legno di mare alimentato con rame, bruciato verde e arancio, incorniciato dalla pietra colorata, in cui una triste luce un delfino scolpito.
Ancora, la triste luce diventa importante qui. Non si tratta davvero di illuminazione in senso positivo; si tratta di illuminazione che accentuano ulteriormente il buio, che accentuano ulteriormente il dolore, che accentuano ulteriormente il lutto e la melanconia, a destra. Quindi, c'è un grado di malinconia su questa luce, su questa illuminazione. Sopra il mantello antiaco veniva visualizzato come se una finestra diede a una scena sinfonica il cambiamento di Philomel, dal re barbaro. Quindi, rudemente forzato.
Così, ancora l'immagine il mito di Philomel, che è stato brutalmente e il cui corpo è stato brutalmente violato dal re Tereus e poi la sua lingua è stata tagliata. L'antico mito di Philomel o Philomela in certe altre culture che diventa signifier qui sopra, molto potentissimo firmatario di ciò che una violenza su un corpo femminile e anche sull'agenzia mutata dell'essere umano.
Non si può più parlare, perché la lingua è stata tagliata dopo un atto di violenza sessuale. E tutta questa idea di violenza sessuale diventa importante in Terra dei Rifiuti, perché tornerà più tardi; soprattutto in questa sezione alla fine, dove si hanno due donne di classe lavorata, parlarsi tra loro del marito e di come vengono violati sessualmente dai mariti tornano dalla guerra. Ma qui guarda il modo in cui ancora Eliot usa un metodo mitico per parlare di violenza e mancanza di agenzia; perché il taglio della lingua diventa letteralmente e simbolicamente lo scampano all'agenzia, non si può più parlare perché non si ha più una voce.
Così, letteralmente e simbolicamente la doppiezza di Philomel diventa un esteso firmatario, un puntatore esteso alla mancanza di agenzia o all'annichilimento dell'agenzia nella metropoli moderna che è qualcosa che ritroveremo ancora e ancora. Quindi, se passiamo alla sezione successiva, che faremo nella prossima lezione Fire Sermon; scopriamo che in quell' immagine, in quella sezione abbiamo l'immagine di un tipista che viene violato, il cui corpo viene violentato sessualmente da lei conosce un impiegato, un impiegato carbunculare. E lei di nuovo è voiceless, non ha agenzia, non ha nessuna voce per articolare la sua anguria, articola il senso di violenza che sta ricevendo o sperimentando come soggetto femminile, giusto.
Così, questi diventano questi mutati, le figure femminili diventano molto importanti in Terra dei Rifiuti; perché in particolare per il modo in cui l'agenzia - meno - si gioca nella metropoli moderna. E il mito di Philomela qui sopra diventa un modo molto interessante per rappresentare quella voicaltà. Si torna al metodo mitico che, Eliot aveva accennato in riferimento alle Ulisse di James Joyce. Quindi, sta usando anche un metodo mitico, in termini di utilizzo di figure mitiche per ritrarre determinate condizioni umane in tempi contemporanei, ok. L'intera idea di voicelessezza diventa importante qui e il metodo mitico di Eliot è molto maneggevole in tal senso, ok.
Così, il cambiamento di Philomel in un soggetto brutalizzato in un soggetto voiceless da parte del re barbaro, Tereus qui, così rudemente forzato. Quindi, la violazione del corpo umano è di nuovo molto interessante. Eppure lì l'ingombrante ha riempito tutto il deserto con voce inviolabile. Così, di nuovo l'incudine è qualcosa che la voce di Philomela ha trasformato in e ancora lei piangeva, e ancora il mondo insegue Jug Jug alle orecchie sporche. E altri stravaganti sbalzi di tempo. Quindi, le trombe trattenuta del tempo diventano molto importanti qui sopra.
Questi stecche di tempo sono letteralmente l'adorazione dei negoziati umani con il tempo. Così, il tempo diventa una figura importante nella poesia precoce di Eliot e lo avete visto già nell'Amore Song di J Alfred Prufrock, dove il tempo si trasforma letteralmente in qualcosa che conosci, incarnando. Quindi, è un negoziato incarnata con il tempo; e da qui la parola trattenuta qui diventa importante, perché quella qualità di essere trattenuta è qualcosa che può arrivare solo con una trattativa incarnata.
