Loading

Alison's New App is now available on iOS and Android! Download Now

Study Reminders
Support
Text Version

Set your study reminders

We will email you at these times to remind you to study.
  • Monday

    -

    7am

    +

    Tuesday

    -

    7am

    +

    Wednesday

    -

    7am

    +

    Thursday

    -

    7am

    +

    Friday

    -

    7am

    +

    Saturday

    -

    7am

    +

    Sunday

    -

    7am

    +

Oculefisica -

Benvenuti care partecipanti. In questo modulo discuteremo Oculesics o diversi aspetti legati al linguaggio degli occhi. Gli occhi sono la parte più espressiva del nostro corpo.
(Riferimento Slide Time: 00.39) Oculesics si riferisce allo studio dell'uso degli occhi nella nostra comunicazione. Gli occhi sono stati spesso il fulcro della nostra interpretazione letteraria anche delle emozioni. Sono stati termati come finestre alle nostre anime. Ci sono vari idiomi in ogni lingua che si relazionano con gli occhi; per esempio, fare occhi, occhi aquilani, occhi mutati etcetera.
Gli occhi comunicano e a volte troverete che la comunicazione fatta attraverso gli occhi è quella più autentica. La nostra comunicazione attraverso gli occhi va oltre la funzione primaria di ricevere e trasmettere stimoli visivi al cervello. A volte troverete che cerchiamo di trasmettere una particolare emozione attraverso i nostri sorrisi etcetera, ma gli occhi comunicano la verità delle emozioni.
(Riferimento Slide Time: 01.37) Oculesics ci aiuta a capire qual è il livello di comprensione di un determinato argomento.
In qualsiasi interazione ciò che è il livello della nostra empatia che abbiamo verso il contenuto che viene tramandato. Gli occhi ci aiutano anche a ottenere il riscontro immediato sulla base di quello che stiamo dicendo. Ci aiutano anche a capire se una comunicazione deve essere avviata o quando è il momento di porre fine alla nostra comunicazione.
Allo stesso tempo scopriamo che gli occhi comunicano è un certo senso di affidabilitÃ. Un contatto visivo positivo è legato alla credibilità dell'onestà e mostra anche un certo livello di interesse. Anche se i contatti oculari e le espressioni facciali sono spesso collegati tra loro, abbiamo scoperto che gli occhi possono anche comunicare messaggi indipendenti da qualsiasi altra espressione facciale.
(Riferirsi Slide Time: 02.37) Come abbiamo discusso anche nell'ambito della proxemics, è importante anche il significato di interpretazione culturale del nostro sguardo e del contatto visivo. Ad esempio, fino a poco tempo fa in Giappone gli ascoltatori vengono insegnati a concentrarsi sul collo dell'altoparlante ed evitare un contatto visivo diretto perché volevano pagare il rispetto allo speaker. Lo stesso seguì nella cultura cinese convenzionale anche in Indonesia anche nei paesi del Medio Oriente.
Dove si trova negli USA e nel nord Europa, gli ascoltatori sono incoraggiati a guardare direttamente negli occhi dell'altoparlante perché questo contatto visivo diretto è considerato un segno di fiducia e di apertura. Se le interpretazioni e la natura non sono coerenti tra culture diverse, scopriamo che sono importanti anche le differenze delle religioni e le differenze con lo sfondo socio economico. Tuttavia, è stato anche lo stesso nella politica mondiale anche che l'interpretazione MS di oculefisica può portare a confusioni interessanti e ricordo qualcosa che appartiene al decennio del 1970s.
Era forse intorno a questa volta che l'economia americana stava cercando di raggiungere il popolo cinese e anche la Cina era desiderosa di chiudere questa immagine di essere un paese alle spalle della cortina di ferro. È successo così, che una delegazione americana ad alta potenza che consisteva nei loro senatori e leader d'affari è stata inviata in Cina per finalizzare certi affari.
Tuttavia, dopo circa due giorni di una spesa a Pechino, la delegazione americana dà il riscontro che non trovano i cinesi fidarsi della gente.
È andata contro le politiche di entrambi i paesi. Così, subito il presidente degli Stati Uniti invia il suo consulente di comunicazione alla Cina per scoprire il motivo che sta dietro. Il consulente ha scoperto che è per la mancanza di contatto visivo che la delegazione americana ha raggiunto questa conclusione. Il cinese non ha mantenuto un occhio diretto al contatto visivo perché vuole che paghi un certo rispetto alla delegazione americana. E quando i delegati americani hanno scoperto che i cinesi non li guardano, si è semplicemente sentito che stanno cercando di nascondere qualcosa e quindi, non hanno avuto fiducia in loro.