Così, il tempo diventa qui sopra un puntatore all'enervatura, un puntatore all'esaurimento, un puntatore alla mancanza, questa crisi di agenzia,
(Riferimento Slide Time: 09.56)

E poi torniamo al tempo contemporaneo. Quindi, abbiamo il metodo mitico, abbiamo il panorama del mito che ha appena suonato davanti a noi in termini di veicolazione di alcuni signiatori, in termini di veicolazione di alcune immagini di enervatura, esaurimento, voichezza, etcetera.
E ci ritagliamo il tempo presente, dove abbiamo questa coppia molto urbana con una crisi completa della comunicazione e una crisi molto completa di qualsiasi tipo di relazione, sessuale, romantica tutte le relazioni sono su un punto di fallimento, sul versante del collasso. E quel crollo viene veiccato con la crisi della comunicazione qui da qui ok, dove si sa che un particolare oratore sta raccontando un altro altoparlante che racconta un altro soggetto umano sui nervi delle mancanze.
Così, si sa di nuovo l'intera idea di nevrosi diventa importante e come la condizione moderna sia essenzialmente una condizione neurotica, e questo è qualcosa che vediamo più volte nella prima poesia di Eliot. Quindi, se diamo un'occhiata in un Prufrock per esempio; l'Amore Song di J Alfred Prufrock parla di un altoparlante maschio nevrotico che si promette costantemente; a causa della sua nevrosi. E la procrastinazione diventa la performance in neurosi in quel senso, è un'estensione della sua nevrosi, giusto. E abbiamo una descrizione più micidiale di una raffigurazione di nevrosi qui, quando un soggetto umano racconta un altro soggetto che i miei nervi fanno male stasera, quindi rimanete con me.
Così, questo è su un verga di una crisi di comunicazione, il crollo totale non la crisi; un crollo della comunicazione che qui viene raffigurato. I miei nervi sono cattivi stasera. Sì, brutto. Resta con me. Parla con me. Perché non parli mai? Parla. A cosa stai pensando? Cosa pensare? Cosa? Non so mai cosa state pensando. Pensa. Quindi, ancora tutta l'idea di implorare l'altro soggetto umano di parlare diventa importante; perché si sa ancora questo è collegato a tutta l'idea di voicelessezza, ma anche più scura questo riguarda l'incapacità di comunicare in tempi moderni, dove siete circondati da macchine, siete circondati da questo mutevole e conoscete metropoli da madornale. E questo ci vuole un pedaggio sui nervi; il costante negoziato con le macchine e i ritmi della modernità, la metropoli moderna prende un pedaggio sui nervi, ti intorpisce.
Così, qui sopra abbiamo un esempio di condizione intorpisa e quella condizione numbica diventa molto parte della moderna condizione europea secondo Eliot.
E questo è rappresentato nella poesia precoce di Eliot, dove gli esseri umani stanno diventando sempre più disumani e intorpidienti; a causa della loro costante e infinita negoziazione con le macchine e le metropoli.
Quindi, penso che siamo nel vicolo di un ratto, dove gli uomini morti hanno perso le ossa. Così, ancora l'idea di uno spazio morto, siamo nel vicolo dei ratti, giusto; così il vicolo dei ratti, dove gli uomini morti hanno perso le ossa. Così, abbiamo teschi e diversi tipi di strutture di scheletro. Cos' è quel rumore, il vento sotto la porta; che cosa è ora quel rumore? Che cosa fa il vento? Niente di nuovo, niente. Non sai niente? Non vedi niente? Non ti ricordi niente, giusto.
Quindi, l'intera idea della qualità ricorsiva del nulla qui sopra è fondamentalmente un puntatore a un'esistenza nel nulla, giusto. Dunque, il nulla diventa la condizione normativa come intorpidimento. Dunque, intorpidimento e nulla diventano le condizioni normative nella modernità e questo è rappresentato in modo molto grafico e oscuro in questa particolare poesia, giusto. Non ti ricordi niente? Non sai niente? Non vedi niente? Così, vedi il nulla, giusto.