Ci sono certe interpretazioni dominanti in ogni cultura anche; tuttavia, la maggior parte dei tempi in cui parlerei delle interpretazioni del nostro contatto visivo, mi riferirei alle interpretazioni dominanti che abbiamo nel nostro paese in questo momento. Dalla prospettiva di in indiano che è stato insegnato in uno schema occidentale di una scolarizzazione e sta anche lavorando in un'organizzazione, dove una cultura orientata occidentale è dominante scopriamo che le interpretazioni di contatto visivo sarebbero parlate in questo contesto. Questa è di gran lunga non l'unica interpretazione, anche questa non è l'interpretazione universalmente accettata, ma questo è il punto di riferimento che volevo chiarire a questo punto.
(Riferirsi Slide Time: 06.17) C'è una frase molto interessante che ci viene in giro che dovremmo ascoltare attraverso gli occhi. Perché se stiamo ascoltando una persona con i nostri occhi mai l'altra persona sente che non siamo interessati né alla persona né al contatto. Così, possiamo capire che il nostro contatto visivo diretto segnali i nostri atteggiamenti e pensieri. Regola anche la conversazione fornendo feedback etcetera e allo stesso tempo dà anche spunto di dominanza e di rapporto di potere. Quando incontriamo una persona per la prima volta poi diamo rapidamente sguardo a una persona e sulla base di ciò che vediamo, facciamo un giudizio immediato sulla base di queste maniche.
Allo stesso tempo, una volta che inizia il dialogo, scopriamo che la maggior parte su questi segnali e segnali sono rinforzati o negati dal nostro contatto visivo. Perché è attraverso il nostro contatto visivo reciproco e il modo in cui gestiamo il nostro sguardo che, possiamo indicare la nostra consapevolezza la nostra volontà di partecipare a qualsiasi discussione etcetera e allo stesso tempo significa anche un particolare segno di rispetto. Parlare con una persona con l'evitamento di contatto visivo passa su connotazioni negative.
(Riferimento Slide Time: 07.43)
Questo video è un'illustrazione molto interessante del significato del contatto visivo.
Molto buono uomo molto buono, ma è tutto genuino.
(Riferimento Slide Time: 07.53) Abbiamo parlato con l'esperto di lingua del corpo Tonya Reiman. Nessuno dei due mette davvero in contatto gli occhi. Così, noterà che Trump sta guardando giù e Obama si guarda giù.
Così, danno che il rispetto reciproco di una stretta di mano da parte di loro non dia che il rispetto reciproco del contatto visivo e del contatto visivo sia molto più importante della mano.
Qui troviamo che con l'aiuto della loro lingua così come con l'aiuto della stretta di mano questi due giganti politici cercano di trasmettere un senso di rispetto reciproco, ma è l'assenza di contatto visivo che ci dà la verità del pitch; tuttavia, è l'assenza del contatto visivo che si nota.
(Riferimento Slide Time: 08.35) Il contatto visivo è sguardo rivolto verso un'altra persona e lo sguardo guarda direttamente a qualsiasi direzione oggetti direzione etcetera. Ogni volta che parliamo con le persone in una situazione di tipo dinadico o in una piccola situazione di gruppo, scopriamo che il contatto visivo simultaneo e immediato è normalmente presente.
Quando due persone parlano in modo casual eye contact si verifica circa il 61% del tempo circa la metà dei quali è il contatto visivo reciproco e le persone fanno contatto con gli occhi il 75% del tempo mentre stanno ascoltando e il 41% del tempo mentre parla ed è per questo che in una delle precedenti slide di cui abbiamo parlato dovremmo essere in grado di ascoltare attraverso i nostri occhi e non solo attraverso le nostre orecchie, ma anche la lunghezza dello sguardo varia.
Analizzeremo quali sono i diversi tipi di gazes, ma nel contesto su cui abbiamo deciso per quanti secondi possiamo tranquillamente guardare negli occhi dell'altra persona senza cambiarlo in uno sguardo intimidatorio. Le Ricerche ci dicono che uno sguardo normale sano e positivo di fiducia non dovrebbe essere superiore a 2 o 3 seconds. Diciamo che lì e l'orologio corpo interno che abbiamo sviluppato sulla base del nostro condizionamento culturale e della consapevolezza professionale che ci avvisa al limite quando cerchiamo di attraversare