Quindi, è molto, in un certo senso è simile all'idea di horror di Cuore di Darkness, dove realizza di essere consumato dal nulla. È protagonista all'abisso del nulla ed è quello che guarda e che gli guarda indietro. E da qui l'intera idea di horror, tutta l'esperienza dell'horror è sperimentata nel nulla; che voi siate stati convertiti in un nulla, siete stati completamente svuotati dalla vostra umanità. Ricordo che quelle sono perle che erano i suoi occhi. Così, ancora questi sono riferimenti al dramma elisabettiano e quelli sono perle che erano i suoi occhi. Siamo vivi o no? Non c'è niente nella tua testa? Ancora, la parola nulla torna indietro, ma O O O O che shakespeariano Rag. È così elegante, così intelligente. Cosa devo fare ora? Cosa devo fare? Mi affretterò come sono, e cammina per strada con i capelli giù. Cosa facciamo domani? Cosa dobbiamo mai fare? L'acqua calda a dieci, e se piove, un'auto chiusa a quattro, e giocheremo una partita a scacchi, premendo gli occhi senza fili e aspettando una bussola alla porta.
Ora, ci sono abbastanza riferimenti qui, che sono interessanti. Quindi, quelle sono perle che dove i suoi occhi sono un riferimento ad una linea di teatro Elizabethan che viene riportata qui come esempio di decadenza, esempio di impazio etcetera. Ma più importante di così, l'intera idea della Rag shakespeariana è l'allusione popolare a Shakespeare nei tempi contemporani, è eleganza così, e così Shakespeare si convertì nelle forme popolari di intrattenimento.
E poi torna a tutta questa idea di questa coppia urbana gentilissima sul versante di una comunicazione croata e tutto è stato meccanizzato, tutto viene convertito in qualche esistenza meccanica in modo molto routinario e sequenziato. Allora, come sono pianificate le cose, mi affretterò come sono e cammino la strada con i capelli giù. Quindi, ancora tutta l'immagine dell'isteria, il soggetto isterico, soggetto istericizzato e che è interessante; perché tutta la metropoli qui sopra diventa una metropoli istericizzata, giusta. Questa è la prima guerra mondiale; questa è una metropoli in lutto, questa è una metropoli intorpisa.
Una metropoli sempre in attesa di una bomba, sempre in attesa che accada un atto di violenza; e tutto l'atto di violenza è formalmente fermato che aspettare la violenza c'è sempre. E quel tipo di invade non solo lo spazio pubblico, ma anche gli spazi intimi privati che diventano anche spazi intorpienti in attesa che la violenza si svolga, ok. E guarda la sequenza delle cose qui; se piove un'auto chiusa a quattro e giocheremo una partita a scacchi, premendo gli occhi senza fili e aspettando una bussola alla porta.
Così, di nuovo l'intera idea di gioco degli scacchi diventa importante, che è un riferimento al play di Thomas Middleton play A Game of Chess; ma anche che diventa un gioco letterale di scacchi, perché questo diventa il proxy che diventa un sostituto di qualsiasi attività romantica, per qualsiasi attività sessuale, per qualsiasi attività intima che sia tutto ciò che una coppia può fare qui, isplay una partita a scacchi e in attesa di bussare alla porta.
Così, che bussare a una porta potrebbe essere uno sconosciuto, potrebbe trattarsi di un visitatore, potrebbe essere un ospite, potrebbe essere chiunque; che riscattasse davvero la situazione, che in realtà li salverebbe dal non parlare l'uno con l'altro. Quindi, questa tensione costante che arriva a non poter parlare l'una con l'altra, non essendo in grado di comunicare nulla l'una all'altra che viene in realtà interpretata e drammatizzata abbastanza pesantemente in modo grafico molto scuro, giusto.
Quindi, si tratta della condizione urbana, si tratta di come avviene la condizione umana collassante nella metropoli urbana che si fa sempre più intorpisa di tempo, intorpidite dalle macchine, giusto.