esso.
Quindi, quando guardiamo a diversi tipi di caso dobbiamo guardare la situazione in cui c'è un'assoluta assenza di contatto visivo che si sta spostando qui e lì poi lo sguardo che è considerato un normale contatto visivo e il normale contatto visivo è anche diverso in diversi contesti. Ad esempio, dobbiamo differenziare tra lo sguardo normale o il normale contatto visivo sul posto di lavoro nelle situazioni sociali e in intimo
relazioni.
(Riferimento Slide Time: 10.43) Guardiamo alle definizioni e connotazioni del normale posto di lavoro o dello sguardo aziendale. Come si può fare guardando la foto sull'angolo laterale destro che lo sguardo è focalizzato sulla fronte e sugli occhi. L'impressione che vogliamo trasmettere è quella di interesse reciproco e di intensità professionale e allo stesso tempo vogliamo evitare connotazioni offensive. Questo sguardo è immediato. Il contatto visivo inizia non appena interagiamo con un'altra persona e quindi, troverete che nelle transazioni commerciali in situazioni professionali, lo sguardo ha una certa importanza perché la nostra disponibilità così come la nostra onestà e affidabilità e credibilità sarebbero parzialmente decise sulla base del nostro contatto visivo. Quindi, il caso aziendale non dovrebbe mai andare sotto il naso e dovrebbe essere concentrato sulla fronte e sugli occhi.
(Riferirsi Slide Time: 11.55) Il secondo tipo di uno sguardo è lo sguardo sociale e amichevole, è anche uno sguardo non minaccioso, ma è leggermente più diffuso in confronto allo sguardo aziendale. È anche breve che prende in esame l'occhio e la bocca normalmente molto occasionalmente e molto brevemente può avere uno sguardo verso il lato del collo anche. Ecco, questo è uno sguardo che ci riserviamo per quelle persone con cui siamo amichevoli, questo è uno sguardo con cui socializziamo. Ecco allora cosa scopri che l'attenzione si concentra sugli occhi e sulla bocca perché questo è un momento di interazione e colloqui sociali.
(Riferirsi Slide Time: 12.33) Lo sguardo intimo è intimo e questo tipo di sguardo che prende l'altra persona incompleta visiva è fondamentale per le nostre esperienze di intimità. È anche un invito a comunicare, mostra attrazione se uno over lo fa, può anche essere uno sguardo intimidatorio.
Questo è anche lo sguardo che spesso viene abusato da persone che vogliono sviluppare un tipo particolare di gioco di potenza, è anche un modo per tenere l'attenzione di qualcuno. Quindi, c'è una linea molto sottile che esiste tra intimidazione e attrazione e dobbiamo capire che le connotazioni dell'intimità sono passate solo in situazioni non professionali.
(Riferirsi Slide Time: 13.21) Se si guarda la direzione dello sguardo nelle persone giuste, possiamo provare a fare in quale direzione vogliono pensare. E questa comprensione è molto utile in particolare quando dobbiamo fare presentazioni o quando dobbiamo parlare con le persone di un piccolo gruppo o vogliamo persuadere qualcuno a guardare le cose dalla nostra prospettiva. Se il caso sale per una persona destrorsa significa che, è un pensiero visivo ad esempio, potrei pensare quale colore di un'auto dovrei acquistare o qual era il colore di un'auto che viaggiavo due settimane fa.
Se si tratta di uno sguardo parallelo in una persona destrorsa significa che, è dominato dal pensiero uditivo, voglio riraccogliere le canzoni che ho cherizzato è un bambino giovane. Quindi, sto cercando di riraccogliere certe parole e poi lo sguardo si muove in questa direzione. Se è al ribasso allora è legato alle decisioni cinesitiche o penso a certi sentimenti o devo prendere presto una decisione.
È anche di due tipi, guardiamo ad alcune altre visuali per scoprire il significato di questa direzione di sguardo nelle mani giuste. Si prega di notare che questa direzione è valida solo per chi è destramente consegnato.
(Riferirsi Slide Time: 14.53) Nella prima fotografia scopriamo che è la memoria visiva che è dominante e questo può essere trovato sulla base di questa particolare direzione di uno sguardo, la persona sta ricordando una foto. Nel secondo che è uno sguardo parallelo è un richiamo di uno sguardo sonoro. La terza e la quarta fotografie raffigurano lo sguardo che è verso il basso. Se lo sguardo scende verso un lato destro la persona potrebbe ricordare una sensazione. Spesso ci si troverebbe in questo tipo di sguardo in quelle persone che stanno per prendere una decisione. Può essere una micro espressione, ma sicuramente questo sguardo è spesso lì poco prima che uno stia per raggiungere un
decisione.
Se la direzione dello sguardo è verso una sinistra allora spesso stiamo parlando con noi stessi, ci stiamo raccontando di certe emozioni etcetera. Questa ricerca è stata ripresa per la prima volta da Grinder e Bandler. Lo hanno sviluppato è una parte delle loro teorie linguistiche neuro e questa comprensione ci aiuta a giudicare la sincerità nella nostra interazione con altre persone. Può essere utile imparare il livello di motivazione di altre persone e può anche aiutarci a capire qual è la fase del processo decisionale.
(Riferimento Slide Time: 16.21)
Questo particolare video è quando interessante commento sul significato del contatto visivo.
Teniamo diversi pezzi di informazioni in diverse parti del nostro cervello e di solito quando pensiamo a un particolare superiore di informazioni, i nostri occhi andranno in una direzione particolare. Chiedici alla maggior parte delle persone di un ricordo che possono ricordare visivamente nel loro cervello che conosci potrebbe essere un ricordo d'infanzia quando giocavano nel parco con gli amici.
(Riferirsi Slide Time: 16.41) Guarderanno sulla sinistra mentre richiamano quella memoria, ma se si chiede alle persone di cose lineari come le statistiche dei dati gli chiedono di aggiungere numeri, spesso si guardano verso destra.
(Riferirsi Slide Time: 16.51) Persone quando sono emotive, sconvolte, il canale di sentori è qui sotto.
(Riferimento Slide Time: 16.57) Onto a destra mentre, abbiamo abbastanza spesso visto le persone.
(Riferimento Slide Time: 17.01)
Quando si prendono a se stessi guardano verso la sinistra.
(Riferimento Slide Time: 17.03) Mentre formulano una risposta a qualcosa c'è anche orizzontale che è il tuo canale audio. Se siete a casa in ritardo di notte 3 O ' orologio al mattino e sentite un rumore fuori se sono i gatti a giocare in giro con i bidoni o qualcosa che conoscete il suono di voi abbastanza spesso guardate al fianco a sinistra perché questo è il vostro lato di richiamo che si capisce e si sa; tuttavia, se il suo suono non si capisce e non si sa di guardare a destra e di provare e lavorare fuori cosa.
(Riferimento Slide Time: 17.35) Gli occhi sono abilitanti quando si parla di controllare l'attenzione delle persone. Sono correlati con la curva di apprendimento principalmente e allo stesso tempo sono lo strumento più significativo che abbiamo di controllare il pubblico. Si dice che nella curva di apprendimento 83% dipenda dalla nostra parte, 11% sull'udito e 6% su altri sensi. Nelle presentazioni la nostra attenzione è sicuramente di più se si tratta di un video audio. Probabilmente manterremo quasi quanto il 50% di quello di cui ha parlato una persona.
D'altra parte se si tratta solo di presentazione o discussione audio o discussione poi si conserva forse circa il 10% del contenuto che è stato discusso. Allo stesso tempo se guardiamo negli occhi delle persone e cerchiamo di tenere un dialogo, allora siamo anche in grado di tenere la loro attenzione. Questo è anche il motivo dietro una migliore conservazione dei contenuti in video audio
presentazioni.
(Riferimento Slide Time: 18.43) L'intensità dello sguardo nei contatti degli occhi è anche un aspetto importante. Il nostro sguardo intenso è concentrato, è di lunga durata e normalmente non è accompagnato da casual movimenti del corpo amichevoli o espressioni facciali. Normalmente viene percepito come ostile o arrabbiato o controllando o minacciando o addirittura dubitando. Quindi, l'intensità dello sguardo deve essere compresa accoppiata con altri segni linguistici del corpo per comprendere la vera importazione di un.
(Riferimento Slide Time: 19.17) Uno sguardo attento è più o meno prolungato come il contatto intenso degli occhi. Tuttavia, mostra interesse amichevole e curiosità perché è relativamente mite. È attraente piuttosto che intenso quando è accompagnato da altre espressioni facciali più morbide e da un sorriso e con movimenti del corpo più rilassati.