(Riferirsi Slide Time: 16.24) Così, l'ultima sezione parla di una conversazione tra due donne di classe operata e questo riguarda le pillole, le pillole di gravidanza, le pillole sessuali e riguarda anche gli uomini che tornano dalla guerra. Ed è l'unico riferimento in Terra dei rifiuti alla Prima guerra mondiale; l'unica volta in una Terra dei Rifiuti dove la guerra viene effettivamente citata. E se ricordate la prima sezione, la sepolcro dei morti cita la battaglia di Malay, si sa che è una guerra mitica che è in realtà un'allusione ai tempi contemporanei che riguarda la Prima Guerra Mondiale. Ma in questa sezione la Prima Guerra Mondiale in realtà si parla di ok, ed è importante citarlo qui; dove gli uomini tornano dalla guerra che vogliono divertirsi e il buon tempo; ovviamente, è eufemismo per l'attività sessuale, l'attività amorosa con le mogli. Quindi, abbiamo queste due donne di classe lavorata che parlano tra loro e che esprimono la loro ansia per renderli attraenti sessualmente per gli uomini che sono tornati.
Quindi, è un'immagine di consumo qui sopra e gli uomini sono consumati. Tornano e vogliono consumare le donne e abbiamo le donne che prendono pillole che li consumano sessualmente. Quindi, tutto ora diventa un atto di consumo e di nuovo una produzione di rifiuti, una produzione di spazzatura; il corpo umano viene convertito in spazzatura, l'attività sessuale umana viene convertita in un trash, giusto.
Quindi, questa produzione infinita di spazzatura e di rifiuti è ciò che dà a Waste Land questa qualità cinica molto scura come una poesia e poi arriva questo riferimento. Quindi, questo dovrebbe essere sullo schermo, la sezione finale del gioco degli scacchi. Quando il marito di Lillo si è retrocesso, ho detto che non ho minato le mie parole, le ho detto io stessa, SVELATO PER FAVORE IL SUO TEMPO. Allora, si sa che questo sbrigo di riferimento per favore del suo tempo che è scritto su una lettera maiuscola è presumibilmente la voce del barista.
Così, questo accade all'interno di un bar o di un pub e un barista ricorda a tutti che questo è il momento della chiusura. Così, che continua a tagliare in fretta la conversazione per accontarlo il suo tempo, sbrigarsi per favore il suo tempo, sbrigarsi per favore il suo tempo, ok. C'è un barista, la dichiarazione molto standard del barista che dice a tutti di finire le proprie bevande; perché si avvicina il tempo di chiusura.
Ora, Albert sta tornando, renditi un po' intelligente. Vorrà sapere cosa hai fatto con i soldi che ti ha dato per farti prendere dei denti. Così, ancora tutta l'idea di Albert il soldato maschio bianco archetipo che torna dalla guerra e ora vuole divertirsi con la moglie. Così, vorrà sapere cosa hai fatto con i soldi che ti ha dato per rendere migliori i tuoi denti. Quindi, guardate ancora il modo in cui viene rappresentata la decadenza corporale umana.
Così, la donna qui sopra presumibilmente aveva dei denti brutti e le è stato dato qualche soldo per rendere migliore i suoi denti, si sa attraverso qualche cosmetico presumibilmente doloroso processo e che è stato dato dal marito. E ora il marito sta tornando dalla guerra e vuole sapere che vorrebbe sapere, cosa ha fatto con quei soldi per farsi meglio. Lo ha fatto, io c'ero. Li hai tutti fuori, Lillo, e prendi un bel set. Ha detto, giuro, non posso sopportare di guarderti. Giusto, marito che dice alla moglie che si procuri una buona serie di denti, io le sto dando dei soldi, non posso sopportare di guardarti.
Quindi, guardate ancora il modo in cui le relazioni umane o le relazioni intime umane se sono sessuali o romantiche o emotive, vengono mediate da umiltà, giusto. Così, la bruttezza diventa un trash o i rifiuti diventano tutti diventati categorie molto importanti di voi conoscono la cognizanza qui e questo è importante per accorgercene quando si legge questa poesia particolare. E non più posso, ho detto, non posso, e pensare al povero Albert. È nell'esercito quattro anni e vuole un buon momento. Così, ancora il riferimento a quattro anni 1914 - 1918 lo sapete, ecco il periodo della Prima Guerra Mondiale tecnicamente parlando.