(Riferirsi Slide Time: 19.39) Il contatto visivo morbido e ristretto è meno prolungato, è accompagnato da espressioni facciali rilassate e molto amichevoli, è percepito come casual friendly etcetera. Un contatto visivo distratto è uno che tende a collegarsi frequentemente e a disconnettersi e i momenti di contatto sono brevi e i periodi di disconnessione sono più lunghi. Suggerisce preoccupazione, disaccordo, aloofness, noia. Mentre un soft eye contact suggerisce un accordo un contatto visivo distratto passa su connotazioni negative che devono essere approfondite più a fondo
ulteriormente.
(Riferimento Slide Time: 20.19) In situazioni di tipo dyadic particolarmente l'evidenza di contatto visivo passa su connotazioni negative. In una piccola situazione di gruppo potremmo arrivare in un individuo che vuole evitare il contatto visivo e non permetterebbe ad altre persone di prendere gli occhi molto frequentemente.
Il contatto visivo mutato o un contatto visivo evitando che sia fugace o infrequente o frequente e infrequente in alternativa. Riflette le emozioni negative solo la persona cerca di nascondere qualcosa o è molto nervosa o può trovare il contenuto molto noioso o è disgustato da tutta la situazione etcetera.
Gli aspetti culturali nell'evidenza del contatto visivo sono importanti anche come abbiamo già visto nella nostra discussione sulla situazione che è emersa tra l'americana e la delegazione cinese. Così, in certe culture scopriamo che il contatto visivo è volutamente evitato perché vogliamo pagare il rispetto allo speaker a causa della situazione sociale o a causa della convenzione della terra.
(Riferirsi Slide Time: 21.37) Fissare l'altra mano è una vicenda assolutamente diversa; non fa mai parte del nostro setup professionale. Guardare qualcuno negli occhi per un periodo prolungato può diventare inquietante ed è assolutamente poco professionale, può addirittura diventare minaccioso e scomodo. A volte scopriremmo che un fissaggio può anche essere una parte di inganno.
Una persona potrebbe cercare di tenere lo sguardo concentrato perché la persona vuole imboccarvi è sincera e onesta mentre, di fatto, la persona è una bugiarda o una disonesta
persona.
Così, per trasmettere questo falso impatto la persona può sovrafare lo sguardo e può provocare lo sterzo in un'altra persona. A volte può anche essere correlato con semplice curiosità per esempio, un bambino sta fissando un fenomeno per una lunga durata. Tuttavia, bisogna guardare le differenze culturali qui in una mentalità diversa e innocente guardando o un glaring può anche essere interpretato come improprio o offensivo. Quindi, la consapevolezza delle differenze culturali, per quanto riguarda l'interpretazione del contatto visivo, è importante. Il contatto visivo positivo è importante nella nostra interazione con altre persone.
(Riferirsi Slide Time: 22.59) Un contatto visivo positivo suggerisce una persona fiduciaria, suggerisce anche un senso positivo di sé. Le persone vengono disegnate automaticamente verso persone che hanno un contatto visivo positivo perché veicola l'autogaranzia e la fiducia. Il contatto visivo aperto e positivo è associato all'onestà e dall'altra parte un povero contatto visivo mutato è associato a inganno e disonestà.
A volte possiamo provare a scriverlo dicendo che si tratta di un'associazione molto comune e stereotipata, ma questa è anche la comprensione comune e le persone spesso fanno il loro giudizio sulla base di queste sole associazioni stereotipate. Ad esempio, tra le persone di vendita sopra scopri che il contatto visivo aperto è un must che forse non vorresti mai affrontare con la persona di vendita che ti parla con gli occhi assegnati. Nelle interviste processate nella formazione dell'opinione pubblica etcetera troverete che tendiamo a fidarci di una persona che ha un contatto visivo positivo.
Gli studi ci hanno anche dimostrato che a volte potremmo non sentirci molto fiduciosi nel nostro cuore, ma allo stesso tempo siamo in grado di gestire un forte contatto visivo con gli altri. Quindi, la gente percepirebbe questo come un forte contatto visivo e sulla base di ciò attribuirebbe anche fiducia di competenza e competenze sociali a noi anche se potremmo non possederla davvero.
(Riferirsi Slide Time: 24:41) Così, questo ritrovamento che anche quelle persone che non sono in realtà confidenti sembrano confidarsi con gli altri se mantengono un buon e positivo contatto visivo dimostra che il nostro impegno consapevole a convogliare le qualità di solito il nostro successo o se possediamo o meno queste qualità. Uno studio ci dice che spesso quando le persone mentono che tendono a superare lo sguardo coinvolgendo più occhi contattaci poi quello che viene percepito come normale per sottolineare l'affidabilitÃ. Intenzionati ad apparire onesti tendono a superare lo sguardo proprio come il sovraffollamento spesso esagerato dei gesti nervosi, che la gente ha anche associato alla disonestà.
(Riferimento Slide Time: 25:25) In questo video possiamo osservare il significato del linguaggio del corpo positivo in particolare dalla prospettiva del contatto visivo.
Fare contatto con gli occhi con i consumatori sono acquistati in modo significativo più di quelli che fanno
non.
(Riferimento Slide Time: 25:43) il 80% di tutte le lamentele dei pazienti ricoverati negli ospedali menziona una mancanza di contatto visivo tra il medico e il.
Questo video ci racconta anche di guardare le micro espressioni degli occhi e di come possiamo capire se una persona è onesta o meno.
(Riferirsi Slide Time: 25:55) Le persone che stanno dicendo la verità tendono ad essere più avanti con informazioni poi bugiardi che sono naturalmente evasivi. Freshman dice anche di guardare fuori per le micro espressioni che sono alcune cupole facciali che appaiono per solo una scissione secondo.
(Riferirsi Slide Time: 26:17) Nel 2008 studio sull'argomento ha dimostrato che le persone ingannevoli sulle proprie emozioni visualizzano espressioni incoerenti e sbattono più spesso di quelle raccontate.
(Riferimento Slide Time: 26:25) Ruolo degli alunni a contatto con gli occhi è importante anche. Forse non abbiamo mai alcun controllo sui nostri allievi. In date condizioni di luce gli allievi si dilatano o si contrappano come nostri atteggiamenti e come i nostri umore cambiano. Quando ci sentiamo emozionati i nostri allievi possono dilatarsi; gli allievi possono dilatarsi fino a quattro volte le loro dimensioni normali se siamo arrabbiati e in un umore depresso abbiamo una certa negatività allora i nostri allievi si contrappano a quello che è conosciuto come 'beady little eyes' o 'snake eyes'.
In questa fotografia possiamo osservare la differenza tra un allievo dilatato e un allievo costruito. L'occhio sinistro ha un allievo dilatato e l'occhio destro ha un allievo constricato. Eckhard Hess ha commentato che la pupilla si dilata quando siamo interessati alla persona con cui stiamo parlando o l'oggetto che stiamo guardando.
Diverse ricerche sono state anche condotte e si può anche condurre questo è piccolo esperimento prendere una taglia di allievo amico quando si parla con lui o lei di qualcosa di interessante e poi cambiare a tutto soggetto che è repulsivo per loro e poi si può trovare l'allievo improvvisamente contratto. Così, gli alunni hanno una voce significativa per quanto riguarda la comprensione del contatto visivo.
(Riferimento Slide Time: 27:53) In questa fotografia possiamo guardare due occhi in uno c'è un allievo constricato. Nell'altra c'è un allievo dilatato l'allievo constricato suggeriscono un annoso con ciò che accade intorno all'altra mano un allievo dilatato suggerisce interesse oltre che attrazione in questo video anche noi possiamo guardare ad alcuni aspetti importanti che sono correlati con la nostra comprensione del contatto visivo.
Uno dei primi segni di bugiarda nervosa è sfidante. Quindi, prestare molta attenzione. Stanno mescolando i piedi o giocando con i capelli o massaggiando con l'orologio o l'abbigliamento, tutti questi potrebbero essere potenziali segni di inganno. Ora i bugiardi tendono ad evitare il contatto visivo, ma sappiate che gli allievi dilatati possono anche essere un segno. Questi sono causati da una maggiore tensione e concentrazione tipicamente sperimentano quando alcuni ....
Così, oggi abbiamo discusso certe comprensioni di base del contatto visivo che continueremo questa discussione anche nel nostro prossimo modulo.
Grazie.