Così, sta tornando dalla Prima Guerra Mondiale e vorrà voler divertirsi con la moglie. E poi arriva questa linea molto sinistra. E se non glielo si dà, ce ne sono altri, ho detto. Quindi, guardate ancora il modo in cui questo normale rapporto matrimoniale umano e la fiducia e l'intimità che tutti falliranno, tutti crollano lo sai; quello che viene detto qui il marito sta uscendo dalla guerra rendendoti sessualmente attraente, se non sei attraente, andrà a qualcun altro, qualcuno gli darebbe un momento migliore, ok. E tutto è mediato dai soldi, dalla spazzatura, dalla spazzatura, dalla chirurgia estetica, etcetera così tutti questi diventano importanti qui.
Oh è lì, ha detto. Qualcosa di quello, ho detto. Poi saprò chi ringraziare, ha detto, e mi ha dato uno sguardo dritto. Così, di nuovo questa è come una conversazione molto cinica che si svolge tra due donne; una delle quali viene raccontata che, se tuo marito torna e ti vede non è attraente, ora andrà a qualcun altro e poi la moglie racconta poi che saprò chi ringraziare, sai che sarai tu, ok. Quindi, questa è molto codificata, conversazione covert che si svolge tra le donne di classe lavorata. E se guardate il registro linguistico qui sopra, in realtà è molto non elegante, giusto.
Dunque, Eliot è; ovviamente, darvi un'autentica rappresentazione delle conversazioni di classe operaia che si dice con frasi grammaticalmente errate a volte, molto colloquiali in qualità. Svelati per favore il suo tempo, di nuovo la voce del barista sbriga per favore il suo tempo. Se non ti piace puoi andare avanti, ho detto. Altri possono scegliere e scegliere se non si può. Ma se Albert lo fa scattare, fa largo, non sarebbe per mancanza di raccontare. Così, questa è come una voce di avvertimento raccontata da quando ha detto alla moglie che, se Albert se ne va e si impegna e ha relazioni con altre donne, non sarebbe perché non si era avvertiti; lei veniva avvisato, ma non ha fatto abbastanza, ok.
Dovresti vergognarti, ho detto, di sembrare così antiquato. Così, di nuovo tutta l'idea di antiquariato diventa importante; superata o lasciata alle spalle per tempo o abbandonata dal tempo, l'antiquariato diventa molto importante un aggettivo molto caricato qui sopra, l'antiquariato che stai guardando così antiquariato, non sei davvero abbastanza rilevante, sei stato lasciato nel tempo. Quindi, siete lasciati in sostanza essenzialmente. Così, di nuovo tutta l'idea di essere rimasti indietro o di essere convertiti in una sinistra sopra o uno spreco diventa importante qui. Quindi, i rifiuti qui sopra diventano un soggetto umano abbandonato, appena convertito in oggetto umano abbandonato, giusto.
Così, abbandonato, qualcosa che viene lasciato dietro l'antiquariato. E lei solo trentina. Così, ancora tutta l'idea di invecchiamento prematuro diventa importante, solo trentun anno e eppure sembri così antiquato, sembri così abbandonato, sembri così esausto. E perché è così e la spiegazione arriva; non posso farne a meno, ha detto, tirando una faccia lunga, sono loro pillole che ho preso, per portarla via, ha detto. Quindi, ancora le pillole diventano importanti; le pillole potrebbero essere pillole di gravidanza, le pillole potrebbero essere certe pillole cosmetiche, le pillole potrebbero essere altre pillole sessuali, ma questo ci vuole un pedaggio sul corpo umano.
Così, di nuovo l'intera invasione di macchine e soggetti inorganici nel corpo umano organico diventa importante. Così, il corpo umano diventa esaurito, a causa del suo negoziato con le pillole, con la medicina, con i rifiuti, con la modernità urbana, etcetera destra. Quindi, le pillole qui sopra diventano una metafora o un firmatario della modernità urbana che continuamente invadono continuamente il corpo umano; sono loro pillole che ho preso per portarla via, ha detto. Ne aveva già cinque, e quasi morta per il giovane George. Così, di nuovo tutta l'idea di riproduzione, non essere un buon esercizio fisico, non essere un sano esercizio positivo che è ciò che ci viene detto qui sopra; che si conosce la riproduzione umana non si tratta più di rigenerazione, si tratta della prosecuzione e della produzione di una situazione di stallo, giusto. Quindi, la riproduzione diventa un'estensione di una situazione di stallo, sta producendo di nuovo una situazione di stallo.
Il chimico ha detto che starebbe bene, ma non sono mai stato lo stesso. Lei è un vero pazzo, ho detto. Beh, se Albert non ti lascerebbe da solo, eccome, ho detto. Cosa ti sposi per se non vuoi figli? Così, ancora tutta l'idea di avere figli e matrimonio è usata in un senso molto cristiano qui; ma il punto è la riproduzione o la produzione di bambini o avere figli non è necessariamente un esercizio buono e felice, diventa un esercizio sinistro, diventa un esaurimento su un corpo umano e accentua ulteriormente l'idea l'esperienza di esaurimento che si trova di fronte a tutta la metropoli intorpisa e alla sua vita moderna.
Sbrigati per favore il suo tempo. Beh, quel domenica quando Albert era a casa, avevano un gammon caldo. Così, ancora il gammon caldo diventa la metafora dell'attività sessuale qui sopra, è un eufemismo per l'attività sessuale. E ancora, guarda il modo in cui è stato fatto un contrasto; il gammon caldo qui in una conversazione di classe operaia e una partita a scacchi, in una conversazione genteel che diventa metafora per non fare sesso, giusto.
Così, ancora la conversazione genteel e la conversazione di classe operaia è molto interessante mappato e questo è qualcosa che è linguisticamente molto complesso e molto impegnativo da dialogare. Così, il gammon caldo diventa eufemismo qui sopra, avevano un gammon caldo. E mi hanno chiesto di entrare a cena, per avere una bellezza di caldo. Quindi, ancora una comunicazione covert molto codificata qui sopra. Affrettati per favore il suo tempo, sbrigati per favore il suo tempo; buona fattura notturna, buonanotte Lou, buona notte può, buonanotte ta-ta, buonanotte, buonanotte signorine, buonanotte signorine, buonanotte, buonanotte.
Quindi, è il tempo di chiusura. Ora e io finirò qui; ma solo per disfare molto rapidamente quello che viene detto qui sopra che, chiudendo il tempo nel bar diventa un tempo di chiusura più esteso, diventa un simbolo più esteso di un certo tipo di temporalità. Qualcosa sta arrivando a un fine, cose che stanno arrivando al termine, è un tempo di esaurimento, viene liquidato per tempo; liquidazione significa, si sta svuotando, è una metafora economica aziendale dall'economia.
Ma l'intera idea del bar che giunge al termine, l'orario di chiusura del bar diventa in un modo più di chiusura esistenziale per le attività umane, per le emozioni umane, per gli effetti umani, per la fiducia umana, per l'intimità umana che stanno arrivando fino a un fine, tutte chiuse e esaurite. Ed è così che la poesia che questa particolare sessione giunge al termine; si parla di esaurimento, si parla della crisi della comunicazione, si parla del crollo della comunicazione, si parla del crollo totale dell'intimità umana che solo completamente devastata ed esaustiva.
E una guerra di rotta, diventa metafora molto importante, è una presenza molto spettrale come ho accennato all'inizio di questo testo; la guerra molto raramente viene menzionata e l'unica volta che viene menzionata quasi direttamente è in questa sezione, dove ci sono i soldati che tornano dalla guerra, volevano divertirsi e poi la violenza della guerra e che come è replicato qui. Nella violenza sul corpo umano dalle pillole, dalle pillole mediche che vengono prese a volte pericolosamente per certe esigenze sessuali, per certi desideri sessuali e che diventa la violenza su un corpo umano e il corpo umano diventa sempre più degenerato.
Dunque, essenzialmente la Terra dei Rifiuti non è solo un paesaggio; la Terra dei Rifiuti diventa un effetto, la Terra dei Rifiuti diventa un umore, la Terra dei Rifiuti diventa un'esistenza che consuma il corpo umano, la mente, la comunicazione, tutto insieme in uno spettro di impotenza. Così, concludo questa lezione questo punto e nella lezione successiva passeremo alla terza sezione di Waste Land che è il Sermone del Fuoco. Grazie per la vostra attenzione.